Articoli per [isola dei famosi]

2
luglio

CANTANDO, BALLANDO… “SOFFRENDO”: ECCO A VOI IL PROGRAMMA DI PUNTA DI CANALE ITALIA

Cantando Ballando

Le tv locali ci hanno abituato, soprattutto nei loro mirabolanti prime time, ad assistere a fenomeni da baraccone destinati ad un pubblico decisamente popolare ma che, allo stesso tempo, riescono a strappare un sorriso, se non una grassa risata, al telespettatore più elitario. A quanto pare, però, questi singolari siparietti non sono prerogativa esclusiva delle emittenti locali. 

Merita tutta la nostra attenzione, infatti, un programma di quella rete che, dalla prossima stagione, aspira nientemeno che ad essere la settima rete della nostra Penisola con un palinsesto completamente rinnovato (qui i dettagli). Parliamo di Canale Italia e di ”CantandoBallando“, programma “di punta” della rete (così recita il claim sul sito web ufficiale). Ma La7 può dormire sonni beatissimi: “CantandoBallando” è un programma che non sarà certo sfuggito all’occhio più attento, ma soprattutto quello più masochista, del telespettatore medio italiano.

L’obiettivo primario di questa trasmissione è senza dubbio quello di ricreare sul piccolo schermo le tipiche atmosfere che si respirano nelle feste di piazza o di qualunque altra sagra di paese, tradizione tipicamente italica. Difficile affermare se trattasi di geniale intuizione o di cretinata micidiale ma se prendiamo in analisi il programma partendo dallo studio e dai conduttori, bisogna ammettere che l’impegno di Canale Italia è sicuramente fuori discussione.




23
giugno

PAOLA PEREGO NON SA NULLA DI SURVIVOR, E CALA IL MISTERO ANCHE SULLA RETE CHE POTREBBE TRASMETTERLO. NEL FRATTEMPO, MONA NOSTRA SE LA RIDE

Paola Perego Survivor Simona Ventura @ Davide Maggio .it

Del ritorno sugli schermi televisivi del Reality “Survivor“, svelato da Tv Sorrisi e Canzoni, vi avevamo già parlato in questo post. Il reality-adventure, che dovrebbe tornare dopo un esordio non proprio brillante avvenuto otto anni fa proprio sulla rete giovane di Mediaset, è però al centro di un misterioso toto-reality, come definito dal quotidiano Libero, che svela la posizione di Paola Perego, data come conduttrice dello show, a quanto pare senza saperne nulla.

E così si apprende che la signora dei reality di Cologno, passata da una Talpa vincente ad una Fattoria che ha stentato a decollare, sarebbe del tutto estranea al format dei naufraghi di cui, da qualche tempo, si paventa il ritorno. Il suo entourage ha infatti spiegato che al momento non c’è nessuna trattativa in corso, nè per Survivor nè per un qualsiasi altro programma, nonostante l’ipotesi di un autunno da disoccupata sia, per la regina dei Teleratti, molto poco credibile. E così cala l’incertezza sulla contro-isola di Mediaset, che in sole sei puntate avrebbe dovuto costituire l’alternativa ai famosi di Simona Ventura, che faranno nuovamente naufragio agli inizi del 2010. Mistero anche sulla rete di messa in onda del format, che avrebbe dovuto godere dell’ampia platea di Canale 5, ma che Libero attribuisce invece ad Italia Uno: sarà stata una svista o Survivor è realmente destinato alla rete giovane?

Alla Mona Nazionale, a quanto pare, non resta che ridere. In un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, infatti, la Ventura non ha potuto trattenere un certo sarcasmo nei confronti dei piani messi in atto a Cologno. “Più fanno così a Mediaset, più mi diverto!” – ha commentato Simona, consapevole che un’eventuale programmazione di uno show come Survivor possa essere un tentativo di anticipare le tematiche della sua isola e stancare i telespettatori ancor prima che questa faccia il suo ritorno. E se la Perego al momento non ha ancora capito cosa fare, la signora di Raidue è ben lieta di ricaricarsi prima di iniziare i nuovi impegni per il piccolo schermo, svelando il suo segreto per rimanere sempre energica. “Mediaset” – spiega infatti Simona – “è il mio Viagra naturale! Mi dà una carica…


22
giugno

CASTING CHIAMA, KAMIKAZE CORRE

Casting - Cinzia Bancone

E’ “La Voce del Web” di TV Talk, il programma di RaiEdu in onda su Raitre che si nutre e ci nutre di televisione, settimanalmente. Ma l’appuntamento sembra destinato a moltiplicarsi: se, infatti, troveremo Cinzia Bancone, come d’abitudine, ogni sabato mattina su Raitre, ci sarà anche la possibilità di leggerla sulle pagine del nostro blog. E avremo modo di farlo in una chiave decisamente diversa da quella a cui siamo abituati. DM ha scovato, infatti, un lato comico (a tratti tragicomico) che, dopo mirabolanti trattative, potremo leggere con piacere su davidemaggio.it. Vi lascio, dunque, al primo pezzo di Cinzia Bancone dandole contemporaneamente un caloroso benvenuto. 

Bella l’estate! Sì, perché finalmente arrivano i casting, quelli di X Factor, quelli del GF, ad allietare il kamikaze televisivo che può finalmente dare sfogo ai suoi istinti primari ed immolarsi per la grande avventura.

E allora si parte, kamikaze d’Italia uniti, tutti in massa verso il successo: deportati su treni improbabili, su pullman a più piani, a prendersi il loro sogno, “the dream”, a sgomitare per sti cinque minuti di celebrità, in nome del loro essere speciali ma soprattutto “vveri” – ma poi, cosa mai vorrà dir sto “io sono vero” con cui si riempie la bocca il kamikaze-tv? Cioè, se lui è vero, noi cosa siamo? “Non veri”, quindi? Fantocci a forma di donna, bambole gonfiabili, uomini di gomma? Bo!

Vabbè, l’esperienza del casting è comunque bellissima e li riempie di “ggioia” perché loro hanno fatto il provino, e al loro arrivo a destinazione, si ritrovano sotto il sole, a quaranta gradi all’ombra, in coda, numerati, con altri 12.500 aspiranti kamikaze. E alla fine, dopo 8 ore, freschi come fiori a primavera, hanno avuto il loro momento di gloria e, di fronte ad uno stuolo di autori dissetati e divertiti, hanno potuto donare la loro performance, quella che li farà accedere al favoloso mondo della tv. Colmi di speranze e mai più senza cellulare alla mano, passato il primo casting, pochi eletti però verranno chiamati per il secondo, il terzo, il quarto e il quinto step ma alla fine eccoli i dieci prescelti, immolati inconsapevoli di vivere l’esperienza più sadomaso della loro vita. Ebbene si, più sadomaso, perché da quando la tv è diventata “democratica” tv-verità, e ha aperto le sue porte alla “ggente”, questa ha sempre dovuto pagare un prezzo in nome dell’audience e del gradimento del “pubblico a casa”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





15
giugno

TORNA SURVIVOR SU CANALE5: SOPRAVVIVERA’ PAOLA PEREGO A QUESTA NUOVA EDIZIONE DEL REALITY?

Surivor - Paola Perego

Non più infilitrati e sospettati, ma avventura e sopravvissuti: potrebbe essere Survivor il nuovo impegno autunnale di Paola Perego. Se la promozione de La Talpa su Canale5 sembrava ormai certa, il settimanale Tv Sorrisi e Canzoni svela in anteprima il ritorno del reality adventure, già andato in onda nel 2001 su Italia1. Sei puntate a partire da metà settembre sulla rete ammiraglia Mediaset, in attesa della decima edizione del Grande Fratello.

Abbandonata la domenica pomeriggio e, a quanto pare, rimandata la quarta edizione de La talpa, Paola Perego continuerà a cimentarsi col genere reality dopo l’esperienza poco esaltante de La Fattoria. Una vera e propria scommessa nel ripescare un format che in America viaggia sull’onda del successo da anni, ma che in Italia non ha riscontrato il gradimento dei telespettatori. O meglio, forse alcuni fattori della produzione italiana di Survivor, ne hanno decretato il flop otto anni or sono. Non era prevista la diretta (la prima serata andava in onda in differita, ostacolando così dinamiche da reality) e nessun day time, che avrebbe consentito di fidelizzare e appassionare lo spettatore alle vicende del programma. Inoltre la conduzione ingessata di Benedetta Corbi, giornalista del Tg5, non adatta a reggere uno show di prima serata.

Aprofittando dello slittamento dell’Isola dei Famosi al 2010, i vertici Mediaset avranno pensato di colmare il vuoto con una nuova edizione di Survivor, non curanti dei scarsi risultati della prima edizione (dopo il salto i dati). Il meccanismo dei due reality, tra l’altro, è molto simile: un gruppo di persone deve sopravvivere su un’isola deserta o in un luogo ostile, con poche risorse a disposizione. Il confronto non sarà facile visto il fenomeno mediatico creatosi attorno all’Isola di Simona Ventura.


31
maggio

CRISTINA D’AVENA A DM TV: ISOLA DEI FAMOSI? SI, MA DA CASA. AI BAMBINI MANCA BIM BUM BAM





27
maggio

BREVEMENTE: ARGOMENTI ED OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 27 MAGGIO 2009

Champions League (Manchester - Barca)

  • Finale Champions League Manchester United – Barcellona: alle 20.30 su Raiuno

La finale di Champions League in programma allo Stadio Olimpico di Roma tra Manchester United e Barcellona, andrà in onda in diretta con telecronaca di Gianni Cerqueti e commento di Salvatore Bagni, e chiuderà questa edizione della Champions League assegnando il titolo per club più prestigioso d’Europa. Alle 23.00, sempre su Raiuno, Paola Ferrari condurrà “Un mercoledì da Campioni”, con la partecipazione in studio di Italo Cucci e Marino Bartoletti per approfondire e rivivere i migliori momenti della serata e ascoltare la voce dei protagonisti della partita ai microfoni di Alessandro Antinelli, Carlo Paris e Aurelio Capaldi.

I giovani e il precariato: esperienze, umori, illusioni e disillusioni. Lilli Gruber e Federico Guiglia ospiteranno in studio il giornalista e scrittore catanese Concetto Vecchio, autore del libro “Giovani e belli – Un anno tra i trentenni italiani all’epoca di Berlusconi”, e due protagonisti del suo viaggio-inchiesta: Gabriele Caponcello e Patrizia Ciuferri.

Si torna a parlare di allarme influenza suina a “Mapperò”, alle 22.10 su Sat2000. La conduttrice Monica Mondo ospiterà in studio Nicoletta Dentico, vicepresidente dell’Osservatorio italiano sulla Salute Globale ed il professore Gaetano M. Fara, ordinario di Igiene e Sanità Pubblica presso la Facoltà di Medicina dell’università “La Sapienza” di Roma.


25
maggio

UOMINI E DONNE: TRA APOTEOSI DEL NULLA E FENOMENO DI COSTUME. LE RAGIONI DEL SUCCESSO DI UN VERO REALITY

Uomini e Donne (Gionatan e Federico)

 

“Grazie al videofonino abbiamo potuto vederlo prima dell’esame”, “Non me ne parlare, ho fatto un fioretto, fino alla laurea smetterò di guardarlo”, “Voglio quest’aggeggio per registrarlo quando sono a lavoro, you tube potrebbe farmi perdere qualche spezzone”.

Poche ma esaustive citazioni, queste di cui sopra, estratte dal parlare quotidiano e inerenti una trasmissione televisiva, il cui riscontro popolare non ha eguali. Trattasi di una vera e propria epidemia che lascia immuni pochi; adolescenti e casalinghe, universitari e parrucchiere tutti contagiati,  l’epicentro a Napoli e provincia, ma vittime si registrano anche a Milano e dintorni. Originatasi sulla televisione generalista, ha invaso letteralmente internet e messo piede anche sul satellite, e da anni è lo show leader del pomeriggio in tv. Parliamo ça va sans dire di Uomini e Donne.

Il dating show è la creatura meglio o peggio orchestrata dalla regina degli inferi televisivi, Maria De Filippi, un mostro a due teste che ad anni di distanza dal suo debutto non smette di dividere per via dei suoi contenuti. Apoteosi del nulla, emblema della spazzatura televisiviva e della decadenza delle umane genti che ogni giorno costituisce un appuntamento irrinunciabile del pomeriggio in tv per milioni di persone. Il motivo del paradosso è la cattiva abitudine di molti di ergersi a censori quando non si gradisce un qualcosa, mentre auspicabile sarebbe cercare di capire le ragioni del perchè una trasmissione televisiva sia diventata un vero e proprio fenomeno di costume. Perchè non ci sono Isole, Grandi Fratelli o Amici che tengano, il programma della De Filippi, nonostante non abbia prime time, è il più visto su You tube, è il più cercato sui motori di ricerca, è tra i programmi più visti sul satellite e i suoi partecipanti sono tra i più richiesti nelle discoteche e nell’etere televisivo. E spopola anche in Spagna.

Dal punto di vista strutturale se c’è un fattore che giova e ha giovato all’affermazione dello show è lo slot di messa in onda, ossia 14 e 40/16, orario ad alto tasso di fidelizzazione perchè o si è sempre a casa davanti alla tv o non lo si è mai, congeniale per di più ai molti studenti, core target dello show, che hanno appena terminato i pasti e sono ancora restii a dedicarsi agli studi. A riprova di ciò basta dare uno sguardo al passato per vedere come solo pochi anni addietro in quella fascia si sia generato un altrettanto straordinario fenomeno di massa che prendeva il nome di Non è la Rai


21
maggio

INIZIATO IL TOTO-GIUDICE PER LA TERZA EDIZIONE DI XFACTOR: E TU CHI VORRESTI COME SOSTITUTO DI SIMONA VENTURA?

X Factor 3 Toto Nome Sostituti Ventura @ Davide Maggio .it

C’è chi si è proposto, come la vincitrice dell’Isola dei Famosi Wladimir Luxuria, che ha lanciato il suo appello ai microfoni di R101, e chi viene reclamato a gran voce dal popolo della rete, come la dj La Pina, gettonatissima fra blogger e utenti di Facebook: sta di fatto che le danze sul toto-nome del sostituto di Simona Ventura all’interno della giuria di X Factor sono ormai aperte.

Se l’ex Onorevole Luxuria si è fatta spontaneamente avanti, senza però aver ricevuto nessuna proposta dalla Rai, sui giornali cominciano a circolare con insistenza i primi nomi. Alcuni non sono sicuramente volti nuovi al talent show di Raidue; si tratta di Miguel Bosè e Elio (delle Storie Tese), che da ospiti dello show si sono trovati ad essere giudici per una sera, affiancando Simona Ventura, Morgan e Mara Maionchi nelle critiche ai ragazzi delle tre diverse categorie. Due musicisti, dunque, molto diversi fra loro ma in ogni caso avvezzi al mondo della musica. Sarebbe in corsa per una poltrona in giuria anche Ambra Angiolini, lanciatissima nella carriera di attrice, ma con una lunga incursione nel mondo discografico alle spalle, cominciata con il tormentone “T’appartengo” ai tempi di Non è La Rai. Pure Victoria Cabello, Lucilla Agosti e Paola Maugeri sembrerebbero in corsa per il posto della Mona nazionale, e considerando i trascorsi nelle reti musicali delle tre vj, le loro nomine potrebbero essere plausibili.

C’è spazio anche per due bionde molto diverse fra loro in questa prima tornata di candidature, molte delle quali francamente improbabili. Parliamo di Lorella Cuccarini, che di musica ha sempre vissuto e continua a vivere, anche nel suo recente ritorno alla danza con “Vuoi Ballare con Me” su SkyUno, e Antonella Clerici, ancora impegnata a reclamare il ritorno ai fornelli de “La Prova del Cuoco“. Fra le conduttrici candidate spunta anche il nome di  Daria Bignardi, impegnata attualmente sulla “rete giovane” Rai con la sua “Era Glaciale“. Gli ultimi nomi a circolare arrivano dal mondo delle Radio, da quei network nazionali che ormai seguono la gara di X Factor assiduamente; si tratta di Anna Pettinelli e Rosaria Renna di RDS e de La Pina di Radio Deejay, che abbiamo già vista impegnata nel ruolo di giurata durante la finale di Amici.

E voi chi vorreste come giurato in sostituzione di Simona Ventura? Fatevi avanti con le vostre candidature, il toto-nome è soltanto agli inizi…