22
agosto

SURVIVOR RAZZISTA?

Suvivor Cook Island @ Davide Maggio .it

Non e’ ancora iniziata, ma la nuova edizione di Survivor è già al centro di numerose polemiche.

La produzione, infatti, sembra stia decidendo di separare i 20 concorrenti in 4 tribù.

A dire il vero, questa divisione rappresenta un motivo ricorrente per l’edizione americana del reality show. La scorsa edizione, infatti, Survivor Panama ha visto i partecipanti divisi ugualmente in 4 gruppi : Uomini Giovani, Uomini Vecchi, Donne Giovani e Donne Vecchie. Una distinzione, insomma, in base al sesso e all’età.

Questa volta, però, in Survivor Cook Islands la divisione dei concorrenti sarà per razze.

Secondo voci non confermate, infatti, i Survivor dovrebbero formare queste 4 tribù : Bianchi, Neri, Ispanici e Asiatici. 

Il programma partirà il 14 settembre prossimo su CBS. Si attende, però, con ansia la puntata del 23 agosto di The Early Show, programma in cui dovrebbero essere svelati il cast del reality e, si spera, i dettagli questa nuova separazione, a detta di qualcuno, dal sapore tipicamente razziale.

[Segnalato su Libero.it, Davide ringrazia]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,




22
agosto

TOM & JERRY CENSURATI

Tom & Jerry smoking @ Davide Maggio .it

Amici… non è uno scheVzo…

L’Ofcom (Office of Communications) ovvero l’ente britannico che vigila sui programmi radiotelevisivi ha disposto, ieri, una vera e propria censura nei confronti di uno dei cartoons annoverabili tra i cult di intere generazioni, Tom & Jerry.

La protesta è stata sollevata da un telespettatore che ha trovato diseducative due puntate del famoso cartone animato.

La cosa che lascia perplessi è che si tratta di episodi risalenti nientepopodimenoche al 1949 e al 1950 in cui le bionde facevano bella mostra di sè tra le labbra di Tom e del suo storico rivale.

La censura “accordata” dalla Turner (titolare dei diritti) andrà dunque a cancellare queste “scene di ordinaria follia” che, ree di far passare per normale una bella boccata di fumo, metterebbero a rischio la salute dei bambini.

A quanto pare, dunque, questo papà così premuroso l’ha avuta vinta.

Gli consiglio, tuttavia, di stare attento.

Se, infatti, il rischio di una salute cagionevole per i Suoi ragazzi sembra sventato, non credo che altrettanto possa dirsi della Sua.

Non sono forse ugualmente diseducative e pericolose scene storiche del telefilm in cui i nostri simpatici amici :

  • si divertivano a marcare, simpaticamente, a caldo, con un ferro da stiro, il viso di qualcuno intento a sentire l’inebriante profumo di un fiore?

  • giocavano allegramente a fare la staffetta con bastoncini di dinamite con degli sconosciuti?

  • provavano piacere a provocare tori con oggetti rossi?

  • scioglievano sadicamente veleno nel bicchiere di qualche ignaro bevitore?

  • mangiavano gustosamente cibo per comuni animali domestici?

  • sistemavano disinvoltamente per tutta la casa trappole per orsi?

  • si tiravano la coda l’un l’altro per poi ritrovarsi col sedere sul fuoco?

Attento papà! Fumare una sigaretta, è molto meno nocivo!

P.S.: apprendo con stupore che in uno tra i blog “televisivi” ritenuti più illustri, si paragona l’Ofcom (britannico) al Moige (italiano). Bene! A prescindere dalla settorialità del secondo che si occupa esclusivamente dei minori anche in relazione alle programmazioni delle tv italiane, c’è da dire che l’Ofcom è un ufficio governativo con poteri ben precisi inerenti la comunicazione; il Moige (Movimento Italiano Genitori), invece, è semplicemente una onlus che altro non fa, tra le altre cose, che monitorare “i palinsesti televisivi per un’ azione di controllo ed analisi della programmazione destinata ai minori” (con eventuali segnalazioni a chi di competenza). L’Ofcom potrebbe, tutt’al più e solo per alcuni aspetti, essere paragonato al Comitato Tv e Minori del Ministero delle Comunicazioni.


22
agosto

UN REALITY… DIVERSO : L’UOMO PER ME!

di Francesca Donati per davidemaggio.it


L'uomo per me (reality show) @ Davide Maggio .it

Dal 29 Agosto, alle 22.45, su FoxLife verrà trasmesso un nuovo reality, made in USA, dove certo non manca la fantasia per questo genere di intrattenimento.

Parliamo di Playing It Straight la cui versione italiana si chiamerà “L’uomo per me”. Dai brevi spot andati in onda, si capisce facilmente l’obiettivo del gioco : una ragazza dovrà scegliere il proprio boyfriend da un gruppo di 14 ragazzi. Qual è la novità? Di questi pretendenti  la metà è gay.

La ”cacciatrice” dovrà star bene attenta a scegliere il compagno tra gli etero; qualora fosse così brava, dividerebbe con il prescelto l’ingente somma del premio finale, qualora scegliesse un concorrente gay, sarebbe quest’ultimo a beccarsi il jackpot.

Gaydar mascotte Playing it Straight @ Davide Maggio .itImmagino già le lotte dei concorrenti che faranno di tutto per dar prova alla ragazza di essere il partner perfetto; mi viene in mente il film In&Out, in cui il protagonista si sforzava di non ballare sulle note di “I will survive” perchè questo avrebbe tradito inequivocabilmente la propria omosessualità. 

La cosa divertente è che il tutto è ambientato in una specie di ranch, sarà un sottile riferimento al recente film Brokeback Mountain?

E che dire di GayDar, il simpatico Chihuahua, mascotte del programma?

Un plauso, comunque, agli ideatori di questi format. Siamo partiti dal “Grande Fratello”, sei-sette anni fa, ed oggi abbiamo reality per tutti i gusti e per tutte le necessità. Non solo intrattenimento ma anche utilità sociale: pensiamo al reality in cui vince chi perde più peso, ma anche a Extreme Makeover, in cui non solo si risolvono problemi meramente estetici, ma anche problemi fisici più gravi. Insomma la scienza più all’avanguardia viene messa a disposizione di coloro che non hanno mezzi economici con l’unica richiesta: fare della propria esperienza uno show. Certo, ci sono mille aspetti negativi, ma cerchiamo di non fare i soliti snob e vediamo gli aspetti positivi. Ad esempio, la versione italiana de “L’uomo per me” potrebbe essere un modo per trattare un tema che da noi è sempre un pò nascosto, con un consiglio per l’eventuale concorrente: chiedi ai tuoi pretenderti di cantarti una canzone della Carrà, se uno è gay, difficile che si tiri indietro!

[Segnalato su libero.it, Davide ringrazia]





20
agosto

SO TUTTO DI TE

Un piccolo Off Topic ogni tanto non guasta!

Ho scoperto da alcune settimane qualcosa che, a mio parere, mette a rischio la privacy degli intestatari di un’utenza di telefonia fissa e ho pensato di condividere questa scoperta con il piccolo genietto della rete, Salvatore Aranzulla, con il quale ho scritto questo post!

Buona Lettura


Il Provvedimento del Garante della Privacy del 15/7/04 non permette più di risalire, partendo da un numero di telefono, al suo intestatario. In altre parole, fino a qualche anno fa, collegandosi ad un sito come PagineBianche.it e inserendo un numero di telefono, era possibile conoscerne l’intestatario.

Oggi questo non è più possibile, a meno che il titolare di un’utenza telefonica non dia preventivamente il proprio consenso alla cosiddetta ricerca inversa.

Davide Maggio ha scoperto un piccolo bug in alcuni sistemi di altrettanti operatori telefonici che consente di ottenere i dati sull’intestatario , pur in mancanza di un esplicito consenso da parte dell’interessato.

Questa “stranezza” si riscontra nei moduli di registrazione per attivare un abbonamento ADSL su di una linea telefonica.

Per attivare un abbonamento ADSL, infatti, la prima cosa che qualunque operatore fa è quella di far inserire all’utente il proprio numero di telefono per verificare la copertura ADSL.

Se il numero di telefono inserito è coperto dall’ADSL, si può proseguire e fare l’abbonamento. Per perfezionarlo occorre procedere con l’inserimento dei dati dell’intestatario della linea. Ecco che arriva il bello!!! Magicamente alcuni tra i più grandi operatori inseriscono automaticamente questi dati nel modulo di registrazione, basandosi sui database di Telecom Italia.

Gli operatori forniscono quindi informazioni sulla linea telefonica anche a chi, di quella linea su cui si richiede l’attivazione del servizio, non ne è il legittimo intestatario.

Oltre al nome e cognome dell’intestatario, è possibile leggere altri dati, fra cui il codice fiscale dell’abbonato.

Considerando che gli unici controlli fatti dagli operatori telefonici al servizio clienti, nella maggior parte dei casi, sono l’intestatario della linea telefonica ed il codice fiscale, un malintenzionato potrebbe, tranquillamente operare sulla linea telefonica modificandone anche le condizioni contrattuali, per esempio.

L’unico requisito per avere informazioni su di un numero telefonico è quello che tale numero di telefono sia coperto dall’ADSL.

In verità, è possibile facilmente eludere il check-in iniziale, che verifica che il numero sia coperto dalle connessioni ADSL, ed avere informazioni su qualsiasi numero.

La cosa più pericolosa è però un’altra: tutto ciò è possibile anche qualora la linea sia un’utenza riservata. Per intenderci, quelle linee per le quali è oscurato il numero chiamante nelle telefonate in uscita e i cui dati non compaiono nemmeno negli elenchi telefonici.

Su tali numerazioni non è possibile ottenere alcuna informazione nemmeno utilizzando Paginebianche.it. Al contrario, usando i moduli di registrazione dell’ADSL tutte le informazioni dell’intestatario appaiono come per incanto!

Fra i tanti operatori che permettono questa “chicca”, è possibile segnalare Fastweb*

Provare per credere!  Inserite il vostro numero e procedete all’attivazione del servizio (mi raccomando non completatela se non siete interessati): vi verranno mostrati i dati sulla vostra linea.

[Questo articolo è stato scritto a quattro mani, con la collaborazione di Salvatore Aranzulla. La ripubblicazione è consentita, citando i due autori Davide Maggio e Salvatore Aranzulla]

* : con Fastweb il modulo per la verifica della copertura non è relativo solo all’ADSL ma, in generale, ai servizi Fastweb (Voce, Internet, Tv). Il risultato su citato è riscontrabile per linee telefoniche coperte dall’ADSL di FastWeb).


19
agosto

THE BEST OF THE WEEK

The Best of the Week @ Davide Maggio .it

Questa settimana è stata densa di notizie, in molti casi orgogliosamente fornite prima dei più importanti media italiani.

Ecco un piccolo riassunto, qualora non siate riusciti a rimanere aggiornati :

Una critica al nanopublishing

Sophia Loren incoronata in Gran Bretagna la donna “naturalmente” più bella del mondo

Singolare iniziativa a Los Angeles. Cinema all’aperto ogni sabato…al cimitero!

Iniziata la 5 giorni di lavori socialmente utili di Boy George, spazzino a New York

  • La storia infinita tra Kate Moss e Pete Doherty :

Prima si mormora di un nuovo matrimonio

poi

Il cantante maledetto viene arrestato di nuovo 

Nuovo presunto scoop del The Sun sul Principe Harry 

La Brenda di Beverly Hills conduttrice di uno show sui generiis

Carmen Di Pietro e il Suo passato canoro

Si mormora che a Hollywood non sia più richiesta Katie Holmes per colpa del compagno

Il giovane attore de Il Sesto Senso rischia la galera

Le sfortunate vicende sentimentali della protagonista de Il Diario di Bridget Jones sembra che la perseguitino anche nella vita reale

In arrivo su Sky Vivo un nuovo reality per…dimagrire!

Buon Week End a tutti.

Enjoy!!!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes





18
agosto

A PUBLIC AFFAIR…tutto cinese!

Sti due ragazzi cinesi sono fenomenali.

Sul loro blog ne combinano di tutti i colori. Stavolta non ho resistito e ho deciso di dare un assaggio anche a Voi delle loro performances.

Nel video che sottopongo al Vostro insindacabile giudizio, interpretano, in un playback fa vo lo so, A Public Affair di Jessica Simpson.

Il loro “nome d’arte” è The Dormitory Boys. Su YouTube trovate una bella videografia.


18
agosto

THE BIGGEST LOSER

The Biggest Loser @ Davide Maggio .it

Il 21 agosto alle 22 su SkyVivo debutta THE BIGGEST LOSER, un reality americano trasmesso dalla NBC e giunto già alla Sua terza edizione.

L’obiettivo del reality è far perdere peso a 6 donne e 6 uomini “leggermente” in sovrappeso.

Il meccanismo è semplicissimo : chi perde meno peso durante la settimana abbandona il reality!

A quanto pare la versione italiana sarà leggermente meno ambiziosa.

Durante le selezioni, infatti, la produzione ha richiesto, per i casting, persone con giusto qualche chilo in più.

OverSize d’Italia unitevi… il reality sembra faccia miracoli. Guardate la foto qui in basso…

The Biggest Loser @ Davide Maggio .it

 [Segnalato su Libero.it, Davide ringrazia]


18
agosto

CHI TROPPO VUOLE…

Lamberto Sposini @ Davide Maggio .it

Chissà se tornando indietro, al 30 marzo scorso, Lamberto Sposini rifarebbe quella scelta (azzardata ?) che ora gli sta costando un periodo di meritato ordinato riposo.

Silurato dalla produzione di Quelli Che… Sposini non non mi sembra sia proprio in forma!

Forse Rossella non era poi così male, vero Lamberto?!?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


Davide Maggio consiglia...

Ascolti TV: i debutti della stagione 2020/2021 confrontati con quelli dell’anno precedente

Anche quest’anno DavideMaggio.it ha deciso di monitorare tutti i debutti della nuova stagione TV 2020/2021 confrontandoli con quelli dello scorso anno. Nessuno, d’altronde, può prescindere dagli ascolti. Ecco

Giortì: ecco quali sono le feste delle 10 puntate del docureality con Giulia De Lellis e Gemma Galgani

Matrimoni, feste a tema, party a sorpresa, compleanni da favola. Ed emozioni, tante emozioni: una più intensa dell’altra. A Giortì si gioisce, ci si abbraccia, si balla e

Netflix: la rivoluzione è borghese

Sorpresona: Netflix è un’azienda che mira al profitto esattamente come le altre. E’ strano ribadirlo ma i ‘moti di protesta’ contro l’azienda di Los Gatos ci spingono a

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi