Televisione


27
aprile

TELERATTI 2009: LADIES AND GENTLEMEN, LE NOMINATIONS!

TeleRatti 2009 - Le Nominations

Verdetto raggiunto, cari lettori. La giuria di qualità dei TeleRatti 2009 è pronta a comunicare le nominations di categoria e a riconsegnarVi virtualmente il testimone affinchè eleggiate, con i vostri voti, i peggiori programmi e i peggiori personaggi della stagione televisiva 2008/2009. Come avrete avuto modo di leggere nel regolamento ufficiale, Vi verrà sottoposta, per ciascuna categoria, una terna di candidati tra i quali sceglierete, con apposite votazioni, il vincitore. Come in ogni manifestazione che si rispetti, ci sono due eccezioni: per quanto riguarda, infatti, il Peggior Programma Satellitare/DTT e il Peggior Programma Novità, avrete una rosa di candidati più ampia (rispettivamente 5 e 4 nominations) poichè alcuni programmi sono arrivati al photofinish in una situazione di perfetta parità. La quarterna e la cinquina “torneranno alla normalità” (3 programmi per ciascuna categoria) alla chiusura della prima fase di votazioni, che si chiuderà il 30 aprile, quando i programmi meno votati per queste due categorie saranno esclusi dalle nominations.

Le votazioni saranno aperte questa notte e il relativo post verrà riportato, spesso e volentieri, in “pole position” sul blog per consentire la più ampia partecipazione possibile. Le modalità di votazione, decisamente elementari, verranno comunicate nel post con cui si apriranno ufficialmente “le danze”.

Ma ora, ecco a voi le nominations dei TeleRatti 2009.

1. I 5 minuti da dimenticare (ovvero il peggior “momento televisivo” della stagione)

  • Chiambretti Night: finto svenimento di Maurizia Paradiso
  • Chiambretti Night: Maria Sung VS Milingo
  • TG1: elogio degli ascolti degli speciali sul terremoto

2. Flop dell’Anno

  • Bellissima, Canale5 
  • Il Ballo delle Debuttanti, Canale5
  • Incredibile, Raiuno

3. Il Miracolato dell’Anno (ovvero il personaggio che meno ha meritato il piccolo schermo nel corso della stagione)

  • Alessio Vinci 
  • Caterina Balivo
  • Elisa Isoardi

4. Le Ultime Parole Famose (ovvero la dichiarazione più imbarazzante rilasciata nel corso di un programma o alla carta stampata/sito web da un personaggio tv)

  • La tua battuta era assolutamente personale“ ( Lorena Bianchetti prende le distanze da una battuta di Silvan a Domenica In – 12 aprile 2009)
  • Quando Simona Ventura fa l’Isola lei è solo un mezzo. E allora a ste conduttrici che si autocelebrano, con i seni strizzati che non sembrano più normali ma rassomigliano a due chiappe, alla fine ti viene da dire: ti sposti che voglio vedere il bidello?” (Maria De Filippi a L’Espresso – 12 febbraio 2009)
  • Ma chi sarà mai questa De Filippi che l’Italia deve fermarsi davanti a lei? [...] E se io la battessi negli ascolti, cosa facciamo, l’ammazziamo?”: (Pippo Baudo durante la conferenza stampa di Serata d’Onore – 13 novembre 2008)

5. Lo Scostumato dell’Anno (ovvero il personaggio peggio vestito dell’anno)

  • Lorena Bianchetti
  • Cristiano Malgioglio
  • Paola Perego

6. Peggior Fiction

  • Crimini Bianchi, Canale5
  • I Cesaroni, Canale5
  • Il Sangue e la Rosa, Canale5

7. Peggior Opinionista

  • Alessandro Meluzzi
  • Luca Giurato
  • Sonia Bruganelli

8. Peggior Personaggio dell’Anno

  • Caterina Balivo
  • Daniela Martani
  • Paola Perego

9. TeleRattone 2009 (ovvero il Peggior Programma dell’Anno)

  • Bellissima, Canale5 
  • La Fattoria 4, Canale5
  • Questa Domenica, Canale5

10. Peggior Programma di Informazione e Cultura

  • Lucignolo, Italia1
  • Malpensa, Italia, Raidue
  • Telecamere, Raitre

11. Peggior Programma di Intrattenimento

  • Bellissima, Canale5
  • Dimmi la Verità, Raiuno
  • Uomini e Donne, Canale5

12. Peggior Programma Novità

  • Ciak Si Canta, Raiuno 
  • Il Ballo delle Debuttanti, Canale5 
  • Incredibile, Raiuno
  • L’Era Glaciale, Raidue
  • Passwor*d, Rete4

13. Peggior Spot Pubblicitario

  • Eva Qu, la supposta effervescente (qui il video)
  • Napoli Bella Ieri, Bella Oggi, Bella Domani. Pubblicità della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con Pubblicità Progresso (qui il video)
  • Vigorsol, Fresh Air Explosion (qui il video)

14. Peggior Quiz/Game Show

  • Chi Vuol Essere Milionario – Edizione Straordinaria, Canale5
  • La Ruota della Fortuna, Italia1
  • MotoGP Quiz, Italia1

15. Peggior Reality / Talent Show

  • Amici 8, Canale5
  • Grande Fratello 9, Canale5
  • La Fattoria 4, Canale5

16. Peggior Programma Satellitare / DTT

  • Cambio Moglie, FoxLife 
  • Essere Valeria, FoxLife
  • Fiorello Show, Skyuno
  • Vuoi Ballare con Me?, Skyuno

17. Personaggio Più Fazioso

  • Michele Santoro
  • Emilio Fede
  • Padre Raniero Cantalamessa

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




27
aprile

SCONTRO DIRETTO TRA VERDETTO FINALE E FORUM: LA MAYA SPOSTATA ALLE 14 DALL’11 AL 31 MAGGIO. E POI?

Verdetto Finale - Veronica Maya 

Ore 14.00/15.10: Verdetto Finale (attualmente dalle 10 alle 10.50), Ore 15.10/16.50: Festa Italiana (attualmente dalle 14.10 alle 16.15), Ore 17.15/18.45: La Vita in Diretta (attualmente dalle 16.15 alle 18.50). E’ questo il palinesto che Raiuno offrirà ai propri telespettatori dal prossimo 11 maggio e sino alla fine della stagione.

Uno spostamento che oltre alla più banale delle considerazioni secondo la quale il programma definito dai più come “la copia di Forum sulla TV di Stato” andrebbe proprio ad attaccare il competitor “originale” in onda, con la sessione pomeridiana”, nello stesso slot su Rete4, lascia adito ad altre, decisamente meno evidenti considerazioni: la nuova collocazione di Verdetto Finale porta un ridimensionamento e un contestuale spostamento dei due programmi successivi, modifiche che potremmo essere oggetto delle strategie autunnali dell’ammiraglia di Viale Mazzini, forse “scottata” dal notevole, e inaspettato, successo dei contenitori di Canale5, Mattino Cinque e Pomeriggio Cinque.

Due contenitori che vedono la prima rete di Casa Mediaset, al mattino, avvicinarsi sempre più pericolosamente a quello che, sino a qualche anno fa, era indiscutibilmente regno incontrastato della Tv di Stato e, al pomeriggio, battere, come mai prima d’ora era accaduto, La Vita in Diretta che causa Grandi Fratelli e Fattorie soccombere dinanzi alle performance pomeridiane di Pomeriggio Cinque. E se c’è qualcuno che ha pensato che lo spostamento/esperimento di cui parliamo possa essere dettato dalla necessità di “mettere a riposo” Sposini o di “ridimensionare” la Balivo, già impegnata su altri fronti, chi vi scrive ritiene che, qualora il successo di Verdetto fosse paragonabile a quello ottenuto nell’attuale fascia oraria, l’esperimento risulterebbe utile non solo al pomeriggio, che gioverebbe di un prodotto sicuramente più forte della Festa tutta italiana della Balivo, ma anche per il mattino che potrebbe, nonostante l’assenza – eventuale – del neonato tribunale, tornare alla versione più lunga di UnoMattina in diretta concorrenza con Mattino Cinque.


27
aprile

RELATIVISMI: QUANDO UN 12% DI SHARE E’ UN FLOP (BELLISSIMA) E QUANDO E’ UN SUCCESSO (XFACTOR)

Bellissima / XFactor

Non è stata una sorte “bellissima” quella toccata al varietà del sabato sera di Canale 5, chiuso in anticipo e accompagnato da una pioggia di critiche, tutt’altro che esaltanti. E’ così che il Bagaglino è stato costretto ad archiviare lo show che ha registrato la peggiore performance in termini di ascolti della sua storia: un’impietosa media di poco superiore al 12% che ha bollato come un grandissimo flop l’ennesima produzione di Pier Francesco Pingitore.

Ma a guardar bene quel dato, viene in mente un altro programma che proprio su quella percentuale di share ha viaggiato per tante settimane: X Factor. Già, proprio quella che è stata spesso definita una trasmissione di successo, un fiore all’occhiello per la Rai e uno dei vanti di Simona Ventura. Perchè allora osannare il successo del talent di Rai Due e allo stesso tempo massacrare la debacle dello show di Pingitore?

E’ noto che gli obiettivi di rete siano diversi, che Rai 2 non possa permettersi di avere gli stessi ascolti di Canale 5, ma esistono altri fattori che vanno oltre questa semplice logica. Primo fra tutti è l’investimento economico alla base dello show, perché sarebbe troppo facile per un programma rispettare gli obiettivi in termini di share quando, per la sua realizzazione, venga richiesta una somma di denaro superiore alla media. A questo si aggiunga il battage mediatico, il cast, la disponibilità di eventuali ospiti e tutti quei “valori aggiunti” che trasformano una produzione da “seconda rete” in una da ammiraglia.





27
aprile

TELERATTI 2009, LA GIURIA DI QUALITA’: ECCO A VOI I MAGNIFICI 13

TeleRatti 2009 - La Giuria di Qualità

Ci siamo. Mancano poche ore e le nominations dei TeleRatti 2009 verranno rese note. Come saprete, il regolamento di questa terza edizione prevede che a stilare la fatidica terna per le 17 categorie sia la Giuria di Qualità.

Fiore all’occhiello della nostra manifestazione è, infatti, l’ideale trait d’union tra web e carta stampata, rappresentata ogni anno da prestigiosi giornalisti che accettano il nostro invito a partecipare ai TeleRatti. Per l’edizione in corso saranno 13 raffinate penne a contribuire alla consacrazione del Peggio della TV.   

Ma quali sono i giornalisti che in queste ore sono stanno elaborando e valutando le segnalazioni dei lettori in vista delle nominations? Ecco i 13 magnifici Giurat(t)i dei TeleRatti 2009:

  1. Maurizio Caverzan – Capo Redattore Cultura e Spettacoli de Il Giornale;
  2. Alessandra Comazzi – Critico televisivo de La Stampa;
  3. Alberto D’Amico – Giornalista TgCom, si occupa di televisione e critica televisiva;
  4. Silvia Fumarola – Giornalista di Repubblica;
  5. Maria Giovanna Maglie – Editorialista de Il Giornale;
  6. Paolo Martini – Giornalista e autore televisivo (12° Round), cura le rubriche I Telepatici per il quotidiano La Stampa e Parole per il settimanale Chi; è consulente editoriale del Sole 24 Ore per il mensile IL;
  7. Alessandra Menzani – Vice Capo Servizio Spettacoli, Libero (Feltri);
  8. Guglielmo Nappi – Capo Servizio di Leggo, responsabile di attualità e di Leggo On Line;
  9. Daniele Passanante – Giornalista professionista, è tra i fondatori di News2000, la testata giornalistica del portale Libero.it;
  10. Laura Rio – Capo Servizio Cultura e Spettacoli de Il Giornale;
  11. Mariano Sabatini – Critico televisivo di Metro e Radio Capital; cura rubriche su Italia Oggi e Affari Italiani;
  12. Francesco Specchia – Giornalista e scrittore, direttore della Collana Editoriale MediaMursia;
  13. Maria Volpe – Giornalista de Il Corriere della Sera

L’appuntamento, dunque, è tra qualche ora quando, con il verdetto dei giurati, entreremo nel vivo dei TeleRatti 2009 con la comunicazione delle nominations e la contestuale apertura delle votazioni.


26
aprile

CANALE 5 GIOCA D’ATTACCO NEL FINALE DI STAGIONE: I CESARONI AL LUNEDI, PUNTATA SPECIALE DI MAI DIRE GF IN PRIME TIME. RAIUNO SULLA DIFENSIVA RIMANDA PINOCCHIO

I Cesaroni, Gialappa’s Band, Pinocchio

Manca poco più di un mese al termine del periodo di garanzia primaverile e così pur di raggiungere i famigerati obiettivi di rete i broadcaster nostrani compiono le ultime mosse a loro disposizione per cercare di sopraffare o difendersi dall’ agguerrita concorrenza. Si preparino, dunque, gli spettatori del piccolo schermo ad assistere alle ennesime variazioni di palinsesto e e a nuove produzioni in onda. Come spesso successo in questa stagione, è Canale 5 la rete maggiormente attiva dal punto di vista strategico. Sull’ammiraglia del Biscione, infatti, archiviato il Grande Fratello, il flop di Bellissima e il mezzo flop della Fattoria, entrambi accorciati di una puntata, troveranno spazio nel mese di maggio la nuova edizione dello Show dei record (qui le anticipazioni sulla prima puntata) dal 30 aprile, le miniserie in sei puntata Piper dall’ 8 maggio, L’Isola dei Segreti (quattro puntate) dal 12 maggio e una sorpresa che ha del clamoroso. 

Domenica 3, infatti, dopo anni di “gavetta notturna”, la Gialappa’s Band e il Mago Forest approdano in prima serata con Mai dire Grande Fratello che in puntata speciale tra filmati vecchi e inediti della casa più spiata del Belpaese ospiterà tutti gli ex reclusi. Scelta, questa, che appare azzeccata su tutti i fronti meno quello del giorno della messa in onda; Canale 5, infatti, avrebbe fatto forse meglio,  in una serata difficile come quella di domenica (da settembre la rete non è mai riuscita ad imporsi), ad affidarsi ad un programma sì di sicuro successo ma che potesse altresì coprire tutti gli slot domenicali fino al termine della garanzia. Le alternative avrebbero, a nostro parere, ben potuto essere rappresentate dallo Show dei Record (considerati anche gli ascolti non esaltanti del competitor del giovedì Butta la Luna 2) e i Cesaroni 3. Quest’ultima alternativa, però, non è più praticabile poichè per la fiction di Canale 5 è già in programma una variazione di palinsesto: dal 4 maggio, infatti,  dalla tradizionale collocazione del venerdì i Cesaroni si sposteranno al lunedì allo scopo di sfidare e vincere la temibilissima concorrenza di Raiuno che, come di consueto, proporrà la seconda parte della miniserie di turno.

Lo spostamento della serie ambientata nel quartiere romano della Garbatella, al fine di controprogrammare la fiction Rai, appare assai comprensibile pur destando un certo stupore, considerate le precedenti dichiarazioni del direttore di Canale5, Massimo Donelli, che solo pochi mesi fa, quando tutti credevano che la scelta di spostare Amici al martedì contro X Factor fosse dovuta alle necessità di arginare il talent di Raidue, il direttore si è giustificato dicendo “ Noi ci tariamo su Raiuno e la nostra regola è di non avere mai fiction contro fiction perché è un investimento importante da proteggere: così abbiamo spostato Ris e Maria”.





26
aprile

DAVID COPPERFIELD: DALLA PENNA DI DICKENS AGLI SCHERMI DI RAIUNO

David Copperfield - Giorgio PasottiUno dei capolavori della letteratura internazionale, un classico, intramontabile per definizione, David Copperfield, rivive sugli schermi di Raiuno questa sera, domenica 26, e domani, lunedì 27 aprile.

“Come molti appassionati genitori custodisco nel profondo del mio cuore un figlio prediletto. Il suo nome è David Copperfield”. Così scriveva più di un secolo fa Charles Dickens, autore di questo romanzo, a tratti fortemente autobiografico, un’opera che ci offre un crudo spaccato della società londinese di fine Ottocento. In un’epoca in cui progresso tecnologico e progresso sociale sembrano non procedere alla stessa velocità, ci troviamo immersi in un mondo dominato ancora da rapporti sociali arcaici e profondamente iniqui che hanno nel lavoro femminile e in quello minorile le loro più evidenti e riprovevoli manifestazioni. Ma questa è anche, e soprattutto, l’avvincente parabola di un uomo “faber fortunae suae”, di un caparbio giovane che, dopo un lungo e faticoso cammino costellato da angherie e sofferenze, potendo contare solo sulle proprie forze, ce la fa. Un vinto, insomma, che diventa vincitore, un proletario che, impegnandosi in una proibitiva scalata sociale, raggiunge l’ambita meta della middle-class.

Prodotto da Rai Fiction e Angelo Rizzoli, David Copperfield, diretto da Ambrogio Lo Giudice, assume su di sé l’oneroso compito di bissare la fortunata trasposizione televisiva che, con protagonista Giancarlo Giannini, nel 1965, ottenne un ascolto di 15 milioni di spettatori divenendo un vero e proprio cult. L’odierno David Copperfield è una produzione imponente che ha richiesto 8 settimane di lavorazione tra l’Italia e la gelida Repubblica Ceca, oltre che l’impiego di 1000 comparse, 60 attori in scena, 500 costumi e 60 carrozze.


25
aprile

ACADEMY, LE SCHEDE DEI CONCORRENTI

  • DANZA CLASSICA

Barbara BevilacquaBARBARA BEVILACQUA

Età: 19
Nata a: Lecce
Vive a: Milano

A 15 anni vince una borsa di studio per il balletto di Toscana e si trasferisce, da sola, a Firenze. Ora studia come borsista alla Giovane Compagnia di Milano.

Per lei ballare è: “un bisogno, una necessità”.

.

Giuseppe CuratoloGIUSEPPE CURATOLO
Età: 20
Nato a: Erice
Vive a: Palermo

Già a 3 anni ballava in casa. A 5 costringe i genitori a iscriverlo nella scuola di danza che frequentava la sorella. Da allora ha seguito corsi all’Accademia Nazionale di Roma, Carcano di Milano e al Balletto di Toscana.

Per lui ballare è: “il mio ossigeno. Quando ho problemi o preoccupazioni ballo e tutto passa”.

Altagracia Elisabeth Sandoval PenaALTAGRACIA ELISABETH SANDOVAL PENA
Età: 23
Nata a: Santo Domingo
Vive a: Volta Mantovana (MN)
Inizia a studiare danza moderna a 10 anni, e l’anno successivo inizia anche con il classico. Dopo l’audizione al Carcano si perfeziona con la classica, la contemporanea Graham, e la danza moderna. Ha studiato anche balli latino americani e pianoforte (per 8 anni).

Per lei ballare è: “l’unico mezzo di espressione, quando mancano le parole o i gesti adatti”.

Vito Antonio ColapintoVITO ANTONIO COLAPINTO
Età: 19
Nato a: Acquaviva delle Fonti (BA)
Vive a: Torino
Inizia all’età di 3 anni e mezzo studiando danza classica, la sua specialità. Ha anche praticato danza moderna, jazz e contemporaneo per cinque anni, frequentando inoltre qualche lezione di Flamenco.

Per lui ballare è: “dire ‘tutto’ sarebbe riduttivo. E’ quello che mi fa dimenticare ciò che accade intorno a me, che mi aiuta a vivere”.


25
aprile

A CONTRASTARE L’ESORDIO DI ACADEMY I CASTING DI AMICI E UNA PUNTATA RICCHISSIMA DI VERISSIMO. E’ APERTA LA NUOVA SFIDA TRA TALENT SHOW

Amici contro Academy Sfida dei Talent Show @ Davide Maggio .it

Partirà oggi alle 14:00 sugli schermi italiani la nuova sfida del talent nostrano; a fronteggiarsi saranno Academy, in onda su Raidue per una lunga diretta di tre ore, e Amici Casting, che su Canale 5 si propone di trovare i nuovi cantanti e ballerini che occuperanno i banchi della scuola di Maria De Filippi.

Protagonista per la Rai è, dunque, la danza con Academy, che dopo una non proprio brillante fase di casting passa alla diretta condotta dalla brava Lucilla Agosti, e si affianca idealmente ad X Factor, che invece è completamente dedicato alle ugole d’oro. A sfidarsi saranno ventiquattro ballerini, selezionati da Luciana Savignano, Raffaele Paganini e Little Phil, rispettivamente i loro insegnanti di danza moderna, classica e hip hop, sotto la supervisione di una preside d’eccezione, la scrittrice Barbara Alberti. Durante la puntata del sabato vedremo i ragazzi sfidarsi ed esibirsi dopo le lezioni ricevute in Accademia, dove la loro vita viene spiata dall’occhio delle telecamere 24 ore su 24, così come accade nel format spagnolo del programma, dal titolo “Fama“, che in terra iberica gode di incredibile successo presso il pubblico più giovane.

Per Mediaset, invece, dopo l’esordio in cui abbiamo avuto modo di conoscere i probabili nuovi professori, continua l’appuntamento con Amici Casting; a poco più di un mese dalla chiusura dell’ottava edizione del talent show, la scuola dello spettacolo di Cinecittà ha riaperto i battenti per esaminare i giovani talenti che ambiscono ad un banco per il prossimo anno scolastico. Nuovi prof ma anche nuove possibilità di ingresso per gli aspiranti alunni: se lo scorso anno era stata introdotta la categoria dei cantautori, dalla nona edizione possono partecipare anche tenori e musicisti.