TeleRisse


30
giugno

I DUELLANTI: GILETTI RIEVOCA STORICHE TELERISSE NELLA SECONDA SERATA DI RAI1

Massimo Giletti

Sono anni che si parla di una versione serale de L’Arena, e in un certo senso il progetto trova una piccola concretizzazione in quest’estate 2015: Massimo Giletti approderà nella seconda serata di Rai 1 con due appuntamenti speciali che, stando alla scenografia e al sottofondo musicale che vediamo nei promo, sembrerebbero proprio delle appendici del suo famoso programma domenicale. E il bello è che qui sarà ancor più dura distinguere tra buoni o cattivi.

I Duellanti: il 6 e il 13 luglio 2015 in seconda serata su Rai 1

Titolo I Duellanti, proprio come il film di Ridley Scott che racconta una contesa tra due ufficiali che dura per anni: il 6 e il 13 luglio 2015 alle 23:30 circa Giletti andrà a ripescare alcuni degli scontri televisivi epocali che in tanti di certo ricordano, offrendo – a distanza di anni e a mente e cuori freddi – una seconda possibilità ai protagonisti per chiarirsi. O per schierarsi nuovamente l’uno contro l’altro.

I Duellanti: i protagonisti della prima puntata

Nella prima puntata del 6 luglio a duellare saranno Aldo Busi ed Alba Parietti; Vladimir Luxuria ricorderà invece lo scontro con Alessandra Mussolini consumato nello studio di Porta a Porta nel 2006 e verrà anche rivisto lo scontro tra la stessa Alessandra Mussolini e l’allora Ministro delle Pari Opportunità Katia Bellillo avvenuto nel 2001. Infine, la puntata si chiuderà rievocando il programma che è stato la “madre” di tutti i confronti/scontri televisivi Speciale per Voi di Renzo Arbore del 1969, che sarà intervistato insieme a Mario Luzzatto Fegiz e Mauro Pica Villa.

I Duellanti: i protagonisti della seconda puntata




27
aprile

SGARBI SHOW DA MAURIZIO COSTANZO – RIVOLTO AL FIGLIO: “NON DEVI ROMPERE I CO***ONI”. IL CONDUTTORE LO RIMPROVERA E LASCIA LO STUDIO

Maurizio Costanzo Show

Non solo Maurizio Costanzo Show. Quello in onda da due settimane a questa parte, su Rete4, si potrebbe chiamare anche “Vittorio Sgarbi Show”. Dopo la polemica della scorsa settimana con Fiorello, il critico d’arte è stato discusso protagonista anche della terza puntata del talk in ben due momenti: prima per la sfuriata contro il figlio, Carlo Brenner Sgarbi, e poi per aver abbandonato lo studio, perché rimproverato dallo stesso Costanzo.

Il figlio di Sgarbi rimarca l’assenza del padre che risponde: “io davo 11 milioni al mese”

Ma procediamo con ordine nel racconto di quanto è successo. La puntata di ieri sera del talk più longevo della tv italiana ha trattato tematiche legate alla sfera familiare e tra i vari ospiti in studio c’erano, appunto, Vittorio Sgarbi e suo figlio Carlo Brenner Sgarbi. Il ragazzo ha avuto parole d’elogio per la madre, rimarcando l’assenza del padre e sottolineando come il cognome importante, in alcune occasioni, paradossalmente potrebbe rivelarsi uno svantaggio. Se in un primo momento Sgarbi si è “trattenuto”, dopo ha finito per rispondergli per le rime (qui il video):

Oggi sono rimasto abbastanza mortificato. Io non ho mai avuto molta simpatia per mio figlio, oggi mi è stato particolarmente antipatico. Cioè, la quantità di str**zate che ha detto una dietro l’altra… Secondo te, se lui avrà un lavoro in questo ambito, dipende dal fatto che è figlio mio o no? Qua come c’è? Come figlio mio oppure sono l’ultimo str**zo a cui deve buttare tutta la m**da che mi ha buttato in testa perché io non conto un ca**o? Non conto un ca**o ma sono Vittorio Sgarbi e tu sei mio figlio e non devi rompere i co***oni, chiaro o no?”.

E ancora:


9
marzo

ISOLA DEI FAMOSI 2015, RACHIDA VS CECILIA RODRIGUEZ: QUELLA TESTA DI ZINGARA CON LA VOCE DI UN TRANS

Rachida Karrati

E’ guerra tra Rachida e Cecilia Rodriguez. Se a Playa Desnuda, in compagnia di Brice, ha mostrato il suo lato più tenero, a Playa Uva la baby Rodriguez ha tirato fuori gli artigli iniziando a protestare contro il monopolio “in cucina” della naufraga marocchina dell’Isola dei Famosi 2015. Rachida non intende, infatti, abdicare al ruolo che ha svolto sinora:

Questo compito del riso è il mio. Devi saperlo da oggi”.

Cecilia incalza e polemizza con gli altri:

“È tuo? Quando mai? C’è il regolamento che Rachida può solo lei cucinare?”.

Poco dopo, in confessionale, se l’argentina sembra quasi pentita, la Karrati rincara la dose:

“Non la sopporto, è una ragazza velenosa, ha sputato fango qua. A me non mi piace”.

Già la sera prima, a proposito della carne che avevano vinto durante la prova ricompensa, Cecilia e Rachida avevano sfiorato il litigio. L’ex concorrente di Masterchef aveva commentato con Siffredi:

“Quella caz*o di trans, che è arrivata, con la voce di un trans… abbiamo capito che ti sei fatta le tette prima di arrivare, abbiamo capito che vuoi fare l’immagine, calmati”.

Isola dei Famosi 2015: Alex Belli e Rocco Siffredi stanno dalla parte di Rachida





17
ottobre

SERVIZIO PUBBLICO: E’ SCONTRO TRA SANTORO E TRAVAGLIO CHE LASCIA LO STUDIO (VIDEO)

Servizio Pubblico - Travaglio lascia lo studio

Servizio Pubblico - Travaglio lascia lo studio

“Divorzio” in diretta tra Michele Santoro e Marco Travaglio. Il giornalista ed editorialista di Servizio Pubblico ha abbandonato lo studio visibilmente stizzito e in aperta polemica con il conduttore, a seguito di un battibecco dai toni accesi consumatosi poco prima. Ad infiammare le polveri era stato proprio il vicedirettore del Fatto Quotidiano, che nel suo editoriale se l’era presa con il Governatore della Liguria Claudio Burlando, ospite in collegamento. Ne è nato un alterco, durante il quale Travaglio è stato zittito proprio da Michele Santoro, il sodale di sempre.

A Genova il territorio è responsabilità della Regione, che da nove è retta da un renziano: Claudio Burlando” aveva attaccato Travaglio, rimproverando al politico di aver favorito una sregolata cementificazione del capoluogo ligure. Il botta e riposta si è acceso, trasformandosi in un vero e proprio scontro. Poco più tardi nel confronto si è inserito anche un giovane volontario genovese, uno dei cosiddetti “angeli del fango” che hanno prestato assistenza agli alluvionati, il quale a sorpresa ha bacchettato Travaglio. Quest’ultimo, quasi spiazzato, lo ha rintuzzato: “non capisco cosa c’entro io in tutto questo discorso. Sono stupefatto, prenditela con chi hai eletto!“.

Di fronte a tale reazione inviperita, lo stesso Santoro ha invitato Travaglio ad accettare il confronto facendo così crescere la tensione in studio. Il climax lo si è raggiunto di lì a poco, quando il conduttore avrebbe concesso l’ultima parola a Claudio Burlando, incontrando il disappunto di Travaglio. “Lascialo parlare, Marco. Non è giusto questo, non è giusto! Ha appena ricevuto delle critiche, è giusto che possa replicare. Basta, questo è un luogo democratico. Basta, non si insultano le persone. Questo è un luogo di discussione!” ha strillato Santoro, zittendo il collega che continuava ad accusare il governatore di “aver fatto delle porcate” a Genova.

Clamorosa la reazione di quest’ultimo, che – come in preda ad uno scatto isterico – ha abbandonato la sua postazione ed è corso fuori dallo studio.

Lite Santoro – Travaglio a Servizio Pubblico: il video


19
luglio

BERSAGLIO MOBILE, GIULIANO FERRARA CONTRO MENTANA E TRAVAGLIO: “ENRICO, FALLO TACERE O TI MANDO AFFANC*LO” (VIDEO)

Giuliano Ferrara, Bersaglio Mobile

Giuliano Ferrara torna a Bersaglio Mobile e, ad un anno dalla sua ultima apparizione nel programma di La7, scoppia ancora la bagarre. Volano provocazioni ed insulti: è subito telerissa. Ospite della puntata speciale dedicata all’assoluzione di Silvio Berlusconi nel Processo Ruby, ieri sera l’Elefantino ha barrito nuovamente contro Enrico Mentana e se l’è presa con Marco Travaglio. Acceso lo scambio di battute tra i due. L’episodio fa il paio con la sfuriata che il direttore del Foglio fece nel giugno 2013, proprio in collegamento con il talk show del Mitraglietta.

Bersaglio Mobile, Travaglio vs Ferrara: sei un somaro!

Che l’assoluzione dell’ex premier potesse accendere gli animi lo si era percepito sin da subito. Ad un tratto, però, nel gioco del botta e risposta i due hanno iniziato a stuzzicarsi sempre più, dando fuoco alle polveri. “Sei un somaro” ha attaccato il vicedirettore del Fatto, in risposta all’Elefantino. E quest’ultimo: “Stai buono sennò ti spazzolo lo sgabello dove hai messo il tuo culetto nella trasmissione con Berlusconi. Sei l’uomo più sp*ttanato dopo Berlusconi. Mentana, fammi finire!”. Inutile il tentativo del conduttore di sedare gli animi; di lì a poco l’Elefantino avrebbe inveito anche contro di lui.

Io non voglio sapere con chi scopa Travaglio e non voglio che lui si occupi di chi scopava con Berlusconi. Va bene? Mentana, fammi parlare sennò finisce come l’altra volta con Bisignani

ha proseguito Ferrara, replicando con raffiche incrociate sia alle provocazioni di Travaglio (“Mettiti il rossetto e la parrucca“), sia agli interventi di Mentana.





2
aprile

GRANDE FRATELLO 13: RISSA TRA ANDREA E MIRCO. IL BOLOGNESE SEMPRE PIU’ OSSESSIONATO DA GRETA

Grande Fratello 13 - Rissa tra Andrea e Mirco

Greta ha fin da subito messo le mani avanti, precisando che considera Andrea soltanto come un amico. Andrea, dal canto suo, ha invece messo le mani addosso. A chi? A Mirco, reo – stando a quanto sostiene il bolognese geloso – di aver toccato il fondoschiena della ragazza dei suoi sogni. Da lì l’isterica reazione, figlia di una gelosia che ormai nella Casa del Grande Fratello 13 sembra aver stancato non soltanto la diretta interessata.

Grande Fratello 13: Andrea fuori di sé. E’ rissa con Mirco

Il giorno dopo la diretta della quinta puntata di Grande Fratello 13 viene inaugurato da giochi, scherzi e gavettoni di “prima mattina”. Gli strascichi della puntata, però, sono ancora vivi, a cominciare dalle nuove nomination che hanno messo a rischio eliminazione ben sei concorrenti, tra i quali Andrea, che per l’ennesima volta si è visto anche ribadire da Greta che non vede alcuna possibilità di una storia con lui. Fatto sta che questa mattina il ragazzo si è svegliato decisamente con la “luna storta”, come si usa dire in questi casi. E questo è quanto riferisce poco fa il sito ufficiale del programma:

“[...] durante una serie di scherzi e giochi tra gavettoni e spinte Andrea, evidentemente ossessionato da Greta, si è convinto che Mirco abbia toccato il fondoschiena della bella romana. I malumori si sono presto quasi trasformati in contatto fisico: i due sono stati separati da Fabio e dalle ragazze urlanti con Andrea che sembrava veramente fuori di senno.


2
ottobre

BALLARO’: SALLUSTI CONTRO CICCHITTO. VOLANO INSULTI (VIDEO)

Alessandro Sallusti vs Fabrizio Cicchitto, Ballarò

Il dibattito politico di questi giorni lo ha ampiamente dimostrato: il talk show non è morto. Ne abbiamo avuto ulteriore conferma ieri sera a Ballarò, dove si è consumato un acceso scambio di battute tra il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti e il senatore Pdl Fabrizio Cicchitto. Alla vigilia del voto di fiducia al Governo Letta, i due si sono scontrati sulla linea che il centrodestra dovrebbe tenere in Parlamento, dando vita ad un siparietto del tutto inedito. Chi avrebbe mai immaginato di vedere una lite in diretta tra il giornalista berlusconiano e l’esponente Pdl?

Lei sta iniziando a pensarla come Scilipoti” ha attaccato Sallusti, riferendosi alle posizioni dissidenti di Cicchitto. Poi ha rincarato la dose, definendo “vigliacchi” gli esponenti Pdl che voteranno la fiducia a Letta, smarcandosi da Berlusconi. “Da domani tu e Bersani siete soci” ha aggiunto il direttore. Così, i toni si sono infiammati e il senatore ha replicato: “non c’è niente di peggio dello stalinismo applicato all’analisi politica“. E rivolgendosi a Sallusti: “non ti rendi conto che stiamo facendo un favore alla sinistra straordinario, con questo scontro che stai accentuando“.

A quel punto, il direttore de Il Giornale ha evidenziato alcune contraddizioni nella scelta di Cicchitto, il quale ha sbottato: “c’è libertà di espressione oppure arrivano i picchiatori come te? . La lite, divampata a più riprese, ha offerto in diretta uno spaccato delle frizioni createsi nel centrodestra. Stavolta la provocazione verbale non è stato uno spettacolo fittizio e fine a se stesso ma anzi, il confronto ha mostrato caratteri di spontaneità. Il ‘reality’ della politica, insomma, ha offerto alcuni sprazzi di tv verità.


12
settembre

LA GABBIA: GIANLUIGI PARAGONE FA SUBITO RUMORE. E’ RISSA TRA SANTANCHE’ E TRAVAGLIO

Gianluigi Paragone, La Gabbia

La Gabbia, il nuovo talk show di La7 condotto da Gianluigi Paragone, ha fatto subito rumore. E non per le schitarrate rock del giornalista, che pure non sono mancate. Ieri sera, infatti, il programma ha debuttato con un chiassoso faccia a faccia tra Daniela Santanchè e Marco Travaglio, finito presto in caciara tra insulti, accuse reciproche ed invettive. Un esordio scoppiettante e acchiappa-pubblico, anche se un po’ tradizionale per una trasmissione che vorrebbe distinguersi per anticonformismo. Ma ormai l’informazione in tv è anche questo: uno spazio dove si intrecciano spettacolo ed approfondimento.

Al suo debutto sulla rete terzopolista, Paragone è apparso a suo agio, comodo negli abiti informali del ‘paladinoanti-sistema. Probabilmente, questo suo atteggiamento è stato favorito anche dal fatto che il format de La Gabbia si sia rivelato in parte simile a quello de L’Ultima Parola, il programma che l’anchorman conduceva con successo su Rai2. In particolare, le analogie sono emerse nel momento della discussione tra gli ospiti, quando il pubblico ha iniziato a dialogare con i politici e gli animi si sono nuovamente scaldati.

Durante il confronto non sono mancati riferimenti polemici alla Casta, all’euro e al potere delle banche, tutti argomenti che creavano qualche prurito ai vertici di Viale Mazzini. Secondo la bizzarra regola di trasmettere in seconda serata i contributi più interessanti, sul finire del programma è stato lanciato uno scottante servizio sulle donazioni erogate da Finmeccanica e sui rapporti tra quest’ultima e la politica. Paragone, insomma, ha provato sin da subito a graffiare, anche se in realtà sono stati pochi gli slanci veramente rock della trasmissione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,