25
giugno

1 CONTRO 100 : LE NOVITA’ IN ANTEPRIMA SU DM

1 Contro 100 @ Davide Maggio .it

Tra poche ore si registra una puntata tecnica in cui verranno testate le novità che riguarderanno un programma che questo blog ha preso particolarmente a cuore, 1 Contro 100.

Come annunciato qualche post fa, infatti, la scorsa settimana sono state interrotte le registrazioni per decidere alcune modifiche da apportare al quiz show in vista della concorrenza del nuovo preserale estivo di RaiUno (Reazione a Catena, che prenderà il via settimana prossima) e far conquistare al programma di Amadeus una fetta di share tale da garantire un sereno proseguimento sino alla naturale conclusione prevista per il prossimo dicembre.

Vediamo insieme (e come al solito in anteprima) i cambiamenti apportati al programma :

  1. il concorrente non potrà abbandonare il programma portando a casa il montepremi accumulato se non dopo aver abbattuto almeno la metà del muro;

  2. il ”prezzo” dei jolly non ammonterà più a 1000 Euro ma “costerà” il 20% del montepremi con la conseguenza di essere “acquistabile” anche con soli 50 Euro di vincita;

  3. sempre in relazione ai jolly, il 3° non consisterà più nel sapere quanti concorrenti del muro hanno risposto come il concorrente singolo ma vedrà l’eliminazione automatica di una risposta sbagliata.

  4. la quarta è, a mio parere, la modifica più importante. Assolutamente tecnica ma fondamentale. Come annunciato anche in questo caso da DM (nel post 1 Contro 100 : Gente che va e gente che viene) ci sarà una sostituzione. Parliamo della regia del programma che sarà affidata a Paolo Carcano che prende il posto di  Giuliano Forni.

Non è finita qui. Gli obiettivi di rete per il periodo estivo scenderanno dall’attuale 23% di share al 20,4%.

Le modifiche di cui abbiamo parlato saranno operative dalle prossime registrazioni del programma (attualmente previste per domani) e saranno riscontrabili in video dalla prossima settimana.

Ad Edmondo Conti e a tutto il Suo staff, il più grande In Bocca al Lupo!

AGGIORNAMENTO DEL 28 GIUGNO

Alcuni componenti del Muro che sta registrando questa settimana, mi segnalano che, purtroppo, le puntate registrate ieri con le modifiche che avevo annunciato in questo post sembra che non abbiano sortito l’effetto sperato.

Per questo motivo oggi si è fatto un passo indietro e si è tornati alla “vecchia versione”.

Le uniche modifiche mantenute riguarderebbero, oltre la regia, esclusivamente il 3° jolly.

Che le puntate di ieri si vadano a sommare alle ormai famose “puntate dell’infame” e saranno ”rimandate” a data da destinarsi?




23
giugno

MOMENTI DA (NON) DIMENTICARE : UN CONDUTTORE OLANDESE NON RIESCE A TRATTENERE LE RISATE

boemerang.jpg

Sabato… tempo di Momenti da (NON) Dimenticare!

Questa settimana, però, ci spostiamo in Olanda.

Per la precisione “andiamo a fare un salto” su KRO, emittente su cui va in onda “Boemerang“, un talkshow in cui s’affrontano temi d’attualità.

Ebbene, in una delle puntate del programma è successo l’irreparabile.

Si parlava di malasanità e a discuterne in studio, oltre al conduttore, c’era un uomo che per errore aveva subito un intervento chirurgico al posto di un altro.

E per errore è stato castrato! Con tutte le conseguenze del caso. Soprattutto sulla voce.

Il conduttore non è riuscito a trattenersi.

I momenti di maggiore ilarità ci sono stati quando si è parlato dei problemi sessuali della coppia (era presente in studio anche la fidanzata) e quando una persona del pubblico ha deciso di intervenire facendo sentire al conduttore la propria voce che era praticamente all’opposto di quella del povero ospite.

Ecco il video in lingua originale. Da NON perdere per nessun motivo!


21
giugno

AMARCORD, Che Fine Hanno Fatto…GLI INTERPRETI DEGLI SPOT?

Pubblicità @ Davide Maggio .it

Fin dal primo Amarcord abbiamo visto quanto il panorama televisivo degli anni 80, sia stato vario e soprattutto ricco di programmi e telefilm decisamente degni di nota, non solo per i loro contenuti ma anche per lo stile innovativo con il quale si presentavano. Ed anche la pubblicità non era da meno. Spot avvincenti, coloriti, dallo slogan accattivante che avevano come protagonisti personaggi fortemente caratterizzati. Dei veri e propri show che miravano a conquistare il grande pubblico, riuscendo nel loro intento.

Niente a che vedere con quanto avviene oggi. Gli spot negli anni 80 privilegiano un unico grande aspetto che può perfettamente raccontare la loro “epopea”: la creatività.

Erano sufficienti una piccola e semplice idea ed un buon estro artistico ed il gioco era fatto.

Tanti sono i personaggi che in quel periodo sono saliti alla ribalta proponendo dei piccoli tormentoni che ancora oggi non lasciano indifferente chi ha vissuto quel periodo. Attori improvvisati che oggi nella vita fanno tutt’alto ma anche future star.

Vediamo che fine hanno fatto alcuni di loro (I video sono disponibili nella seconda parte del post).

MATTEO DONDI –  KINDER

Matteo Dondi @ Davide Maggio .itMatteo Dondi @ Davide Maggio .it

Ha esordito a soli due anni, interpretando uno spot per la linea CasaGarden della Chicco. A sceglierlo era stato il maestro del cinema Pupi Avati. In seguito ha preso parte a ben 186 spot per Sidis, Perlana, Monopolino, Standa, Cluedo Junior, Maxibon e Ferrero. Ed è stato proprio lo spot del Kinder Fetta al Latte a renderlo celebre (“ma io ho fame” era la sua celebre battuta). A causa di un brutto incidente della madre, ha dovuto abbandonare l’attività a 12 anni. Oggi si occupa di musica, è batterista dei Desdinova e spera che questo possa diventare il suo lavoro. Ha 21 anni.

[ link : Blog di Matteo Dondi ]

LUCA LEVIS – MAGO GALBUSERA

Luca Levis (Mago Galbusera) @ Davide Maggio .itLuca Levis @ Davide Maggio .it

E’ stato il secondo interprete del Mago Galbusera. Il primo era un mimo che non ha avuto grande successo. Luca Levis è stato testimonial della Galbusera per cinque anni (1981/1986), nel corso dei quali è diventato un vero e proprio mito per grandi e piccini. Indimenticabile la sua parrucca, il frac giallo e i suoi pattini di fuoco. Nel 1986 è stato rimpiazzato, anche a causa del suo spirito libero che non gli ha facilitato i rapporti con le varie case di produzione. Oggi è pilota di linea nell’aviazione commerciale, è felicemente sposato e ha due bambini. E’ stato intervistato da LaPina nel corso della trasmissione che conduce su Radio DeeJay ed ha partecipato al programma Meteore ma la sua apparizione non è mai andata in onda dal momento che lui ha lasciato lo studio durante le registrazioni. Ha 47 anni.

SARA SACCHET – NUVENIA POCKET

Sara Sacchet @ Davide Maggio .itSara Sacchet @ Davide Maggio .it

Studentessa dell’ISEF e appassionata di paracadutismo, Sara Sacchet ha interpretato lo spot della Nuvenia (la ragazza che si buttava dall’aeroplano) in onda dal 1985. E’ stata scelta grazie ad un amico del suo attuale marito, Pio Geminiani, paracadutista che lavorava in ambito pubblicitario. Oggi è mamma e moglie felice ed insegna educazione fisica. Finiti lanci e competizioni, colleziona numerosi titoli : è giudice-arbitro internazionale ed è stata  Capo Giudice-Arbitro ai Mondiali di Paracadutismo, fa parte del Consiglio Direttivo della Federazione Italiana di Paracadutismo Sportivo (di cui suo marito è Vice Presidente) ed è il Delegato Italiano alla Federazione Aeronautica Internazionale. Anche lei come Luca Levis (che è amico e collega del marito) è stata invitata a Meteore ma ha rifiutato di partecipare. Ha 42 anni.

VINCENZO DE TOMA – PENNELLI CINGHIALE

Vincenzo De Toma @ Davide Maggio .it

Noto attore caratterista milanese, ha dato vita all’imbianchino che trasportava con una bicicletta (dotata di rotelle proprio per permettere il trasporto di un oggetto tanto ingombrante) un pennello enorme, bloccando così il traffico di Milano. Indimenticabile la sua gag con il vigile. L’attore ha partecipato a diversi film comici come Il Bisbetico Domato, Il ragazzo di Campagna, Lui è Peggio di Me e Yuppies 2, affiancando a questo la sua attività di attore teatrale. Ha concluso la sua carriera recitando in Ricky e Barabba. Si è spento nel 1999 all’età di 78 anni.

STEFANO ACCORSI – MAXIBON

Stefano Accorsi @ Davide Maggio .itStefano Accorsi @ Davide Maggio .it

Lo spot diretto da Daniele Lucchetti ha lanciato Stefano Accorsi, eleggendolo Mister MaxiBon. Il famoso slogan ‘du gust is mel che uan’ è diventato un tormentone e ha permesso a Stefano di farsi notare da registi e produttori. In precedenza aveva girato un film con Pupi Avati, Fratelli e Sorelle, vincendo un Premio come Miglior Attore Esordiente e aveva recitato Pirandello a teatro. In seguito ha presto parte ai film “Voci Notturne” e “Jack Frusciante è Uscito dal Gruppo”. A consacrarlo la pellicola “L’Ultimo Bacio”. E ancora ”Le Fate Ignoranti”, “La Stanza Del Figlio”, “Santa Maradona”, “Un viaggio chiamato amore” e l’acclamato “Romanzo Criminale”. Ha vinto un David di Donatello ed una Coppa Volpi. E’ stato legato a Giovanna Mezzogiorno ed oggi è il compagno di Letitia Casta, dalla quale ha avuto un figlio nel 2006. Ha due film in uscita nel 2008 e oggi ha 36 anni.

[Per alcune notizie si ringrazia spot80.it]





21
giugno

LA RUOTA DELLA FORTUNA : ENDEMOL ACQUISTA I DIRITTI PER L’ITALIA

La Ruota della Fortuna (The Wheel of Fortune, italian version) @ Davide Maggio .it

 ”The Wheel of Fortune” (La Ruota della Fortuna) è uno dei più famosi format televisivi del mondo e, in quanto a longevità, è secondo solo a “Price is Right” ovvero “Ok, il prezzo è Giusto”.

L’esordio ci fu nel 1975 sull’americana NBC ove va in onda ancora oggi, in edizione serale, ed è giunta alla sua 24^ edizione.

In Italia fece il suo debutto nel 1987 su Odeon TV (conduzione di Casti) dove andò in onda sino al 1989 quando passò a Canale5 per poi approdare a Rete4 nel 1996 sino alla chiusura definitiva (?) del 2003. 

Ebbene! Proprio mentre negli States si parla di un’edizione completamente restaurata e rinnovata che dovrebbe vedere la luce nella stagione 2011/2012, arriva una notizia che farà felici tutti coloro che, nel nostro paese, hanno nostalgia dei bei quiz di un tempo, molto semplici ma allo stesso tempo appasionanti.

I diritti per l’Italia sono stati acquistati da Endemol Italia che probabilmente farà, per questo motivo, venir meno la ragione per cui l’edizione italiana fu stoppata bruscamente nel dicembre di 4 anni fa.

Sembra, infatti, che i diritti costassero circa 4.000 euro a puntata. Troppo elevati per gli ascolti dell’epoca.

L’acquisto del copyright de La Ruota della Fortuna potrebbe, quindi, essere sintomatico di un possibile ritorno dello storico quiz di Mike Bongiorno sui teleschermi italiani.

Accanto alla rinnovata edizione americana di cui abbiamo parlato, sembra infatti che si stiano susseguendo, nel mondo, edizioni completamente rivisitate che riscuotono successi clamorosi registrando veri e propri boom d’ascolti. Due casi su tutti : l’edizione francese di TF1 (La Roue de la Fortune) e quella spagnola di Antena 3 (La Ruleta de la Suerte) ripartite entrambe nel 2006.

Un’edizione nuova di zecca anche in Italia incontrebbe il favore di molti.

In un periodo in cui si tenta di portare al successo nuovi costosissimi format, si tralasciano, a mio parere, delle piccole “miniere d’oro” che hanno fatto la storia della televisione e che, oltre ad essere rimaste attualissime, sono portatrici sane di gruppi sfegatati di fans che reclamano a gran voce un ritorno alla cara vecchia televisione di qualche anno fa.

La Ruota della Fortuna, pur non essendo l’unica, è una di queste.

Un esempio di buona televisione che “entrando in punta di piedi” nelle case degli Italiani è riuscita a monopolizzare per anni la tanto difficile fascia preserale.

Un programma che ha riscosso il meritato successo grazie alla conduzione del Re del Quiz ma anche e soprattutto ad uno staff autorale coi fiocchi che ha visto all’opera autori di grosso calibro come il compianto Illy Reale e il sempreverde Ludovico Peregrini, passato alla storia come il “Signor No” della televisione italiana. Persone degne d’essere chiamate “autori”.

E’ chiaro, però, che è necessario che la televisione si adegui al cambiamento dei tempi e il fatto d’aver lasciato la Ruota sempre uguale a se stessa ha portato, ahimè, ai risultati del 2003 che ne hanno sancito la chiusura.

Forse, adesso, è arrivato il momento di riprovarci!

AGGIORNAMENTO del 21 Giugno 2007, h. 12

TgCom parlando dei nuovi palinsesti, scrive :

Ancora nessuna collocazione (l’access prime time di Raiuno a gennaio o il preserale di Canale 5, sono due ipotesi) per La ruota della fortunta il format americano che Endemol Italia ha appena ricomprato.

Beh, un passaggio all’access prime time di RaiUno (attualmente occupato da Affari Tuoi/Soliti Ignori) sarebbe un sacrilegio!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


19
giugno

ISOLA DEI FAMOSI 2007 : I POSSIBILI NAUFRAGHI

Isola dei Famosi @ Davide Maggio .it

Leggo su Dagospia un elenco di 4 vip che andranno a comporre la rosa dei naufraghi della prossima edizione dell’Isola dei Famosi.

Se già l’anno scorso non avevamo avuto alcuna remora a chiamare il programma della Ventura, l’Isola dei quasi Famosi, quest’anno potremo gridarlo a gran voce.

Il cast sarà infatti composto da 6 naufraghi vip e 6 naufraghi “comuni” che si sono particolarmente distinti nel sociale.

Ebbene. Roberto Dagostino riporta 4 dei possibili concorrenti :

1. Azouz (strage di Erba)

2. Cicciolina (stragi di altro genere)

3. Federica Moro (ex Miss Italia)

4. Natalia Bush (valletta di Enrico Papi a Distraction).

Non Vi sembra che manchino due nomi?

Nonostante il sito citato parli del figlio di un politico molto noto, voci sempre più insistenti dicono che questi due nomi potrebbero essere quelli delle sorelle Lecciso. Loredana e Raffaella.

AGGIORNAMENTO del 20 Giugno h.17.50

Sembra che Magnolia abbia smentito la partecipazione di Azouz e Cicciolina “le cui candidature non rientrano nella linea editoriale del programma”.

Questo dovrebbe far pensare che ci siano buone probabilità di vedere Federica Moro e Natalia Bush in veste di naufraghe.

La smentita è arrivata dopo la pubblicazione dei nomi (riportati in questo post) fatta quest’oggi dal settimanale Chi.

E dell’anticipazione fatta da questo blog sulle sorelle Lecciso? Si aspettano smentite o conferme!





19
giugno

1 CONTRO 100 : GENTE CHE VA E GENTE CHE VIENE

Carlo Gorla @ Davide Maggio .itCarlo Gorla (nella foto) non è più il produttore esecutivo Mediaset di 1 Contro 100 già da alcuni giorni.

Si dice che sia passato all’altra parrocchia! L’altra parrocchia, relativamente al preserale di Canale5, è quella affidata alle cure di Sua Santità Fatma Ruffini.

L’ex produttore esecutivo, si starebbe occupando, però, di sit-com.

Il Suo posto è stato preso da Titta Cappa Bava.

Si dice che alla sostituzione di Carlo Gorla (dovuta ad un abbandono del tutto spontaneo) protrebbero presto farne seguito altre. Dovute ad abbandoni non proprio spontanei.

AGGIORNAMENTO del 20 Giugno h. 18

A conferma di una situazione non proprio rosea della quale avevo parlato addirittura il 15 maggio scorso in questo post, le registrazioni di 1 Contro 100 di ieri, 19 giugno, sono state sospese e quelle di oggi, 20 giugno, cancellate. Ulteriori aggiornamenti nei commenti.


19
giugno

LE INTERVISTE DI DM : FABIO CANINO

Fabio Canino @ Davide Maggio .it

Nato a Firenze il 15 agosto del 1963, nella sua carriera professionale ha spaziato dalla radio al cinema, dal teatro alla televisione.

Come si legge sul suo sito ufficiale, è caratterizzato da slanci creativi e da una grande teatralità sia nella vita privata che nel sociale.

L’ascendente in Sagittario gli conferisce estroversione ed eccentricità ed una spiccata attenzione verso le novità.

Tutte questo abbiamo potuto apprezzarlo nel programma che l’ha consacrato al grande pubblico : Cronache Marziane,  programma cult della seconda serata di Italia1 che in tanti, oggi, rimpiangono.

Questo e molto altro è Fabio Canino che ha deciso di prendere parte alla TVina Commedia.

Buona Lettura


Fabio Canino è un personaggio sicuramente poliedrico. Attore di cinema, televisione e teatro, regista, scrittore, conduttore televisivo e radiofonico. In quale di queste vesti Ti senti più a Tuo agio?

Non esiste una veste in cui mi sento più o meno a mio agio. La differenza per me la fa un progetto che mi può  far sentire a mio agio o meno. Di qualunque mezzo si tratti.

I più attenti ti ricordano nel cast della seconda serie di Macao. Esperienza non troppo fortunata per Te. Quali sono stati i motivi dell’insuccesso delle Tue performances?

Non lo ricordo come un insuccesso, anzi! Pensa che rimandai di un anno la mia partecipazione alle Iene proprio per stare in compagnia di Gianni Boncompagni. Il mio ruolo non era come quello degli altri, ovvero il comico, io dovevo assolutamente improvvisare, avevo campo libero, potevo dire tutto ciò che mi passava per  la testa e mi sono divertito come un matto.

Come abbiamo detto, prima del debutto in video , eri un autore, attore ma anche regista teatrale di discreto successo. Come è avvenuto il passaggio dal teatro impegnato (La Tempesta di Shakespeare) alla televisione disimpegnata?

Regista solo per Fiesta! Il passaggio è stato dettato dalla “poco professionale” noia. Volevo e voglio fare solo che cose che mi divertono e che credo di saper far meglio. Mi ricordo le prime tournèe, quelle serie…finito lo spettacolo magari in un piccolo paesino di provincia, con colleghi molto più grandi di me, mi sentivo morire, la mia vita non finisce nello spettacolo, ma anche in quello che viene prima e dopo!

La Tua consacrazione si deve a Cronache Marziane, programma divenuto un cult che in tanti oggi rimpiangono. CM doveva essere condotto da Platinette che sarebbe comparso in vesti maschili ma avrebbe rinunciato al programma perchè gli autori avevano in mente di dare un’impostazione troppo gay, ragion per cui Tu eri più adatto. Che ne pensi?

Guarda non è vero, Platinette fece il provino e la puntata zero come anche Enrico Papi e Davide Mengacci. La verità che alla fine risultai il più giusto al format, come in tutti i provini c’è chi viene preso e chi no.  Questa storia del programma “troppo gay” mi fa ridere perché, diciamo, che la veste l’ho data dopo che ero stato preso quindi, eventualmente, gay lo è diventato dopo.

C’è un personaggio televisivo che proprio non sopporti?

Uno in particolare no

Durante le interviste spesso Ti domandano perchè Cronache Marziane sia stato chiuso nonostante lo straordinario successo (tra l’altro era già pronta una terza edizione). Sembra che coloro che Ti abbiano fatto questa domanda non siano riusciti a strapparti una risposta (cfr. intervista a Matinée con Max Giusti). Posso provarci anche io?

Purtroppo non posso rispondere e non perché non voglio ma molto più semplicemente perché non lo so! Chi dice che avesse troppo successo un programma di Italiauno condotto da uno sconosciuto rubando pubblico e consensi alle reti più importanti del gruppo, chi  dice che fossi (gay) troppo libero di dire e fare quello che volevo, chi dice che costasse troppo, che ne so…

Da cosa è stata dettata la decisione di lasciare l’azienda che Ti ha portato agli onori delle cronache (non solo di quelle Marziane)?

Semplicemente che era scaduto il contratto e che non c’erano proposte per me in quel momento valide e anche la curiosità di girare il mondo (televisivo) dove venivo invitato.

L’anno scorso hai condotto Frankenstein e durante un’intervista hai dichiarato di aver chiesto di condurre un programma che fosse il più lontano possibile da Cronache Marziane? Perchè?

Perché dopo Cronache Marziane mi sono state offerte decine di brutte copie dello stesso programma, ma se uno cambia deve cambiare veramente e fare la cosa più diversa per far vedere che puoi fare anche dell’altro.

Sei stato direttore artistico di Friendly Versilia, hai lavorato a molti progetti legati a Raffaella Carrà, sei stato autore e conduttore di Gay Tv. Non credi che la tua immagine rischi di rappresentare tutti quei clichè da cui molti membri della comunità gay sembrano volersi allontanare?

Assolutamente no! quella di cui parli è solo una piccola parte del mio lavoro e poi se io vado in televisione, ospite di un talk show, vado a dire la mia a 360°. Non ho mai partecipato ad una trasmissione in quanto gay. Ma in quanto gay con testa pensante, scusa sai…

A proposito di “lontananza” da Cronache Marziane, l’aver condotto un programma come Votantonio è stato dettato dalla voglia di cambiare e di non essere etichettato come conduttore di programmi ben precisi destinati ad un altrettanto ben preciso pubblico?

La parola etichetta mi fa rabbrividire anche se parli di quella del vino, figuriamoci se parli di personalità. No, per me i cambiamenti sono fondamentali, mi piace provare, cambiare, sperimentare in prima persona anche per quanto riguarda la scelta di programmi tv. A volte va bene a volte no…that’s life!

In relazione a Votantonio, cos’è che l’ha reso uno dei flop più eclatanti del prime time della Rai? Se tornassi indietro rifaresti quest’esperienza o è un’esperienza da cancellare?

Certo che lo rifarei  a condizione di fare come volevo io e soprattutto non in regime di par condicio per poter utilizzare politici veri. E poi, sinceramente, ti confesso…un flop fa curriculum!!! Non avevo mai visto la mia foto su tutti i giornali accanto a quella della Ventura, di Funari, della De De Filippi. Di Amadeus, Bonolis…

ProiettandoTi, invece, nel futuro saresti disposto a tentare nuovamente la conduzione di un programma diverso da quelli in cui siamo abituati a vederti e che, probabilmente, non sarebbero gli stessi senza la tua conduzione?

Secondo te?…ma certo!

Qual è l’esperienza televisiva in qualità di conduttore che ricordi con più piacere?

Cronache Marziane

E il collega o membro dello staff di un programma con cui hai lavorato meglio?

Ho risposto Cronache Marziane proprio perché c’era un bellissimo rapporto proprio con tutti quanti

A proposito di staff, che fine ha fatto Bambola Ramona?

E’ tornata mora e, soprattutto, è tornata una “terza naturale” di seno…

Quale programma Fabio Canino vorrebbe condurre e in quale programma gli piacerebbe prestare le sue doti autorali?

Condurre e scrivere l’Angelus, mi piacerebbe molto!!

Giorni fa il direttore di un noto mensile mi diceva d’averti incontrato in aeroporto. Attendevi, come tutti gli altri, in fila il tuo taxi. Il successo non ha cambiato Fabio Canino?

Ci mancherebbe altro!!! Ma scusa perché i vip non fanno la fila per i taxi?…mi devo informare meglio….

Cosa guarda Fabio Canino in Tv?

Tutto o quasi

Andiamo controcorrente. In Italia c’è la cattiva abitudine di non chiedere nulla della vita sentimentale di una persona che si dichiara omosessuale. Come se fosse un disonore. Per questo la domanda nasce spontanea. Fabio Canino è fidanzato? E se provassimo a svelare il nome?

Adoro questa cattiva abitudine…guarda non mi sentirai mai parlare della mia vita (vera) privata e chiaramente non perché sono gay ma proprio perché come diceva Raz Degan…quelli sono fatti miei!

Quando Ti rivedremo in tv?

Presto…

Grazie per aver partecipato alla TVina Commedia.


18
giugno

GERRY SCOTTI NUOVO PRESIDENTE DI R101

Gerry Scotti @ Davide Maggio .itGerry Scotti è stato l’uomo dei miracoli della stagione televisiva appena conclusa.

Uomo dei Miracoli per due ragioni fondamentali alle quali se ne aggiungono tante altre minori :

  • 1. essere riuscito, viste le cattivissime premesse di Formula Segreta prima e Fattore C poi, a ridare dignità al preserale di Canale5 riuscendo a fare un’ottima concorrenza all’imbattibile Eredità di Carlo Conti;

  • 2. aver totalizzato con La Corrida risultati da record. Risultati assenti da tempo dal prime time del sabato sera delle tv generaliste che hanno stracciato vergognosamente uno di quei programmi che, nelle intenzioni, doveva essere destinato a rimanere nella memoria ma che si è rivelato uno flop più eclatanti della storia della Rai, Apocalypse Show.

La sovraesposizione mediatica, dunque, negativa nella maggior parte dei casi, sembra invece aver rafforzato ancor di più la posizione del conduttore di Miradolo Terme.

Tutti questi successi, uniti alla letterale adorazione del pubblico italiano, hanno di fatto reso Gerry Scotti l’uomo di punta dell’azienda di Cologno Monzese.

E questi successi sono da premiare…

Ed il premio è arrivato.

Gerry Scotti è stato infatti nominato Presidente di R101 l’emittente radiofonica di Mondadori della quale era già vice Presidente da oltre un anno.

Presumo che i premi, in presenza di risultati come quelli di quest’anno, non si fermeranno alla radio.

Lunga vita a Gerry!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


Davide Maggio consiglia...

Sanremo 2021: tutto quello che c’è da sapere sul Festival

E’ un Sanremo diverso dagli altri, senza pubblico all’Ariston, senza ospiti stranieri, con distanziamento sociale e mascherine. Ma è pur sempre il Festival di Sanremo 2021 (70+1), andrà in

Sanremo 2021: il regolamento del Festival

I 26 Big in gara al Festival di Sanremo 2021 potranno contare sul televoto solo nella serata finale. Lo prevede il regolamento della kermesse, che nella lunga marcia d’avvicinamento alla

Giortì, 10 momenti cult: dal ‘rapimento’ di Giulia De Lellis alla voce del sess0 di Gemma Galgani

Dal goliardico rapimento di Giulia De Lellis alle mirabolanti gesta di Gemma Galgani nelle vesti di pizzaiola. Dalla “voce del sesso” sfoderata dalla dama di Uomini e Donne Over

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi