10
gennaio

SIGNORE E SIGNORI, LA CORRIDA E’ SERVITA

la corrida (gerry scotti e michela coppa)@Davide Maggio .it

Stasera, in prima serata su Canale 5, torna La Corrida: dilettanti allo sbaraglio, il varietà più longevo della televisione italiana, condotto, per l’ottavo anno consecutivo, dal paffuto e bonario Gerry Scotti. Un’edizione, quella 2009, che parte funestata dalla polemica relativa all’abbandono del maestro Pregadio. Imporre a Pregadio la presenza di una “balia” oltre che mortificante e profondamente lesivo della sua dignità di uomo e di professionista significa, a parer nostro, non avere più piena fiducia in lui e, pertanto, ben ha fatto lo storico direttore d’orchestra ad abbandonare lo show.  La Corrida, dunque, si rifà il look, insegue il rinnovamento, anche se, a ben vedere, quest’ardita operazione di restyling rischia di trasformarsi in un pericoloso boomerang. Eliminare una delle colonne portanti del programma, infatti, mettere, senza troppi complimenti, alla porta chi, per anni, ha contribuito a garantire la riuscita e lo straordinario successo della trasmissione, significa, inevitabilmente, compiere un salto nel buio. E, francamente, non ci sentiamo di scommettere che il pubblico, poi, apprezzerà, queste sconsiderate acrobazie.

 Eccezion fatta, dunque, per l’ingrato trattamento riservato al maestro Pregadio, La Corrida, per il resto, mantiene invariata la sua formula e, anche quest’anno, proporrà le esilaranti esibizioni di chi, privo di insane velleità artistiche, ma carico di autoironia e di una buona dose di verace spontaneità, è pronto a sottoporsi all’insindacabile e “rumoroso” giudizio del pubblico in studio. Una lunga selezione, durata sei mesi, ha fatto sì che venissero provinati più di 3500 dilettanti allo sbaraglio provenienti da tutta Italia, ma anche dall’estero: il più anziano ha, addirittura, 96 anni. Il cantante più imitato è risultato Renato Zero, mentre la canzone più volte eseguita è stata “L’emozione non ha voce” di Adriano Celentano.

Nata in radio, nel 1968, grazie a una straordinaria intuizione dell’indimenticato Corrado e del fratello regista Riccardo, La Corrida approda sul piccolo schermo, nonostante le perplessità dello stesso Corrado che temeva che la trasmissione perdesse la sua carica di spontaneità, nel 1986. Il biennio 1995/’97 è, indiscutibilmente, il momento d’oro della trasmissione che, sorprendentemente, per la prima volta, compie il sorpasso ai danni dello show della Rai abbinato alla Lotteria Italia. Correva l’anno 2002 quando Marina Donato, vedova di Corrado e produttrice del programma, decide, anche e soprattutto per arginare le banali e maldestre imitazioni della storica trasmissione, di riportarla in tv, affidandone la conduzione a Gerry Scotti. Il caro zio Gerry si fa carico, così, di un’eredità pesantissima e con umiltà, e fors’anche un po’ d’incoscienza, si lancia in una scommessa, probabilmente la più difficile della sua pluridecorata carriera, che lo vedrà, nonostante lo scetticismo di molti, vincitore.




10
gennaio

Protetto: ASCOLTI TV DI VENERDI 9 GENNAIO 2009: BOOM DI RAIUNO NEL DAYTIME. E LA DANIELE SI DIFENDE PIU’ CHE BENE CONTRO LA CORAZZATA DI ZELIG

Questo post è protetto da password. Per leggerlo inserire la password qui sotto:


Inserire la propria password per visualizzare i commenti

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


10
gennaio

NUOVE “SCORIE” CON BARRIALES E NEW ENTRY COMICHE

Scorie (Digei Angelo, Nicola Savino, Rocco Tanica) @ Davide Maggio .itNicola Savino, forte del successo dell’ultima edizione, torna al timone di Scorie a partire da lunedì 12 gennaio 2009 su Raidue intorno alla mezzanotte. Insieme a lui confermatissimo anche il suo assistente-disturbatore Ariedo Quadrelli (Digiei Angelo) sempre più lanciato nel mondo della tv grazie a RAI 5 Sperimental, canale di cui è il volto e l’anima creativa, e pronto a conquistare la scena musicale candidandosi ad entrare tra i concorrenti di X-Factor.

Missione primaria di Savino e Quadrelli: mostrare e prendere in giro il peggio e il molto peggio della tv di casa nostra e non solo. Dai fuori onda rubati alle gag involontarie, dalle interviste più improbabili al dietro le quinte dei programmi più seguiti, senza dimenticare le immagini incredibili che vengono diffuse sul Web.

Tra le novità di questa edizione la modella spagnola Laura Barriales che diventa il volto femminile del programma. La parte musicale resta saldamente nelle mani e nella tastiera del Maestro Sergione (Rocco Tanica). Comicità a tutto campo con il veterano Massimo Bagnato alle prese con la moviola e numerose new entry: Sergio Friscia nei panni del vocalist dei Negroamaro Giuliano Sangiorgi, Antonio Ornano in quelli dell’avvocato di Mattina in Famiglia Roberto Arnoldi, Giorgio Ganzerli alle prese con un inedito Vauro, Alessandro Bergallo ovvero l’improbabile cantante napoletano Ciro bum bum Esposito, la stravagante soubrette di Rai 5 Sperimental Francesca Macri e il simpatico Paolo Labati.





10
gennaio

MILLY CARLUCCI TORNA A BALLARE CON LE STELLE SOGNANDO DOMENICA IN

Ballando con le Stelle 5 - Il cast @ Davide Maggio .it

Milly Carlucci è pronta per la quinta edizione di “Ballando con le stelle“, ma già pensa al suo prossimo sogno professionale: “Domenica in“. Reduce dall’impegno annuale di “Telethon“, la cinquantaquattrenne conduttrice ha presentato il nuovo cast di vip, o pseudo tali, che proveranno a danzare in pista.

Una formazione di tutto rispetto dove non mancano le sorprese: l’attore belloccio Maurizio Aiello (ballerà con Sara Di Vaira), l’imitatrice Emanuela Aureli (Roberto Imperatori), il comico Andrea Roncato (Vicky Martin), la meteora Carol Alt (Raimondo Todaro), la rediviva Corinne Clery (Chuck Danza), l’ex calciatore Stefano Bettarini (Samanta Togni), la sportiva Valentina Vezzali (Samuel Peron), gli emergenti Andrea Montovoli (Ola Karieva), Licia Nunez (Dmitry Dima Pakhomov), Alessio Di Clemente (Alessandra Mason) e Metis Di Meo (Simone Di Pasquale). In più,dulcis in fundo, il principe Emanuele Filiberto di Savoia (Natalia Titova).

Tutti concorrenti a caccia di un rilancio o un approdo sul piccolo schermo, che soddisfano gli ideatori del programma. Anche se la stessa conduttrice ammette qualche “no” che le piacerebbe trasformare in un rinvio. Per il resto, “Ballando con le stelle” rimarrà pressoché identico nella formula, alla quale si aggiunge un prevedibile ritorno, quello della gara tra i bambini che, nel seconda stagione, ottenne un tiepido riscontro. Oggi, però, col ritrovato successo della tenera età in prime time, potrebbe rappresentare l’ideale arma per contrastare la concorrenza de “La Corrida” di Gerry Scotti, sperando di ripetere i felici esiti di “Ti lascio una canzone“.


10
gennaio

GERRY RICHIAMA PREGADIO NELL’ARENA. E INTANTO PENSA AL RITORNO DI PASSAPAROLA

Roberto Pregadio @ Davide Maggio .it

Gerry Scotti non ha niente a che fare con la mancata partecipazione di Roberto Pregadio alla nuova edizione della Corrida, e lo dice apertamente, augurandosi anche che il maestro cambi idea, accettando così la partecipazione al programma, ai nastri di partenza sabato su Canale 5. “Io continuo a pensare che domani poco prima della diretta Roberto Pregadio ci raggiungerà. Anzi, fatemi fare un appello: maestro, ’sta casa aspetta a te!”.

Sia il conduttore che Marina Donato, vedova di Corrado e produttrice dello show, hanno sottolineato che la scelta di voler affiancare al maestro Pregadio il suo collega Vince Tempera (che ha rinunciato al Festival di Sanremo per l’arena di Canale 5)  è stata fatta per aiutare lo storico volto nella direzione di un’orchestra troppo impegnativa.

Precisa la Donato: “Al di là di quello che si vede nella diretta, La Corrida ha dei ritmi di preparazione forsennati. Abbiamo detto al maestro Pregadio di fare un partecipazione straordinaria in tutte le puntate, proponendogli un aiuto. Ma lui non ha voluto in alcun modo accettare questa formula. Visto che il programma deve andare in onda, abbiamo chiamato un nome che non ha bisogno di presentazioni: Vince Tempera. Ma certo non ci fa piacere che Pregadio non sia anche lui nel programma“. Gerry Scotti era affiancato dal maestro Pregadio da otto anni e si appresta a condurre la nuova edizione della Corrida con l’ormai fedele Michela Coppa, da quattro stagioni al suo fianco.





9
gennaio

AMERICA ME SENTI: IL FESTIVAL DEBUTTA IN RADIO, LUNEDI 12 SU RADIODUE. WILL SMITH OSPITE DELLA PRIMA PUNTATA

Paolo Bonolis e Luca Laurenti - America Me Senti @ Davide Maggio .it

Se prima c’erano Fiorello e Baldini, adesso ci sono Bonolis e Laurenti. Il riferimento è ovviamente a quei 75 straordinari minuti radiofonici che accompagnavano sino a qualche tempo fa la pennichella pomeridiana degli italiani: Viva RadioDue.

Su RadioDue, da lunedi prossimo, infatti, prenderà il via America me senti, radio festival 2009, un originale esperimento radiofonico che si pone l’ambizioso obiettivo di essere il primo atto del Festival di Sanremo 2009

Per cinque settimane, tutti i giorni da lunedi a venerdì, in diretta dallo studio U3 di via Asiago, dalle 13.40 alle 15.00, Paolo Bonolis e Luca Laurenti racconteranno una nuova avventura: la direzione artistica e la conduzione del Festival di Sanremo 2009; la “costruzione di un amore”, quello di Bonolis per la musica e la musica al Festival; l’enorme lavoro che anima le cinque serate di Sanremo. E ancora i protagonisti, il dietro le quinte, il rapporto affettivo che lega ciascuno a questa manifestazione: dal bianco e nero dell’infanzia ai gruppi di ascolto a colori in casa di amici. Schegge di memoria collettiva e personale rivivono attraverso il ricordo del pubblico presente nello studio U3 di via Asiago, e gli ospiti che, puntata dopo puntata, coniugheranno il ricordo del Festival al proprio percorso di vita.


9
gennaio

LUNEDI’ SERA SCATTA L’ORA X-FACTOR: ECCO I PROTAGONISTI DEL TALENT SHOW.

XFactor 2 (Mara Maionchi, Simona Ventura, Morgan) @ Davide Maggio .it

Sta per scattare l’ora X. Lunedì 12 gennaio alle 21 parte la seconda edizione del talent show di Raidue che tanto ha fatto discutere e appassionare gli amanti di musica. Questi i numeri del secondo atto di X Factor: 12 concorrenti,  4 nuove entrate nel corso del programma, 13 puntate in prime time, 3 giudici inflessibili, 3 vocal coach e un mega studio di 2.500 metri quadri (come vi abbiamo annunciato in anteprima).

Dopo mesi di provini e dure selezioni, lunedì sera il confermato conduttore Francesco Facchinetti accoglierà nello studio M2000 di Via Mecenate i protagonisti con i loro capitani. Questo il cast degli aspiranti talent:

* categoria 16/24 anni, capitanata da Simona Ventura

  • SERENA ABRAMI
  • AMBRE MARIE FACCHETTI
  • DANIELE MAGRO
  • GIACOMO SALVIETTI

* categoria over 24, capitanata da Morgan

  • MATTEO BECUCCI
  • NOEMI
  • ENRICO NORDIO
  • ELISA ROSSI

* categoria gruppi vocali, capitanata da Mara Maionchi

  • THE BASTARD SONS OF DIONISIO
  • FARIAS
  • SINACRIA SYMPHONY
  • SISTERS OF SOUL

Quest’anno lo staff si arrichisce della presenza di Luca Tommassini, coreografo di fama mondiale, che sarà il direttore artistico del programma e dovrà curare le performance dei ragazzi. Lucio Fabbri confermato direttore musicale e arrangiatore dei brani. I vocal coach dei ragazzi saranno Stefano Magnanensi, Andrea Rodini e Gaudi.

Dopo il salto, scopri il regolamento e la programmazione dello show:


9
gennaio

GRANDE FRATELLO SI, GRANDE FRATELLO NO! COMMENTA IN DIRETTA CON MARCO LIORNI (DALLE 16)

Grande Fratello - Staff @ Davide Maggio .it

A tirar troppo la corda prima o poi c’è il rischio che si spezzi… e se la corda prende il nome di Grande Fratello 9 e a tirarla sono i vertici Mediaset decisi o costretti, vista la fallimentare garanzia autunnale, a mandare in onda una nuova edizione del reality nel gennaio 2009, i timori sono più che comprensibili.

Finita l’età dell’oro, il GF corre il rischio di trasformarsi in quello che gli economisti chiamano una mucca da mungere, un prodotto maturo, senza pretese, in grado di dare buoni risultati anche in periodi di magra. Ragion per cui una pausa rigeneratrice si renderebbe essenziale per permettere allo show di ritrovare lo smalto di un tempo. Strano a dirsi, ma il programma che ha rivoluzionato la televisione italiana si è ridotto ad un format logoro, usurato dagli anni (25,27 % di share di media dell’ultima edizione contro il 33,9% registrato quattro anni fa), e con scarso appeal.

La colpa non è certo da attribuire alla saturazione del genere reality, di cui il Grande Fratello è il fondatore, visti gli esaltanti risultati riportati dalle edizioni appena concluse de La talpa e dell’Isola dei famosi. Ed è proprio nel confronto col programma di Raidue che emerge l’infelice condizione del reality made in Endemol. Alla noia e alla scontatezza di quest’ultimo corrisponde l’effervescenza e l’originalità del primo che, nonostante la programmazione su una rete “minore”, beneficia di una produzione impeccabile e di un autorato eccellente, proprie della più prestigiosa delle ammiraglie.


Davide Maggio consiglia...

Autunno 2019: quando partono i programmi TV

La stagione televisiva 2019/2020 è pronta a partire, con le sue riconferme e le novità di cui i telespettatori hanno tanto letto e sentito parlare negli scorsi mesi

Ascolti TV: i debutti della nuova stagione 2019/2020 confrontati con quelli dell’anno precedente

La stagione tv 2019/2020 è ufficialmente partita e il tema caldo degli ascolti, da sempre crocevia per la riuscita o meno di un programma, è tornato ad animare

Celebrity Hunted – Caccia all’Uomo: ecco il cast. Ci sono anche Totti, Fedez e Claudio Santamaria

“Non cercatemi. Devo rimanere in incognito. Presto capirete perché“. E’ questo il messaggio ’sibillino’ apparso stamattina sui canali social di alcuni vip. Il mistero però è abbastanza facile

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi