Articoli per [tiraboschi]

10
gennaio

THE TOMORROW PEOPLE: IL CUGINO DI STEPHEN AMELL NUOVO SUPER EROE DI ITALIA 1

The Tomorrow People

The Tomorrow People

Non vi bastano ancora i supereroi? Stephen Amell vi attizza ma preferireste i mori? In entrambi i casi non c’è problema perchè Italia 1 ha pensato a voi: dopo la premiere di Arrow 2, in cui rivedremo il nostro vigilante preferito impegnato ancora a difendere Starling City accompagnato da due “nuovi” colleghi (Flash e Black Canary), rimanete sintonizzati che sarà il turno di The Tomorrow People, nuova serie di theCW partita lo scorso ottobre Oltreoceano.

The Tomorrow people: la serie con il cugino di Stephen Amell

Cosa c’è in comune con Arrow? In primis il protagonista: si tratta infatti di Robbie Amell, il cugino di Stephen, che siamo certi stuzzicherà il palato del pubblico femminile al pari del cugino. Anche questa però è una serie indirizzata principalmente al pubblico maschile: narra le vicende dei Tomorrow People, tra cui lo stesso Robbie nelle vesti di Stephen Jameson, persone che hanno sviluppato con la crescita dei poteri speciali che dovranno salvaguardare dagli Ultra, un gruppo di umani che – tramite gli stessi Tomorrow People – cercheranno di distruggere la specie per salvaguardare quella umana.

Cosa sono queste voci? Da questo incipit parte la serie: Stephen inizia a svegliarsi in posti strani e a sentire delle voci. Sono i suoi simili: il ribelle John Young (Luke Mitchell), capace di teletrasportarsi; l’affascinante Cara Coburn (Peyton List), dotata di telepatia; Russell Kwon (Aaron Yoo), il quale usa la telecinesi per i propri interessi. E poi c’è lui, Jedikiah Price (Mark Pellegrino), il leader degli Ultra, che offre a Stephen la possibilità di salvare la razza umana uccidendo i suoi simili.




7
gennaio

ITALIA 1: NEL NUOVO POMERIGGIO IL RITORNO DI THE BIG BANG THEORY, IL DEBUTTO DI DUE UOMINI E MEZZO E LA PRIMA TV DI HOW I MET YOUR MOTHER 8

the big bang theory

Il cast di The Big Bang Theory

Nuovo anno, nuova rimodulazione per il pomeriggio di Italia 1. Fatta salva l’impronta comedy che domina dallo scorso autunno (senza grossi risultati), nuovi titoli – da oggi 7 gennaio 2014 – arrivano a rimpolpare il daytime feriale della rete diretta da Luca Tiraboschi. Dopo un doppio episodio di Dragon Ball, si parte alle 15.30 (dalla settimana prossima alle 15) con The Big Bang Theory.

Il ritorno di The Big Bang Theory

Sì, finalmente, dopo circa due anni d’assenza e dopo essere vampirizzata da Italia2, Joi e Fox, la sitcom più vista d’America si riprende la vetrina mediatica più ampia. Le avventure di Sheldon e Penny ripartono dagli episodi (due al giorno) in replica della quarta stagione. Nel 2012 The Big Bang Theory faceva segnare una media di poco inferiore al milione di spettatori, ora resta da vedere quanto il calo d’ascolti di Italia1 e i vari passaggi sulle reti minori influenzeranno l’audience. Avverrà quanto accaduto in America dove il grande successo è arrivato a distanza di anni dal debutto, favorito dalle repliche in syndacation? Difficile…

Due Uomini e Mezzo sbarca su Italia 1

Dai nerd di Los Angeles si passa alle vicende rocambolesche di Charlie Harper, protagonista di Due Uomini e Mezzo. La sitcom – alla quale proprio The Big Bang Theory ha scippato il primo posto nella classifica delle comedy più viste Oltreoceano – approda su Italia 1 dalla prima stagione, dopo il non esemplare trattamento che Rai2 le ha riservato. Sarà questa l’occasione del rilancio?

How I Met Your Mother 8 in prima visione assoluta

Completa il trittico delle sitcom targate Cbs, alle 17.15 (dalla settimana prossima due episodi dalle 16.40), How I Met Your Mother 8 (da sottolineare che ormai anche il promo di Italia 1 usa il titolo originale e non il dimenticabilissimo E alla fine arriva mamma). Ted, Robin, Barney, Marshall, Lily tornano in prima tv assoluta con gli episodi inediti dell’ottava stagione (tutte le anticipazioni qui). Inizialmente previsto per ottobre, l’ottavo ciclo di episodi è stato rinviato – e rimpiazzato con repliche viste e riviste – con l’obiettivo di valorizzarlo al meglio. Ma, ad occhio e croce, questa non ci pare una valorizzazione rispetto alla precedente collocazione.


3
gennaio

PAGELLE DEL 2013: GLI ADDETTI AI LAVORI

marinella soldi

Marinella Soldi

10 a Marinella Soldi (Amministratore Delegato Discovery Italia e General Manager Southern Europe Discovery Communications). Il 2013 ha sancito definitivamente la consacrazione e l’ascesa di Discovery che, complice l’acquisizione di Switchover Media, è diventato il terzo editore italiano alle spalle dei colossi Rai e Mediaset. E nel 2014 gli obiettivi si fanno ancora più ambiziosi con l’arrivo di Amici su Real Time e il 6 Nazioni di Rugby su Dmax.

9 a Ilaria Dallatana (AD Magnolia). Fremantle incalza, Endemol è sempre là ma rimane Magnolia la miglior casa di produzione per l’intrattenimento, anche se costretta a rinunciare a format identitari (Isola dei Famosi e X Factor).

8 a Carlo Freccero (ex Direttore Rai4). Un doveroso saluto ad un eccellente professionista della nostra tv, pensionato dalla Rai, che ha dovuto dire addio al suo gioiellino Rai4. Lucide e condivisibili pure le sue analisi sul mezzo televisivo.

8 a Lorenzo Mieli (AD Fremantle Media Italia). Da X Factor a Ginnaste, passando per il sempreverde Un Posto al Sole, Fremantle sa come confezionare buoni prodotti. Manca però ancora la consacrazione nazionalpopolare (Italia’s got talent, coprodotto con Fascino, è un caso a parte).

7 a Nils Hartmann (Direttore produzioni originali Sky Italia e canali cinema). Sky ha scelto di scelto di concentrarsi su pochi prodotti da eventizzare, cassando i progetti più piccoli, e il manager d’origine teutonica ha dimostrato di saperci fare. Grosso neo sono le troppe produzioni culinarie in cantiere (su cinque progetti ambiziosi, tre sono tra i fornelli). Proprio come la tv generalista il satellite sembra cedere al desolante mood di “battere il ferro finchè caldo”.

6 a Maria De Filippi (Comproprietaria Fascino pgt) e a Sabina Gregoretti (Produttrice Fascino pgt). Nel 2013 si è deciso l’epocale sbarco del daytime di Amici su Real Time; una scelta con cui il duo di Fascino mira a far di necessità virtù. Se Canale 5 non deve essere, piuttosto che rimanere nelle “paludi” dei canali tematici del gruppo, meglio il piccolo canale 31 che, oltre al denaro che fa felice Mediaset, potrebbe valorizzare a livello comunicativo e d’immagine il prodotto. Per il resto, opportuna la scelta di far riposare C’è Posta Per Te mentre l’ennesimo tentativo di affrancarsi dalla De Filippi conduttrice, con il Music Summer Festival, non si è rivelato proficuo. Tuttavia rimaniamo convinti che Fascino debba cercare di aprirsi al mercato e al confronto. Da rivedere anche l’operazione Witty.





18
dicembre

LE SERIE TV PIU’ VISTE DEL 2013: ARROW BATTE NCIS

arrow serie più viste

Arrow

Fine anno, tempo di bilanci e classifiche anche per le serie tv. La prima che vi proponiamo – stilata da Qui Mediaset – è quella degli episodi più visti in Italia nel 2013. Al primo posto, come prevedibile, svetta la novità di Italia 1 Arrow che, con 3.491.000 spettatori, riesce a superare l’amatissimo NCIS. Un dato di tutto rispetto, quello raggiunto dal telefilm della rete diretta da Luca Tiraboschi, ma ben lontano dagli oltre 7 milioni di spettatori che, nel 1997, guardarono una puntata di ER-Medici in prima linea su Rai2 (attualmente la saga ospedaliera è il telefilm più visto degli ultimi 20 anni) o, per rapportarci a periodi più recenti, dai 6.760.000 spettatori che, nel 2007, hanno assistito ad una puntata di Dr House su Canale 5.

Le serie tv più viste del 2013 – la top 10

Arrow 2 dal 10 gennaio 2014

L’appuntamento con la prima tv free della seconda stagione di Arrow è su Italia 1 dal 10 gennaio, ogni venerdì alle ore 21.10. A seguire, alle ore 22.10, l’anteprima assoluta di Tomorrow People con protagonista Robbie Amell, cugino di Stephen Amell di Arrow. Oltre al protagonista Oliver Queen (Stephen Amell), farà la sua apparizione lo storico super-eroe Flash (interpretato da Grant Gustin), destinato a conoscere uno spin-off su misura firmato dalla stessa produzione di Arrow, nonché la super-sexy eroina Black Canary (volto e corpo sinuoso di Caity Lotz).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


28
novembre

GOSSIP GIRL 6: ITALIA1 MORTIFICA AL MATTINO ANCHE L’ULTIMA STAGIONE DEL TEEN DRAMA

gossip girl 6 ultima stagione

Gossip Girl 6

La “mortificazione” di Glee a Italia 1 non è bastata. La rete diretta da Luca Tiraboschi continua, infatti, ad insistere sui telefilm in prima tv al sabato mattina. Terminata la quarta stagione della serie canterina, con risultati d’ascolto disastrosi, il canale giovane di Mediaset, che evidentemente non considera la serialità un punto di forza del proprio palinsesto, sceglie di occupare lo slot compreso tra le 10,30 e le 12,25 con un altro appuntamento cult. Dal 7 dicembre il weekend di Italia1 inizierà con la sesta e ultima stagione di Gossip Girl.

Gossip Girl 6 al posto di Glee

Come già detto a proposito di Glee (per maggiori info clicca qui), tale collocazione è del tutto insensata. Il pubblico tipico dei teen dramas si trova a scuola, e, a questo proposito, vale la pena segnalare che i risultati “meno nefasti” Glee li ha conseguiti il 2 novembre, giornata festiva per gli studenti. Va detto che le vacanze natalizie potrebbero favorire coloro i quali non sono dediti ai metodi illegali di fruizione dei telefilm e non posseggono un abbonamento Premium, ma sono decisi a scoprire l’identità della blogger più famosa dell’Upper East Side.

Gossip Girl 6: perchè non viene proposta al pomeriggio?

A differenza di Glee, per Gossip Girl c’è l’aggravante rappresentato dai precedenti risultati d’ascolto della serie che, sebbene non siano mai stati sfavillanti come il mondo di Serena Van der Woodsen, non possono ritenersi fallimentari (nell’estate 2012 al pomeriggio il teen drama aveva ottenuto picchi di oltre 850.000 spettatori e superiori all’8% di share). Come se non bastasse Italia 1 è alle prese con i nanoshare del pomeriggio a base di sitcom replicate a ciclo continuo (maggiori info qui); difficile che, in tale contesto, Gossip Girl sarebbe riuscita a far peggio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





27
novembre

ITALIA 1 E RETE 4, ECCO COSA VEDREMO NELL’INVERNO 2014

arrow palinsesti inverno 2014

Arrow 2

Non solo Canale5. Dopo quello dell’ammiraglia, Publitalia ha svelato anche i palinsesti invernali delle ’sorelle minori’ Italia 1 e Rete 4. Confermata la soppressione del quotidiano di Quinta Colonna che vi abbiamo svelato in anteprima e il passaggio della striscia quotidiana del Grande Fratello su Italia1, vediamo nel dettaglio tutte le novità che – salvo variazioni  (QUI LE PRIME VARIAZIONI)- vedremo da gennaio a marzo 2014 sulle due emittenti.

Italia 1 – Prime Time Inverno 2014

Prime time a base di produzioni quello riservato ai suoi spettatori da Luca Tiraboschi. Su sette prime serate, infatti, ben 4 appuntamenti saranno dedicati all’intrattenimento riservando il giovedì e il sabato ai film e il venerdì alle serie in prima tv. Confermati Le Iene Show al martedì e Lucignolo alla domenica, il lunedì sarà la serata della staffetta della comicità con la nuova edizione di Colorado che dal 24 febbraio prenderà il posto di Zelig One. Al mercoledì torna Mistero. Il venerdì sarà segnato dall’accoppiata Arrow/The Tomorrow People.

Italia 1 – Daytime Inverno 2014

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


26
novembre

LUCIO PRESTA: GF13 IN PRESERALE SU ITALIA1? STOP AD AVANTI UN ALTRO

Grande Fratello 13 e Avanti Un altro

Alessia Marcuzzi e Paolo Bonolis

Nemmeno il tempo di annunciarvi la notizia dell’approdo del daytime del GF13 su Italia1 che già fioccano in rete le prime e tempestive reazioni. Già, perchè la striscia di Grande Fratello 13 collocata nel preserale di Italia 1 non va giù a Lucio Presta, manager di Paolo Bonolis che con Avanti Un Altro sarebbe chiamato a scontrarsi con il papà di tutti i reality. Su Twitter l’agente fa sapere che tale sfida non avrà mai luogo perchè, “avverte”, il game show si interromperebbe subito prima dell’inizio del daytime di Grande Fratello. Il game di Bonolis, infatti, è al momento previsto sino alla fine di febbraio.

Lucio Presta: Avanti un Altro non andrà mai contro Grande Fratello 13

La palla ora passa ai vertici di Cologno Monzese che hanno ogni interesse a far continuare il gioco di Paolo Bonolis (e a sfruttare il potenziale del GF). Del resto all’inizio della tredicesima edizione del reality mancano quasi due mesi e la collocazione, al momento designata, potrebbe non essere definitiva. E’ vero che per Italia1 proporre il Grande Fratello in preserale sarebbe azzeccato ma è altrettanto vero che l’avvento di un competitor, forte sul target commerciale, rischierebbe di far allungare in maniera significativa la distanza tra Avanti Un Altro e L’Eredità.

Grande Fratello 13, il daytime su Italia1: qual è l’orario migliore?


26
novembre

GRANDE FRATELLO 13: IL DAYTIME VERSO ITALIA 1. PRIME TIME AL GIOVEDI

grande fratello 13 italia 1

Grande Fratello 13 - i casting

Non solo Amici. Anche la versione quotidiana di Grande Fratello è pronta ad abbandonare Canale 5. Ebbene sì, la tredicesima edizione del capostipite dei reality troverà ospitalità su un’altra rete. A differenza di quello che accadrà con il talent di Maria de Filippi, questa volta – complice probabilmente il maggior appeal del prodotto – la decisione è quella di non affidarsi ad editori terzi. Grande Fratello 13 sarà ospitato con ogni probabilità nel daytime di Italia 1. Le vicende della casa più spiata d’Italia saranno raccontate nel preserale (sarà contento Paolo Bonolis!) del canale diretto da Luca Tiraboschi e – si presume in replica – nella fascia oraria che precede l’edizione delle 12:25 di Studio Aperto.

Se il trasloco di Amici è apparso una decisione insensata, in questo caso la mossa potrebbe portare più di un vantaggio in un’ottica aziendale. Il palinsesto diurno di Italia1 è, infatti, letteralmente vampirizzato dai nuovi canali e ha bisogno di elementi distintivi (e i telefilm non lo sono più) per fare la differenza. Inoltre, la rete gode di un pubblico giovane, fortemente fidelizzato, che di sicuro non disdegna il linguaggio del reality.

Allo stesso tempo sarà indispensabile – ma non abbiamo motivi per pensare che ciò non avverrà- che i contenitori della rete ammiraglia continuino a parlare del reality affinchè questo non diminuisca l’appeal esercitato sulla platea nazionalpopolare. Auspicabile pure la scelta di tornare al daytime puro, non intervallato da commenti. L’inserimento della striscia all’interno di Pomeriggio Cinque aveva, infatti, fatto perdere le peculiarità del racconto. Sarà poi conservata la finestra del GF su La5.

Grande Fratello 13 il prime time torna al giovedì

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,