9
agosto

JACK NICHOLSON : DEMOLITION MAN

Jack Nicholson & Marlon Brando @ Davide Maggio .it

Jack Nicholson demolirà la vecchia casa di Marlon Brando.

L’attore di Shining, dopo aver comprato la casa del “padrino” poco dopo la sua morte, avvenuta circa due anni fa, avrebbe intenzione di radere al suolo la dimora per realizzarci una… bella aiuola gigante.

La cosa ha lasciato non poco perplessi dal momento che l’attore comprò originariamente la costruzione per rispetto alla memoria di uno dei più grandi attori hollywoodiani.

Le intenzioni erano quelle di custodire l’edificio per l’ultimo figlio dell’attore.

Ma, a quanto pare, adesso, l’idea è quella di piantare, nella residenza chiamata dallo stesso Brando, Frangipani, proprio degli alberi di questa meravigliosa specie tropicale.

Una ristrutturazione sarebbe, a detta di Nicholson, troppo costosa.

Il dubbio che queste dichiarazioni siano state rese a scopo pubblicitario c’è.

Dopo un’assenza di tre anni, infatti, Jack Nicholson sarà nuovamente sul grande schermo alla fine del 2006 con “The Departed”, un thriller di Martin Scorsese che vede, nel cast, anche Leonardo DiCaprio, Matt Damon, Martin Sheen, Alec Baldwin e Mark Wahlberg.

Uscirà in Italia il prossimo 10 novembre, distribuito da Medusa.




8
agosto

MAURIZIO COSTANZO SCIO’

E ci risiamo…

Maurizio Costanzo @ Davide Maggio .itE’ di poche ore fa la notizia secondo cui Maurizio Costanzo & Co(nsorte) starebbero pensando di traslocare in casa Rai.

Il motivo? Una clausola ghigliottina (come la definisce l’autorevole DagoSpia) inserita da Mediaset nel contratto relativo al nuovo programma pomeridiano (“BuonPomeriggio”) che Ciccio Baffo dovrebbe condurre a partire da settembre.

La clausola, che, finora, ha fatto desistere MCS dall’apposizione della firma sull’accordo, prevede che, qualora il programma scenda sotto il 20% di share, verrebbe chiuso a dicembre.

Ad esserVi sincero nutro fortissimi dubbi per tutta una serie di motivi che cerco di spiegarVi.

Ritengo che questi rumors siano la solita trovata della coppia più potente della TV che, spiattellando all’opinione pubblica questioni che sono e dovrebbero rimanere interne, ha cercato di  soddisfare un duplice fine :

  • creare imbarazzo all’interno dell’azienda

  • conseguentemente, “far pulizia” nel contratto grazie alla cancellazione di questa fastidiosa e disonorevole clausola.

Non riesco a trovare altra spiegazione.

Mi sembra impensabile che un palinsesto, come quello di Mediaset, che vede praticamente onnipresenti MSC & Famiglia possa, sia per una parte che per l’altra, esser messo in discussione a pochi giorni dalla partenza della stagione autunnale.

V’è di più…

La FASCINO PGT, la società di Costanzo e della De Filippi, che produce la maggior parte dei programmi targati MCS è, per il 50% di proprietà di Mediaset.

Sarebbe, quindi, assurdo che i programmi che i due, passando alla concorrenza, andrebbero a realizzare possano, comunque, essere controllati dal Biscione.

Sarebbe Mamma Rai, in questo caso, a non accettare.

Io, nel dubbio Vi ho riproposto il famoso banner “Maurizio Costanzo Sciò” anche se le speranze sono, ormai, vane.


8
agosto

LA GNOCCA E LO SFIGATO : DAVIDE MAGGIO RISPONDE AD ALDO GRASSO

TeleVisioni @ Davide Maggio .itLa mia critica televisiva, negli ultimi giorni, si è leggermente affievolita.

Probabilmente il caldo, il mare e la scarsa presenza, nei palinsesti estivi, di programmi che stimolino discussioni interessanti saranno state le cause di questo temporaneo black-out mentale.

Stasera, però, “facendo un giro” su TeleVisioni, il forum di critica televisiva di Aldo Grasso sul CorriereDellaSera.it, ho trovato interessanti spunti di riflessione.

Guardando questo video è come se i miei pensieri si fossero materializzati nella parole di Grasso.

Topic del Video era il reality Beauty & The Geek e oggetto della discussione erano fondamentalmente :

  • la scelta del nome da dare alla versione italiana del programma

  • l’importanza del casting per il successo del format in Italia

Sintetizzando i due punti, Aldo Grasso sostiene che la traduzione ideale del titolo del format sarebbe ”La Bella e lo Sfigato”, indicando, il termine ”geek”, proprio il ragazzo particolarmente intelligente (e quindi vincente sui libri) ma assolutamente perdente nella vita.

Relativamente al secondo punto, invece, uno dei miei critici televisivi preferiti asserisce che la scelta del cast determinerebbe il successo del reality, sottolineando, allo stesso tempo, la facilità nel reperire 7 gnocche (come Aldo Grasso stesso le definisce) e, per contro, la difficoltà nel reperire 7 ragazzi che rispecchino in toto l’idea del geek.

Mi permetto di rispondere ad Aldo Grasso.

Pur ritenendo anche io che “La Pupa e lo Sfigato” sia la migliore traduzione possibile, credo, al tempo stesso, che la scelta di Endemol non sia stata casuale ma frutto di un problema di non secondaria importanza per la produzione. La modifica, in fase di promozione, da “La Pupa e il Secchione” a “La Bella e il Cervellone” è stato, a mio avviso, sintomo di ciò che mi accingo a spiegare.

Partiamo da un dato di fatto. Come i miei lettori sapranno, sono uno di quei tantissimi ragazzi che ha inviato la propria candidatura per partecipare al reality di cui parliamo. Candidatura inviata quando, di Beauty & the Geek, si sapeva semplicemente che avrebbe rappresentato una sorta di “confronto ravvicinato” tra una gnocca e un ragazzo “particolarmente intelligente”.

E’ stata una di quelle rarissime volte in cui non ho meditato troppo sulla scelta e quasi meccanicamente ho inviato una mail a Endemol Italia con CV e due foto.

Non ho avuto nemmeno il tempo di informarmi sul format che, alcuni giorni dopo, ricevo una telefonata (della quale ho fornito un piccolo report) : ERO STATO CONVOCATO A ROMA PER UN PROVINO.

Soltanto dopo questa telefonata mi sono ritrovato a dover “fare i conti” con il geek di cui Endemol andava in cerca per questo nuovo reality della prossima stagione.

Ho, così, preso informazioni sul programma, sconosciuto ai più ma ”oggetto di analisi” di qualche mio lettore appassionato di Sky.

Arrivo alla conclusione che questo programma non fa per me e, oltre ad aver inviato una mail in cui ringraziavo ma declinavo l’”invito”, inizio a chiedermi perchè mai m’avessero contattato.

Inutile dire che quasi tutte le persone con le quali ho parlato di questa nuova “avventura” che s’affacciava all’orizzonte, hanno esordito dicendomi : “Ah, non sapevo fossi uno sfigato”, “Ma dai Davide, stai scherzando!?!”, “Che c’entri tu col geek!?!”.

Iniziano allora a balernarmi per il cervello un po’ di domande alle quali non saro’ mai in grado di dare una risposta certa ma che possono essere solo oggetto di ipotesi. 

Per non portarla alle lunghe, sono dell’opinione che la produzione abbia volutamente modificato il titolo del reality per rivolgersi, inizialmente, ad un pubblico più vasto di aspiranti geek per non correre il pericolo di una potenziale moria di concorrenti!

Mi spiego…

Se, da una parte, in Italia, c’è questa incredibile ”sindrome da reality”, è altrettanto vero che l’orgoglio, nel bel paese, viene ancor prima di questa sindrome; mi viene difficile immaginare che l’idea di essere etichettato come “SFIGATO”  possa incontrare il favore di un ragazzo che, per quanto “geek”, ha, innanzitutto, una propria dignità.

Forse è il primo caso in cui ci troviamo di fronte ad un reality che richiede un ben determinato tipo di concorrente e, proprio per questo, mai come questa volta, ritengo che il cast sia in fieri fino all’ultimo momento.

Qualora la produzione dovesse essere riuscita a bypassare il “problema” del geek/sfigato grazie al titolo “attenuato” e, dunque, essere riuscita ad “attirare” alle selezioni il vero e proprio geek, allora ci troveremo di fronte al vero Beauty & The Geek (e non escludo un’ulteriore modifica del titolo all’ultimo momento).

Se, invece, così non dovesse essere, si ripiegherà sui “cervelloni” nell’accezione più ampia che ho descritto prima.

In questa seconda ipotesi, però, avremmo a che fare con dei cervelloni che, oltre ad essere tali, avrebbero, quasi certamente, le caratteristiche tipiche del “concorrente tipo” di un reality show : sete di televisione e di successo.

Il successo, in questo caso, non sarebbe assolutamente garantito!





7
agosto

PASSAPAROLA…PASSA ALLA RADIO!

Gerry Scotti @ Davide Maggio .it

Come saprete, quest’anno, Amadeus prenderà il posto di Gerry Scotti e terrà compagnia agli spettatori del preserale di Canale5 con un nuovo programma.

Non pensiate che, però, Passaparola sia stato definitivamente “seppellito”.

Lo show dell’erede di Mike Bongiorno passerà, infatti, dalla TV alla radio.

Sarà sempre condotto da Zio Gerry e saranno le frequenze di Radio 101 ad ospitare il quiz. 

Che questo post possa essere di buon auspicio per i 50 anni che, oggi, compie Gerry (all’anagrafe Virginio) Scotti!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


7
agosto

BRITNEY SPEARS COME NON L’AVETE MAI VISTA!

Le parole in questo caso, sono decisamente superflue…

Ritardata o sotto effetto di sostanze stupefacenti?!?

(Il video, apparso in rete alcune ore fa, è in inglese – attendere il caricamento) 

A voi la risposta…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





7
agosto

IL FESTINO POST MATRIMONIO DI PAMELA & KID

Pamela Anderson & Kid Rock @ Davide Maggio .itSpero che non abbiate preso seriamente il matrimonio di Pamela Anderson e Kid Rock.

Iniziavo a sentire puzza di bruciato già prima del fatidico “SI”.

Ho però aspettato delle testimonianze “autorevoli” (e soprattutto fotografiche) per rendere partecipi anche Voi dei miei dubbi sulla solidità del rapporto dei novelli sposi.

Ma, secondo Voi, poteva limitarsi ad un matrimonio in bikini la trasgressività della nostra amata bagnina che già in passato ha reso manifeste le sue arti amatorie?!?

Ma no…

Pamela Anderson è stata protagonista di uno dei suoi soliti show durante un party che ha fatto seguito alla cerimonia, durante il quale è stata protagonista di una vera e propria breastification (per chi non lo sapesse, “breast” in inglese vuol dire “seno”).

Naturalmente non è stato solo il marito al centro delle…attenzioni!

Curiosi!?!

EccoVi un po’ di foto…

Pamela Anderson post marriage celebration @ Davide Maggio .it

Pamela Anderson post marriage celebration @ Davide Maggio .it

Pamela Anderson post marriage celebration @ Davide Maggio .it

Intanto Pamela è già diventata per la seconda volta la Signora Rock. I due, infatti, hanno dichiarato che vogliono dirsi “SI” almeno 4 volte. E lo faranno a Malibu, Detroit e Nashville (oltre a Saint Tropez). Sabato , come Lei stessa ha dichiarato sul suo sito, è toccato a Detroit consacrare l’unione dei due piccioncini.

La notizia, dunque, dell’illegalità del primo matrimonio (per la cui validità è necessario risiedere nella cittadina francese almeno per un mese prima del matrimonio) pare non abbia scosso più di tanto Mr. & Mrs. Kid.

Hanno ancora 3 possibilità…

Il caldo da alla testa amici…

Per il momento è tutto.


5
agosto

LA PRIMA VOLTA DI UNA PORNOSTAR

Adesso è la cera a farla da padrona.

Madame Tussauds Logo @ Davide Maggio .it

Essere immortalati in una statua di cera nel famosissimo Museo delle Cere (Madame Tussauds) è diventato un vero e proprio must.

Alcuni giorni fa Vi avevo mostrato l’immagine della statua di Brad Pitt e Angelina Jolie insieme al loro pargolo. La particolarità!?! Con questa statua, per la prima volta, ha fatto il suo ingresso al museo un bambino.

Ma pare che non siano finite le novità per Madame Tussauds.

A distanza di pochi giorni, infatti, una new entry ha fatto scalpore : la prima statua di una pornostar, Jenna Jameson.

Ad ospitarla è la sede di Las Vegas di Madame Tussauds che, per l’occasione, ha organizzato una cerimonia speciale in onore della superstar dei film per adulti.

Jenna Jameson @ Davide Maggio .it

La statua ritrae la pornodiva parzialmente nuda, inginocchiata su un tappeto di pelliccia di orso ed è talmente verosimile da riportare addirittura i Suoi ben noti tatuaggi (famoso l’ “Hearth Breaker” sulla natica destra).

Jenna, nella sua versione cerata, indossa peraltro una cintura (realmente appartenuta alla star) in pelle nera e diamanti falsi che riproducono il Suo nome.

“Questo è un grandissimo onore – ha dichiarato l’attrice a luci rosse dopo l’inaugurazione – soprattutto perchè sto facendo la storia come il primo personaggio del mondo del porno ad essere anche un’attrazione di Madame Tussauds e peraltro a Las Vegas, mia città natale. Ero eccitatissima quando chiesi di far parte dell’incredibile collezione di Madame Tussauds e lo sono ancora di più guardando la mia statua… è così reale!”

Vi è di più…

Jenna Jameson wax cera @ Davide Maggio .it

Si tratta di una statua interattiva. Dunque, i visitatori, potranno posare accanto all’icona cerata del porno per una foto ricordo e, udite udite, solleticando il tatuaggio presente sulla caviglia destra, Jenna Vi bisbiglierà un caldo messaggio.

Beh…diciamo che anche la versione in carne ed ossa è abbastanza interattiva!!!

Buon Week End


4
agosto

CALISUTRA : E LA TEMPERATURA SALE

Calisutra - Franco Califano @ Davide Maggio .it

Alla fine di Giugno, la copertina di Dagospia che Vi ho appena riportato catturò la mia attenzione.

Venivano, infatti, pubblicati in anteprima 3 capitoli di Calisutra, il libro di Franco Califano, uscito, poi, i primi di luglio.

Il Califfo è sempre stato un artista rientrante tra le mie simpatie per il semplice motivo che, oltre ad un bravo artista, sembrava, prima di tutto, un uomo “come gli altri”.

 Ho letto con interesse questi tre piccoli capitoli densi di particolari.

Particolari degni del titolo del libro.

Non Vi nascondo che, però, per quanto ASSOLUTAMENTE VERE, probabilmente certe “istruzioni per l’uso”, fossi stato nell’autore, avrei evitato di scriverle.

Giudicate Voi stessi. Vi riporto questa famosa pagina apparsa il 28 giugno scorso su…

Calisutra - Franco Califano @ Davide Maggio .it


Davide Maggio consiglia...

Autunno 2019: quando partono i programmi TV

La stagione televisiva 2019/2020 è pronta a partire, con le sue riconferme e le novità di cui i telespettatori hanno tanto letto e sentito parlare negli scorsi mesi

Ascolti TV: i debutti della nuova stagione 2019/2020 confrontati con quelli dell’anno precedente

La stagione tv 2019/2020 è ufficialmente partita e il tema caldo degli ascolti, da sempre crocevia per la riuscita o meno di un programma, è tornato ad animare

Tale e Quale Show 2019: ecco il cast

Il cast di Tale e Quale Show 2019 è fatto. Carlo Conti, in occasione della serata di gala per la presentazione dei nuovi palinsesti Rai, ha annunciato i

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi