18
marzo

AMADEUS, STO CAVALLO ASPETTA A TE!

Amadeus @ Davide Maggio .it

«Mi do all’ippica! (sorride). Magari decido che è arrivato il momento di dedicarmi completamente alla mia passione: i cavalli. Mi compro il terzo così mia figlia smette di lamentarsi che uso sempre il suo. Per ora, ne abbiamo due: uno è di Alice, l’altro di Giovanna (Civitillo, la compagna), manca il mio».

E’ stata questa la singolare risposta che Amadeus ha dato a Laura Rio, giornalista de Il Giornale, parlando di un eventuale insuccesso di Canta e Vinci.

Un’intervista in cui Amadeus parla con assoluta sincerità delle scelte degli ultimi anni, caratterizzate da un attegiamento probabilmente  presuntuoso che non l’ha premiato nell’esperienza preserale dell’ammiraglia del Biscione. Scelte che l’hanno trasformato da aspirante Re del quiz a sfortunato Re del… Flop!

Una mancanza di continuità con il quiz di RaiUno che lo vedeva giornalmente battere l’eterno antagonista Scotti, al quale negli ultimi mesi è toccato porre rimedio agli scarsi successi del collega, appena giunto “in casa Sua”.

Risultati in controtendenza che non sono mancati neanche con il nuovo quiz musicale di Italia1, quanto meno nella prima puntata.

Risultati in base ai quali forse è opportuno che Amedeo inizi a rispolverare sella e frustino!

Un 8,09% con poco più di 2 milioni di ascoltatori, share non propriamente in linea con gli obiettivi di rete ma che, onestamente, risulta ingiusto.

Ho più volte criticato il conduttore ravennate che non si è mai distinto, quanto meno ai miei occhi, per essere un “animale da palcoscenico” e lo ha fatto ancor di meno con le deludenti prestazioni in 1 Contro 100; ma c’è da dire che ultimamente ci sono scelte dirigenziali poco comprensibili e ancor meno condivisibili che hanno come conseguenza quella di salvare un programma a scapito di un’altro.

La collocazione domenicale di Canta e Vinci di sicuro non aiuta nè il conduttore nè il programma a portare a casa i risultati che, in questo caso, sembrerebbero meritati e probabilmente necessari per aiutare un artista in difficoltà. Ma forse ciò che manca è proprio la voglia di risollevare dalle “ceneri” lo “scosso” Amadeus. Già ai tempi di 1 Contro 100, sembrava che non corresse buon sangue.

Chissà, però, che il cavallo di cui parlava Amadeus non fosse quello di Viale Mazzini. Non è un mistero, infatti, che questa estate si vociferava di una proposta della TV di Stato per il conduttore di Canta e Vinci.

D’altro canto, visto che Facchinetti conduce XFactor, Amadeus potrebbe benissimo condurre Sanremo!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




18
marzo

MARA MAIONCHI SHOW. LO SPETTACOLO… CONTINUA!

Noi l’abbiamo adottata e Mara Maionchi continua a non deluderci. Dalla puntata di X-Factor di ieri sera…

 Non perdete il primo Best Of Mara Maionchi. Lo trovate in questo post.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


17
marzo

FIFTY FIFTY, CASTING APERTI PER IL NUOVO PRESERALE DI CANALE5!

Fifty Fifty (50 e 50) @ Davide Maggio .it

Avevo dato conto di una numero zero di questo nuovo preserale in questo post.

E a quanto pare Fifty Fifty sta per arrivare sui teleschermi di Canale5.

Da poche ore è attivo un numero di telefono per candidarsi a partecipare ai casting del programma.

Si cercano, ovviamente, coppie!

Volete provarci? Chiamate lo 02 37 05 77 11.





16
marzo

X-FACTOR IL MARTEDI. MARA MAIONCHI TUTTA LA VITA!

Mara Maionchi @ Davide Maggio .it

Domani, per l’ultima volta, X-Factor andrà in onda al lunedi.

La settimana successiva, invece, si dovrebbe passare al martedi.

Il cambio di programmazione annunciato dal direttore di rete, Antonio Marano, c’è dunque stato.

La prima di una serie di modifiche che probabilmente sarebbero opportune per risollevare il programma dal destino, triste, al quale sembra condannato dopo l’esordio scarsissimo della prima puntata.

Destino annunciato ma forse ingiusto, anche se indubbiamente cercato.

Nonostante i talent show musicali non abbiano mai sortito il giusto appeal sul pubblico nostrano, c’è da dire che le scelte effettuate non hanno contribuito a riscattare questo genere televisivo. 

Volente o nolente, infatti, la bocciatura del pubblico nei confronti della musica in tv arriva puntuale e se proprio si voleva tentare, per l’ennesima volta, un’esperimento del genere si sarebbe dovuta prestare maggiore attenzione ad alcuni dettagli che, al contrario, sono stati sottovalutati!

Basterebbe poco, in realtà, per salvare il salvabile.

Inizierei con un necessario cambio di conduzione e metterei sul palco la Mona Nazionale che avrebbe dovuto evitare sin da principio di “scaricare” la responsabilità del programma su Dj Francesco, sua proiezione fantasmatica, come lo definisce Aldo Grasso.

Epurata la giuria dall’ossessione estetica venturiana, proporrei un trio più qualificato facendo prendere il posto della Ventura a un più discograficamente valido ma al tempo stesso ”discutibile” Cristiano Malgioglio, diventato croce e delizia della seconda rete di Mamma Rai.

Non perdere il video con il “The Best of Mara Maionchi” :


14
marzo

ANTEPRIMA DM : UN VENERDI’… A META’! ARRIVA IL TANDEM CESARONI/UN CICLONE IN FAMIGLIA

Cesaroni, Un Ciclone in Famiglia @ Davide Maggio .it

Da aprile il venerdi di Canale5 potrebbe vedere un piccolo ma significativo cambiamento.

Visto lo straordinario successo riscosso dalla Famiglia Cesaroni, in quel di Cologno avrebbero pensato bene di prolungare la messa in onda del telefilm diventato ormai un cult della nostra televisione.

In che modo? Semplice.

Si dice che gli ultimi 8 episodi anzichè occupare 4 serate potrebbero essere trasmessi singolarmente, con un unico episodio a serata per 8 settimane, dalle 21.10 alle 22.10 circa.

Al posto del secondo episodio de I Cesaroni, arriverebbero le restanti puntate della terza stagione (o le prime della quarta, che dir si voglia) di Un Ciclone in Famiglia alle quali verrebbe applicata la stessa “politica”. Non 4 serate da 100′, come originariamente previsto, ma 8 da 50′.

Le ragioni del “nuovo venerdi” sono facili da intuire. La rete continuerebbe a beneficiare della serie tv da record per 4 ulteriori settimane e fornirebbe un traino notevole a Un Ciclone in Famiglia, decisamente meno fortunata.   

A prescindere da valutazioni commerciali e da altre relative al tornaconto in termini di ascolti , il “tandem” del quale abbiamo appena parlato non può che essere visto con favore per le stesse considerazioni fatte sulla domenica di Canale5 che vede in prima file Dr. House e Il Senso della Vita.

Inizialmente previsto per il 4 aprile, il VENERDI A META’, come l’abbiamo definito, dovrebbe arrivare il 18 aprile andando, dunque, a modificare la divisione originariamente prevista e riportata in questo post tra I Cesaroni e Un Ciclone in Famiglia. Nel frattempo, infatti, è stata trasmessa un’altra puntata dei Cesaroni : venerdi 4 (la prima era stata già “computata”). Venerdi 11 I Cesaroni non andranno in onda per dare la linea alla politica con Matrix. Ospiti Walter Veltroni e Silvio Berlusconi. Una serata a metà ”Cesaroni – Ciclone” è attualmente prevista anche giovedi 17.  





13
marzo

LA SBERLA DI PIERSILVIO

PierSilvio Berlusconi @ Davide Maggio .it

Caro PierSilvio,

come ogni anno, con l’approvazione del bilancio del Gruppo Mediaset, arriva puntuale la sonora sberla che virtualmente molli a tutti coloro che rimpiangono la genialità televisiva di Silvio Berlusconi.

In effetti, la Tua lungimiranza Ti porta a fare scelte inevitabilmente poco condivisibili dal pubblico ma che guardano alla naturale evoluzione della televisione e, per altri versi, proteggono le Tue televisioni dalle “minacce” politiche che vorrebbero ridimensionare una delle risorse più importanti del nostro Paese.

E così, negli scorsi mesi, abbiamo assistito all’acquisto di Endemol, all’acquisizione di Medusa, alla conseguente joint venture tra Medusa e Taodue, ad una implementazione dei servizi multimediali ed interattivi di Mediaset e, last but not least, al lancio della nuova, ricca offerta per il Digitale Terrestre, manifestazione tangibile di questo “nuovo corso” per il Gruppo del quale sei VicePresidente.

Un nuovo corso che, a mio avviso, porterà Mediaset ad entrare, presto, nel campo della telefonia e dei connessi servizi a banda larga indispensabili per realizzare quello che, a mio parere, è il tuo progetto.

Scelte indubbiamente vincenti che hanno portato ricavi netti per 4.082,1 milioni di Euro con un crescita dell’8,9% e un utile netto di 506,8 milioni.

Ne hai parlato anche ieri sera in un servizio del TG5 dichiarando che, comunque, l’attività principale rimane la TV generalista.

Continua a leggere “La sberla di PierSilvio” :


12
marzo

ARRIVA LO SHOW DEI RECORD. DEPARDIEU OSPITE DELLA PRIMA PUNTATA.

Lo Show Dei Record (Barbara D’Urso) @ Davide Maggio .it

Il buon successo riscosso dalla replica dello Show dei Record, trasmessa da Canale5 durante le strenne natalizie, ha fatto si che Mediaset decidesse mettere in palinsesto uno show dei record nuovo di zecca.

E, così, da alcune settimane Barbara D’Urso vola a Madrid, nei weekend, per raggiungere gli studi di EuroProduzione.

La nuova edizione dello Show dei Record, infatti, viene registrata in terra iberica ed è pronta a fare il proprio debutto giovedi 27 marzo in prime time su Canale5.

Si tratta di tre speciali in cui Barbara D’Urso ospiterà i guinness e i record-men più famosi del mondo che, oltre a testimoniare con la loro presenza il primato detenuto, tenteranno di superare se stessi. Cercheranno infatti di battere il record personale già detenuto per stabilirne uno nuovo.

Saranno ovviamente presenti due giudici internazionali del Guinness dei Primati che certificheranno l’eventuale nuovo record stabilito.

La D’Urso avrà anche modo di proporre degli RVM, per dirla alla DeFilippi, in cui verranno mostrati altri record detenuti da personaggi che non hanno raggiunto la conduttrice napoletana a Madrid. Dovrebbe trattarsi, in questo caso, di filmati di repertorio, già trasmessi nella precedente edizione, come il video di un uomo che, lanciato da un cannone, ha effettuato il volo più lungo mai registrato di 56,54 metri, o quello del lottatore di sumo più grosso del mondo con 267 kg di peso o ancora il cinese che calza il numero record di 63 di piede.

Nel corso della prima puntata ci saranno :

  1. L’uomo che ha subito più interventi per rendere il suo corpo il più vicino possibile a  quello di un gatto (foto alla fine del post);
  2. Lucky Diamone Rich, australiano, l’uomo più tatuato del mondo
  3. Danny Ramos Gomez, messicano, l’uomo più peloso del mondo (98% del corpo).

Anche gli ospiti VIP dello show saranno… da record! 

Sempre nella prima puntata troveremo Gerard Depardieu che affiancherà la D’Urso in quest’impresa da guiness dei primati.

Chissà che non siano da record anche gli ascolti. Io sono fiducioso.

Uomo Gatto (CatMan) @ Davide Maggio .it

Uomo Gatto (CatMan) @ Davide Maggio .it

Uomo Gatto (CatMan) @ Davide Maggio .it


11
marzo

SARA’ ANCORA NIGHT LIVE IL SABATO DI ITALIA1

Saturday Night Live @ Davide Maggio .it

Live from New York, it’s Saturday Night!

Si apre così, da 33 anni, uno degli show di maggior successo della televisione a livello planetario.

Saturday Night Live in onda dal 1975 è un varietà comico, irriverente, pungente e soprattutto politicamente scorretto.

Una scorrettezza politica neutrale, però, che non risparmia nessuno e, proprio per questo, ha contribuito a dare credibilità ad uno show che è, ancora oggi, sulla cresta dell’onda, tanto da determinare nella NBC la volontà di garantirne la programmazione almeno sino al 2012.

Formula molto semplice quella di SNL. Un cast fisso di comici, più o meno sconosciuti, anima lo studio 8H del palazzo della General Electric (GE Building) nella prestigiosa cornice del RockFeller Center affiancato, ogni settimana, da una o più guest star e da una band musicale altrettanto nota. Queste caratteristiche hanno dato la possibilità ai conduttori del programma di far venire a galla dei personaggi diventati negli anni successivi delle vere e proprie celebrità (qualche esempio : Eddie Murphy, Steve Martin, Alec Baldwyn e Tom Hanks).

E poteva il nostro paese, caratterizzato da una televisione sempre più formattizzata e quasi ossessivamente esterofila, non importare un prodotto così famoso? Certamente no. E l’occasione non è mancata nel 2006 quando Italia1, per prima oltreoceano, fece debuttare alla mezzanotte dell’11 novembre il Saturday Night Live nostrano.

Un’esperienza tutt’altro che esaltante, però. La prima puntata fu seguita da 421.000 spettatori con uno share del 4.05% nonostante la guest star fosse Raoul Bova e la band ospite fosse Le Vibrazioni.

Ma in quel di Mediaset, a quanto pare, non si sono lasciati abbattere da un risultato poco soddisfacente e pare che stia per arrivare una nuova opportunità per il SNL made in Italy.

Si dice infatti che, nonostante la poco riuscita prima edizione, in quel di Cologno si stia lavorando alacremente per mettere in piedi la nuova edizione di Saturday Night Live.

L’appuntamento dovrebbe essere per Maggio, a distanza di 1 anno e mezzo dalla premiere.

Nell’attesa, guardate un po’ chi c’era tra gli sconosciuti comici del nostro Saturday Night Live…


Davide Maggio consiglia...

Autunno 2019: quando partono i programmi TV

La stagione televisiva 2019/2020 è pronta a partire, con le sue riconferme e le novità di cui i telespettatori hanno tanto letto e sentito parlare negli scorsi mesi

Ascolti TV: i debutti della nuova stagione 2019/2020 confrontati con quelli dell’anno precedente

La stagione tv 2019/2020 è sempre più nel vivo e il tema caldo degli ascolti, crocevia per la riuscita o meno di un programma, anima (e agita) diretti

Pechino Express 8: ecco le dieci coppie in gara

Max Giusti e Marco Mazzocchi saranno I Gladiatori. Asia Argento e Vera Gemma le Figlie d’Arte. Ma ci saranno anche Enzo Miccio, Soleil Sorge con la madre, Dayane Mello,

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi