TeleRisse


25
aprile

GUERRA TRA PUPE A DOMENICA CINQUE. NORA AMILE VS FRANCESCA CIPRIANI.

E’ passata solo una settimana dal ritorno de La Pupa e il Secchione, che già le polemiche sul tema infuocano nei talk show. E’ il turno di Domenica Cinque, dove si è consumata oggi una vera e propria ”sfida” tra le pupe di oggi e quelle di ieri (vecchia edizione) sull’immagine della donna rappresentata dalle suddette ragazze in tv. Il diverbio più intenso ha riguardato, non a caso, Nora Amile, reduce dalla prima edizione de La Pupa e il Secchione, e Francesca Cipriani, l’ex gieffina che ha protestato in questi giorni in ogni dove: da Pomeriggio Cinque e con tanto di cartello – oltre che di multa – immersa nelle acque della Fontana di Trevi. L’obiettivo? Prendere parte al programma, manco a dirlo.

Prendendo spunto dalle parole del Presidente della Repubblica in difesa del ruolo della donna, soprannominato da una pupa nella puntata della scorsa settimana “Napulìll”, Francesca Cipriani rivela di essere stata finalmente presa nel cast del programma, ringraziando la D’Urso per la collaborazione mediatica, e spiegando che apparirà nella puntata di questa sera. Quando, però, la Bislacca di Cologno ricorda anche a Nora il suo passato nella prima edizione, l’ex pupa va su tutte le furie per l’associazione con Francesca Cipriani: “Io non sono come lei”, dice. Non vuole sentir ragioni, tanto che rinnega quasi il suo passato: “Io non sono così nella vita privata”, e poi era un gioco divertente, ma ho fatto quel programma perchè mi pagavano, facendo intendere che gli autori de La Pupa e il Secchione le abbiano chiesto di fingere.

A quel punto, però, la D’Urso si dissocia, chiedendo a Nora dei chiarimenti. Lei smentisce, pur continuando ad affermare di non essere “cretina”, ma di aver accettato di prendere parte a cotanto programma “perchè ero sul lastrico, avevo solo 500 euro in banca”. “Ma non ho fatto solo quello” - si difende - “ho fatto anche una fiction dopo”, continuando a denigrare la Cipriani per la sola caratteristica di cui tutti si ricordano di lei, la settima di seno ‘made in silicon’ e per aver deciso di fare quel gioco “dopo anni che sei in tv”.




22
aprile

“SEPARATI IN CASA”, AD ANNOZERO MICHELE SANTORO PARLA DELLE GRANE DEL CENTRODESTRA

Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi

Prova solo a immaginare: ti chiami Michele Santoro e nel centrodestra, da settimane, si stanno prendendo a mazzate sul serio. Fini minaccia Berlusconi, Lupi insulta Bocchino in diretta tv, ormai siamo al tutti contro tutti senza esclusione di colpi. Tu, giornalista leggermente – ma solo leggermente - di sinistra, cosa fai? Semplice: gongoli come come un matto e ci organizzi sopra un bel puntatone del tuo programma. “Separati in casa” è il titolo della puntata di Annozero che andrà in onda stasera alle 21:05, su Raidue. Michele Santoro partirà dalle fratture interne al Pdl, tra correnti e contro-correnti, dibattendo con gli ospiti in studio e aiutandosi con contributi video.

Resa dei conti e rottura totale, il giorno della verità. Stamane a Roma si è riunita la direzione nazionale del Pdl e sono state scintille davanti alle telecamere (QUI IL VIDEO). Gianfranco Fini, che lamentava la mancanza di un dibattito interno al partito, ha praticamente ricevuto lo sfratto da Silvio Berlusconi, che in uno dei momenti di massima tensione tra i due gli ha intimato: “Se vuoi fare politica lascia quel ruolo super partes e torna nel partito”. La dichiarazione, potete capire, ha subito fatto il giro dei telegiornali. Immaginatevi quelli di Annozero, si saranno sfregati le mani, con tutta quella carne al fuoco che ci sarà nella puntata di stasera.   

Gli ospiti di Michele Santoro saranno, per il Pdl, il Ministro Mara Carfagna e il finiano Benedetto Della Vedova. Per il Pd, il conduttore ha invitato il sindaco di Firenze Matteo Renzi, l’europarlamentare Debora Serracchiani e il consigliere regionale lombardo Giuseppe Civati, giovani volti del centrosinistra. Ovviamente, per rispettare un copione che anche quest’anno ha garantito ad Annozero altissimi ascolti, in studio non mancheranno gli interventi a gamba tesa del giornalista Marco Travaglio e le vignette di Vauro. Anche stavolta, basterà davvero poco perchè il confronto si accenda come benzina sul fuoco.


15
marzo

RISSA TAROCCA IN UN TG LAZIALE, QUANDO IL TRASH ITALIANO E’ DI MODA PURE DA LETTERMAN (VIDEO)

E’ proprio vero che ormai se ne inventano di tutti i colori, pur di ottenere qualche spiraglio di celebrità. E’ accaduto su una tv locale del Lazio, Ostia Canale 10, dove all’interno del tg di rete è stata messa in scena una vera e propria rissa ‘tarocca’. Il video ritrae il giornalista Antonello Piscolla che, congedando il pubblico, “improvvisamente” si accorge che due colleghi alle sue spalle se le stanno dando di santa ragione, alzandosi repentinamente dalla postazione per andare a soccorere i “duellanti”.

E tutto questo sarà vero? Certo che no. La finta rissa nasce da una trovata di Enzo Salvi, il quale sta girando la fiction “Squadra Molto Speciale” per Italia 1 proprio negli studi di Ostia; ed infatti i due giornalisti che vediamo picchiarsi sono soltanto due stuntmen. In sostanza, una vera e propria trovata pubblicitaria, il cui video, però, ha ottenuto un boom di visualizzazioni su YouTube, ben oltre 200 mila: gli internauti, infatti, hanno continuato ad interrogarsi sulla veridicità dell’accaduto, nonostante la manifesta bufala, poi rivelata dallo stesso giornalista.

Ma il bello è osservare il riscontro mediatico ottenuto dal video in giro per il mondo: la “rissa” viene prima citata dalla tv polacca, poi da quella spagnola e da un articolo su Le Monde. E non poteva mancare il grande David Letterman da New York, che cita il video addirittura nella sua trasmissione. «Non pensavamo davvero di creare tutto questo “rumore”- ha rivelato Piscolla a Il Messaggero – era soltanto uno scherzo». E che effetto fa essere citati da David Letterman?. «Faccio televisione da 15 anni, non pensavo davvero di riuscire a sfiorare l’Olimpo dei talk show americani». Peccato solo per il povero Piscolla, che sarà sì ricordato dal mondo intero, ma per una misera ed ennesima scena di trash!

Il video dopo il salto:





14
marzo

DOMENICA CINQUE: VOLANO CEFFONI TRA VERONICA CIARDI E LA PORNOATTRICE LAURA PEREGO

Altro giro, altra rissa. Domenica Cinque è ancora al centro delle polemiche post-GF: a quanto sembra, Veronica Ciardi e Laura Perego, pornostar che ha dichiarato più volte di aver avuto una storia saffica con la prima, si sarebbero prese a schiaffi dietro le quinte.

Dopo un dibattito molto acceso, durante il quale non le due non si sono di certe scambiate reciproci complimenti (la Ciardi : “guarda che qui ci sono le telecamere, fuori no, stai molto attenta!”), dietro le quinte pare che Laura Perego abbia dato in escandescenza e, davanti agli astanti stupiti, abbia preso a sberle la povera Veronica, la quale ovviamente non avrebbe esitato a rispondere. Il motivo del contendere? Il fidanzato della pornostar che, secondo la Ciardi, sarebbe “alto un metro e due!”. Questa la frase che avrebbe fatto degenerare la situazione.

La D’Urso racconta l’accaduto ai telespettatori, promettendo (figurarsi!) di mostrare prossimamente le immagini della rissa e continuando a definire lo scontro come decisamente brutale. Poco dopo sono Veronica e Sarah a raccontare la loro versione dei fatti con tutto il parterre di ospiti a sostegno dell’ex gieffina: e se l’opinionista Parpiglia invita Veronica a querelare la Perego, secondo le ricostruzioni in studio, la pornoattrice, scontenta per non aver suscitato il solito clamore in diretta, avrebbe aspettato che le telecamere la riprendessero dietro le quinte per lanciarsi contro Veronica, utilizzando un futile pretesto.


8
marzo

L’ISOLA DEI FA…GIOLI, UNA FAVOLA DI SPERANZA.

Sono sempre più convinto che la vita sia una cosa meravigliosa! Chi sa apprezzarla, chi riesce in un mondo dai colori indefiniti e dalle tinte ormai irrimediabilmente attenuate a coglierne le sfumature, sa sempre ricompensarti ogni giorno, ogni momento, ogni attimo. Lei (la vita), come un temporale estivo, può appalesarsi fino a donarti magicamente quel bagliore che ti cambia immantinente il lento fluire del vivere. Amici miei, questo è il bello della vita, la magia dell’imprevisto, tutto questo è il vero miracolo dell’esistenza: succede un fatto inaspettato che ti porta addirittura a modificare certezze, piani, programmazioni esistenziali. Lo vorrei urlare un’ennesima volta: la vita è una cosa meravigliosa!

Qualche sera fa, guardando l’“Isola dei famosi”, in pochi attimi, la mia vita è cambiata come un Ogm. Attimi fugaci come refoli di vento, bagliori di luce improvvisa: in quei momenti ho percepito che Lei, la mia vita, le mie certezze, avrebbero potuto assumere contorni e disegni completamente differenti. E tutto questo, pensate un po, a causa di un banale legume conosciuto da tutti col nome di fagiolo. Ma attenzione, non di un fagiolo qualsiasi, ma uno molto ma molto speciale: il fagiolo del Nicaragua. E proprio dal fagiolo del Nicaragua, dai sui poteri davvero sconcertanti, sono cominciati i miei pensieri e, in quel preciso momento, ho avuto la netta percezione che la mia vita, forse il corso della Storia, avrebbe potuto assumere un differente corso.

Ma veniamo ai fatti: mercoledi scorso, adagiato comodamente sul divano di casa, pigiamone e telecomando in mano, mi sono sintonizzato su Raidue in attesa dell’inizio dell’Isola. Inizia il programma, vengo dapprima abbacinato dal piglio volitivo e dal linguaggio sempre più international della conduttrice, osservo il “tone su tone” della cravatta in tinta pink con la camicia dello stesso colore dell’opinionista Adriano Aragozzini, poi il mio interesse si sofferma sull’eloquio colto e raffinato della giornalista gossippara Gabriella Sassone, fasciata in un vestitino modello “mongolfiera in fase di decollo”, che la faceva sembrare una “damona dell’ottocento” in crisi di astinenza da ciccioli e nervetti con cipolle.





8
marzo

AMICI 9: SE NON TI LECCHI LE LABBRA GODI SOLO A META’. ELIMINATO RODRIGO. (VIDEO DELLA RISSA PLATINETTE – GAROFALO)

Ma come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati? Tempo fa Antonello Venditti si poneva questo dubbio amletico dopo tanti anni è Marco Garofalo ad Amici, con un’ennesima diavoleria delle sue, a rispondere. Un sandwich e una visita molto approfondita sulla scrivania possono bastare a creare quel giusto imbarazzo così tipico dell’ultimo periodo, ma tanto divertente sia per il pubblico che per la De Filippi che sorniona si gode le baruffe scatenate dalle creazioni garofaliane, primo esportatore mondiale di pole dance .

Maria deve più volte svestire i panni ingombranti della classica presentatrice di televisione per portare avanti lo show.  Si deve ad un certo punto persino travestire da cardiologa nel bel mezzo della rissa tra Platinette e Garofalo (VIDEO QUI): i due si prendono ad insulti dandosi a vicenda degli eccessivi e la De Filippi pensa all’effetto dell’inalberamento sulle loro coronarie. A nessun altro forse sarebbe venuto in mente di fregarsene altamente della televisività dello scontro. Dopo pochi minuti va in scena il bis: è spettacolare la nonchalance con cui la conduttrice lascia la commissione a parlarsi addosso, mentre lei corre a recuperare Loredana nei labirinti dello studio (dove si era andata a rifugiare), in preda ad una crisi di nervosismo dopo l’ennesima critica alla sua sregolatezza.

Potenza del Sanguinaria touch: ordisce e smonta le trame della dialettica tra prof come e quando vuole, ha l’intelligenza di prendersi in giro (si dà della deficiente con molta tranquillità) per i suoi trascorsi da ballerina con Garrison. Loretta Martinez per poco non rimane fulminata dallo sguardo di Maria non appena le fa notare che ogni tanto farebbe bene a tacere. Forse è meglio che la prof cominci a controllare gli annunci di lavoro per la prossima annata. Attila stasera le ha provate tutte per recuperare posizioni, sventolava peggio di una bandiera nel giorno più ventoso dell’anno, ma ad un certo punto si è arresa canticchiando sconsolata tra sé : Qualunque cosa fai, dovunque te ne vai, sempre pietre in faccia prenderai.


5
febbraio

VITTORIO SGARBI IN PANCHINA PER DUE DOMENICHE: BARBARA D’URSO LO METTE IN “PUNIZIONE”

Un vecchio detto diceva: se li conosci, li eviti. Ma non deve di certo pensarla così Barbara D’Urso. Quando inviti Vittorio Sgarbi nella tua trasmissione sai bene cosa rischi. E ad una habitué come lei, che ormai ce l’ha come ospite fisso, non possono certo sorprendere  le sue reazioni. Non è stata la prima volta domenica scorsa. In quasi tutte le puntate di Domenica CinquePomeriggio Cinque, il critico d’arte e sindaco di Salemi è sempre stato lasciato libero di esprimersi come meglio credeva. E i suoi siparietti non dispiacevano per niente né alla bislacca, né tanto meno alla rete.

Ma quando pensi di aver già visto tutto di Vittorio, lui riesce a sorprenderti ancora. L’ultima sorpresa sembra, però, non essere stata particolarmente gradita dalla presentatrice di Cologno Monzese: durante la puntata andata in onda domenica scorsa, il focoso primo cittadino era stato chiamato per intervenire sul fatto di cronaca della settimana, la tragedia di Favara. «Per quale motivo tutte quelle case popolari nuove in nove anni non sono mai state consegnate, perché sindaco, nove anni nove anni». A queste parole pronunciate dalla D’Urso, rivolte verso il sindaco di Favara ed accompagnate al viso commosso di Barbara, il tranquillo Sgarbi si è trasformato in un vulcano in piena eruzione.

In piedi e agitando violentemente le mani ad un soffio dal viso dell’impassibile D’Urso, il critico d’arte ha iniziato ad urlare come è nel suo stile: «La vuoi smettere di fare questa retorica inutile, cosa ti metti a piangere. Non sai niente e parli, è tutto il tempo che fai la retorica, ti approfitti del dolore degli altri per piagnucolare».


5
febbraio

A MATTINO CINQUE, ANNA LONGHI IMBUFALITA CON LA PANICUCCI E LA CIPRIANI (VIDEO)

Su segnalazione dei nostri attenti commentatori Ore82 e NicolaPG88, DM presenta: Quel tranquillo “Mattino” sul 5.

Protagonisti:

 Tutto inizia ieri, in una tranquilla mattina d’inverno nello studio del contenitore mattutino di Canale 5, quando una sorridente Federica Panicucci, accompagnata dal collega Claudio Brachino, affronta il caso del giorno dedicato all’ostentazione in tv delle questioni personali. La dolce presentatrice pensa “bene” di chiedere un parere al tradizionale ospite del giovedi, Anna Longhi, donna navigata, signora d’altri tempi, genuina e senza peli sulla lingua.

Qual è la tua opinione in merito Anna?” chiede la Panicucci. Non l’avesse mai fatto! Un’agguerrita e indispettita Anna, gonfia il petto, indurisce lo sguardo e con il tono di chi non ha digerito un torto,  parte in quarta con un’esemplare parlata romana:

“Senti Federica io te devo dì una cosa: a me tu mi metti agitazione, capito? Te lo voglio dire, perché io l’altra settimana io parlavo e voi mi parlavate ASSopra e io non vengo qui a fa la comparsa. Io ti dico quello che mi sento. Io ti volevo dire già questo, voi mi dovete mette a mio agio, perchè a me mi mette agitazione, non mi fai parlare mai, parli,ecco, – indicando l’orologio-vengo a fare la comparsa.”