27
marzo

STASERA NIENTE MTV : IL NUOVO SHOW DI AMBRA ANGIOLINI SU MTV

Ambra Angiolini @ Davide Maggio .it

Entrata nella leggenda con Non è la Rai, Ambra Angiolini è stata presente sul piccolo schermo nostrano soltanto saltuariamente e senza ottenere grossi riscontri in termini di popolarità.

Ma da qualche anno a questa parte l’enfant prodige della nostra televisione è tornate alla ribalta proponendosi al pubblico in una veste sicuramente più matura, frutto di un percorso artistico che l’ha portata a selezionare con intelligenza le proprie apparizioni televisive privilegiando la qualità e il buon gusto piuttosto che un remunerativo (in termini di celebrità) presenzialismo. Scelta sicuramente impopolare che, però, ha fatto si che si potesse apprezzare una Ambra più matura, quasi saggia, e per questo motivo più quotata e indubbiamente… desiderata.

Tanto desiderata che si appresta, a breve, a tornare in televisione con un programma in prima serata.

Ad offrirle questa chance è MTV che a partire presumibilmente dalla fine di aprile manderà in onda Stasera Niente MTV, uno show bizzarro che viene definitivo in negativo non essendo nè un varietà nè un programma di infotainment e… pieno zeppo di ospiti!

La prima registrazione è prevista in quel di Milano per martedi 8 aprile.

Non appena disponibili i dettagli sul programma, approfondiremo!

La registrazione della prima puntata del programma sarebbe slittata a martedi 15 aprile.




26
marzo

48° PREMIO TV : I CESARONI MIGLIOR FICTION

Premio TV 2008 (Daniele Piombi - Milly Carlucci) @ Davide Maggio .it

Come ogni anno, arriva puntuale quella manifestazione degna di nota per tre motivi fondamentali.

Il primo è la conduzione di Daniele Piombi che, salvo incursioni all’ultimo minuto sul palco dell’Ariston, può essere apprezzato dal pubblico italiano solo ed esclusivamente in questa circostanza.

Il secondo risiede nelle variazioni di cui è oggetto il titolo del programma da qualche anno a questa parte e, terzo ma non ultimo, il fatto che questo premio abbia rappresentato da sempre una specie di spin-off dei più noti Telegatti.

Si parla, ovviamente, di quello che era il Premio Regia Televisiva ma che, passando per “Gli Oscar della TV”(c’è una causa in corso con l’Academy per il nome utilizzato), è diventato da quest’anno più semplicemente ma al contempo più efficacemente il Premio TV.

Una modifica che a mio parere non è trascurabile.

Stante l’ormai decaduto prestigio, quanto meno agli occhi dei telespettatori, della felina statuetta di Sorrisi e Canzoni, il Premio Regia Televisiva potrebbe ben aspirare a riportare in televisione una manifestazione che si occupi di premiare solo e soltanto ciò che il pubblico ha avuto modo di osservare ed apprezzare sui proprio teleschermi, senza interferenze cinematografiche e sportive di sorta.

Nessuna quadripartizione telegattosa, tanto per intenderci.

Probabilmente la consapevolezza della voglia del pubblico di una manifestazione del genere, ha determinato negli organizzatori della manifestazione le modifiche cui abbiamo accennato. Modifiche alle quali si è aggiunta l’importante promozione in prima serata che, se da un lato ha tolto quell’atmosfera raffinata (ma di nicchia) che caratterizzava il programma di Piombi, dall’altro ha conferito al Premio TV una visibilità ed un prestigio che prima non aveva.

Scopri la giuria, le nominations e alcuni vincitori :


26
marzo

21 APRILE : PARTE LA NUOVA SFIDA PRESERALE?

Alta Tensione (Carlo Conti) - Gerry Scotti (50 50) @ Davide Maggio .it

Una certezza e una supposizione.

Sono questi i dati a disposizione per avanzare un’ipotesi sulla partenza della nuova sfida preserale tra le ammiraglie dei due principali gruppi televisivi italiani.

La certezza riguarda Alta Tensione, nuovo quiz show di Carlo Conti, che prenderà il via, sostituendo l’Eredità, il prossimo 21 aprile.

La supposizione, invece, riguarda la concorrenza. Come avevamo anticipato, Canale5 sta per sfornare un nuovo quiz, Fifty Fifty (non si sa se il titolo sia provvisorio o definitivo), del quale ci siamo occupati qui e qui.

Non è dato ancora sapere la data del debutto dello spin-off di Chi Vuol Essere Milionario ma, forse, proprio una delle ipotesi che avevamo avanzato parlando del nuovo quiz show di Gerry Scotti potrebbe trovare conferma.

E questa conferma arriva proprio navigando tra le pagine di Mediaset.it o prestando particolare attenzione alle informazioni che appaiono in sovraimpressione durante il gioco a premi (sms) per i telespettatori della scalata quizzarola più famosa del mondo.

Viene, infatti, comunicata la durata del concorso la cui fine è prevista per il 20 aprile 2008. Guardate voi stessi, visitando la pagina dedicata ai servizi sms.

Questo farebbe pensare che la fine dell’edizione in corso di Chi Vuol Essere Milionario sia fissata per la stessa data e conseguentemente il debutto del nuovo quiz show arriverebbe contemporaneamente a quello di Alta Tensione, il 21 aprile.

Scelta che si rivelerebbe sicuramente sensata e opportuna poichè permetterebbe a due preserali nuovi di zecca di partire ad armi pari dando la possibilità al pubblico di valutare in tranquillità le nuove offerte di RaiUno e Canale5 e offrendo alle emittenti l’opportunità di valutare il riscontro dei telespettatori per i prodotti mandati in onda.

Qualora vogliate partecipare ai casting dei nuovi preserali, visitate i link presenti in questo post e trovarete informazioni relative ai numeri da contattare per candidarvi alle selezioni.





25
marzo

SU RETE4 LA FORTUNA HA FATTO 90. UNA SOLA VOLTA, con IVA ZANICCHI. GUARDATELA!

La Fortuna fa 90 @ Davide Maggio .it

Cari lettori, ricordate quando, tempo addietro, Vi parlai della puntata zero di un nuovo quiz su Rete4 condotto da Iva Zanicchi?

Si trattava de La Fortuna fa 90, programma che, oltre ad avere una caratteristica interessante (come vedremo a breve), si dice avesse già uno sponsor pronto a sostenere Iva e il suo show per un’eventuale realizzazione di questo quiz.

Al momento sembrano non esserci novità al riguardo ma, cosa decisamente singolare se non unica, potrete vedere uno spezzone della puntata zero registrata a Cologno Monzese e, in quanto tale, MAI ANDATA IN ONDA.

Inutile invitarVi ad apprezzare la scenografia completamente virtuale oltre all’exploit della concorrente in chiusura di programma!

Per informazioni sulla struttura de La Fortuna fa 90, visitate questo post. Per dire la Vostra, i commenti sono aperti!

[Ringrazio MAD Entertainment per la gentile concessione dei diritti di riproduzione del video]


25
marzo

LUCIGNOLO SI, LUCIGNOLO NO

Giorgio Mulè @ Davide Maggio .itIl Direttore di Studio Aperto non è più lo stesso. Nel senso che è cambiato, come saprete, lo scorso settembre quando Giorgio Mulè (nella foto), già direttore di VideoNews, testata giornalistica trasversale alle tre reti Mediaset, è stato chiamato a prendere il posto di Mario Giordano passato alla direzione de Il Giornale.

Conseguentemente, il ruolo ricoperto da Mulè in VideoNews fu, invece, assunto da Claudio Brachino.

Premessa necessaria, quella appena fatta, per capire il “problema” di cui stiamo parlando.

Un cambio di direzione comporta, infatti, anche l’arrivo di una nuova linea editoriale che rispecchi le scelte del direttore di turno.  

Stando ad indiscrezioni, proprio sulla base di questa nuova linea editoriale, il nuovo direttore di Studio Aperto, che in molti vedrebbero seduto sulla scrivania di direttore del TG5 subito dopo le elezioni del prossimo aprile, non vorrebbe saperne nulla della “creazione” di Mario Giordano : il settimanale di approfondimento del TG di Italia1 “Lucignolo“. 

Claudio Brachino @ Davide Maggio .itDi diverso avviso sarebbero i giornalisti coinvolti che vorrebbero che la trasmissione venisse regolarmente realizzata anche col nuovo direttore.

Il testa a testa fra i “si” e i “no” potrebbe risolversi con un compromesso.

Si dice, infatti, che Lucignolo potrebbe essere realizzato negli studi di Cologno Monzese e non più sotto la responsabilità di Studio Aperto bensì sotto quella di Videonews di cui Claudio Brachino è direttore.

Vedremo nelle prossime settimane!





23
marzo

ALL’IMPROVVISO… L’INDECENZA!

Platinette (Amy Winehouse) @ Davide Maggio .it

La natura con Platinette non è stata generosa.

E come tutte le persone con le quali la natura non è stata generosa, Mauro Coruzzi ha reagito alla propria abbondanza fisica trasformandola in un’arma di difesa e puntando sull’ironia e ancor di più sull’autoironia.

Per dirla con Costanzo, quando non sei bello devi puntare necessariamente su altro.

E Platinette lo ha fatto, potendo contare su un’intelligenza sicuramente superiore, propria di chi deve “inventarsi” qualcosa per piacere.

E i suoi travestimenti hanno sicuramente centrato l’obiettivo soddisfacendo, tra l’altro, anche la voglia di celare, forse per timidezza, la sua vera identità.

Un’operazione, quella del travestimento, che ha fatto apprezzare Platinette al grande pubblico e gli ha permesso di raggiungere quel riscatto sociale al quale Mauro ha iniziato ad aspirare con Oscar Selvaggia, il suo primo “personaggio” che si affacciava timidamente nei locali della provincia emiliana.

Una duplice vita, quindi, che contrapponeva all’eccentricità, alla eccessività e all’estremismo di quella pubblica, la tristezza, l’intelligenza e la profonda interiorità della vita privata.

Ma Platinette è riuscita a far avvicinare, quasi a fondere, questi due mondi presenti nella stessa misura non nel personaggio ma nella persona e il pubblico, inconsciamente o consciamente consapevole di questo, ne ha fatto una piccola star televisiva.

L’ “opera”, dunque, sembrava giunta a termine. E in effetti negli ultimi tempi, in più occasioni, Mauro ha osato un “ritorno alla normalità” provando a smettere i panni di Platinette per presentarsi ai suoi fan senza le artificiose costruzioni di scena.

Amy Winehouse @ Davide Maggio .itMa Platinette non riesce a morire, tutt’altro. Dopo un breve periodo d’assenza, infatti, è tornata ancora più eccentrica e ancor più variopinta, come la più cangiante delle drag queen.

E se il percorso intrapreso, inizialmente era lodevole, adesso è senz’altro fuori luogo perchè portato all’eccesso e, forse, svuotato del suo originario significato.

Quando, poi, si arriva all’esasperazione, come lo scorso mercoledi ad Amici, con una Platinette – Amy Winehouse, risulta difficile trovare una giusticazione!

[Foto via nemicidimaria]


21
marzo

ANTEPRIMA DM : SU RAITRE ARRIVA “GARGANTUA”. PER DIGERIRE LA FRETTA DI CONSUMARE… ANCHE LA CULTURA.

Giovanna Zucconi @ Davide Maggio .itLa novità? Niente auto promozioni, niente ammiccamenti al “leggi questo, ascolta quello.. che è appena uscito”.

Non male per essere un programma Tv. Un programma che parla di Cultura, o forse in cui parla la Cultura, intesa nel senso più ampio : film, mostre, concerti, opera, balletto, teatro, e ciò che di culturale accade su giornali, riviste, web. Ma, per assurdo, niente televisione.
Dovrebbe succedere a partire dalll’8 aprile a “Gargantua”, il nuovo programma nella seconda serata di Raitre condotto, stando ad indiscrezioni, da Giovanna Zucconi. Ma – a dispetto del titolo – nessuna abbuffata : anzi, il tentativo di “digerire” le migliaia di informazioni quotidiane, di “leggerle” da punti di vista inconsueti, senza essere snob. Con ospiti (scrittori, registi, attori, musicisti, artisti a 360 gradi) che parlano tra loro, che raccontano le proprie passioni anche al di là della propria quotidianità (o etichetta) più nota, che spiegano la propria chiave di lettura della vita. Quella che poi diventa cultura senza doversi dichiarare per tale.
C di cultura, ma soprattutto C di curiosità, insomma. Quella della conduttrice, Giovanna Zucconi, curiosa per natura (forse per questo dimentica gli occhiali qua e là), capace di non spaventarsi a fare le domande che farebbe il pubblico, capace soprattutto… di ascoltare.

E poi ci sono altri personaggi: un cast fisso di giovani, che partecipa alla creazione delle puntate, facce nuove (incredibile, ma esistono anche quelle…) con le proprie passioni dai libri alla visual art.

Che c’entra tutto questo con la Tv di oggi? Niente. Almeno fino all’8 aprile…


21
marzo

CIAO BELINDA!

Ciao Belinda @ Davide Maggio .it

Probabilmente questo nome a molti non dirà nulla. Agli addetti ai lavori, invece, sicuramente si. Belinda era, infatti, un’autrice straordinaria

Non posso dire che fossimo amici, ma la “disturbavo” spesso e volentieri per “rubarLe” un consiglio, un suggerimento o semplicemente per chiederLe un parere.

E lo facevo per un motivo semplicissimo. E’ stata una delle poche, pochissime persone serie e al tempo stesso professionali che ho incontrato nei miei “spostamenti televisivi”.

Così, anche ieri pomeriggio, telefono alla mano, avevo chiamato Belinda Bellotti.

Questa volta per augurarLe semplicemente Buona Pasqua. Ma mi risponde il marito e con voce affranta mi dice che Belinda non c’è più, da tre giorni. Se n’è andata a 52 anni.

Senza parole. Sono rimasto senza parole, io che di parole ne ho fin troppe, per tutti.

A questa donna mi ero sinceramente affezionato.

Ma è stato bello poter essere stato vicino, anche se per poco, alla persona con cui Belinda ha condiviso la vita di tutti i giorni.

La sua ultima fatica autorale è stata l’Eredità ma quella che lascia è un’eredità sicuramente più umana che televisiva.

Ciao Belinda. 


Davide Maggio consiglia...

Quando finiscono i programmi TV

La stagione televisiva 2019/2020 è arrivata alle ultime settimane di programmazione. Un’annata segnata dall’emergenza Covid-19, che ha interrotto trasmissioni ma più ripartite, sospeso momentaneamente altre e costretto altre

Netflix e la regola delle ‘3 s’: Sesso, Sangue, Spagna

Sesso, Sangue, Spagna. La popolarità su Netflix riscrive la regola delle 3 s (sesso, sangue, soldi); gli abbonati della piattaforma prediligono prodotti dai “contenuti bollenti”, infarciti di omicidi

Ascolti TV: i debutti della stagione 2019/2020 confrontati con quelli dell’anno precedente

La stagione tv 2019/2020 è ormai nel vivo e il tema caldo degli ascolti, crocevia per la riuscita o meno di un programma, anima (e agita) diretti interessati

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi