Televisione


11
settembre

CIAO DARWIN : LE NOVITA’ e LE CONFERME DELLA NUOVA EDIZIONE

Ciao Darwin @ Davide Maggio .it

Dopo un’imbarazzante tira e molla, alla fine si è deciso per il martedi!

Parlo della programmazione di Ciao Darwin che torna in onda da martedi 18 settembre alle 21.10.

Padroni di casa, neanche a dirlo, saranno come sempre Paolo Bonolis e Luca Laurenti.

Il programma quest’anno vanta un originale sottotitolo, “L’anello mancante” e guiderà i telespettatori in un improbabile viaggio alla ricerca del carattere antropologico dominante dell’uomo e della donna del Terzo Millennio.

In ogni puntata della trasmissione, basata su un format di Paolo Bonolis e Stefano Magnaghi, si sfideranno due squadre, che rappresentano differenti categorie di persone, ciascuna di esse antitetica all’altra, rappresentativa quindi di una tipologia umana differente per stile di vita, caratteristiche fisiche, abitudini, usi e costumi, ideologie o semplicemente perché appartenente ad una diversa categoria professionale o familiare.

Nella prima puntata gareggeranno la squadra dei BUONI contro quella dei CATTIVI.

La ricerca del carattere dominante si snoderà attraverso una serie di prove, in cui i partecipanti dovranno dimostrare di possedere doti di coraggio, forza, intelligenza, prontezza, cultura, seduzione e simpatia.

Tra le prove storiche della trasmissione, tornano “a spasso nel tempo“, in cui i concorrenti si ritrovano magicamente in un set ambientato in diverse epoche storiche o in particolari aree geografiche e, nel gran finale, i “cilindroni“, una sorta di quiz in ammollo all’ultimo respiro.

A decretare la squadra vincente di ogni puntata, assegnando di volta in volta i punteggi, sarà la severissima giuria composta dalle 300 persone del pubblico dello Studio 5 di Cinecittà, a Roma.

Molte le piacevoli conferme di questa quinta edizione di Ciao Darwin. Su tutte, l’icona per eccellenza della trasmissione, “Madre Natura“, depositaria del meccanismo della casualità, e ancora, la sigla di testa del programma, “Matti”, composta e cantata da Renato Zero e il corpo di ballo, che danzerà, su coreografie originali di Marco Garofalo.

Novità di quest’anno, la partecipazione di alcuni tra i più noti interpreti dei mitici anni ’80 che, con alcuni tra i brani musicali più gettonati dell’epoca, vivacizzeranno ulteriormente l’atmosfera del programma.

“Ciao Darwin – L’anello mancante” è una trasmissione di Paolo Bonolis e Stefano Magnaghi, a cura di Mavi Virgili. Gli autori sono Marco Luci, Sergio Rubino, Stefano Santucci, Federico Moccia e Federico Lampredi. La regia è affidata a Roberto Cenci.

Si dice che la serba Nena Ristic, nota per un caledario realizzato per Fox Uomo e per due celebri flirt (uno con Vieri e l’altro con Briatore)  abbia soffiato all’ultimo minuto il posto alla lettone Viola Pirtniece per impersonare la celeberrima Madre Natura.

Voi chi preferireste?

VIOLA PIRTNIECE

Viola Pirtniece @ Davide Maggio .it

NENA RISTIC

Nena Ristic @ Davide Maggio .it

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...




11
settembre

STRISCIA LA NOTIZIA : LA VOCE DELLA PERSISTENZA

Striscia la Notizia @ Davide Maggio .it

Non è un’edizione come tutte le altre quella del tg satirico più famoso d’Italia che riaprirà i battenti il prossimo 24 settembre.

Verrà, infatti, inaugurata la 20esima edizione di Striscia la Notizia la cui conduzione sarà affidata, nella prima parte, alla coppia storica del programma formata da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti.

Confermate anche le veline. Melissa Satta e Thais Wiggers balleranno, dunque, per il terzo anno sui 4 metri e mezzo del bancone del programma.

Mi incuriosiva conoscere e rendervi noto il sottotitolo della ventesima edizione. Ebbene… sarà LA VOCE DELLA PERSISTENZA ad accompagnare l’ormai noto logo del tg satirico che, insieme al biennale cambio della guardia delle veline, rappresenta forse l’unica novità.

Una formula, quella del più noto programma di Antonio Ricci, che è rimasta pressocchè invariata da quel lontano 7 novembre del 1988 quando fece il suo debutto su Italia1.

Una trasmissione che risulta più o meno come un reato, come direbbe il regista Federico Fellini.

Un “reato” che, però, piace agli italiani perchè porta agli onori delle cronache ciò che gli altri non vogliono o non possono dire.

Un potente cocktail di scoop e inchieste che tiene in guardia gli italiani dalle piccole grandi truffe quotidiane.

Quello che è stato eletto dai sondaggi come “Il Telegiornale più credibile per gli italiani” ha collezionato in “vent’anni di onorata carriera” scoop da prima pagina come :

  • il filmato inedito sui saccheggi nel campo di Valona in Albania durante la Missione Arcobaleno nel settembre ‘99;
  • la scoperta di due navi irachene ancorate nel porto di La Spezia con 80 marinai e 40 ufficiali in piena Guerra del Golfo!
  • la messa in scena per rendere più sensazionale un servizio ad opera di un cronista della CNN che, collegandosi con il network, indossava la maschera antigas durante la Guerra del Golfo pur non essendoci alcun pericolo

Si potrebbe proseguire all’infinito partendo dai clamorosi casi di malasanità per arrivare alle truffe ad opera di sedicenti maghi e passando naturalmente per Wanna Marchi e Stefania Nobile.

Certo, sono stati anche tanti i servizi ai quali è stato dato sin troppo spazio senza che ce ne fosse il motivo e che hanno rapprentato la rovina di molti ma in questi casi la probabile mancanza di notizie porta a mettere da parte l’ortodossia. Ma questa e’ un’altra storia…  

Per chiudere vi lascio ad alcune “ventennali curiosità” : Striscia la Notizia in… numeri! 

STRISCIA LA NOTIZIA IN NUMERI

7/11/1988 – Data di nascita di “Striscia la Notizia” (su Italia1);

7 – I minuti che durava ogni puntata nella prima edizione di Striscia;

30 – Il numero di puntate della prima edizione;

222 – Il numero di puntate in onda nell’ultima edizione 2006/2007;

3901 – Il numero delle puntate andate in onda dal 1988 al 2007;

57 - Il numero dei conduttori di Striscia dal 1988 al 2007;

31 – Il numero di Veline dal 1988 al 2007;

2 - Le “infermiere” di Striscia la Notizia;

1/10/1990 – Data di nascita del Gabibbo;

159 – I centimetri d’altezza del Gabibbo;

73 – I chili del Gabibbo;

83 – Il numero di scarpe del Gabibbo;

800.055.077 – Il numero verde S.O.S. GABIBBO

1500 – Il numero di segnalazioni telefoniche che, in media, arrivano ogni giorno alla redazione;

1000 – Le segnalazioni quotidiane che, in media, arrivano via e-mail;

100 – Le segnalazioni quotidiane che arrivano via fax;

30 – Le segnalazioni quotidiane che arrivano via lettera o video;

3530 - Le segnalazioni quotidiane totali che arrivano in redazione;

13.870.000 TELESPETTATORI – Il miglior ascolto di sempre registrato il 23/09/2002;

387.000 Record di pagine viste per il sito www.striscialanotizia.mediaset.it il 02/02/2006;

350 GRAMMI – Il peso di un tapiro d’oro (che in realtà non è d’oro ma realizzato in poliuretano espanso);

8000 KM circa – Il tragitto più lungo compiuto dal tapiro consegnato da Capitan Ventosa ad Al Bano a Samanà (Isola dei Famosi) nell’ottobre 2005;

16.650 - Le persone che hanno partecipato come pubblico in studio da settembre 2006 a giugno 2007;

49.950 - Le persone che hanno partecipato come pubblico in studio dalla stagione 2004/2005 alla stagione 2006/2007;

21 - I personaggi imitati da Dario Ballantini;

27/11/1996 - Prima consegna del tapiro effettuata dal Gabibbo al giudice Alberto Cardino.


11
settembre

PRENDERE O LASCIARE : ISTRUZIONI PER L’USO

Prendere O Lasciare (Enrico Papi) @ Davide Maggio .it

Chiarezza è stata fatta… ma non completamente!

Il numero attualmente in edicola di TV Sorrisi e Canzoni, infatti, se da una parte ha evitato il proseguire di un estenuante toto-papi per capire quale fosse il titolo definitivo del nuovo access prime time di Italia1, dall’altra non ha fornito chiaramente i dettagli sul funzionamento del game show in partenza su Italia1.

Cerchiamo di vedere come funziona Prendere o Lasciare, questo il titolo del programma coprodotto da Endemol e Mediaset ed affidato alla conduzione di Enrico Papi

Come avevo anticipato, ci sarà un unico concorrente per puntata che, accompagnato da parenti e amici, avrà a disposizione una lista di 12 oggetti.

Ci saranno 6 manche durante le quali verranno proposti al concorrente 2 oggetti. Bisognerà scegliere quale mettere nel carrello, quale buttare nel cassonetto.

Alla fine, dei 12 oggetti iniziali, 6 saranno stati presi (messi nel carrello) e gli altri 6 saranno stati lasciati (quindi… buttati nel cassonetto). 

L’obiettivo sarà risparmiare! Mi spiego meglio…

I premi in palio saranno quelli che il concorrente avrà messo nel carrello ma potranno essere vinti se, e soltanto se, il prezzo totale degli oggetti (del carrello) sarà inferiore al prezzo totale degli oggetti buttati nel cassonetto.

Naturalmente in fase di scelta degli oggetti il prezzo dei singoli prodotti sarà sconosciuto e sarà svelato solo alla fine.

La parte divertente del programma è proprio quella che vedrà il concorrente contrattare con i parenti per la selezione degli oggetti da prendere o lasciare.

Il format, originale Endemol,  andrà in onda per la prima volta in esclusiva in Italia, su Italia1. Singolare è la data di partenza scelta : un giovedi qualunque, il 20 settembre, alle 20.45 e per giunta per soli 20 minuti. Prendere o Lasciare proseguirà la sua programmazione dal lunedi al venerdi alla stessa ora. 

La cosa meno esaltante è il solito destino cui andrà incontro questo nuovo game show. Come è ormai prassi consolidata, l’access di Italia1 per poter rimanere in vita deve sperare in risultati non troppo esaltanti ma nemmeno troppo deludenti. L’esempio lampante del “troppo esaltante” fu ”Il Mercante in Fiera” che nel momento in cui iniziò a raggiungere ”vette” del 13% di share fu dapprima ”simpaticamente rovinato” con la “formula famiglia” e successivamente chiuso per… non dar fastidio a Striscia la Notizia. L’esempio del “troppo deludente” spetta, invece, ad Azzardo che fu fatto cadere nel baratro dopo i risultati non in linea con i (singolari) obiettivi di rete. D’altro canto non è un caso se si sceglie di mandare in onda un quiz show che in quella fascia oraria non potrebbe, almeno nelle intenzioni, “dar fastidio” se non ad Affari Tuoi.





6
settembre

L’ISOLA DEGLI INTERNETTOFILI

Isola dei Famosi 5 @ Davide Maggio .it

Mai come quest’anno il toto-isola è stato tanto movimentato.

Per mesi si sono succedute conferme, smentite e ipotesi tra le più svariate che però, nella maggior parte dei casi, poco avevano a che fare con quello che è il cast definitivo dell’Isola dei Famosi 5.

A naufragare sull’Isola di Simona Ventura con Francesco Facchinetti (che per me rimarrà sempre e comunque DJ Francesco) ci saranno :

Chi si aspettava, dunque, un cast di personaggi realmente famosi non avrà pane per i propri denti nemmeno quest’anno dove tutti i canoni del “classico isolano” sono stati rispettati pedissequamente.

Come ho già avuto modo di dire, sono solo curiosissimo di vedere all’opera Cristiano Malgioglio e Alessandro Cecchi Paone che aggiungeranno sicuramente un po’ di ilarità il primo, polemica il secondo a quest’edizione del reality show di Giorgio Gori.

Pensate che nel ritiro pre-isola in quel di Molveno il ciuffo biondo più famoso d’Italia ha già avuto modo di inscenare pittorici teatrini.

Sistemato in camera con l’aitante Nicola Canonico avrebbe rifiutato di condividere la camera con un uomo e, alla fine, si è fiondato tra le braccia (solo quelle) di Debora Caprioglio.

Ma l’edizione numero 5 dell’Isola dei Famosi riserva qualche novità rispetto agli anni scorsi.

Dal 19 settembre in contemporanea alla partenza del reality, Rai.tv offrirà a tutti i navigatori backstage, video-interviste, filmati inediti direttamente dall’Honduras che soddisferanno le curiosità dei telespettatori e dei navigatori di www.isola.rai.it

Non resta che scoprire i concorrenti non vip di questa edizione che, stando a voci di corridoio, si preannunciano ancor più singolari ed interessanti del cast dei famosi.

In particolare si dice che per non far mancare niente a nessuno, sia stato assoldato anche un prestante giovanotto dagli stessi gusti sessuali di Cecchi Paone e Malgioglio.

Si prospettano accapigliate selvagge tra isolani!

E’ notizia fresca di giornata l’ingresso nel cast dell’Isola dei Famosi 5 di Francesco Coco che si aggiunge ai naufraghi di cui abbiamo parlato


6
settembre

AMARCORD : CIAO GIGI!

Amarcord Gigi Sabani @ Davide Maggio .it

Avanguard perdonerà questa mia intromissione ma non potevo non esprimere un piccolo pensiero nei confronti di un personaggio che in silenzio e senza dar fastidio a nessuno ha saputo contribuire a scrivere un pezzo della storia della nostra televisione dedicandosi con grinta, dedizione e passione al suo lavoro. Un personaggio che sapeva fare il suo mestiere e che, per tante vicende avverse, non ha potuto continuare serenamente quella che poteva essere una carriera ancora più straordinaria di quanto non lo sia stata.

Prima di lasciarvi all’ottimo Amarcord, mi congedo con due particolari della vita di Gigi.

Il primo riguarda le sue eccellenti qualità non solo di comico ma di presentatore che colpirono colui che, tutt’oggi, rimane a mio parere uno dei più grandi intenditori di televisione. Le prime apparizioni in video di Sabani, infatti, fecero “perdere la testa” a Silvio Berlusconi che lo volle a tutti i costi nell’allora Fininvest. Per convincerlo a passare alla concorrenza, Berlusconi fece trovare sotto casa di Sabani una Ferrari infiocchettata a dovere e consegnandogli le chiavi gli disse “Questa sarà l’auto che ti condurrà in Fininvest“.

L’ultimo episodio, invece, riguarda il varietà estivo Stasera Mi Butto (storicamente condotto da Sabani) che Gigi avrebbe voluto condurre con tutto se stesso ma che ha dovuto guardare, quest’anno, come spettatore. L’ultimo affronto di quella Rai che ieri sera, ipocritamente o sinceramente non si sa, ha mandato in onda, tra un programma e l’altro, un bumper con scritto “Ciao, Gigi”. Penso che quest’ultimo episodio ben si colleghi alla prima frase dell’Amarcord al quale vi lascio.

Paese strano l’Italia. Un artista per guadagnarsi l’attenzione dei media deve necessariamente morire. E’ successo ieri a Gigi Sabani, uno degli artisti e conduttori che hanno fatto la storia della tv e che negli ultimi anni era stato letteralmente accantonato dal mezzo che lo aveva reso tanto popolare, meritatamente.

Ed è proprio di questi suoi meriti che questo post vuol parlare. Non della sua scomparsa, dei problemi giudiziari o degli ultimi anni della sua carriera, decisamente difficili.

Gigi Sabani: non un comico, un semplice imitatore, un bravo presentatore ma molto di più: un artista in grado di dare un tocco unico e coinvolgente ad ogni suo performance.

Una dote innata la sua: fin da bambino, infatti, si aggirava nel suo quartiere intento a riprodurre il rumore della circolare rossa Prenestina, un tram molto noto a Roma in quel periodo.

E proprio questo suo spirito goliardico e giocherellone lo ha portato qualche anno più tardi, a partecipare alla versione radiofonica de La Corrida, nel corso della quale si è cimentato nell’imitazione di personaggi già molto amati all’epoca come Gianni Morandi, Mino Reitano, Claudio Baglioni e tanti altri.

Un’esperienza che gli ha permesso di entrare in contatto con Gianni Ravera, che entusiasmato dal suo talento lo ha invitato al Festival di Castrocaro. Ed in questo modo assolutamente meritocratico, è iniziata la lunga carriera di Gigi Sabani.

La vera occasione però è arrivata nel 1979. Gigi ha infatti partecipato al programma La  Gondola D’oro, manifestazione in diretta da Venezia che lo ha portato ad approdare alla Domenica In di Pippo Baudo.

A questo hanno fatto seguito trasmissioni di grande importanza come Fantastico e Premiatissima, lo show del sabato sera di Canale 5, nel corso del quale Sabani ha portato al successo il brano A me mi torna in mente una canzone.

Grazie al successo ottenuto con Premiatissima, Silvio Berlusconi si è reso conto delle capacità di enterteiner di Sabani e per questo lo ha scelto per condurre il nuovo quiz di Italia 1 di importazione americana: Ok, Il Prezzo è Giusto.





6
settembre

OK BIMBI… E’ IL VOSTRO TURNO!

Davide Maggio .it

Sino a non molto tempo fa i programmi più celebri della nostra televisione “cambiavano veste” durante le festività natalizie e portavano una ventata di freschezza in più con le versioni junior.

A farla da padroni erano, in pratica, i bambini.

Il titolo di questo post ricorda uno degli esperimenti fatti in tal senso e cioè la versione junior di OK Il Prezzo è Giusto che andava in onda all’interno del contenitore domenicale La Giostra (uno dei programmi più costosi nella storia di Fininvest/Mediaset) ma gli esempi sarebbero innumerevoli.

Bene! A parte il citato esempio di OK Bimbi e qualche altro sporadico caso, sembra che quest’abitudine riesca a sortire un buon effetto sul pubblico che, vuoi per il clima allegro e spensierato di cui i bambini riescono a “farcire” il programma, vuoi per l’ingenuità dei giovani concorrenti alle prese con migliaia di euro, non riesce a fare a meno di loro!

E così la prossima settimana due programmi del piccolo schermo italiano riprenderanno questa “antica” abitudine e ci presenteranno le loro “junior version”.

Ad aprire le danze sarà 1 Contro 100 che per tutta la settimana, dal 10 al 14 settembre, avrà un muro composto interamente da ragazzini che sfideranno i concorrenti “singoli” adulti. Amadeus “bissa”, dunque, l’esperienza fatta alcuni anni fa con MiniQuizShow, la versione junior in access prime time di Quiz Show

Il secondo è, invece, I Soliti Ignoti che nella puntata conclusiva di questa esaltante esperienza estiva dovrebbe ospitare 10 identità… minorenni! L’appuntamento con Fabrizio Frizzi è quindi per domenica prossima, 16 settembre.


3
settembre

1 CONTRO 100 : STRENNA NATALIZIA?!?

Amadeus - Massimo Donelli (direttore di Canale 5) @ Davide Maggio .it

Si mormora che sia in atto un braccio di ferro tra Amedeo Sebastiani in arte Amadeus e Canale 5.

Il motivo? La nuova collocazione del quiz show 1 Contro 100.

Cancellato dai palinsesti per far salvo il primo periodo di garanzia (che termina il 9 dicembre), Mediaset vorrebbe far tornare in video Amadeus con “scossa” al seguito solo per un mese, dal 10 dicembre e sino al giorno della Befana.

Si dice, infatti, che non si voglia mettere a rischio nemmeno il secondo periodo di garanzia che inizia per l’appunto i primi giorni del nuovo anno.

Il conduttore ravennate, dal canto suo, non sarebbe disposto a tornare in video per un periodo inferiore ai quattro mesi.

La situazione non è di così facile soluzione.

Sarà una semplice casualità che, nonostante il contratto di Amadeus abbia ad oggetto la conduzione del preserale di Canale 5 per 3 anni (e dunque sino al 2009), Gerry Scotti abbia recentemente firmato un contratto che, oltre a rinnovare per altri 5 anni l’esclusiva con le emittenti del Biscione, prevede anche che la Sua nuova factory testi e produca nuovi preserali e programmi per il prime time?!?

Delle due l’una…

O di questi “esperimenti preserali” che non vanno a buon fine non ne può più neanche Mediaset oppure al conduttore di 1 Contro 100 toccherà presentare un preserale prodotto da Scotti. 

Immaginate che smacco far condurre ad Amadeus un preserale prodotto da Zio Gerry?


2
settembre

I SOGNI NEL CASSONETTO DI ENRICO PAPI

I Sogni nel Cassetto @ Davide Maggio .it

Lo scorso giovedi si sono riuniti gli autori del nuovo programma di Enrico Papi.

Un programma sul quale si sa ancora molto poco ma per il quale i lavori procedono speditamente.

Avrei voluto dedicarVi un post più completo ma poichè nel mio intervento di ieri pomeriggio su Radio Radio ho svelato qualche piccolissima novità sul nuovo access prime time di Italia 1, aggiorno anche Voi sperando di riuscire a fornirVi presto ulteriori dettagli.

E allora… procediamo. Con l’avvertenza di prendere le informazioni che seguono con le pinze!

Sembra che il titolo provvisorio del programma sia “I Sogni nel Cassonetto“.

A conferma della provvisorietà del titolo c’è il fatto che nei promo attualmente in onda su Italia1 viene chiaramente menzionata la frase “I Sogni nel Cassonetto” ma ci si guarda bene dal “comunicare ufficialmente” il titolo in sovraimpressione. 

Potrebbe, quindi, benissimo riproporsi il caso di Formula Segreta, programma che originariamente si sarebbe dovuto chiamare “A Tutti i Costi”, come veniva fatto intendere nei passaggi promozionali, ma che vide una “variazione di titolo” nella notte tra il 24 e il 25 agosto, a pochi giorni dall’inizio.

Ciò che sembra molto probabile, oltre a quanto scritto in questo post, è che il programma sia una sorta di mix di passate trasmissioni televisive e preveda la presenza di un unico concorrente per puntata che sarà accompagnato da amici e parenti.

Sembrerebbe, inoltre, fissata per il 24 settembre prossimo la data di partenza del programma.

Qualora vogliate partecipare come concorrenti, potete trovare i contatti per i casting qui e “godervi” il promo nel video che segue…