Televisione


19
giugno

IL TG2 AL DIRETTORE CHE VERRA’: “VOGLIAMO ESSERE I PRIMI DELLA NUOVA TV”

Tg2

Il Tg2 vuole diventare il numero 1. Con lo sbarco sul digitale terrestre e consapevoli di una Raidue in cerca d’identità, il telegiornale del secondo canale mette le mani avanti e rivolge delle richieste ben precise al direttore che verrà (probabilmente Mario Orfeo del Mattino). “Eravamo il secondo telegiornale della vecchia televisione, la sfida e’ diventare il primo della nuova“, scrive l’assemblea dei giornalisti in un documento approvato all’unanimità nel quale si legge - ”Abbiamo perso nell’edizione principale fino a 7 punti di share in 7 anni. Abbiamo perso anche il Tg della notte e una collocazione idonea per una rubrica storica come ‘Tg2 Dossier’“.

Ed in effetti gli ascolti non sono più quelli di una volta: l’edizione delle 13 soccombe di fronte al Tg5 (ieri 2.535.000 spettatori e 16.5% di share contro i 3.834.000 e 24.59%) anche se il Tg2 rimane l’unico programma capace di alzare la media del day time della rete. E quando si parla di telegiornali, inevitabile il problema del traino: “chiediamo sia valorizzato il Tg2 delle 13 con adeguati traini, pensiamo sia utile un ripensamento del Tg delle 20,30 ed offrire a ‘Tg2 Dossier’ una seconda serata di pregio. Riteniamo, inoltre, che sia necessario ripristinare il Tg2 della notte”.

Il ritorno de I fatti vostri nella fascia meridiana potrebbe dare nuova linfa al tg, anche se è consigliabile un restyling allo studio e alla grafica, puntando sull’interattività per catturare il “nuovo” target di rete. Pensare, inoltre, ad una versione più leggera dell’edizione serale, schiacciata dagli access delle ammiraglie, sarebbe cosa buona e giusta. Anche se di fronte a tutte queste richieste, il telespettatore medio di Raidue ne avenzerebbe volentieri un’altra, e a gran voce: eliminare il tg di mezza sera e Punto di vista per evitare di spezzare la continuità del palinsesto tra prima e seconda serata.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




18
giugno

IL GRANDE GIOCO: BUTTAFUOCO SUCCEDE A PARAGONE E BIGNARDI NEL VENERDI DI RAIDUE

Il Grande Gioco

Pietrangelo Buttafuoco è un uomo “tutto d’un pezzo”, abile scrittore e giornalista sagace. Non stupisce, dunque, che abbia accettato la sfida lanciatagli da Raidue di condurre Il Grande Gioco (da domani in seconda serata), un programma che non si era mai visto, per usare le parole del vicedirettore D’Alessandro, e che, aggiungiamo noi, ha nell’originalità e nella rilevanza sociale dei contenuti i suoi punti di forza.

Contenuti del programma velati dal titolo dello stesso, preso a prestito dall’espressione “The Great Game” coniata da Rudyard Kipling. Ma se per il poeta e scrittore inglese “il grande gioco” era la guerra diplomatica che, nei primi decenni dell’ 800, intercorreva tra la Russia zarista e l’Impero britannico per la supremazia economica e il controllo dell’Asia centrale, per la trasmissione di Raidue “il gioco” è quello infinito delle maggiori potenze mondiali e dei conseguenti equilibri che mutano e influenzano le scelte e il destino dei popoli. 

Allo scopo di raccontare il gioco e, altresì, prevedere i futuri assetti sullo scacchiere internazionale, attraverso le analisi degli scenari geopolitici passati e presenti, in studio campeggieranno due grandi mappe: a destra, la storia delle epoche attraverso la geografia dei luoghi, a sinistra, invece, i possibili scenari del domani. Da segnalare la collocazione del programma, il venerdì, in seconda serata, quasi a chiudere un ideale percorso di sperimentazione legato all’attualità, che la rete due ha intrapreso, in questa stagione, mandando in onda nello stesso slot, prima, Gianlugi Paragone col suo Malpensa Italia e poi L’Era Glaciale di Daria Bignardi.


18
giugno

THE MARRIAGE REF: L’ACCORDO FRA ENDEMOL E JERRY SEINFELD CHE RACCONTERA’ IL LATO COMICO DEL MATRIMONIO

Jerry Seinfeld - The Marriage Ref

Jerry Seinfeld è uno dei comici più amati degli Stati Uniti. Con la sua sit-com “Seinfield“, nella quale interpretava se stesso, un comico single a New York, ha fatto del suo personaggio e delle sue vicende dei veri e propri cult della comicità. Fino al 1998, anno in cui ha abbandonato il mondo del cabaret per dedicarsi ad altro, il suo cognome è stato sinonimo di risate, affermandosi in America come un vero e proprio colosso del buon umore. E se tale colosso incontra Endemol, leader mondiale dei programmi d’intrattenimento, il risultato non può che preannunciarsi come esplosivo.

Endemol, infatti, ha da poco annunciato di aver raggiuto un accordo esclusivo di distribuzione internazionale della nuova serie di Jerry Seinfeld, impegnato in coppia con la sua socia Ellen Rakieten (produttrice per ventitre anni anche del celebre The Oprah Winfrey Show) a raccontare gioie e dolori del matrimonio nello show “The Marriage Ref“. A metà fra una serie comica ed un reality show, il programma andrà in onda in prime time, in sei episodi da un’ora per la NBC, a partire da marzo 2010. “Vedo il matrimonio come un grande pianeta comico popolato da tantissime persone, quindi saranno in molti ad identificarsi – ha dichiarato Jerry Seinfeld descrivendo il format – Non è uno show terapeutico, è uno show comico. Dopo nove anni di matrimonio ho scoperto che il potenziale comico di questo argomento è davvero altissimo”. La serie vedrà star internazioni, personalità del mondo dello spettacolo e dello sport, impegnati a giudicare e consigliare coppie “normali” alle prese con le famigerate liti coniugali, in un susseguirsi di situazioni comiche ed irriverenti. E la fiducia di Endemol per questo progetto salva-coniugi è tanta, come osservato da Ellen Rakieten: “L’entusiasmo e la passione per lo show sono stati chiari sin dal nostro primo incontro. Siamo orgogliosi di portare avanti insieme a loro questo progetto“. “The Marriage Ref” non potrà, dunque, non beneficiare di questo fortunato “matrimonio”, che vedrà il format esportato, distribuito e adattato in versioni locali in tutto il mondo.





17
giugno

LA SCELTA DI LAURA: NUOVO TITOLO E PROGRAMMAZIONE ESTIVA PER “CHIRURGIA D’URGENZA”

La Scelta di Laura

Un incontro tra il medical classico sullo stile E.R. e la modernità di Grey’s Anatomy, in salsa italiana: ecco La scelta di Laura, nuova fiction in onda dal 17 giugno su Canale5. Rimandata da mesi a causa dell’inflazione del genere (si vedano i flop di Crimini bianchi e Terapia d’urgenza), la serie tv torna con un nuovo titolo e una programmazione meno rischiosa che potrebbe decretare il successo di una serie a sfondo medico. Non più “Chirurgia d’urgenza”, ma un titolo da soap che strizza l’occhio al sentimentalismo e, conseguentemente, trova una propria collocazione anche in un palinsesto “anomalo” come quello estivo.

Protagonisti della fiction in sei puntate, Giorgio Pasotti, reduce da una brillante interpretazione di David Copperfield su Raiuno, e Giulia Michelini, già vista in Ris e volto femminile di Squadra Antimafia, entrambe fiction della casa di produzione Taodue che firma anche La scelta di Laura. In realtà la Michelini è stata vista anche qui, ma questa è un’altra storia.

Laura (la Michelini), specializzanda in chirurgia, è una ragazza determinata e comprensiva, di umili origini, completamente l’opposto di Rebecca (Camilla Filippi) una raccomandata viziata e mangiauomini. Le due future dottoresse vivranno presto una storia d’amore tra le corsie dell’ospedale, rispettivamente con Fabio Moreno (Pasotti) e Jonas Janacek (Ivan Franek). Tra innamoramenti, vicende personali ed emergenza, siamo di fronte alla solita serie medical all’italiano che poco ha convinto sino ad ora gli italici telespettatori. Ecco perchè, a parer nostro, i dirigenti Mediaset hanno pensato a una tranquilla programmazione estiva fuori garanzia, con la speranza di raccogliere davanti alla tv il pubblico femminile, che si potrebbe appassionare alla storia di Laura.

Dopo il salto leggi la sinossi del primo episodio.


17
giugno

MARTEDI’ DI FICTION ITALIANE PER RAIDUE: L’AUTUNNO SI TINGE DI GIALLO CON NEBBIE, DELITTI E CASI DI COSCIENZA

Raidue Fiction Un caso di Coscienza 4 Nebbie e Delitti 3 @ Davide Maggio .it

Sarà il martedì il giorno dedicato da Raidue alla fiction italiana, con due legal-drama che tornano ad arricchire l’offerta seriale della seconda rete rai, già ricca di numerosi show americani.

La prima è “Un caso di Coscienza 4“, che si ripropone al pubblico con sei nuovi episodi ed un cast che riconferma gli interpreti precedenti, arricchendosi anche di alcune new entry. Sebastiano Somma è chiamato  ancora una volta a vestire i panni dell’avvocato Rocco Tasca, impegnato nella difesa di chiunque sia vittima di ingiustizie sociali. Con lui Alice, suo giovane braccio destro, interpretata dalla brillante Loredana Cannata, e il suo investigatore privato, Virgilio, interpretato da Stefan Dainalov. Le vicende in cui i personaggi noti al pubblico muoveranno i propri passi saranno tutte ispirate a fatti di cronaca, che hanno fatto parlare il nostro paese e non solo; dalla malasanità al bullismo, fino ai giocattoli cinesi contraffatti e lo scottante tema delle morti bianche. La fiction, per la regia di Luigi Perelli, vede nel cast anche Barbara Livi, Bruno Torrisi, Vanessa Gravina, Giorgio Lupano e Imma Piro.

La serata fiction prosegue poi con la terza stagione di “Nebbie e Delitti“, che ritorna con quattro episodi che spostano la cornice della serie da Ferrara a Torino. E’ nel capoluogo piemontese che il commissario Soneri, interpretato da Luca Barbareschi, cerca di chiudere con il passato e di ricominciare il proprio lavoro con una nuova squadra, chiamata a coadiuvarlo nelle quattro detective story che lo vedranno protagonista. E proprio di Luca Barbareschi si era molto parlato durante le riprese della serie, quando l’attore si rese protagonista di un fatto che ebbe notevole eco. Per salvare la fiction, infatti, Barbareschi rinunciò al suo compenso personale di circa 400.000 euro, come vi avevamo notificato in questo post, dopo che l’intero progetto era stato congelato a causa di un “conflitto di interessi” del protagonista, deputato nelle file del Popolo della libertà e perciò impossibilitato a ricevere un compenso in qualità di attore da un ente pubblico come la Rai.





17
giugno

X FACTOR: CLAUDIA MORI NUOVO GIUDICE AL 90%

Claudia Mori 

Con Claudia Mori e’ quasi fatta al 90%, rimane da trattare la parte economica“. Il vicedirettore generale della Rai Antonio Marano, a margine della presentazione dei palinsesti autunnali della Rai, conferma l’ingaggio della signora Celentano per la terza edizione di X Factor, in partenza a settembre. Dopo l’addio a sorpresa di Simona Ventura e una lunga lista di candidati, il nome del nuovo giudice sembra praticamente certo. 

Superata la concorrenza di Teo Teocoli e Giorgia, ad attendere la Mori, classe 1944, lunghe giornate di casting e selezioni a stretto contatto con gli aspiranti talent, oltre che tre mesi sotto i riflettori della prima serata di Raidue. Un vero e proprio ritorno sulle scene, dopo anni dietro le quinte del clan Celentano, in cui potrà mettere a disposizione la sua grande esperienza e professionalità in campo musicale e di talenti. Ancora qualche piccolo aggiustamento al cachet (non solo per la Mori, come vogliono le malelingue. Si parla di 250 mila euro) e X Factor può scaldare i motori per la terza edizione, confermata al lunedì sera.

L’ex giurata Simona Ventura commenta così la scelta della Mori: ”Sono molto contenta se la mia sostituta sarà Claudia Mori, è una scelta che non si discute. Qui non si tratta di trovare un’erede, ma una persona che sappia fare il suo lavoro“. E Mara Maionchi: :”Ci hanno detto che Claudia ha un bel caratterino, ma certo non è Belzebù. E comunque ciascuno di noi ha il suo lato piuttosto allegro“. Ci sarà da divertirsi con le due signore delle canzone, non più giovanissime ma con una carica da ventenni, e in mezzo a loro l’istrionico Morgan. Auguri al capitano Francesco Facchinetti.


16
giugno

PRIMEVAL: DINOSAURI E MISTERIOSE CREATURE NELL’ESTATE DI RAIDUE

Primeval

“E’ tempo per l’avventura”. Questo il motto di Primeval, serie britannica di fantascienza che, da stasera, ci terrà compagnia, per tutta l’estate, su Raidue, in prima serata. Sarà, dunque, proprio un mix di avventura e mistero il leit motiv della serie. Primeval, infatti, narra la storia di un team di scienziati uniti per controllare e far luce su alcune anomalie spazio-temporali tali da portare creature di ogni genere dalle ere preistoriche del nostro pianeta direttamente nel presente. Il team, reclutato dal Governo della Regina, è composto da cinque persone, capitanate dal professor Nick Cutter (Douglas Henshall), uno zoologo evoluzionista di fama mondiale, animato tra l’altro dal desiderio di ritrovare sua moglie, scomparsa anni prima misteriosamente nella Foresta di Dean.

Nel corso della prima stagione, 6 episodi da 45 minuti ciascuno, non solo molti segreti saranno svelati dalla squadra ma questa si troverà ad affrontare pericolosissime creature del passato, come gli insetti giganti del carbonifero (300 milioni di anni fa) o i rettili marini e gli pterosauri del cretaceo, e soprattutto si troveranno a combattere contro una terribile bestia proveniente dal futuro, probabile evoluzione del pipistrello.

A rendere ancora più avvincente la serie, in onda in Inghilterra su ITV a partire dal febbraio 2007 con ottimi ascolti, una serie di spettacolari effetti speciali curati dallo stesso premiatissimo team che aveva già lavorato in film come “Superman Returns”, “X-Men: Conflitto finale” e “V per Vendetta”.


16
giugno

PALINSESTI RAI 2009/2010, IL PRIME TIME DI RAIUNO: AFFARI TUOI AL SABATO CONTRO LA DE FILIPPI. SALEMME E MORANDI PROTAGONISTI A STAFFETTA DI DUE ONE MAN SHOW

RAI Palinsesti 2009/2010 - Prime Time Raiuno

Affari tuoi, abbinato alla Lotteria Italia, al sabato sera, e la staffetta tra i one man show di Vincenzo Salemme, Nord e Sud, e Gianni Morandi, La Nostra Storia (titolo provvisorio), al mercoledì, sono le uniche novità dei palinsesti autunnali di Raiuno. Programmazione autunnale che prende il via con Miss Italia in un’edizione che vede Milly Carlucci fermamente decisa a riscrivere lo show, in onda con tre puntate (anzichè le consuete quattro), a partire da sabato 12 settembre. Ma l’autunno di Raiuno sarà ricco di intrattenimento: ben quattro sono, infatti, le serate dedicate allo “svago”: si parte il martedi con Antonella Clerici al timone della seconda edizione di Tutti pazzi per la Tele, si prosegue con gli one man show di Salemme prima e di Morandi poi, al mercoledì. Il venerdi sarà la volta dei I migliori anni di Carlo Conti e chiuderà la settimana Max Giusti con Affari tuoi.

I restanti giorni della settimana (tre) saranno dedicati alla fiction, vero punto di forza della rete. Confermate per le serate di domenica, lunedì e giovedì, con miniserie come Pinocchio e Lo Scandalo della Banca romana, senza tralasciare la lunga serialità con Il Commisario Vivaldi, sèguito in più puntate della miniserie “Mio Figlio” con Lando Buzzanca, e le nuove stagioni di Don Matteo e Un Medico in Famiglia. Quest’ultimo di gran lunga il titolo più atteso visto il ritorno nel cast di Giulio Scarpati, protagonista indiscusso delle prime due edizioni del celebre serial.

Un palinsesto composto, dunque, da programmi colladauti e di successo che potrebbe dare non pochi grattacapi alla concorrenza con un’unica grossa incognitaAffari Tuoi nella serata del sabato. Una mossa che lascia interdetti in primis perchè il sabato è la serata tradizionalmente destinata ai varietà, in secondo luogo perchè appare già persa in partenza la sfida con C’è Posta per te. Il game show andrà, infatti, a scontrarsi con un programma che domina da anni lo slot ed avrà, per giunta, due grossi handicap: la durata (terminerà alle 22 e 30 per cedere la linea ad un ciclo di film) e la rigidità del format che, in quanto game, non si presta a modifiche ”salva share” in corso d’opera. Giova ricordare, inoltre, che, nonostante i risultati record dell’ultima edizione in prime time del game, in passato l’edizione serale di Affari Tuoi non sempre ha brillato in termini di ascolti. Ad ogni modo, lo show di Max Giusti si presenterà all’appuntamento serale in una veste rinnovata e andrà in onda in diretta in modo tale da consentire al pubblico di giocare da casa.