6
dicembre

ARRIVA ANCHE IL “NO” DI PIERO CHIAMBRETTI PER LA PUPA E IL SECCHIONE

Piero Chiambretti, La Pupa e il Secchione

Vi avevamo raccontato del probabile rifiuto di Paola Perego per la conduzione de La Pupa e il Secchione. E pare che il rifiuto di Paola, pronta comunque a tornare in video nella prossima garanzia, sia arrivato proprio come avevamo paventato. Ma il bello è che il suo “no” non sarebbe l’unico.

Probabilmente desiderosi di dare uno spessore diverso allo show, in quel di Cologno avevano pensato ad un altro big della televisione nostrana per la conduzione del programma; un big che, però, pare abbia prontamente rifiutato. Pensate ad Enrico Papi? Vi sbagliate, abbiamo detto “big”.

Ad aver detto “no”, ci avrebbe pensato Pierino Chiambretti, per il momento ancorato ai suoi numero uno con Chiambretti Night. Ma c’è qualche altro dettaglio non trascurabile. 

Scoprilo dopo il salto:




6
dicembre

CARA PUBBLICITA’, QUANTO MI COSTI! UNO SGUARDO OLTREOCEANO SUI COSTI DEGLI SPOT DURANTE I PROGRAMMI DI PUNTA

Spot USA

Grey’s Anatomy, Flash Forward, CSI, American Idol: la sorte di molti di questi programmi, oltre a dipendere dagli ascolti, è legata a doppio filo ai guadagni che il network incassa dagli spot trasmessi durante gli appositi intervalli. Un’interessante indagine di Advertising Age, che vi riportiamo di seguito, svela alcuni retroscena sui costi degli spot durante i programmi di punta e ci permette di comprendere l’appeal che questi hanno sul pubblico americano.

Per il secondo anno consecutivo NBC detiene il primato della rete con gli spot più costosi, grazie soprattutto al grande sport. In vetta alla classifica dei programmi più costosi veleggia quindi il Sunday Night Football, in onda su NBC la domenica, per cui gli investitori devono spendere, per ogni spot da trenta secondi, 339.700 dollari. Escludendo lo sport, a dominare la topten sono comunque le serie tv, apprezzate ed esportate in tutto il mondo. Trenta secondi durante Grey’s Anatomy (in onda su ABC) costano ben 240.462$ mentre durante Desperate Housewives (sempre su ABC) 228.851 dollari. Per Two and a Half Men (CBS) gli investitori spendono 226.635$, per Family Guy su Fox (in Italia I Griffin) 214.750$ mentre per i Simpson il costo è leggermente più basso: 201.920$. Durante CSI (CBS) trenta secondi di spot si assestano sui 198.647$ mentre durante The Bing Bang Theory (CBS) sui 191.900$. Con 135.357$ si posiziona per ultima la serie targata NBC The Office.

La nuova serie ABC Flash Forward è l’esordio più costoso per gli investitori (175.724$ per spot), a cui seguono Glee (Fox), la serie animata The Cleveland Show (Fox) e Modern Family (ABC). Male, invece, il nuovo “anti-Letterman” in onda su NBC Jay Leno Show i cui spot costano tra i 48.803 e i 65.678 dollari (in base al giorno di programmazione).

Dopo il salto una panoramica generale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,


6
dicembre

CONCERTO DI NATALE 2009: CE NE PARLA MARA VENIER AI MICROFONI DI DM TV

Video intervista a Mara Venier, dietro le quinte del Teatro Bellini di Catania, location del Concerto di Natale in onda il 24 Dicembre 2009 su Raidue.





6
dicembre

GRANDE FRATELLO 1O, MAICOL E GIORGIO: LA SPERANZA DI UN’AUTENTICITA’ INAFFERRABILE (VIDEO)

GRANDE FRATELLO 10 GIORGIO MAICOL GAY STORIA AMICIZIA

Fra colpi di tosse del Grande Fratello, e risse sfiorate che si risolvono in una sterile bolla di sapone, la speranza che questa nuova edizione del reality sforni una storia d’amore di quelle che fanno sognare il pubblico meno disincantato è ancora molto lontana.

Ma se i flirt di Veronica, ormai una colonna portante di questo GF in fatto di giri di walzer d’amore e odio, sembrano frutto di una voglia di visibilità più che di un sentimento sincero, c’è sicuramente una coppia che non può che farci riflettere su quanto il papà di tutti i reality abbia ancora la capacità di essere vero. Badate bene, quando parliamo di sentimenti o sensazioni finte, non ci riferiamo a presunti copioni o comportamenti dettati “dall’alto“; non siamo fra quei detrattori del reality che urlano allo scandalo sottolineando le presunte manipolazioni degli autori sugli inquilini della celeberrima casa. Per accorgersi che alcuni comportamenti siano a dir poco sintetici, oltre che resi ancor più recitati dal filtro della telecamera, basta poco: la voglia di emergere in un gruppo, e di farsi ricordare agli occhi del pubblico, è chiaramente la principale molla che fa scattare determinati comportamenti. A quel tipo di amori e amorazzi ci si appassiona ormai con rassegnato distacco.

Quel che sta succedendo fra Giorgio e Maicol, invece, riesce in qualche modo a toccarci. Al di là del fatto che si tratti del primo “avvicinamento” fra due uomini nella storia del reality, in ciò che questi ragazzi stanno vivendo si ravvisa una componente da tenere ben presente, ovvero la non linearità di questo piccolo “dramma”. Quel che accade fra Giorgio e Maicol è complicato, difficile da afferrare, impossibile da sintetizzare in poche righe, e ridurre il tutto alla definizione di “amore non corrisposto” sarebbe anche mortificante. Tutto questo ci suggerisce quanto sia facile tirare le somme su comportamenti mirati a far parlare, e quanto invece sia arduo il compito di chi è chiamato a presentarvi una situazione come questa, che proprio per la sua essenza di verità, si presenta inafferrabile.


6
dicembre

CHE FINE HA FATTO LA SUPER OPINIONISTA ALBA PARIETTI?

Alba PariettiIl piccolo schermo si tinge di giallo. All’appello degli opinionisti di grido manca Alba Parietti.  Non c’era talk show in cui non presenziasse, non passava domenica senza la sua presenza in video. Ma qualcosa è cambiato. Da qualche settimana si sono perse le tracce, almeno televisive, di Alba Parietti. Curriculum da perfetta opinionista, di bella presenza e senza peli sulla lingua (lunga), l’Alba nazionale è sparita dal piccolo schermo dopo aver abbandonato l’Arena di Massimo Giletti per comparire nel parterre delle prime Domenica cinque.

Nessun programma Rai l’ha vista protagonista: le poltrone de La vita in diretta o di Porta a porta non hanno più ospitato lo stacco di coscia della show girl piemontese, nè Giletti nè Baudo si sono preoccupati di invitarla di nuovo a Domenica In. Ricordando un’intervista di qualche giorno fa di Mauro Mazza al “Corriere della Sera”, riguardo i contenitori pomeridiani il direttore di Raiuno affermava: «Appena arrivato ho imposto regole chiare. No a risse, urla, volgarità. E a certi ospiti. Il tasso era già poco elevato, per la verità. Io l’ho ulteriormente abbassato. Niente nomi. Ma basta seguire un pomeriggio per scoprire che talune facce insignificanti ma molto ricorrenti sono sparite». Non vorremmo che la Parietti fosse finita nella lista nera del nuovo direttore.

Eppure di talk-show in televisione ce ne sono tanti: perfino nel discusso salotto di Monica Setta, Il fatto del giorno, la Parietti non ha trovato posto. Probabilmente non correrà buon sangue tra le due primedonne col decoltee in bella vista, ma di Alba non c’è l’ombra nemmeno su Raidue. La situazione non cambia a Mediaset: dopo qualche ospitata ad inizio stagione, Alba è sparita dalla circolazione anche su Canale5Barbara D’Urso e la sua squadra non l’hanno più voluta nelle fila degli opinionisti, forse per colpa di qualche urla e telerissa di troppo? O forse è stata la stessa Parietti a non gradire i toni, divenuti accesi, dei talk show nostrani?





6
dicembre

ASCOLTI TV DI SABATO 5 DICEMBRE 2009: PETER PAN INCASTRA GIUSTI SOTTO IL 20%. CON JUVENTUS-INTER IL SATELLITE VOLA AL 12.44% IN PRIME TIME

Ascolti tv sabato 5 dicembre (Chi ha incastrato Peter Pan?)

PRIME TIME – Il meglio di Chi ha incastrato Peter Pan, nella serata di ieri, ha totalizzato 4.747.000 ascoltatori (21.90% di share) ottenendo complessivamente un risultato migliore del competitor Affari tuoi. Il game show è stato visto da  4 milioni 713 spettatori (19.21%), nella prima parte, e  3 milioni 137 mila, nella seconda. Su Raitre Nati Liberi, nuovo show di Licia Colò, conquista 1.648.000 spettatori e il 7.33% di share. La serie di Raidue, Close to Home, è stata vista da 1.758.000 (7.09%), nel primo episodio, e 1.951.000 spettatori (8.05%), nel secondo. Il film La Mummia su Italia1 ha totalizzato 1.979.000 ascoltatori e l’8.65% di share. Su Rete 4, Bones  non va oltre 1.192.000 ascoltatori (4.84%), nel primo episodio, 1.383.000 (6.42%), nel secondo.

ACCESS PRIME TIME Striscia la Notizia ha raccolto davanti al video 4.800.000 telespettatori, pari al 19.52% di share. La puntata di ieri di Che tempo che fa è stata vista da 2.532.000 mila ascoltatori, pari al 10.40% di share.

PRESERALE – Per Chi vuol esser milionario 3 mln 439  mila spettatori complessivi. 4.101.000 gli spettatori che hanno seguito la sfida dei 6 dell’Eredità, saliti a 5.562.000 in concomitanza con la “ghigliottina” finale.


6
dicembre

DM LIVE24: 6 DICEMBRE 2009

DM Live24: 6 Dicembre 2009

>>> Dal Diario di ieri…

  • Meglio della Isoardi

ester ha scritto alle 14:48

Ma che carino Cotto e Mangiato! Deliziosa la Parodi con un Checco Zalone in formissima. Una coppia azzeccatissima pur così diversa, deliziose le ricette condite da sano humor.Bravi, altrochè la Isoardi con i suoi assaggi.

  • Domanda

matteoc4 ha scritto alle 15:04

Perchè i promo di “Occhio a quei due” e “Il ritmo della vita” hanno la dicitura PRIMA TV e quello de “I Liceali” ha la scritta PRIMA TV ASSOLUTA? Non dovrebbe essere il contrario visto che i Liceali è andato gia in onda su Joi?


5
dicembre

ITALIA’S GOT TALENT: LA PUNTATA PILOTA IN ONDA SABATO 12 DICEMBRE (PROMO)

Italia's got talent

Sabato 12 dicembre 2009: finalmente ha una data di messa in onda lo speciale de Italia’s got talent, il nuovo talent show di Canale5. Dopo tanta attesa e commenti davvero positivi da parte di chi ha assistito alle registrazioni della puntata pilota, approda sui nostri schermi la versione nostrana di America’s got talent condotta da Simone Annicchiarico, come vi abbiamo anticipato con un’anteprima esclusiva.

Attesa non solo per osservare il debutto sulla rete ammiraglia Mediaset di Annicchiarico, conduttore de “La valigia dei sogni” su La7, ma soprattutto per vedere all’opera la triade giudicante che potrebbe far scintille: a dire l’ultima parola sui concorrenti in gara, che si esibiranno on stage, troveremo, com’è noto, una materna Maria De Filippi, un ironico Gerry Scotti e un “crudele” Rudy Zerbi.

Vista l’ondata di successo che il format ha riscosso in tutto il mondo (vedi l’exploit di Susan Boyle) e l’entusiasmo manifestato dagli spettatori dell’Auditorium del Massimo di Roma, il programma potrebbe subito far presa sui telespettatori italiani, ma ci sentiamo di dissentire sulla collocazione del sabato sera: se da una parte, infatti, si vorrà certamente cercare la continuità col pubblico di Maria e delle storie di C’è posta per Te, dall’altra testare un prodotto nuovo nella serata prefestiva potrebbe comportare qualche rischio. Da preferirsi una serata infrasettimanale con un bacino maggiore di pubblico: non resta che attendere il verdetto dell’auditel, anche per mettere in cantiere un ciclo di puntate per il  nuovo anno. Nel frattempo, da qualche ora è in onda il promo del programma, un promo piuttosto riduttivo per le aspettative che, quanto meno noi, riponiamo in Italia’s got talent.


Davide Maggio consiglia...

Ascolti TV: i debutti della stagione 2020/2021 confrontati con quelli dell’anno precedente

Anche quest’anno DavideMaggio.it ha deciso di monitorare tutti i debutti della nuova stagione TV 2020/2021 confrontandoli con quelli dello scorso anno. Nessuno, d’altronde, può prescindere dagli ascolti. Ecco

Autunno 2020: quando partono i programmi TV – calendario aggiornato

Via alla stagione TV 2020/2021. Si parte, come ogni annata, dai palinsesti autunnali e DavideMaggio.it ha stilato il calendario delle partenze. Prendete nota: ecco giorno per giorno – salvo

Netflix: la rivoluzione è borghese

Sorpresona: Netflix è un’azienda che mira al profitto esattamente come le altre. E’ strano ribadirlo ma i ‘moti di protesta’ contro l’azienda di Los Gatos ci spingono a

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi