20
marzo

STA PUNTATA DE “LE IENE” NON S’HA DA FARE!

Le Iene (Ilary Blasi con Luca e Paolo) @ Davide Maggio .it

Domani sarebbe dovuta andare in onda la consueta puntata settimanale de Le Iene.

Ma Luca Tiraboschi ha detto NO. Il motivo? Lo si può leggere in una nota dell’ANSA.

 
Ho visionato i servizi della puntata, spiega Tiraboschi, all’interno ci sono 2 inchieste, lunghe, scabrose e cariche di dettagli che giudico troppo estreme per essere trasmesse nella serata di Venerdi’ Santo.

[via ansa]

Si sarebbero dovute trasmettere due inchieste sul sesso : una dedicata alle peripezie di una aspirante attrice russa alle prese con alcuni casting abbastanza singolari e un’altra, invece, avente ad oggetto le vicende di un infermiera ceca che ha lasciato la propria professione per intraprenderne un’altra, la più vecchia del mondo, in un locale (il Big Mama) in cui i clienti possono far sesso gratis a patto di farsi riprendere dalle telecamere che renderanno fruibili i contenuti ai navigatori della rete. Ulteriori dettagli, potete trovarli qui.

I servizi dei quali parliamo verranno comunque trasmessi venerdi 28 marzo.

Domani, al posto dello show di Ilary Blasi, Luca e Paolo dovrebbe essere trasmesso il film Le Crociate di Ridley Scott.

Ma Voi, se foste stati nel direttore di Italia1, cosa avreste fatto?

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...



20
marzo

MAURO PETRARCA, CANTAUTORE MACABRO E CREPUSCOLARE. DA XFACTOR A DAVIDEMAGGIO.IT

Mauro Petrarca @ Davide Maggio .it

Oggi, su DM

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


19
marzo

IL BIVIO APPRODA IN PRIMA SERATA

Il Bivio (Enrico Ruggieri) @ Davide Maggio .it

Il Bivio torna su Italia1 per la terza volta ma cambia la propria collocazione in palinsesto e approda alla prima serata.

Una promozione meritata per Enrico Ruggeri che nonostante le insolite vesti di conduttore televisivo è riuscito a dar vita ad un talk show che si presenta diverso dai tanti altri presenti nella nostra televisione e offre al telespettatore validi spunti di riflessione in merito a situazioni assolutamente discutibili.

Ogni puntata (ne sono previste 8) racconterà una storia di vita caratterizzata da un bivio che ha portato il protagonista, ospite in studio, a fare una scelta radicale intraprendendo, per così dire, una nuova vita.

E questo percorso verrà ricostruito in maniera singolare. Tramite lo strumento della docu-fiction, infatti, verrà ricostruita la vita reale del protagonista così come è stata vissuta e, al tempo stesso, ci si preoccuperà di ricostruire (sempre tramite un filmato) anche la vita che il protagonista avrebbe potuto vivere se avesse scelto di inboccare l’altra parte del bivio. Una vita non vissuta che giustifica il claim de Il Bivio : ”Cosa Sarebbe Successo Se…”, una sorta di sliding doors televisivo all’italiana. 

Ma si farà di più. Il protagonista potrà scegliere di farsi sottoporre ad ipnosi regressiva dai dottori Marco Chisotti e Antonello Musso. Questo procedimento consente di riportare il paziente a ricordare e a rivivere dei momenti particolari della sua vita che in un certo modo continuano a influenzare la vita attuale della persona in questione. Si percorrono a ritroso tutti i ricordi della vita della persona sotto esame per trovare il punto in cui la memoria individua un trauma o comunque un ricordo doloroso. Trauma o ricordo doloroso che ha portato, evidentemente, il progragonista della storia ad un bivio.

Ruolo fondamentale verrà, infine, ricoperto dall’uomo del futuro che rappresenterà l’ultimo gradino di questa ricostruzione. L’Uomo del Futuro offrirà, infatti, al protagonista della storia la possibilità di cambiar vita una seconda volta. Pochi secondi di tempo per avere un‘altra chance perchè, per dirla con una canzone di Ruggeri (“Quante vite Avrei Voluto”), “c’è sempre un’altra vita possibile nella vita“.

L’appuntamento con la prima puntata è per giovedi 10 aprile alle 21 su Italia1.

Come al solito, ci lasciamo con i “titoli di coda” del programma. Per guardarli,





18
marzo

AMADEUS, STO CAVALLO ASPETTA A TE!

Amadeus @ Davide Maggio .it

«Mi do all’ippica! (sorride). Magari decido che è arrivato il momento di dedicarmi completamente alla mia passione: i cavalli. Mi compro il terzo così mia figlia smette di lamentarsi che uso sempre il suo. Per ora, ne abbiamo due: uno è di Alice, l’altro di Giovanna (Civitillo, la compagna), manca il mio».

E’ stata questa la singolare risposta che Amadeus ha dato a Laura Rio, giornalista de Il Giornale, parlando di un eventuale insuccesso di Canta e Vinci.

Un’intervista in cui Amadeus parla con assoluta sincerità delle scelte degli ultimi anni, caratterizzate da un attegiamento probabilmente  presuntuoso che non l’ha premiato nell’esperienza preserale dell’ammiraglia del Biscione. Scelte che l’hanno trasformato da aspirante Re del quiz a sfortunato Re del… Flop!

Una mancanza di continuità con il quiz di RaiUno che lo vedeva giornalmente battere l’eterno antagonista Scotti, al quale negli ultimi mesi è toccato porre rimedio agli scarsi successi del collega, appena giunto “in casa Sua”.

Risultati in controtendenza che non sono mancati neanche con il nuovo quiz musicale di Italia1, quanto meno nella prima puntata.

Risultati in base ai quali forse è opportuno che Amedeo inizi a rispolverare sella e frustino!

Un 8,09% con poco più di 2 milioni di ascoltatori, share non propriamente in linea con gli obiettivi di rete ma che, onestamente, risulta ingiusto.

Ho più volte criticato il conduttore ravennate che non si è mai distinto, quanto meno ai miei occhi, per essere un “animale da palcoscenico” e lo ha fatto ancor di meno con le deludenti prestazioni in 1 Contro 100; ma c’è da dire che ultimamente ci sono scelte dirigenziali poco comprensibili e ancor meno condivisibili che hanno come conseguenza quella di salvare un programma a scapito di un’altro.

La collocazione domenicale di Canta e Vinci di sicuro non aiuta nè il conduttore nè il programma a portare a casa i risultati che, in questo caso, sembrerebbero meritati e probabilmente necessari per aiutare un artista in difficoltà. Ma forse ciò che manca è proprio la voglia di risollevare dalle “ceneri” lo “scosso” Amadeus. Già ai tempi di 1 Contro 100, sembrava che non corresse buon sangue.

Chissà, però, che il cavallo di cui parlava Amadeus non fosse quello di Viale Mazzini. Non è un mistero, infatti, che questa estate si vociferava di una proposta della TV di Stato per il conduttore di Canta e Vinci.

D’altro canto, visto che Facchinetti conduce XFactor, Amadeus potrebbe benissimo condurre Sanremo!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


18
marzo

MARA MAIONCHI SHOW. LO SPETTACOLO… CONTINUA!

Noi l’abbiamo adottata e Mara Maionchi continua a non deluderci. Dalla puntata di X-Factor di ieri sera…

 Non perdete il primo Best Of Mara Maionchi. Lo trovate in questo post.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





17
marzo

FIFTY FIFTY, CASTING APERTI PER IL NUOVO PRESERALE DI CANALE5!

Fifty Fifty (50 e 50) @ Davide Maggio .it

Avevo dato conto di una numero zero di questo nuovo preserale in questo post.

E a quanto pare Fifty Fifty sta per arrivare sui teleschermi di Canale5.

Da poche ore è attivo un numero di telefono per candidarsi a partecipare ai casting del programma.

Si cercano, ovviamente, coppie!

Volete provarci? Chiamate lo 02 37 05 77 11.


16
marzo

X-FACTOR IL MARTEDI. MARA MAIONCHI TUTTA LA VITA!

Mara Maionchi @ Davide Maggio .it

Domani, per l’ultima volta, X-Factor andrà in onda al lunedi.

La settimana successiva, invece, si dovrebbe passare al martedi.

Il cambio di programmazione annunciato dal direttore di rete, Antonio Marano, c’è dunque stato.

La prima di una serie di modifiche che probabilmente sarebbero opportune per risollevare il programma dal destino, triste, al quale sembra condannato dopo l’esordio scarsissimo della prima puntata.

Destino annunciato ma forse ingiusto, anche se indubbiamente cercato.

Nonostante i talent show musicali non abbiano mai sortito il giusto appeal sul pubblico nostrano, c’è da dire che le scelte effettuate non hanno contribuito a riscattare questo genere televisivo. 

Volente o nolente, infatti, la bocciatura del pubblico nei confronti della musica in tv arriva puntuale e se proprio si voleva tentare, per l’ennesima volta, un’esperimento del genere si sarebbe dovuta prestare maggiore attenzione ad alcuni dettagli che, al contrario, sono stati sottovalutati!

Basterebbe poco, in realtà, per salvare il salvabile.

Inizierei con un necessario cambio di conduzione e metterei sul palco la Mona Nazionale che avrebbe dovuto evitare sin da principio di “scaricare” la responsabilità del programma su Dj Francesco, sua proiezione fantasmatica, come lo definisce Aldo Grasso.

Epurata la giuria dall’ossessione estetica venturiana, proporrei un trio più qualificato facendo prendere il posto della Ventura a un più discograficamente valido ma al tempo stesso ”discutibile” Cristiano Malgioglio, diventato croce e delizia della seconda rete di Mamma Rai.

Non perdere il video con il “The Best of Mara Maionchi” :


14
marzo

ANTEPRIMA DM : UN VENERDI’… A META’! ARRIVA IL TANDEM CESARONI/UN CICLONE IN FAMIGLIA

Cesaroni, Un Ciclone in Famiglia @ Davide Maggio .it

Da aprile il venerdi di Canale5 potrebbe vedere un piccolo ma significativo cambiamento.

Visto lo straordinario successo riscosso dalla Famiglia Cesaroni, in quel di Cologno avrebbero pensato bene di prolungare la messa in onda del telefilm diventato ormai un cult della nostra televisione.

In che modo? Semplice.

Si dice che gli ultimi 8 episodi anzichè occupare 4 serate potrebbero essere trasmessi singolarmente, con un unico episodio a serata per 8 settimane, dalle 21.10 alle 22.10 circa.

Al posto del secondo episodio de I Cesaroni, arriverebbero le restanti puntate della terza stagione (o le prime della quarta, che dir si voglia) di Un Ciclone in Famiglia alle quali verrebbe applicata la stessa “politica”. Non 4 serate da 100′, come originariamente previsto, ma 8 da 50′.

Le ragioni del “nuovo venerdi” sono facili da intuire. La rete continuerebbe a beneficiare della serie tv da record per 4 ulteriori settimane e fornirebbe un traino notevole a Un Ciclone in Famiglia, decisamente meno fortunata.   

A prescindere da valutazioni commerciali e da altre relative al tornaconto in termini di ascolti , il “tandem” del quale abbiamo appena parlato non può che essere visto con favore per le stesse considerazioni fatte sulla domenica di Canale5 che vede in prima file Dr. House e Il Senso della Vita.

Inizialmente previsto per il 4 aprile, il VENERDI A META’, come l’abbiamo definito, dovrebbe arrivare il 18 aprile andando, dunque, a modificare la divisione originariamente prevista e riportata in questo post tra I Cesaroni e Un Ciclone in Famiglia. Nel frattempo, infatti, è stata trasmessa un’altra puntata dei Cesaroni : venerdi 4 (la prima era stata già “computata”). Venerdi 11 I Cesaroni non andranno in onda per dare la linea alla politica con Matrix. Ospiti Walter Veltroni e Silvio Berlusconi. Una serata a metà ”Cesaroni – Ciclone” è attualmente prevista anche giovedi 17.  


Davide Maggio consiglia...

Ascolti TV: i debutti della stagione 2020/2021 confrontati con quelli dell’anno precedente

DavideMaggio.it ha deciso di monitorare tutti i debutti della stagione tv in corso (2020/2021) confrontandoli con quelli dell’anno precedente. Nessuno, d’altronde, può prescindere dagli ascolti. Ecco chi sale e

Palinsesti Rai 2, autunno 2021

La Rai ha definito i palinsesti autunnali per la stagione tv 2021/2022. Non mancano le novità, a cominciare da Rai 2, guidata per il secondo anno consecutivo da Ludovico Di

Giortì, 10 momenti cult: dal ‘rapimento’ di Giulia De Lellis alla voce del sess0 di Gemma Galgani

Dal goliardico rapimento di Giulia De Lellis alle mirabolanti gesta di Gemma Galgani nelle vesti di pizzaiola. Dalla “voce del sesso” sfoderata dalla dama di Uomini e Donne Over

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi