14
ottobre

GREY’S ANATOMY : LA TRAMA, GLI INTERPRETI, LE CURIOSITA’ e LE ANTICIPAZIONI SUI PROSSIMI EPISODI

Grey’s Anatomy @ Davide Maggio .it

In considerazione della nuova programmazione di Grey’s Anatomy che da questa settimana andrà in onda il giovedi in prima serata su Italia1 con due episodi inediti, abbiamo pensato di dedicare il post settimanale dei DM Serial Killers sulle serie tv proprio a questo amato telefilm. Se n’è occupata Francesca Donati.

Come si può leggere su Wikipedia, L’anatomia di Gray (in inglese Henry Gray’s Anatomy of the Human Body o anche Gray’s Anatomy com’è più comunemente nota) è un testo di anatomia largamente considerato un classico sull’anatomia umana. Il libro venne pubblicato la prima volta con il titolo Gray’s Anatomy: Descriptive and Surgical in Gran Bretagna nel 1858, e l’anno successivo negli Stati Uniti.

Ecco spiegato il titolo di questa straordinaria serie tv : non è altro che un gioco di parole tra il cognome della protagonista ed un famoso testo di anatomia, famoso sicuramente per gli “addetti ai lavori” ma non per tutti. Un’origine “aulica” che trova un riscontro soprattutto nella versione inglese che si caratterizza per la particolare scelta del linguaggio rendendo Grey’s Anatomy un telefilm molto curato che “adepti” sono milioni in tutto il mondo.

  • LA LOCATION

Quali sono le location preferite per le serie tv? A parte Happy Days ambientato a Milwokee, baluardo della sana e prospera provincia americana, le location preferite per i telefilm made in USA restano New York, la California (in particolare L.A.e San Francisco), Miami e ultimamente Las Vegas. I protagonisti di Grey’s Anatomy, invece, vivono a Seattle, ben lontana sia dal sole della California che dall’atmosfera fashion/fusion di New York. I miei coetanei sapranno infatti che qui è nato il fenomeno della musica “grunge” non ispirato di sicuro dalle passeggiate in Central Park o dallo shopping sulla Rodeo Drive. Seattle è una città piovosa e riflessiva : quale miglior location per una serie in cui i protagonisti si trovano impelagati in complicate situazioni personali e lavorative? Salvo qualche capatina al pub, sono sempre al lavoro al Seattle Grace.

  • LA TRAMA

Meredith Grey (Ellen Pompeo) è la protagonista ed è una specializzanda in chirurgia come i suoi amici Izzie, Cristina, George e Alex. Si porta dietro un pesante fardello, quello di avere per madre un famoso chirurgo. Questo “fardello” non fa che accrescere le sue insicurezze, non solo per quanto riguarda la sua professione ma anche per quel che riguarda la sfera privata. Il rapporto madre/figlia è sempre stato caratterizzato dalla mancanza di comunicazione, ora è quanto mai irrecuperabile dato che la madre di Meredith è ricoverata, malata di Alzheimer, in una clinica specialistica. Meredith ha un grande amore, il dott. Derek Sheperd o Mc Dreamy o Dr Stranamore… purtroppo la storia non è semplice… I due si conoscono la sera prima dell’inizio della specializzazione di Meredith al Seattle Grace senza sapere di essere l’uno il superiore dell’altra. Dopo una notte di passione, iniziano una relazione che sembra felice fino a che la moglie di Derek (si, la moglie!), affascinante chirurgo neonatale, non si trasferisce da New York. I rapporti tra i due erano naufragati dopo che lei lo aveva tradito con il miglior amico di lui, il Dr Sloan o McSteamy o Dr Bollore che non tarderà ad arrivare al Seattle Grace portando di nuovo scompiglio, non solo tra i due Sheperd.

Gli altri specializzandi non sono da meno in quanto a problemi di cuore e non. Insieme daranno vita a situazioni molto spesso al limite del surreale, sotto la direzione del loro superiore, la Dr Bailey che si dimostrerà spesso molto comprensiva di fronte ai loro “guai”, nonostante l’inquietante soprannome : The Nazy.

Il capo di tutti è il Dr Richard Webber, in questa ultima serie alle prese, anche lui, con problemi personali. Ha un occhio di riguardo per Meredith, dato che un tempo è stato amante di sua madre e quest’ultima, nonostante la devastante malattia, lo ritiene ancora il suo più grande amore.

Nella terza serie, attualmente in onda, ci saranno molti colpi di scena al punto che la quarta serie dovrebbe rappresentare un punto di svolta nel telefilm. I vistosi cambiamenti del cast saranno solo uno degli aspetti di questo cambiamento.

  • IL MC-VOCABOLARIO

Scopri il Mc-Vocabolario, le anticipazioni, tutti i personaggi e le curiosità di Grey’s Anatomy :




12
ottobre

MEDIASET : LE NUOVE FRONTIERE DEL BISCIONE

Mediaset Digitale Terrestre @ Davide Maggio .it

Se tutto sembra tacere (o quasi) sui canali generalisti del Biscione, altrettanto non può dirsi per i cosiddetti nuovi media.

In quel di Cologno Monzese pare sia in atto una vera e propria rivoluzione che vede nella digitalizzazione la chiave di lettura dei prossimi, ricchi progetti di casa Mediaset.

Una rivoluzione che toccherà il DTT (Digitale Terrestre), il DVB-H (televisione su dispositivi portatili), internet e potrebbe addirittura sfociare nella creazione di una vera e propria IPTV (televisione via internet come la TV di Fastweb o Alice Home TV per intenderci) che potrebbe comportare, per trovare realizzazione, l’ingresso di Mediaset anche nel settore della telefonia.  

L’interesse di Mediaset verso queste nuove piattaforme, daltronde, risulta già evidente ai più attenti osservatori che avranno avuto modo di constatare l’arricchimento dei contenuti del portale Mediaset.it e l’attenzione in qualunque programma, promo o spot pubblicitario che sia, richiamata verso i siti web delle relative produzioni.

Ma la prima vera novità dovrebbe arrivare tra dicembre e gennaio quando sul digitale terrestre debuteranno 5 nuovi canali.

Un progetto che rafforzerà notevolmente l’offerta di contenuti di Mediaset e che dovrebbe comportare notevoli investivementi per l’azienda.

Caratteristica principale dovrebbe essere l’assenza completa di produzioni specifiche. I canali in questione, in sostanza, si baseranno sull’acquisto dei diritti di prodotti che verranno dunque “importati” e, ovviamente, trasmessi.

La mente corre subito, com’è naturale che sia, alle serie tv oltreoceano. In effetti uno dei canali in questione dovrebbe avere ad oggetto serie tv tutte al femminile. Ma la serialità dovrebbe essere solo un’aspetto, sebbene il principale, della nuova offerta.

Alcuni di questi canali rientreranno nell’offerta Mediaset Premium, altri, invece, saranno assolutamente gratuiti.

Alcuni dovrebbero essere destinati ad un target specifico, altri dovrebbero essere più ”generalisti”.

Solo per alcuni è, inoltre, prevista  la versione “+1″ ovvero lo stesso canale “ritardato” di un’ora.

Il progetto di cui parliamo potrebbe, successivamente, approdare ad un’altra piattaforma ma per il momento è senz’altro prematuro fare ipotesi, congetture o anticipazioni di sorta.

Tenetevi pronti comunque perchè si dice che sia in preparazione un’efficace e corposa campagna promozionale.


11
ottobre

AMARCORD : RICORDANDO PAOLA TOVAGLIA

Amarcord Paola Tovaglia @ Davide Maggio .it

La televisione amplifica e distorce tutto ciò che propone. Talvolta in maniera metodica, altre volte in modo del tutto casuale. E non si limita a fare questo. Perchè qualche volta cancella. Elimina ciò che è ritenuto inutile o che non serve più senza farci troppo caso, nella speranza che anche il pubblico si adegui.

Può succedere così che un personaggio molto amato si perda nel tempo. Anche se questo stesso personaggio è rimasto nella memoria del grande pubblico. Incredibilmente.

Questo potrebbe essere il caso di tanti addetti ai lavori che la televisione hanno contribuito a fondarla. E’ invece la storia di un personaggio che l’ha fortemente caratterizzata, divertendo, intrattenendo, entrando infine nel cuore della gente.

Il nome di questo personaggio forse non dirà nulla a molti di voi. Se però i blog hanno una funzione è proprio quella di riportare alla luce questo genere di storie. Come quella di Paola Tovaglia, per l’appunto.

Conduttrice, cantante, doppiatrice e molto altro ancora, Paola ci ha tenuto a lungo compagnia grazie alla sua voce e alle sue performance, per poi spegnersi a causa di un male incurabile, pochi giorni prima del suo ventinovesimo compleanno.

Nata a Milano il 9 aprile del 1965, fin dalla più tenera età Paola ha dimostrato un certo interesse per la recitazione e per tutto ciò che era intrattenimento. Questo l’ha portata ad impegnarsi in questo senso, attraverso corsi di recitazione e mimo presso l’Accademia dei Filodrammatici di Milano.

Nel 1986, desiderosa di entrare nel mondo dello spettacolo si è sottoposta ad un provivo che le ha permesso di iniziare la sua carriera di doppiatrice. Era sua la voce di Grinta, interpretato da Giordano Garramone, nel telefilm Love Me Licia.

Da qui in poi la carriera di Paola ha preso il volo. L’attrice è stata infatti arruolata nei telefilm Licia Dolce Licia e Balliamo e Cantiamo con Licia nel ruolo della maestra.

A bussare alla sua porta è arrivato poi Ciao Ciao, programma di intrattenimento per bambini, in onda su Rete 4. Paola ne è diventata la conduttrice nel 1989, affiancata naturalmente dal pupazzo Four.

Continua a leggere l’Amarcord su Paola Tovaglia e guarda il video della sigla di Ciao Ciao :





11
ottobre

LE INTERVISTE DI DM : LORENZO PATANE’

Lorenzo Patanè @ Davide Maggio .it

Siamo andati virtualmente sul set di Tempesta d’Amore a Monaco di Baviera per fare qualche domanda al nuovo protagonista della soap tedesca che sta riscuotendo un notevole successo anche nel nostro paese.

Nato a Catania, da anni vive e lavora in Germania dove ha portato con sè tutta la sua italianità.

Felice della sua popolarità acquisita nel suo paese, Lorenzo Patanè ha fatto quattro chiacchiere con DM e ha scelto di prender parte alla TVina Commedia.

Eccolo tutto per Voi in attesa di una sorpresa che ha promesso ai lettori di questo blog nei prossimi giorni.

  • Caro Lorenzo, iniziamo con una domanda a bruciapelo. Cosa ci fa e soprattutto cosa fa in Germania Lorenzo Patanè?

Sono italianissimo ma scelte lavorative dei miei genitori mi hanno portato in Germania, paese in cui lavoro, vivo e cerco di mangiare bene.

  • Proprio a proposito di mangiar bene, sembra che il cibo sia una vera e propria passione.

Si, ritengo la cucina siciliana la migliore del mondo e questa passione ha portato me e mia mamma ad aprire un negozietto di prelibatezze culinarie a Stoccarda in cui vanno letteralmente a ruba i prodotti biologici di Marco Columbro.

  • Nonostante la lontananza, in Italia sei diventato in pochissimo tempo un vero divo grazie a Tempesta d’Amore . Ti saresti aspettato mai un riscontro del genere nel tuo paese?

Mai. Sono molto concentrato nel mio lavoro e molto spesso non mi rendo conto di ciò che accade intorno e della popolarità a cui può portare l’essere il protagonista di un soap opera così amata.

  • In Italia si sta aprendo la storia che ti incoronerà protagonista maschile di Tempesta D’Amore. Come è stato lavorare senza Gregory B. Waldis e Henriette Richter-Röhl (Alexander e Laura Saalfeld) con i quali sei molto amico? Ed è stato difficile raccoglierne il testimone?

Fortunatamente no. Il team e tutto l’ambiente lavorativo sono favolosi e mi hanno aiutato a superare ogni difficoltà.

  • Inutile negare che parte del tuo successo sia dovuto all’aspetto. Piaci molto alle donne ma sei anche un’icona gay. Come vivi quest’ultimo aspetto della tua popolarità?

Come io adoro guardare la gente che mi circonda e mi piace leggere biografie di personaggi che ritengo interessanti, mi fa piacere che la gente sia interessata a me e, perchè no, anche al mio aspetto. Vi assicuro però che se mi vedessero dopo una serata sballata o dopo 13 ore di lavoro magari cambierebbero idea, ne sono sicuro.

  • Nonostante tu viva da molto tempo in Germania non hai perso abitudini tutte italiane. Cos’è rimasto in te dell’Italia e che cosa invece ti ha regalato la Germania?

Di sicuro la gioia di vivere, l’umiltà e la passione per le cose semplici sono qualità tipiche italiane ma la disciplina, la serietà e il sapersi sacrificare per il lavoro sono doti tedesche. Quando ho iniziato a lavorare in Germania mi sono in un certo senso autodisciplinato soprattutto in relazione alla puntualità. Non voglio più sentire certe cose sul conto degli italiani.

  • Prima di entrare nel cast di Tempesta D’amore, hai sostenuto il provino per ottenere la parte di Dino nella soap Rai Sottocasa (ispirata al soap tedesca Marienhof). Visto e considerato lo scarso successo che ha avuto la soap sei contento che sia andata così?

Contentissimo

  • A proposito di progetti italiani, si vociferava di una tua partecipazione a Vivere. Purtroppo la soap è stata chiusa nei giorni scorsi. Possiamo svelare se si trattava di una bufala oppure la tua partecipazione era probabile?

Il tutto è iniziato per scherzo. Poi sembrava che qualcosa potesse realmente concretizzarsi ma è andata a finire così.

  • Altri progetti futuri nel belpaese?

Sarò in Italia dopo la fine delle registrazioni di Tempesta d’Amore e mi aspettano un paio di provini nel nostro paese.

  • In Italia tutti ti acclamano e hai addirittura un fans club a te dedicato. Secondo te a che cosa è dovuto il tuo successo presso il nostro pubblico?

Prendo sul serio il mio lavoro e cerco di trasmettere i valori di una persona difficile e divertente ma allo stesso tempo sempre sincera. Magari sono anche bravo ma la verità è che con il ruolo che interpreto tutti avrebbero potuto fare una buona figura.
E’ come una squadra di fuoriclasse. Se la sai mettere in campo e motivarla, ti saprà dare un sacco di soddisfazioni.

  • Ti sei mai innamorato sul set?

Succede spesso. Le donne con cui lavoro, per il ruolo che devono interpretare, sono “donne dei desideri”. Molto carine, sempre ben truccate e curatissime. Alla fine trascorri più tempo con loro che con la tua donna. Quando torni a casa, però, ti lavi la faccia e ti rendi conto che era una specie di innamoramento surreale dovuto alla confusione tra fiction e realtà. Un’eventuale storia d’amore con una mia partner sul lavoro sarebbe difficile per il lavoro stesso.

  • E la tua vita sentimentale come va? Le tua fans fremono…

Sono single da 5/6 mesi. Il momento più brutto, però, fortunatamente è passato.

  • Rivela il nome di un attore/attrice italiano che stimi profondamente ed uno/una che proprio non sopporti.

In realtà non riesco a rispondere alla seconda parte della domanda perché vivendo in Germania non riesco ad avere una conoscenza così ampia del settore relativamente all’Italia. Posso dirti che mi piace tantissimo Roberto Benigni e che adoro Vincenzo Salemme.
La commedia è infatti la mia passione. Anzi… VINCENZO CHIAMAMI PERCHE’ GLI INCASSI SARANNO INCREDIBILI!

  • Per concludere, Lorenzo Patanè vuole tornare a vivere e lavorare in Italia?

Certo. Lavorativamente non ho problemi a spostarmi. Ritengo di appartenere ad un’Europa unita e i confini non sono un problema. Ma il desiderio di una bella casetta in Sicilia con arancini e cannoli a volontà è forte. Le radici non le puoi mai dimenticare.


10
ottobre

DR. HOUSE SU CANALE5 : LA FELICITA’ DI TIRABOSCHI?

Dr. House / Luca Tiraboschi @ Davide Maggio .it

Probabilmente Antonio Ricci non aveva tutti i torti.

Quando lo scorso settembre, durante la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di Striscia la Notizia, il patron del ventennale TG satirico ironizzava sulle mire “ammiragliesche” di Luca Tiraboschi forse non si sbagliava.

A ben guardare, infatti, il direttore della rete giovane di Italia1 oltre a gestire una rete “in salute” non perderebbe occasione di “mettere in difficoltà” i capisaldi della programmazione di Canale5.

L’obiettivo sarebbe, in pratica, quello di dar prova di sè con la realizzazione di prodotti che superano le medie di rete ed essere chiamato, conseguentemente, alla Direzione dell’ammiraglia del Biscione onde evitare inopportune controprogrammazioni interne.

La domanda che un lettore mi ha posto questo pomeriggio mi ha spinto a scrivere questo post.

Mi si chiedeva come mai Luca Tiraboschi non si fosse lamentato, quanto meno pubblicamente, del trasloco di Dr. House che, come saprete, dal 17 ottobre prossimo occuperà il prime time del mercoledi di Canale5 abbandonando quello di Italia1.

Ebbene, a prescindere dal fastidioso ma obbligato equilibrio che deve necessariamente venirsi a creare tra le reti del Gruppo e che rappresenta per lo meno all’esterno la ratio del trasloco, nutro serie perplessità sul fatto che il direttore di Italia1 possa essersela presa a male per lo spostamento.

Quale testimonianza più forte e palese potrebbe esserci per la bravura e i successi di Luca Tiraboschi se non la promozione a Canale5 di un prodotto di Italia1? Probabilmente nessuna.

C’è un però! Non capisco, infatti, come mai questo spostamento avvenga proprio ora.

E’, infatti, sotto gli occhi di tutti che la debolissima programmazione del mercoledi sera di Canale5 ha dato, in primis, il via libera al “successo” dell’Isola dei Famosi e in secondo luogo ha fatto si che la controprogrammazione fosse messa in atto proprio da Italia1 con la sua serata DOC.

Perchè dunque non si è deciso da subito di promuovere Dr. House alla prima serata di Canale5 senza aspettare 3 settimane di “ISOLAmento”?

Mi vengono due dubbi, contrapposti tra loro.

Mi chiedo, da una parte, se questa questa situazione non sia stata preordinata per far si che il trasloco esaltasse in maniera ancor più amplificata i successi della rete giovane di Mediaset (alias Tiraboschi) tanto da rappresentare l’unica ancora di salvezza per il mercoledi di Canale5; dall’altra, invece, mi viene il dubbio che si sia realmente tentata una controprogrammazione con un mercoledi cinematografico proprio per evitare l’esaltazione di cui al ”dubbio precedente”, salvo poi ricorrere ugualmente alle cure del Dr. House per questioni di necessità (scarsi ascolti del film del mercoledi).

E’ chiaro che nel primo caso una situazione del genere sarebbe manifestazione di una volontà ben precisa di far fare il salto di qualità (rectius di rete) al Direttore Tiraboschi mentre nel secondo caso, il ricorso in extremis al medico più famoso della tv, testimonierebbe proprio l’esatto contrario

Insomma, Donelli deve preoccuparsi o no?

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...




8
ottobre

ASCOLTI TV : ANALISI DELLA SETTIMANA n. 40

Dati Auditel Settimana n. 40/2007 @ Davide Maggio .it 

“…Cari amici vicini e lontani” ben trovati dal vostro moSHAREino. Puntuali dopo sette giorni precisi, siamo arrivati al terzo post dedicato ai commenti sugli ascolti tv della settimana appena trascorsa : la n. 40 del 2007.

Da questa settimana ci saranno due novità.

La prima è che vi indicheremo per ognuna delle sfide di cui ci occupiamo il DATO MEDIO degli ascolti della settimana del programma indicato calcolato, naturalmente, sulla base dei risultati giornalieri delle trasmissioni che andremo a considerare (a meno che non si tratti di un programma settimanale per il quale il problema non si pone). Anche l’indicazione del punteggio, dunque, non avrà ad oggetto i dati di ogni puntata ma il RISULTATO SETTIMANALE.

La seconda novità riguarda i dati di cui ci occuperemo per la sfida della fascia preserale.

Analizzeremo, infatti, soltanto gli ascolti della fascia pre-tg, ovvero di quella porzione di trasmissione che va dalle anticipazioni dei titoli del telegiornale sino alla conclusione del programma. Parliamo in sostanza degli ultimi dieci minuti di trasmissione (8 per l’Eredità e 12 per Chi Vuol Essere Milionario).

Mentre per il programma di Carlo Conti i dati degli ultimi 8 minuti vengono scorporati dall’ascolto generale e sono identificati ai fini dei dati Auditel come “L’Eredità” rappresentando un dato autonomo, per il quiz di Gerry Scotti viene scorporata la prima parte (quella con gli ascolti più bassi) e gli ultimi 12 minuti rientrano in quello che, sempre ai fini della rilevazione dei dati, è “Chi Vuol Essere Milionario”. Per Canale5, in pratica, questi dati non vengono pubblicati autonomamente. Noi li andremo ad indicare. Vi chiederete il perchè di questa scelta.
Ebbene, l’importanza di questi minuti è fondamentale. Si riesce, infatti, a quantificare il traino per i TG delle ammiraglie RAI e Mediaset.

Potrete ovviamente conoscere giornalmente tutti i dati, così come vengono pubblicati da Auditel, cliccando sull’immagine “Ascolti TV” nella barra laterale del blog (sono pubblicati in tempo reale).

  • Iniziamo proprio dalla fascia PRESERALE.
Eredità VS Chi Vuol Essere Milionario @ Davide Maggio .it

Analizzando i relativi alla settimana appena trascorsa, la differenza tra i due programmi è davvero risicata. La media degli ultimi minuti di programma de L’Eredità da lunedi 1 a sabato 6 ottobre, è stata del 27,71% di share contro il 25,55% di Chi Vuol Essere Milionario. Da segnalare che nella giornata di lunedì 1° ottobre la differenza è stata ancora più sottile : Raiuno ha ottenuto il 27,63% contro il 27,28% di Canale 5. Quindi chi dà per morto il programma dello zio Gerry dovrebbe, in realtà, analizzare approfonditamente i dati Auditel.

Per gli estimatori di 1 Contro 100, ho analizzato il duello del quiz di Amadeus con L’Eredità nella settimana dal 17 al 22 settembre 2007 utilizzando gli stessi parametri appena citati. Ne è venuto fuori che, nell’ultima settimana di programmazione, Amadeus ha ottenuto una media, in fascia pre-tg, del 22,51% contro il 30,61% di Conti. Confrontando questi dati con quelli della settimana appena trascorsa notiamo uno spostamento di circa tre punti di share a beneficio di Scotti.

Da segnalare l’ultima puntata del quiz di Amadeus che negli ultimi minuti ha totalizzato il 19,79% contro il 30,46% di Carlo Conti… un risultato che testimonia chiaramente le difficoltà di 1 Contro 100.

Guastasfida di questa fascia di ascolto è sicuramente il day-time dell’Isola dei Famosi che ha una media del 10% circa e ha ottenuto nella puntata in onda sabato il rusultato record del 12,54%!

  • ACCESS PRIME TIME

Affari Tuoi VS Striscia la Notizia @ Davide Maggio .it

Dal preserale passiamo all’access prime time andando ad analizzare la media degli ascolti ottenuti durante tutta la scorsa settimana dai nostri competitor. Vince, grazie anche alla coppia super amata Greggio-Iacchetti, Striscia la Notizia con il 27,94% di share. Affari Tuoi deve accontentarsi del  24,97% : un risultato di tutto rispetto ma inferiore rispetto alle scorse edizioni. Che sia necessario un cambio di conduttore? Da segnalare, fuori sfida, il gioco a quiz Prendere O Lasciare di Enrico Papi che ha ottenuto una media dell’8,23%, risultato positivo se paragonato ai quiz che lo hanno preceduto. E’ chiaramente evidente che i punti di share ottenuti da Italia 1 disturbano principalmente  Raiuno che, nella medesima fascia, ha lo stesso target di pubblico.

Continua a vedere i risultati delle sfide televisive :


6
ottobre

MOMENTI DA (NON) DIMENTICARE : SONIA CASSIANI VS POWERI ILLUSI

MCS logo @ Davide Maggio.it

Questa settimana, per i Momenti da (NON) Dimenticare ci occupiamo di un personaggio che per molto tempo è stato parcheggiato sulle poltrone di quello che un tempo era il salotto televisivo più prestigioso d’Italia.

La protagonista è l’eccentrica e spesso sboccata Sonia Cassiani e la cornice è quella del Maurizio Costanzo Show, programma in cui ne ha combinate di cotte e di crude.

Prima di lasciarVi al video, Vi ricordo che qualora ricordiate dei Momenti da (NON) Dimenticare e vogliate rivederli nei nostri appuntamenti del sabato, potete commentare questo post con i Vostri suggerimenti e fornendo qualche dettaglio dello “spezzone” desiderato. Stesso discorso vale per chi voglia contribuire direttamente con l’invio di un video.

Tornando all’oggetto di questo post, ecco cosa accadde il 22 gennaio 1993 quando Costanzo chiese a Vincenzo Ricotta, leader del movimento dei Poweri Illusi, se volesse arruolare nel gruppo anche la Cassiani.

Leggi il commento di uno degli autori di Operazione Five. Commento n.5


6
ottobre

PLUS BELLE LA VIE SU RETE4 e “CIAK SI GIRA” PER INCANTESIMO 10

Plus Belle La Vie @ Davide Maggio .it

Non avrei mai pensato di dover parlare così tanto di soap in queste pagine.

Viste, però, l’ingente presenza nei palinsesti nostrani e le travagliate vicende delle ultime settimane, non si può trascurare quella buona fetta di pubblico di aficionados.

Come saprete, si è risolta nel migliore dei modi la questione relativa ad Incantesimo 10. Dopo uno stop iniziale per il primo ciak della decima serie, la produzione e gli artisti torneranno regolarmente al lavoro il 23 ottobre per girare le nuove puntate.

Ho pensato di far felici alcuni lettori del blog che seguono la soap, “festeggiando” la lieta notizia con una bella intervista ad uno dei protagonisti. Rimanete sintonizzati e scoprirete di chi si tratta!

Un’altra novità arriva sul fronte Mediaset.

Ricordate la famosa soap Plus Belle La Vie che generò confusione nei giorni precedenti il lancio di 5 Stelle?

Ebbene, la soap che avrebbe dovuto andare inizialmente in onda al posto di 5 Stelle è stata ugualmente comprata da Mediaset e si dice che sia stata trovata una collocazione.

Si, l’ennesima soap sulle reti del Biscione.

Questa volta, però, a “farne le spese” dovrebbe essere la rete “giusta”. Ad ospitarla non sarà Canale5 ma Rete4, emittente su cui dovrebbe andare in onda dai primi di dicembre quando saranno terminate le repliche di Saint Tropez, altra soap della rete.

Anche in questo caso si tratta di un’esperimento. Sono state infatti acquistate poco più di 40 puntate e solo qualora il prodotto dovesse riscuotere un buon successo potrebbe approdare ad altri lidi.

Al termine delle prime puntate per così dire sperimentali, per il momento è prevista la messa in onda dei nuovi episodi della nuova serie di Saint Tropez che sono già da adesso belli, pronti e doppiati.


Davide Maggio consiglia...

Ascolti TV: i debutti della stagione 2020/2021 confrontati con quelli dell’anno precedente

DavideMaggio.it ha deciso di monitorare tutti i debutti della stagione tv in corso (2020/2021) confrontandoli con quelli dell’anno precedente. Nessuno, d’altronde, può prescindere dagli ascolti. Ecco chi sale e

Palinsesti Rai 2, autunno 2021

La Rai ha definito i palinsesti autunnali per la stagione tv 2021/2022. Non mancano le novità, a cominciare da Rai 2, guidata per il secondo anno consecutivo da Ludovico Di

Giortì, 10 momenti cult: dal ‘rapimento’ di Giulia De Lellis alla voce del sess0 di Gemma Galgani

Dal goliardico rapimento di Giulia De Lellis alle mirabolanti gesta di Gemma Galgani nelle vesti di pizzaiola. Dalla “voce del sesso” sfoderata dalla dama di Uomini e Donne Over

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi