18
maggio

LA “MOSSA” DELLA LAURITO : DA ARBORE AL SATELLITE

Marisa Laurito @ Davide Maggio .it

Avreste mai immaginato di rivedere Marisa Laurito alla guida di un varietà in prima serata e, per di più, nel prime time del sabato sera?

Il “miracolo catodico” arriva direttamente dall’offerta Sky con Pasta, love e fantasia su Alice al canale 416. Novanta minuti di buona cucina, divertimento e tanti ospiti da intrattenere in compagnia di un collaboratore storico, nonché altro desaparecido del piccolo schermo, come Andy Luotto.

Naturalmente sono lontani i tempi ed i contesti all’interno dei quali la rassicurante Marisa, emulando la storica mossa di Ninì Tirabusciò, animava trasmissioni di un certo spessore sulle reti RAI. Come non ricordare Quelli della notte, Fantastico 8 e quella Domenica in 1988/89 che le permise addirittura di vincere un telegatto come personaggio femminile dell’anno incorniciato dall’inattesa partecipazione, in qualità di cantante, al Festival di Sanremo con il brano “Il babà è una cosa seria”. Meno proficuo il successivo trasloco a Mediaset dove, all’apice della popolarità, le venne affidato uno dei fiori all’occhiello del palinsesto di Canale5, Paperissima in coppia con Ezio Greggio. Risultati al di sotto delle aspettative a cui seguì un tonfo definitivo con l’imbarazzante Caro bebè che, almeno nelle più rosee intenzioni della vigilia, avrebbe dovuto rappresentare il ritorno in grande stile sulle reti della tv di Stato. Da allora soltanto partecipazioni, conduzioni minori, ospitate e qualche televendita. Fino ad un gradito ritorno sul satellite dove ogni sabato sera regala ricette, consigli di bon-ton con quella stessa verve che, da buona napoletana, ne ha caratterizzato il personaggio.

Ma la Laurito non sembra avere alcuna intenzione di fermarsi qui. Dopo la felice parentesi, relativamente recente, nella terza serata di Rai1 con Meno siamo e meglio stiamo, sono sempre più insistenti voci e indiscrezioni che vorrebbero la cinquantasettenne artista partenopea nuovamente nel clan di Arbore, all’interno di un programma ancora in fase di definizione ma che dovrebbe andare in onda, con ogni probabilità, già dalla prossima stagione televisiva. Ennesima costola, spin-off o rivisitazione del cult “Quelli della notte”? Intanto le trattative proseguono ma i più nostalgici o ammiratori possono gustarsi la burrosa Marisa anche in replica, di domenica a mezzogiorno, ore 13.30, sullo stesso canale di Sky.




17
maggio

JACKPOT, IL NUOVO GAME SHOW DI CANALE5. AD ACCOMPAGNARE PAPI, KARINA MICHELIN

Jackpot (Enrico Papi e Karina Michelin) @ Davide Maggio .it

di Paola Manciagli per Il Giornale

Si chiama Jackpot, è un nuovo format inedito per l’Italia e il debutto sarà tra due lunedì alle 18.50 su Canale 5.

Enrico Papi, lei lo sa che a condurlo rischia grosso?

«Sto lavorando sodo, spero di avere fortuna. E di portarne anche alla coppia che cercherà di guadagnare il montepremi. Non c’è un tetto, si possono vincere anche più di 500mila euro».

E come funziona, come al casinò?

«Per me è più divertente perché mischia caso, abilità e cultura generale. I due partecipanti, marito e moglie o anche solo amici, possono consultarsi, ma la risposta alla raffica di domande che farò dev’essere immediata, senza quei tempi morti che da spettatore mi annoiano. Più ci azzeccano, più soldi accumulano, ma devono stare molto attenti a non sbagliare».

Se no che succede?

«C’è in agguato un’altra coppia di concorrenti che potrebbe soppiantarli. Il clou si raggiunge davanti alla ruota con venticinque spicchi, simile alla roulette, perché dove si fermerà la palla, lì potrà scoccare la fortuna media, piccola, grandissima, oppure…».

Un’altra ruota targata Endemol, oltre a quella della Fortuna che ha ereditato da Mike Bongiorno.

«Si, questa è la mia grande occasione sull’ammiraglia Mediaset. In passato ho fatto Buona Domenica, Beato tra le donne e un altro preserale, L’imbroglione. Ma adesso ho le carte in regola, ho affinato la tecnica per presentare i game show».

Non sente la responsabilità di subentrare nel regno di Gerry Scotti?

Continua a leggere l’intervista :


16
maggio

FIFTY FIFTY? BOCCIATO!

Fifty Fifty @ Davide Maggio .it

C’è solo una domanda che sin dalla prima puntata di Fifty Fifty aleggia nella mente.

“A chi appartiene la straordinaria mente televisiva che ha previsto, in un programma di 70 minuti, 25 INTERMINABILI MINUTI di calma piatta?”

In verità, si dovrebbe dissertare su tutto il lungo iter che ha portato alla produzione del nuovo, ennesimo, deludente preserale di Canale5.

Se 50-50, infatti, aveva sulla carta tutti i numeri per poter aspirare a diventare l’erede di Chi Vuol Essere Milionario, sin dalla seconda puntata è stato fugato qualsiasi dubbio e il pubblico ha gradualmente iniziato ad allontanatarsi dal preserale di Gerry Scotti, preferendo a quest’ultimo quello di Carlo Conti, poco esaltante anch’esso, ma decisamente migliore dell’ennesimo format importato da Endemol Italia per la fascia oraria di cui parliamo.

Se nelle esperienze precedenti la colpa era da addebitare principalmente alla conduzione, questa volta è proprio il format sbagliato ad essere approdato sugli schermi di Canale5. Oltre alla struttura poco entusiasmante e per niente innovativa, il preserale in onda dallo scorso 21 aprile è palesemente inadatto a coprire uno slot di 70 minuti e risulta raccapricciante come lo staff che ha lavorato al programma abbia solamente ritenuto possibile che un rush finale, strutturato in siffatta maniera, potesse raccogliere consensi tra i telespettatori.

Com’è noto, il principale “problema” degli ultimi preserali, presentati al pubblico dall’ammiraglia del Biscione, risiede proprio nella mancanza di un gioco finale che crei quella suspence necessaria a tenere incollati al video i telespettatori con l’obiettivo di trainare il seguente telegiornale e far si che l’interesse cresca in maniera direttamente proporzionale al procedere della trasmissione.

E cosa si è pensato di fare, forti di questa consapevolezza?

Si è realizzato, si, un game show che si “esaurisce” in un’unica puntata (con relativo gioco finale) ma si è pensato “bene” di collocare il gioco finale alle 19.35 e riservare gli ultimi 25 minuti di trasmissione alla “scoperta” delle risposte esatte.

Complimenti a chi ha adattato il format, dunque!

Fortunatamente la programmazione prevista per Fifty Fifty è di sole 5 settimane e il prossimo 26 maggio è previsto il cambio della guardia.

A prendere il posto del quiz di Gerry Scotti troveremo Enrico Papi con il suo Jackpot, programma nel quale, stando a quanto si dice, vengono riposte grandi aspettative.

Un eventuale successo del game di Papi andrebbe a sconvolgere gli equilibri ai quali siamo abituati perchè non è escluso che qualora il pubblico premi il programma, questo possa tornare sui teleschermi già da settembre.

Ma i game show in arrivo da Cologno Monzese non sono finiti…





15
maggio

MA CHE MUSICA MAESTRO! LA CARRA’ TORNA IN RAI CON UN PROGRAMMA MUSICALE.

Raffaella Carrà (RaiTre) @ Davide Maggio .it

Pensavate di dover aspettare il sabato sera di RaiUno per avere notizie del ritorno in Rai di Raffaella Carrà?

Bene! Vi sbagliavate.

Si dice, infatti, che la nota showgirl si stia dedicando ad un nuovo progetto di RaiTre che si propone l’ambizioso obiettivo di avvicinare i ragazzi alla musica classica.

Un obiettivo che da una parte conferma l’attenzione della terza rete di Viale Mazzini nei confronti dei più giovani e dall’altra avrà l’onore di riportare sulla tv di Stato una delle icone del varietà nostrano.

Non in video, però.

Se in veste autorale, di consulente o di curatrice non è dato sapere ma l’unica certezza sembrerebbe riguardare la “non visibilità” dell’artista destinata a ricoprire, per l’occasione, vesti insolite.

Le registrazioni del programma dovrebbero prendere il via quest’estate presso il CPTV RAI di Torino.

A far da cornice la prestigiosa Orchestra Sinfonica Nazionale della Radio Televisione Italiana.


14
maggio

TELERATTI 2008 : I VINCITORI

TeleRatti 2008 - I Vincitori @ Davide Maggio .it

Fumata bianca! Habemus peius.

Ernesto Assante (Repubblica), Elmar Burchia (Corriere.it), Maurizio Caverzan (Il Giornale), Maria Giovanna Maglie (Il Giornale), Paolo Martini (La Stampa), Alessandra Menzani (Libero), Daniele Passanante (Libero.it), Mariano Sabatini (Metro, Italia Oggi, Eva Tremila) e Francesco Specchia (Libero, TgCom), ovvero la Giuria di Qualità dei TeleRatti 2008, hanno raggiunto un verdetto e questa mattina siamo in grado di comunicare i VINCITORI DEI TELERATTI 2008, il peggio della stagione televisiva 2007/2008.

I giurati d’eccezione, sulla base delle nominations scaturite dai voti degli internauti, che hanno espresso le proprie preferenze dallo scorso 14 aprile fino al 4 maggio, si sono così espressi :

TeleRatti 2008 - Peggior Programma dell’Anno - Buona Domenica @ Davide Maggio .it

Emittente : Canale5

Produzione : RTI

Conduzione : Paola Perego, Stefano Bettarini, Elisabetta Gregoraci, Sara Varone

TeleRatti 2008 - Peggior Personaggio dell’Anno - Elisabetta Gregoraci @ Davide Maggio .it

TeleRatti 2008 - Programma più Trash - Buona Domenica @ Davide Maggio .it

Emittente : Canale5

Produzione : RTI

Conduzione : Paola Perego, Stefano Bettarini, Elisabetta Gregoraci, Sara Varone.

TeleRatti 2008 - Flop dell’Anno - Uomo e Gentiluomo @ Davide Maggio .it

Emittente : RaiUno

Produzione : RaiUno in collaborazione con Ballandi Entertainment S.p.A.

Conduzione : Milly Carlucci

TeleRatti 2008 - Peggior Programma di Informazione e Approfondimento @ Davide Maggio .it

Emittente : RaiUno

Produzione : RaiUno

Conduzione : Michele Cucuzza

TeleRatti 2008 - Peggior Quiz/Game Show - 1 Contro 100 @ Davide Maggio .it

Emittente : Canale5

Produzione : RTI/Endemol Italia

Conduzione : Amadeus

TeleRatti 2008 - Peggior Programma di Intrattenimento - Gabbia di Matti @ Davide Maggio .it

Emittente : Canale5

Produzione : RTI

Conduzione : Pippo Franco, Leo Gullotta, Oreste Lionello, Aida Yespica e il gruppo del Bagaglino.

TeleRatti2008 - Programma più Fazioso - Anno Zero @ Davide Maggio .it

Emittente : RaiDue

Produzione : RaiDue

Conduzione : Michele Santoro con Beatrice Borromeo

TeleRatti 2008 - Programma più Noioso - Occhio alla Spesa @ Davide Maggio .it

Emittente : RaiUno

Produzione : RaiUno

Conduzione : Alessandro Di Pietro

TeleRatti 2008 - Programma C’ero ma non se n’è accorto Nessuno - Canta e Vinci @ Davide Maggio .it

Emittente : Italia1

Produzione : Triangle Production

Conduzione : Amadeus

TeleRatti 2008 - Peggior Fiction - La Figlia di Elisa, Ritorno a Rivombrosa @ Davide Maggio .it

Emittente : Canale5

Produzione : RTI/DAP Italy

TELERATTI SPECIALI

Si aggiudica il TELERATTO SPECIALE DI PIOMBOBuona Domenica” per essere stato il programma più votato dai navigatori della rete nelle 3 settimane disponibili per stilare le nominations.

Vince il TELERATTO SPECIALE DI FERRO de I Capitalisti il “TG4“, programma più votato dai radioascoltatori di Radio Capital.

Extra concorso, è stato assegnato anche un TELERATTO SPECIALE DI AMIANTO ad “Amici di Maria De Filippi” per essere stato, in più categorie, il quarto programma più votato e pur avendo superato per numero di voti altri programmi è riuscito a “farla franca” non entrando in nomination.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





13
maggio

A VOLTE RITORNANO. E’ IL TURNO DI “TINA LA VAMP”

Tina Cipollari @ Davide Maggio .it

A volte ritornano. E’ proprio il caso di scriverlo, annoverando sarcasticamente il titolo di un famoso film horror.

Questa volta però Stephen King c’entra poco ed il riferimento va ad uno dei personaggi apripista dell’inarrestabile ondata trash che, da un po’di anni a questa parte, hanno invaso i teleschermi.

Così, inaspettatamente, anche per “Tina la vamp”, al secolo Tina Cipollari, è arrivato il momento di tornare a sedere su quella poltrona che fino al 2004 le regalò un’improvvisa notorietà. Quella dello studio di Uomini e Donne accanto al tronista di turno ed all’immancabile pigmaliona, Maria De Filippi nel tradizionale pomeriggio di Canale5. La biondissima Cipollari, dopo un fugace trasloco in Rai dove era stata protagonista di una non certo indimenticabile partecipazione al reality show Il Ristorante condotto da Antonella Clerici e dopo aver tentato, invano, di riciclarsi come cantante con un brano ispirato alla vita di Marilyn Monroe (peraltro mai pubblicato) ha accettato l’invito della Sanguinaria.

In puntata Tina ha ampiamente dimostrato di non aver perso la verve che l’ha sempre contraddistinta, seppure con qualche chilo in più (con ogni probabilità dovuto alle tre gravidanze) e, ironizzando sul fatto di esser mancata dalla trasmissione soltanto una settimana, ha scherzosamente “licenziato in diretta” l’altra consigliera, l’acidissima Karina Kascella salutando i vecchi compagni d’avventura.

Un episodio isolato o una futura collaborazione quotidiana nella prossima stagione?

E’ quello che Maria ed il fidato staff della redazione del programma stanno decidendo in questi giorni. In attesa che “l’affare di Stato” prenda una svolta, è il caso di toccare ferro affinché nelle prossime puntate non si materializzino altri scheletri dal variegato armadio di “Uomini e donne”. Costantino docet.


13
maggio

FESTIVALBAR A LUCILLA AGOSTI E TEO MAMMUCARI. IN FORSE I TOKIO HOTEL

Festivalbar 2008 (Lucilla Agosti e Teo Mammucari) @ Davide Maggio .it

Dopo un tira e molla durato settimane, alla fine il Festivalbar, com’è noto, si terrà anche quest’anno.

Il programma in onda l’11 giugno e il 2 luglio su Italia1, per la consueta programmazione estiva, pare sia stato affidato all’inedita coppia formata da Lucilla Agosti e Teo Mammucari.

La rete diretta da Luca Tiraboschi ha dunque optato per la riproposizione della kermesse musicale che ha fatto storia negli anni passati ma che sembrava colpita da una sfortunata congiuntura che aveva visto precipitare negli ascolti la “creatura” di Vittorio Salvetti.

E paradossalmente quest’edizione “all’ultimo minuto” del Festivalbar propone una coppia decisamente “azzeccata” che si candida a riportare sul palco della manifestazione quel brio che ormai da tante, troppe edizioni è assente ingiustificato. Un’assenza che, punita dal drastico calo di ascolti, aveva visto alternarsi alla kermesse musicale conduttori non all’altezza della situazione e che facevano apparire il palco del Festivalbar come un trampolino di lancio.

Oltre alla conduzione, anche il cast non sarà inferiore alle annate scorse con protagonisti indiscussi della scena musicale italiana ed internazionale come Vasco Rossi, Jovanotti, Leona Lewis, Duffy. Troveranno spazio anche i vincitori della categoria giovani dell’ultimo Festival di San Remo, i Sonohra, e naturalmente non mancheranno all’appello dei veterani della manifestazione come Gianluca Grignani, Giorgia e Mario Venuti.

Il colpaccio della produzione, però,  potrebbe essere rappresentato dall’ingaggio dei Tokio Hotel, fenomeno rivelazione dell’ultimo anno che sembrerebbe, al momento, ancora in forse a causa dei recenti problemi di salute di uno dei componenti dell’acclamata band.


12
maggio

BAUDO SCALDA IL MOTORE PER “LE 1000 MIGLIA”

1000 Miglia (Pippo Baudo, Mariagrazia Cucinotta) @ Davide Maggio .it

E’ proprio il caso di dirlo. Pippo Baudo, rimasto orfano della sua creatura più cara, il Festival di Sanremo, scalda il motore con una serata-evento all’interno della quale potrebbe nascondersi l’embrione di uno dei progetti che lo vedranno protagonista nella prossima stagione televisiva.

E lo fa con uno show intitolato Le 1000 Miglia, incentrato appunto su una delle gare che ha fatto la storia dell’automobilismo e che quest’anno si ripresenta al pubblico con tante novità, senza tuttavia tralasciarne gli aspetti più tradizionali. Alla manifestazione prenderanno parte quasi quattrocento vetture originali costruite tra il 1927 e il 1957 per un valore complessivo stimato attorno ai 100 milioni di euro.

Grandi numeri, quindi, per grandi nomi del mondo dello spettacolo. Per questo Baudo, che è anche direttore artistico della kermesse, ha voluto accanto a sé una delle attrici di punta del cinema italiano, negli ultimi anni un po’ in sordina da quando s’è messa in testa di voler fare la produttrice ad ogni costo, Maria Grazia Cucinotta. L’inedita coppia delizierà i telespettatori con un gala celebrativo che ripercorrerà i tratti salienti della storia della gara con personaggi a tema ed ospiti musicali come Lucio Dalla e Mietta. La messa in onda coinciderà proprio con la fase conclusiva della gara alla quale parteciperanno attivamente anche alcuni VIP, o pseudo tali, tra cui le ‘Iene’ Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, Diego Della Valle, Patrizio Bertelli e Jean Alesi. Il programma verrà realizzato sabato prossimo, 17 maggio, presso lo studio 6 Dear di via Ettore Romagnoli.

Ma i progetti legati alla manifestazione automobilistica non finiscono qui e il fidato gruppo autorale del notissimo presentatore siciliano sarebbe già al lavoro per un varietà a lunga serialità che, come il fortunato “Novecento”, coniugherebbe storia ed intrattenimento, questa volta con l’aggiunta dell’accoppiata “musica e motori” con la metafora del senso della “1000miglia”: partecipare e vincere in nome della propria passione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


Davide Maggio consiglia...

Ascolti TV: i debutti della stagione 2020/2021 confrontati con quelli dell’anno precedente

DavideMaggio.it ha deciso di monitorare tutti i debutti della stagione tv in corso (2020/2021) confrontandoli con quelli dell’anno precedente. Nessuno, d’altronde, può prescindere dagli ascolti. Ecco chi sale e

Palinsesti Rai 2, autunno 2021

La Rai ha definito i palinsesti autunnali per la stagione tv 2021/2022. Non mancano le novità, a cominciare da Rai 2, guidata per il secondo anno consecutivo da Ludovico Di

Giortì, 10 momenti cult: dal ‘rapimento’ di Giulia De Lellis alla voce del sess0 di Gemma Galgani

Dal goliardico rapimento di Giulia De Lellis alle mirabolanti gesta di Gemma Galgani nelle vesti di pizzaiola. Dalla “voce del sesso” sfoderata dalla dama di Uomini e Donne Over

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi