Articoli per [tiraboschi]

12
maggio

COME MI VORREI: ACCANTO A BELEN ARRIVA UN LIFE COACH. E MENOMALE CHE TIRABOSCHI AVEVA DETTO CHE…

Come mi vorrei - Belen Rodriguez

Il makeover show Come mi vorrei ha fatto discutere fin dal primo momento, come del resto tutto ciò che fa la conduttrice Belen Rodriguez da quando è arrivata nel Belpaese. C’è stato perfino chi ha creato una petizione per chiedere la cancellazione del programma, considerato troppo maschilista ed offensivo, ma il direttore di Italia 1 Luca Tiraboschi aveva restituito al mittente le accuse affermando che:

“Stiamo parlando di un people show, di intrattenimento. Non credo sia compito della tv commerciale e in particolare di un programma come questo fare dell’introspezione psicologica approfondita. Inoltre quelli del programma sono consigli, se la protagonista non ci si rivede dal giorno dopo può tornare come prima!“

Come mi vorrei: è tempo di fare introspezione psicologica

Bene, possiamo proprio considerarle le cosiddette ultime parole famose (di diritto nei nostri TeleRatti 2014?): da oggi – lunedì 12 maggio 2015 – Come mi vorrei si arricchisce della presenza di un life coach, Andrea Favetta, il cui compito sarà quello di aiutare le protagoniste anche dal punto di vista motivazionale ed emotivo, spingendole ad avere fiducia in se stesse e indagando il loro carattere per capirne difetti e pregi. Utili, questi, per migliorare non solo il look ma la vita quotidiana.

Un grosso cambiamento, che sembra sposare in tutto e per tutto le critiche ricevute dal programma e che suona quasi come un’ammissione di colpa. Ma quale colpa? Finora l’appuntamento pomeridiano con Belen è stato effettivamente incentrato sull’aspetto esteriore delle ospiti, ma è questo che ci sia aspetta da un makeover show e di sicuro in giro ce ne sono di ben più superficiali, basti pensare all’adattamento italiano di Dire, Fare, Baciare presentato da Carla Gozzi su Real Time. Perché allora affiancare un life coach ai già presenti stylist (Giuseppe Di Cecca), make up artist (Cristina Isac) e hair stylist (Lorenzo Cherubini)?

Come mi vorrei: da oggi in onda alle 17:40




23
aprile

COME MI VORREI E LA PETIZIONE PER LA CHIUSURA. TIRABOSCHI: “SICCOME C’E’ BELEN SCATTA LA POLEMICA”. BARBARA SERRA SUGGERISCE DI BOICOTTARE GLI SPONSOR

Belen Rodriguez

E’ di questi giorni la notizia di una petizione lanciata da Camilla, studentessa ventenne di scienze della formazione, sulla piattaforma Change.org, per ottenere la chiusura Come mi vorrei, nuovo makeover show di Italia Uno in cui Belen Rodriguez dispensa consigli su look e seduzione a giovani ragazze con poca autostima. A detta di Camilla lo show sarebbe “maschilista e pieno di stereotipi” giacchè “fa credere alle ragazze che per essere accettate devono aderire ad un’immagine falsa, dettata da una società omologante”. Sotto accusa soprattutto la prima puntata dello show, in cui Linda, 21enne dal look gotico, chiede aiuto a Belen, ribadendo però che “si piace così” e invece di ricevere consigli, secondo Camilla “viene  presa in giro per come si veste e costretta a cambiare senza tener conto delle sue opinioni.”

La petizione conta già più di 30mila firme e la replica del direttore di Italia Uno Luca Tiraboschi è giunta puntuale dalle colonne del Corriere della sera:

Stiamo parlando di un people show, di intrattenimento. Non credo sia compito della tv commerciale e in particolare di un programma come questo fare dell’introspezione psicologica approfondita. Inoltre quelli del programma sono consigli, se la protagonista non ci si rivede dal giorno dopo può tornare come prima!

Tiraboschi inoltre ha sottolineato che Come mi vorrei non è certo il primo makeover show della storia della televisione: “I pionieri con questo genere di programmi siamo stati noi con Il brutto anatroccolo, ma ora ce ne sono di simili su Real Time, Mtv, FoxLife, e nessuno dice niente. Ma siccome qui c’è Belen scatta la polemica».

Barbara Serra propone il boicottaggio degli sponsor…


28
marzo

I SIMPSON: DAL 7 APRILE ALLE 18 I NUOVI EPISODI CON MASSIMO LOPEZ IN VERSIONE HOMER

Justin Bieber ne I Simpson

Justin Bieber ne I Simpson

Siete già pronti per il 31 marzo? Allora iniziate a prendervi un’altra settimana di pausa, perché Luca Tiraboschi ha già deciso lo slittamento, speriamo definitivo, per il 7 aprile. La 24esima stagione de I Simpson, in prima tv, è pronta a sbarcare su Italia1, ma non più nel solito orario postprandiale, dove peraltro collezionava ascolti monstre e rimarranno le repliche, ma in una nuova collocazione che, sicuramente, farà storcere il naso a molti.

I Simpson: Belen traina i nuovi episodi

I nuovi episodi de I Simpson andranno in onda infatti alle 18.05 - subito dopo Come Mi Vorrei di Belen Rodriguez -, come al solito dal lunedì al venerdì, probabilmente per raccogliere un pubblico il più possibile eterogeneo, quindi non solo giovani e adolescenti, ma anche quelli che vengono definiti “giovani adulti” (di rientro dal lavoro), uno dei tanti target a cui la serie animata creata da Matt Groening è indirizzata. Inoltre c’è poi la necessità della rete di dare un traino valido a Studio Aperto. Oltre al nuovo orario, la nuova stagione vedrà l’ingresso di Massimo Lopez nel ruolo di doppiatore di Homer Simpson.

I Simpson: la voce di Homer sarà di Massimo Lopez

Dopo la morte di Tonino Accolla, storica voce di Homer, Mediaset ha deciso di puntare sul noto attore e comico italiano (da stasera caposquadra de La Pista), in accordo con 20th Century Fox e Groening stesso, che da sempre ha un forte controllo sulla sua serie all’estero, soprattutto per la scelta dei doppiatori. Certo, il pubblico del web finora non ha particolarmente apprezzato la scelta del Biscione, anche se va detto che Mediaset ha cercato di convincere i fan pubblicando l’audizione sul proprio sito per dimostrare quanto fosse simile all’ “originale” targato Accolla.

I Simpson: Justin Bieber guest star della 24esima stagione





21
marzo

COLORADO: STASERA SU ITALIA1 L’ESORDIO DI ABATANTUONO E FRANCINI. ARRIVA L’IMITAZIONE DI MILEY CYRUS

Colorado - Abatantuono e Francini

Colorado - Abatantuono e Francini

E’ sempre più scontro tra Colorado e Made in Sud. Le reti “giovani” di Rai e Mediaset sembrano non poter rinunciare in alcun modo ai rispettivi show comici, anche a costo di mandarli in onda in entrambi i periodi di garanzia. Dopotutto gli ascolti sembrano ancora “reggere” e quindi tanto vale spremere il limone. Se la scorsa settimana Rai2 ha tenuto a battesimo la nuova stagione di Made in Sud, confermando tutto il cast di nuovo in prima serata dagli studi di Napoli, da stasera tocca invece a Italia1, che inaugurerà la 15esima stagione di Colorado, dalle 21.10.

La rete diretta da Luca Tiraboschi, in virtù del ritorno di Diego Abatantuono alla conduzione, ha voluto dare una decisa lucidata al programma, prima di tutto trasferendo l’intera baracca all’interno dello Studio 20 di Cologno Monzese, il più grande in dote al Biscione. Una sorta di promozione “dovuta” visti i buoni risultati fin qui ottenuti e l’interesse sempre più crescente nei confronti del format, che quasi rischia di essere più apprezzato di Zelig, talmente stantìo da richiedere una lunga pausa dagli schermi dell’ammiraglia.

Il fondatore del programma, che sostituisce Paolo Ruffini, verrà accompagnato da Chiara Francini, promossa dopo la conduzione dei non entusiasmanti Fashion Style su La5 e Aggratis! su Rai2. Quaranta sono i comici che si alterneranno sul palco, molti dei quali pescati direttamente dai laboratori dello show. Tra i volti storici ritroveremo Pino e gli Anticorpi e Paolo Casiraghi, nei panni di Suor Nausicaa, e sono confermati anche Pucci, Francesca Macrì con Max Pieriboni, Angelo Pintus, Marco Bazzoni con Baz e Barbara Foria.


14
febbraio

SANREMO 2014, CONTROPROGRAMMAZIONE: ITALIA 1 SCHIERA TRE PRIME SERATE CON LE REPLICHE DI ARROW E THE TOMORROW PEOPLE

Robert e Stephen Amell

Robert e Stephen Amell

Siete curiosi di sapere come reagirà Stephen dopo aver scoperto il segreto della madre? Non vedete l’ora di capire cosa farà Slave dopo la conferma della candidatura della signora Queen? Allora mettetevi l’anima in pace perché theCW se ne va in vacanza fino al prossimo 26 febbraio sospendendo sia la seconda stagione di Arrow che la prima di The Tomorrow People. Non per il Festival di Sanremo, questo è certo. Ad andare in vacanza per la kermesse è invece Italia 1 che, durante la settimana festivaleria, si trasformerà nella rete delle repliche… supereroiche.

Maratona Arrow e Tomorrow People vs Sanremo 2014

Se lunedì toccherà al nuovo XLove con Nina Palmieri e martedì, serata di inaugurazione del Festival, sarà il turno di The Fast and Furious: Tokyo Drift, da mercoledì 19 febbraio a venerdì 21 febbraio mettetevi comodi perchè la rete giovane del Biscione ha preparato una gustosissima maratona, manco fosse un canale Fox qualsiasi. Ogni sera alle 21.10 l’appuntamento sarà infatti con i cugini Amell che ci allieteranno con i primi 6 episodi di Arrow 2 e The Tomorrow People, in attesa dei nuovi in prima tv che invece torneranno in onda dalla settimana successiva.

A conferma che le due serie action di theCW sino una carta assolutamente vincente per Luca Tiraboschi, a cui non sembra poter affatto rinunciare dopo i buoni risultati ottenuti anche al venerdì (dal 4 marzo si passa al martedì però), serata storicamente non facile per le reti a target più giovane. La speranza, probabilmente, è di limitare i danni del Festival – che tanto farà i suoi soliti ascolti monstre – e di strappare qualche spettatore più giovane annoiato dalla liturgia di Sanremo. Dopotutto lo stesso Arrow – che è stato appena confermato per una terza stagione -, ha funzionato anche in replica, a dimostrazione del notevole interesse del pubblico italiano nei confronti della serie con protagonista Stephen Amell nelle vesti di Freccia Verde.






10
febbraio

THE BIG BANG THEORY 6 SU ITALIA1: MEGLIO TARDI CHE MAI

The Big Bang Theory

Negli Stati Uniti ci ha messo parecchio prima di essere apprezzata e compresa pienamente, in Italia possiamo perderci pure le speranze. E’ già tanto che reggono serie come Arrow e The Tomorrow People al venerdì sera, difficile che altri generi – sempreverdi crime a parte – riescano ad attecchire tra il pubblico generalista del Belpaese. Colpa, in parte, anche dei vari passaggi pay, oltre che presumibilmente di quei download non proprio legali, dovuti ai ritardi dei nostri network rispetto alla programmazione Oltreoceano.

Comunque sia, poiché detiene i diritti, Mediaset ci prova: dopo il passaggio su Joi in prima serata avvenuto lo scorso anno, per la sesta stagione di The Big Bang Theory è giunto il momento di farsi vedere tra il “grande pubblico” free. Da oggi, 10 febbraio 2014, arriverà infatti in prima tv su Italia 1, che ha deciso di piazzare la famosa sitcom di CBS al pomeriggio, a partire dalle 15. Pronti a tornare nel mondo dei nerd, tra Sheldon, Leonard, Penny e gli altri?

Due gli episodi previsti al giorno, nella speranza che il traino dei cartoon – I Simpson e Dragon Ball – possa aiutare la rete giovane del Biscione a raccattare qualche appassionato dell’ultima ora o qualche aficionados pronto a rivedersi tutti gli episodi. Certo, è un tantino paradossale che negli States siano già alla settima stagione inoltrata mentre qua iniziamo solo ora la sesta, ma d’altronde non tutte le serie hanno lo stesso peso in termini di ascolti, e evidentemente per Luca Tiraboschi non è il caso di investire come quanto successo con le due serie action di theCW.



24
gennaio

ITALIA1: SEBASTIANO LOMBARDI DIRETTORE, AL POSTO DI LUCA TIRABOSCHI?

Sebastiano Lombardi

Sebastiano Lombardi

Cambia il vento, anche a Italia1. A breve – ma non troppo – potrebbe arrivare un cambio della guardia alla guida della rete ‘giovane’ delle generaliste Mediaset. Come riporta Dagospia, l’attuale direttore del canale Luca Tiraboschi dovrebbe cedere il posto a Sebastiano Lombardi, direttore marketing delle news del Biscione molto vicino al vicepresidente dell’azienda, PierSilvio Berlusconi. E – aggiungiamo noi di DM – al toto nomi per la successione di Mr. Tiraboschi c’è anche Simona Raya, nonostante le quotazioni siano decisamente inferiori a quelle del collega.

Tiraboschi, dunque, sarebbe giunto alla fine del suo ciclo ai comandi di Italia1. La sua direzione, va ricordato, è a tutt’oggi una delle più longeve nel panorama televisivo italiano: cominciò infatti nel 2002. Da quel momento, la rete ha ampliato la propria offerta, sempre concentrandosi su prodotti rivolti ad un target giovane. Con l’avvento del digitale terrestre, tuttavia, anche Italia1 ha subito il generale ridimensionamento degli ascolti. Nel frattempo, Tiraboschi ha assunto anche la guida di Boing (dal 2004) e di Italia2 (dal 2011).

Ora, però, il suo percorso alla guida di Italia1 sembra concluso. Al posto, come anticipato, dovrebbe arrivare Sebastiano Lombardi, 42enne manager del Biscione che attualmente siede sulla poltrona di direttore marketing. Nelle sue competenze, anche quella di esaminare e comparare gli ascolti, con una particolare attenzione ai programmi di infotainment dell’azienda. Curioso retroscena: Lombardi è anche l’attuale fidanzato di Elenoire Casalegno, la quale – di recente – ha ritrovato visibilità proprio su Italia1, come nuova inviata di Mistero. Quando si dicono le coincidenze.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


19
gennaio

ASCOLTI TV DI SABATO 18 GENNAIO 2014: CRESCE C’E’ POSTA PER TE (25.66%), SOGNO E SON DESTO AL 19.48%

ascolti tv 18 gennaio 2014, c'è posta

Charlize Theron a C'è posta per te

Ascolti Prime Time

Su Rai1 in calo Sogno e Son Desto che ha conquistato 4.654.000 spettatori pari al 19.48%. Su Canale 5 la seconda puntata del people show C’è Posta Per Te, che ospitava Antonio Conte e Charlize Theron, ha raccolto davanti al video 5.728.000 spettatori pari al 25.66% di share. Su Rai2 Castle ha registrato 1.939.000 spettatori (7.3%), mentre Body of Proof è piaciuto a 1.667.000 spettatori (6.43%). Su Italia1 Daddy Sitter ha raccolto 1.587.000 spettatori (6.13%). Su Rai3 Indiana Jones e il tempio maledetto ha raccolto davanti al video 1.347.000 spettatori (5.52%) mentre su Rete4 Terra di confine: Open range totalizza 1.006.000 spettatori (4.42%). Su La7 la fiction Faccia d’angelo è stata visto da 361.000 spettatori (1.71%). Su Premium Calcio l’anticipo di Serie A Juventus-Sampdoria è stato visto da 707.000 spetttatori con il 2.7%.

Access Prime Time

Quasi 5 punti tra Insinna e Striscia.

Su Rai1 Affari Tuoi è stato seguito da 5.360.000 spettatori e il 20.96% di share mentre su Canale 5 Striscia la notizia ha fatto segnare 4.202.000 spettatori (16.29%). Su Rai3 Che Tempo Che Fa ha fatto segnare il 7.67% e 1.982.000 spettatori (presentazione al 5.17%), mentre su La7 Otto e Mezzo raccoglie .000 spettatori e il %. Su Rete 4 Tempesta d’Amore ha raccolto 1.392.000 spettatori con il 5.39%.

Preserale

Con l’anticipo di Serie A Roma-Livorno, Avanti un altro cala al 17.46%.

Nella fascia preserale L’ereditàLa Sfida dei 6 ha ottenuto un ascolto medio di 3.435.000 spettatori (18.86%) mentre L’Eredità ha totalizzato 4.906.000 (23.18%). Su Canale 5 il Avanti il primo ha ottenuto 2.673.000 ascoltatori pari al 14.89% mentre Avanti Un Altro ha convinto 3.651.000 spettatori pari al 17.46%. Su Italia1 Shaggy Dog Papà che abbaia… non morde ha totalizzato 1.135.000 spettatori (4.86%). Su Rai2 Squadra Speciale Cobra 11 ha interessato 1.080.000 ascoltatori (5.49%). A seguire Razza Umana convince 700.000 spettatori con il 3.02%. La replica de Il Segreto su Rete4 è stata vista da 1.229.000 telespettatori con il 5.3%. Su Rai3 Blob si porta al 6.01% con 1.409.000 spettatori.