Tale e Quale Show


2
novembre

TALE E QUALE SHOW 3: ATTILIO FONTANA VINCE ANCORA. UN PO’ TROPPO SOPRA LE RIGHE LA GIURIA

Tale e Quale show 3 - Attilio Fontana - Rino Gaetano

Puntata scoppiettante la settima di Tale e Quale Show 3, grande successo di Rai 1 che, complici i dati auditel, è stato premiato con due puntate aggiuntive. Due sono stati gli ospiti che hanno allietato la serata e visibilmente inorgoglito il padrone di casa Carlo Conti: in primis Fiorello, comparso a sorpresa durante le prove per sostenere l’amico Amadeus che doveva interpretarlo e poi Patty Pravo, giunta sul palco per prendersi e prendere in giro il suo ex compagno di vita Riccardo Fogli, che l’ha imitata.

Tale e Quale Show 3: bocciati i giurati nella settima puntata

Imitazioni, queste due, non particolarmente riuscite ma di sicuro impatto sul pubblico: Amadeus come sempre ha intrattenuto con la sua verve e la sua autoironia, ma era molto lontano dal Rosario nazionale; stessa cosa può dirsi della drag queen Riccardo Fogli che, non potendo in nessun modo riprodurre la grazia e l’eleganza di Patty Pravo, ha puntata tutto sul coraggio e sull’emozione. La sua Patty Pravo è stata soprannominata la Patty Pravo della Salaria!

Tra tutte le altre performance, però, a spiccare è stata quella della giuria che mai come ieri sera si è “esibita” regalandoci alcuni momenti che, nel bene ma soprattutto nel male, non potremo dimenticare più. In particolare Christian De Sica, sincero ma forse troppo poco delicato nel commentare la normale capigliatura di Frizzi o la carriera di Clizia Fornasier che “la vedi e pensi: carina ma non sa fare niente” e Loretta Goggi che, con l’incursione di Fiorello, ha colto l’occasione per rivangare ancora una volta l’infausto passato della sua esperienza a Miss Italia e l’ingresso oscurato proprio dalla presenza di Fiore. Momento sul quale sarebbe il caso, proprio nel suo interesse, di stendere un velo pietoso.

Tale e Quale Show 3: Attilio Fontana vince la settima puntata




1
novembre

TALE E QUALE SHOW 3 SI ALLUNGA DI DUE PUNTATE. ECCO LE IMITAZIONI DI STASERA

tale e quale show 3 imitazioni settima puntata

Arisa e Chiara Noschese

Le imitazioni del venerdì sera di Rai1 non si fermano neanche il giorno di Ognissanti, quando lo squadrone di Tale e Quale Show 3, dopo gli ottimi risultati rastrellati la scorsa settimana, ci riprova proponendo un nuovo parterre di cantanti, italiani e internazionali, pronti per essere valutati dalla giuria composta da Loretta Goggi, Christian De Sica e Claudio Lippi.

Tale e Quale Show 3: le imitazioni di stasera. La “sfida impossibile” di Riccardo Fogli

Stasera ne vedremo davvero delle belle perché, oltre a delle vecchie conoscenze, troveremo delle inedite performance da parte dei concorrenti di questa terza edizione; a cominciare da Kekko dei Modà imitato da Fabrizio Frizzi e Riccardo Fogli in versione Patty Pravo. Se lo storico presentatore di Miss Italia ci ha abituato in queste settimane alle sue straordinarie trasformazioni, da Piero Pelù a Max Gazzè, la prova di Riccardo Fogli ci perplime non poco. Da sempre più schivo, stavolta è atteso ad un’imitazione davvero fuori dal comune e che probabilmente non è casuale visto il passato legame sentimentale tra l’ex Pooh e la ragazza del Piper.

Intanto, ci interessa anche un altro concorrente particolarmente avvezzo all’imitazione e alle sue logiche, come ha avuto modo di dimostrare la settimana scorsa nei panni di Enzo Jannacci. Parliamo di Amadeus che, stavolta, dovrà vedersela con il grande Fiorello. Che lo showman siciliano decida di fare una sorpresa intervenendo (telefonicamente) a Tale e Quale? Intanto, come abbiamo avuto modo di annunciarvi sopra, prepariamoci a rivedere alcune vecchie conoscenze del programma, ovvero Lady Gaga, imitata nella prima edizione da Serena Autieri, e Mia Martini, riproposta da Mietta nella seconda edizione.


26
ottobre

TALE E QUALE SHOW 3: SCONTRO FRA TITANI (FOTO DELLE ESIBIZIONI)

Clizia Fornasier imita Kate Bush

E’ ormai un’abitudine. Ogni venerdi, i telespettatori aspettano Tale e Quale Show per scoprire i progressi e gli sviluppi dei dieci concorrenti in gara, impegnati nelle imitazioni di altrettanti artisti della musica nostrana e internazionale. Ma cosa succede quando la media delle imitazioni è talmente alta da farci inforcare gli occhiali per accertarci della vera identità del protagonista sul palco?

Questa sesta puntata ci ha appassionato e divertito, forse più delle altre, per aver proposto un menù davvero ghiotto e interessante a base di eccellenza e divertimento. E’ successo all’inizio, con uno straordinario Attilio Fontana nelle inedite vesti di Lucio Battisti, personaggio mai imitato a Tale e Quale. La sua esibizione, che è valsa una lacrima di Loretta Goggi e un sorriso ammiccante di Christian De Sica, ha fatto colpo e ha emozionato dimostrando, ancora una volta, il potenziale di Attilio che, con Giuliano Sangiorgi, aveva già dimostrato di essere un temibile avversario per i suoi colleghi. Prosegue Silvia Salemi nei panni di Albano, e qui è proprio il caso di dirlo: dalla Russia con amore. Certo, il vocione del cantante di Cellino San Marco è inimitabile, ma la prova della Salemi, prima nella classifica generale di quest’edizione con 196 punti, è comunque di grande effetto, a parte il trucco: a metà strada fra un Harry Potter in salsa salentina e un Pavarotti casereccio.

Da Mosca a Milano il passo è davvero breve e ce lo dimostra Enzo Jannacci, rinato grazie all’interpretazione di Amadeus, goliardica e graffiante, con tanto di passo zompettante al termine dell’esibizione. Il livello di stasera è talmente alto che persino Chiara Noschese riesce ad azzeccare un’ottima performance con “Sincerità” di Arisa, esecuzione gradita dall’originale ormai orfana di X Factor e “adottata” per una notte da Tale e Quale. Si prosegue con Kaspar Capparoni in salsa Miguel Bosè: è chiaro come il sole che il suo Renato Zero resterà nei cuori dei giudici e del pubblico per ancora molto tempo, ma anche il suo tributo di stasera non è niente male. Sopra ogni aspettativa anche Fabrizio Frizzi – Kid Creole: ballerino eccezionale e cantante colmo d’ironia, il presentatore continua a confermarsi la vera rivelazione di Tale e Quale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





19
ottobre

TALE E QUALE SHOW 3: IL FIORDALISO SHOW SI ACCONTENTA DELLA PENULTIMA POSIZIONE

Fiordaliso imita Gianna Nannini

E’ partita con una straordinaria Loredana Bertè, ha proseguito con un garbato Gianni Morandi, poi la leonessa Tina Turner, una delicata Marcella Bella e, per finire, una convincentissima Gianna Nannini. Il percorso di Fiordaliso a Tale e Quale Show è stato un crescendo di bravura e di prove ardue che hanno dimostrato una straordinaria capacità di adattarsi, mimicamente e timbricamente, agli artisti più diversi.

Sarà per la fisionomia o per un’esperienza più che rodata nel campo della musica, ma ogni performance di Fiordaliso ci ha convinto fin da subito, portando una scossa importante sul palco di Tale e Quale non riconosciuta fino in fondo dai giudici, forse più predisposti a premiare chi, con la musica e l’imitazione, è avulso come Pamela Anderson con una lettura pubblica di Tolstoj e Dostoevskij. Ed è così che, quando l’abbiamo vista salire sul palco nelle vesti della Nannini, emulare il suo vibrato e provocare Claudio Lippi con una sensuale spaccata sul tavolo dei giurati, c’era sembrato che lo spirito della Gianna avesse posseduto Marina fino a renderla irriconoscibile. D’altra parte, i suoi compagni d’avventura hanno cercato di difendersi come potevano, chi con risultati più convincenti, chi con meno successo.

E, se Fabrizio Frizzi si difende egregiamente con un inedito Max Gazzè, sorprendente è stata Silvia Salemi che, dall’Adele-Lorella Landi, è passata all’Anastacia-Roberta Bruzzone in salsa rockettara. Ancora sottotono, e chissà per quale oscuro motivo, Riccardo Fogli, ultimo nella classifica generale e ultimo nell’entusiasmo dimostrato in questo percorso. Malgrado stasera abbia convinto più del solito con la sua versione di Buongusto, quando il meccanismo delle porte scorrevoli si era inceppato, temevamo che Riccardo tornasse dietro le quinte per aggiornarsi sul risultato di Roma – Napoli.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


18
ottobre

TALE E QUALE SHOW 3: QUESTA SERA FRIZZI DIVENTERA’ MAX GAZZE’ E LA NOSCHESE CRISTIANO MALGIOGLIO

Tale e Quale Show 3 - Silvia Salemi vince la quarta puntata con la sua Adele

Il pubblico non ha avuto il tempo di sentirne la mancanza perché lo scorso mercoledì Rai 1 ha mandato in onda la quarta puntata registrata il venerdì precedente e saltata a causa della tragedia che ha colpito Lampedusa. Ma a Tale e Quale Show 3 i giochi sono fermi da allora: la scorsa settimana, infatti, la trasmissione non c’è stata per cedere il posto alla partita della nazionale di calcio; stasera, però, i dieci imitatori torneranno sul palco per proporci versioni inedite di altrettanti famosi, guidati dall’immancabile padrone di casa Carlo Conti.

Tale e Quale Show 3: tutte le imitazioni della quinta puntata

Dopo la vittoria nella quarta puntata, Silvia Salemi, che ha finalmente convinto con la sua Adele, vestirà i panni di un’altra star internazionale, diversa per fisico e temperamento dalla precedente: Anastacia. Mission ben più semplice di quella che toccherà a Roberta Lanfranchi, chiamata a dar vita non solo ad un mito, ma anche ad un uomo, ovvero Prince. Kaspar Capparoni sarà invece Patrick Hernandez, un classico della disco music anni Ottanta, mentre ad Amadeus toccherà cimentarsi con il rap del ben più moderno Caparezza.

Ma le imitazioni più attese sono altre. Una su tutte quella di Chiara Noschese che impersonerà Cristiano Malgioglio, il cui originale ha già commentato la cosa su Twitter, parlando di una sua eventuale presenza questa sera. In tal caso per la Noschese sarebbe il secondo incontro ravvicinato con il suo personaggio per una notte, dopo l’arrivo nella scorsa puntata di Gigi D’Alessio. Occhi puntati anche su Fabrizio Frizzi, che sta brillando per ironia e versatilità: il conduttore sarà impegnato a ricreare le atmosfere surreali e divertenti che accompagnano Max Gazzè.





10
ottobre

TALE E QUALE SHOW 3: CINQUANTA SFUMATURE DI FRIZZI

Fabrizio Frizzi imita Enrico Ruggeri

Il teatro, il cinema, la letteratura e la televisione ci hanno abituato ad alcune delle trasformazioni più incredibili della nostra storia. Quella della zucca di Cenerentola in un elegante cocchio, quella del Dottor Jeckyll in Mister Hyde, quella di Cher in una statua di cera del Madame Tussauds e, ora, quella del conduttore Fabrizio Frizzi in un artista provetto, avvezzo alle movenze e alle timbriche degli artisti più difficili della nostra generazione.

Certo, dopo aver visto il pizzetto spigoloso e il gilet in ecopelle di Piero Pelù alla prima puntata di Tale e Quale Show, temevamo seriamente che il cantante dei Litfiba avesse rapito lo storico presentatore di Miss Italia portandolo al molo per scambiarlo con una chitarra elettrica nuova di zecca, ma è stato con la personalissima versione di Alberto Sordi e di Toto Cutugno che ci accorgiamo che, dietro a microfono e quintali di cerone, si nascondono cinquanta sfumature del nostro Frizzi di fiducia. Anche nei panni del magnetico e burbero Enrico Ruggeri Frizzi non sbaglia né i tempi, né la preparazione, fino a ricevere i complimenti dall’originale, presente fisicamente in studio. Si, perché cimentarsi da un giorno all’altro con trucco, parrucco e lezioni con vocal coach non deve essere mica una cosa semplice per qualcuno avvezzo alla conduzione, ma non certo al canto e al ballo.

Poco importa se i risultati non rasentano la perfezione come le prove brillantemente superate da Fiordaliso, cantante professionista, perché lo sforzo dei conduttori per risultare credibili vale più degli applausi riscossi dai concorrenti musicisti di Tale e Quale. Lo conferma anche Amadeus, un altro conduttore “prestato” all’imitazione e straordinariamente credibile. Lo è stato stasera nei panni di Rocky Roberts, anche se ricordiamo tutti la versione più scoppiettante di Barbara De Rossi, e nelle scorse puntate, quando Jovanotti, Sandy Marton e Renzo Arbore sono saliti sul palco di Tale e Quale grazie alla sua simpatia. A questo punto viene da chiedersi: è mai possibile che la “nazionale presentatori” sconfigga la “nazionale cantanti”?


9
ottobre

TALE E QUALE SHOW 3: STASERA FONTANA SARA’ ORNELLA VANONI E LA NOSCHESE GIGI D’ALESSIO

Carlo Conti

Dopo lo stop della scorsa settimana per via del lutto nazionale, l’appuntamento con gli imitatori di Tale e Quale Show si rinnova eccezionalmente stasera alle 21.10 su Rai1. Dopo l’exploit riscosso due settimane fa da Attilio Fontana e dalla sua convincente versione di Giuliano Sangiorgi, siamo davvero curiosi di vedere l’attore romano nei panni di…Ornella Vanoni. Certo, non ci aspettiamo una nuova Virginia Raffaele sul palco, ma il divertimento sembra sia dietro l’angolo.

Tale e Quale Show – le imitazioni della quarta puntata

Le imitazioni di questa quarta puntata continueranno con Silvia Salemi che, da Fiorella Mannoia, sarà Adele; Kaspar Capparoni che, dopo Renato Zero, sarà Ligabue; Roberta Lanfranchi Nilla Pizzi; Fabrizio Frizzi Enrico Ruggeri; Clizia Fornaiser Nancy Sinatra; Riccardo Fogli Luca Carboni; Fiordaliso Marcella Bella; Chiara Noschese Gigi D’Alessio e Amadeus Rocky Roberts. Beh certo, non è che alla Noschese sia andata meglio della scorsa settimana, dato che imitare lo stile e le movenze di D’Alessio non sarà un’impresa facile. Più fortunata, ma sempre bravissima è stata, invece, Fiordaliso, vincitrice morale della terza puntata con la sua personalissima versione della leonessa Tina Turner. Che stavolta sia la volta buona per conquistare il titolo di reginetta di Tale e Quale per una notte?

Il giudizio insindacabile spetta, ancora una volta, ai tre giudici Claudio Lippi, Loretta Goggi e Christian De Sica, da sempre attenti allo studio delle imitazioni, al lavoro di trucco e alla capacità di immedesimarsi tanto nella voce quanto nello spirito del cantante impersonato. Chi riuscirà a ottenere più punti nella classifica finale? C’è da dire che, a parte Fiordaliso, i cantanti di professione soffrono il confronto con Tale e Quale non riuscendo a staccarsi dalla propria timbrica e dal proprio stile inossidabile. Ne sa qualcosa Riccardo Fogli che, forse anche per imitazioni non particolarmente graffianti, non è riuscito a convincerci fino in fondo.


28
settembre

TALE E QUALE SHOW 3: ATTILIO FONTANA SPOPOLA E VINCE LA TERZA PUNTATA, SPARENDO DENTRO GIULIANO SANGIORGI

Tale e Quale Show 3 - Attilio Fontana - Giuliano Sangiorgi

Scoppiettante puntata di Tale e quale Show 3 quella andata in onda ieri sera: terza puntata della terza edizione del programma condotto da Carlo Conti, ormai appuntamento imperdibile del venerdì di Rai 1. Serata nella quale i concorrenti si sono distinti per le imitazioni, tutte in qualche modo notevoli, e nella quale – per la prima volta quest’anno – l’imitato si è palesato dopo l’esibizione dell’imitatore.

Tale e quale show 3: Alessandra Amoroso arriva sul palco nella terza puntata

Se la scorsa settimana Gianni Morandi ha chiamato per complimentarsi con Fiordaliso, questa volta è toccato (come avevamo sospettato) ad Alessandra Amoroso giungere in carne e ossa sul palco per sostenere Roberta Lanfranchi, “rea” di averla emulata in un’esibizione che non ha reso giustizia alla sua voce e alla sua bellezza ma che ha rappresentato comunque un bel momento di spettacolo, frenato dai soliti limiti dell’ex signora Insegno, che ormai abbiamo imparato a conoscere.

Tale e Quale Show 3: Attilio Fontana vince la terza puntata imitando Giuliano Sangiorgi

Il vincitore della serata, invece, si è distinto davvero per un’interpretazione straordinaria che ha messo d’accordo giudici e concorrenti in gara: Attilio Fontana, con il suo viso esile e gli occhi chiari inglobati dalla cruda fisicità di Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, ha dato prova di una vocalità particolare e di un notevole trasformismo che all’epoca de I Ragazzi italiani ben pochi avrebbero immaginato.

Tale e Quale Show 3: tutte le imitazioni della terza puntata

Un dovuto pensiero al penultimo classificato, uno sportivissimo Amadeus che si è cimentato nell’imitazione di Sandy Marton (o Morton, secondo Christian De Sica) che ha zittito i tre giudici, incapaci di qualsivoglia commento vista la scena insensata che ne è venuta fuori. Un pensiero al caduto per l’ironia e la voglia di giocare: vista la totale mancanza di voce e vista la fisionomia così imponente da non poter essere annullata da nessun trucco, è chiaramente presente nello show al solo scopo di divertirsi e divertire il pubblico che lo guarda.

Notevole la performance di Fiordaliso nei panni di Tina Turner, vulcanica e frizzante come sempre ma forse truccata un pochino troppo, tanto che del leone il risultato finale non aveva solo la criniera ma anche il muso. In tema di trucco eccessivo, da citare anche il Toto Cutugno di Fabrizio Frizzi, somigliante ma molto caricato, che ha però riscosso molti consensi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,