Tale e Quale Show


7
agosto

CHRISTIAN DE SICA SBOTTA: LA PAGA CHE PRENDERO’ A CANALE 5 E’ INFERIORE A QUELLA DI TALE E QUALE

Christian De Sica

Lo sapete già: Christian De Sica lascia Tale e Quale Show e approda a Striscia la Notizia. Sul web il pubblico si è scatenato sulla scelta dell’attore romano di lasciare – come si usa dire – il certo per l’incerto. Non è un mistero, infatti, che lo show condotto da Carlo Conti sia un successo, così come sono note da un po’ di tempo le difficoltà del tg satirico di Antonio Ricci nello “staccare” la concorrenza di Affari Tuoi.

Christian De Sica: “Non potevo più legarmi tre mesi a Tale e Quale”




6
agosto

TALE E QUALE SHOW 2015: ECCO IL CAST

Carlo Conti

Altro giro, altra corsa e nuovi concorrenti a Tale e Quale Show. Per la quinta edizione, in partenza da metà settembre su Rai1, è stato definito il cast dei concorrenti, pronti a cimentarsi con le più svariate imitazioni. Sono sei gli uomini e e sei le donne che parteciperanno al talent show per celebrità di Carlo Conti. Scopriamo chi sono.


5
agosto

WALTER NUDO A TALE E QUALE SHOW 2015

Walter Nudo

Era il lontano 2003 ed un ragazzone nato in America e noto soprattutto per la sua avvenenza sbarcò sull’Isola dei famosi a gioco iniziato. L’accoglienza dei naufraghi non fu delle migliori ma lui conquistò il pubblico e vinse la prima edizione di uno dei reality più seguiti della tv italiana, diventando suo malgrado parte della storia della televisione nostrana. Lui è Walter Nudo e a settembre attraccherà in un nuovo porto del piccolo schermo, quello di Tale e Quale Show 2015.





3
agosto

BOOM! CHRISTIAN DE SICA LASCIA TALE E QUALE SHOW. CONDURRA’ STRISCIA PER UN MESE CON LA HUNZIKER

Christian De Sica

Christian De Sica

E’ notizia dell’ultima ora che ha del clamoroso: Christian De Sica ha lasciato il suo ruolo da giurato in Tale e Quale Show ammaliato dalla sirene di… Striscia la Notizia. D’altronde, si sa, Antonio Ricci è uno che vuole vincere, motivo per il quale nella prossima stagione tv il suo tg satirico – oltre ad un restyling ‘fisico’ (la roccaforte di Striscia si sposta da Milano 2 a Cologno Monzese) – è pronto ad un’infornata di nuovi conduttori che spadroneggeranno sul bancone del celebre show.


3
agosto

LAURA FREDDI A TALE E QUALE SHOW 2015

Laura Freddi

Il sipario si alzerà per la quinta volta, a settembre, su Tale e Quale Show, fortunato talent condotto di Carlo Conti che vede concorrenti vip alle prese con imitazioni canore; un varietà in cui la musica si accompagna alle (talvolta) incredibili trasformazioni fisiche che impressionano i giurati Loretta Goggi, Christian De Sica e Claudio Lippi. Il cast della nuova edizione vedrà tra le donne la partecipazione di Laura Freddi.





30
novembre

TALE E QUALE SHOW, IL TORNEO: ERRORE NEL CONTEGGIO DEI VOTI. VALERIO SCANU E’ SECONDO (CLASSIFICA)

Serena Rossi imita Whitney Houston

La produzione di Tale e Quale Show comunica che c’è stato un errore durante il trasferimento dei dati nella classifica del televoto che ha determinato l’inversione delle posizioni di Valerio Scanu e Matteo Becucci. Il cantante sardo si piazza, dunque, secondo, subito dopo la vincitrice Serena Rossi.

Tale e Quale Show, il torneo: la nuova classifica aggiornata

Risultati Tale e Quale Show

Tale e Quale Show 2014, il torneo: Serena Rossi è la vincitrice

Articolo del 29 novembre ore 00:18 – E’ ancora una volta Serena Rossi a trionfare a Tale e Quale Show 2014. L’attrice campana, dopo aver vinto “al primo turno”, si riconferma campionessa conquistando il torneo del celebrity talent di Rai1. Stasera, imitando Whitney Houston, Serena Rossi ha messo d’accordo la giuria (Goggi, Lippi, De Sica l’hanno premiata con il primo posto della loro classifica) e i suoi compagni (5 punti ricevuti da Frizzi, Forte, Becucci, Giarrusso, Salemi).

Al secondo posto nella classifica generale Matteo Becucci mentre Valerio Scanu (qui la nostra intervista in cui Claudio Lippi gli consiglia uno psicoterapeuta), che sembrava tra i favoriti per la vittoria vista l’introduzione del televoto che contava per il 60%, si è piazzato soltanto quarto. Di seguito la classifica finale.


28
novembre

CLAUDIO LIPPI A DM: SONO UN PROTAGONISTA CHE MERITA ANCORA DEGLI SPAZI. CONTERA’ QUALCOSA L’ESPERIENZA? LA PAPERA E QUANTO MANCA: IL SUICIDIO DI RAI 2. SAVINO? DEVE CAPIRE COSA FARE DA GRANDE. SCANU? GLI CONSIGLIO UNO PSICOTERAPEUTA. PORTE APERTE PER AGON E CAIRO

Claudio Lippi

Claudio Lippi

Claudio Lippi non ha peli sulla lingua. Questa volta ancora meno. Intervistato a poche ore dalla finalissima di Tale e Quale Show, il giurato del venerdì sera di Rai 1 non le manda a dire. A nessuno. Una critica alla televisione ‘formattizzata’ di oggi, all’inesperienza dei giovani conduttori e al piattume dilagante sul piccolo schermo. Un fiume talmente in piena da non consentirci nemmeno una sintesi efficace nel titolo. Ne ha per tutti, da Nicola Savino a Katia Follesa, da Max Giusti a Massimiliano Ossini, da Pasquale Romano a Giancarlo Leone, da Angelo Teodoli ad Aldo Grasso, passando inevitabilmente per Valerio Scanu. Allacciate le cinture. Buona lettura.

Come va?

Bella domanda. Va bene perchè sto facendo della mia vita quello che sognavo di fare. Ci sono dei progetti dei quali non posso parlare. Ma non è la classica risposta di chi…

… non ha un cazzo da fare!

Esatto. Non posso parlarne perchè la rete mi vieta di farlo.

Quale rete?

Una delle tre della Rai, Raiuno. Ormai sono refrattario a fare cose che non condivido poichè sono decisamente in grado di scegliere il mio presente e il mio futuro. Non avrei mai fatto, ad esempio, La Papera non fa l’eco.

E’ facile, però, prendersela con Max Giusti…

Intanto Max deve fare un piccolo bilancio perchè non ne ha più azzeccata una negli ultimi due anni. Si rende disponibile pur di esserci. Non capisco perchè il lunedì su Rai 2 debba esserci il suicidio: La Papera ha anche degli elementi che potrebbero motivare una curiosità ma subito dopo c’è Quanto Manca che è un’offesa alla cerebralità delle persone. Otto autori otto, una Follesa usata male e un Savino che deve decidere anche lui cosa fare da grande.

Quest’intervista sta prendendo una piega che mi piace: dici quello che pensi e lasci da parte i ‘messaggi promozionali’.

In Italia non c’è la cultura della critica. Se pensiamo che il critico più affermato si chiama Aldo Grasso… non sempre possiamo far leva sulla costruttività. Almeno da voi lo spazio è aperto e c’è la possibilità di esprimere un parere contrario a quello di chi critica. In generale, comunque, i rapporti tra chi è davanti alle telecamere e chi è dietro sono stati cancellati a causa di una televisione tendente al piattume. Pasquale Romano, in una recente intervista, dice in buona fede una cosa gravissima, privilegiando i format stranieri ed escludendo la possibilità di dar spazio a idee originali pur avendo dimostrato di esserne capace; ma la scelta di format stranieri da adattare per l’Italia è il modo peggiore per avere un’originalità. Come mai l’Italia ai tempi degli sceneggiati li vendeva in quello che era allora un mercato e oggi, che è tutto globalizzato, non esporta più nulla?! Il sistema ha ridotto l’autore ad un adattatore. Ma poichè quando un programma è brutto chi paga più di tutti è il presentatore, prima o poi la colpa sarà di Max Giusti, se prendiamo ad esempio La Papera non fa l’eco. Stesso discorso per Katia Follesa: da sola ha una comicità molto ironica e ficcante ma in Quanto Manca ha delle battute che io mi rifiuterei di dire. Se tu per lavorare sei costretto ad accettare le battute di otto persone che magari ridono mentre le pensano ma non fanno ridere il pubblico quando vanno in onda… ti fai ammazzare.

Non mi riferisco alla Follesa, ma sino a quando si accetterà qualunque cosa pur di apparire…

E’ il gatto che si morde la coda. Pensa che si produce per 24 ore al giorno su 150 canali ma c’è ancora qualcuno che dice ’stasera non c’è nulla’. Prendi il format de La Papera: per pagarlo meno, i filmati sono quelli originali di una trasmissione che non ha fatto niente nemmeno nel suo paese d’origine così come era successo per Red or Black; era già stato fatto in Inghilterra con mezzi pazzeschi e non aveva ottenuto nessun tipo di risultato. Bisogna stare attenti a come si spendono i soldi. Puoi anche spendere poco ma devi sviluppare le idee. Abbiamo una Rai che forse è stata tra le migliori televisioni al mondo. Ora non lo è più. Ha dismesso la propria capacità produttiva all’80%. Vedi ad esempio Giannini: è stato preso un giornalista esterno per fare Ballarò ad una cifra che a Repubblica avrebbe guadagnato in 10 anni di lavoro; possibile che tra i 1.300 giornalisti interni non ce n’era uno in grado di condurre il programma?! Tra l’altro non stiamo aiutando i giovani, buttandoli allo sbaraglio: in qualunque settore, per crescere, devi avere uno che ne sa più di te, ti prenda per mano e, a piccoli passi, ti porti a crescere. Non condivido certi atteggiamenti di Pippo (Baudo, ndDM) che spara su tutto, ma in questo senso condivido il suo atteggiamento critico sull’uso che si fa della tv. Se oggi, per esempio, dai una prima serata a Nicola Savino – che ha tanta buona volontà ed è simpatico – lo vedi con l’occhio fisso che si chiede “e adesso che si fa?”. In Quelli che il Calcio ci mette tutta la passione ma nessuno gli ha detto che dev’essere se stesso; non può avere l’incubo di essere un po’ la Ventura un po’ la Cabello un po’ chi l’ha preceduto. Devi anche discutere di contenuti: in Quelli che il Calcio hanno ammazzato un’idea geniale di Beldì e non c’è più una caratteristica; avendo già perso i diritti del calcio, era stato trasformato dalla Ventura, poi ha proseguito con esiti non felicissimi la Cabello.

La Cabello nella seconda serata di La7 ci stava bene…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


21
novembre

TALE E QUALE SHOW 2014, TORNEO: STASERA DUETTO FRIZZI E AMADEUS. VALERIO SCANU SARA’ CHER

Carlo Conti e Fabrizio Frizzi

Decima puntata ma secondo round per il torneo di Tale e quale show 2014. Stasera, in prime time su Rai1, i 12 protagonisti in gara, sei campioni di quest’anno e sei della scorsa edizione, saliranno più agguerriti che mai sul palco dello Studio Nomentano 5 della Dear di Roma per assicurarsi il miglior punteggio della Giuria e concorrere al titolo di Campionissimo 2014. Come sempre assisteremo a 11 (si spera) sorprendenti esibizioni, grazie all’aiuto dei coach Emanuela Aureli, Maria Grazia Fontana, Dada Loi e Silvio Pozzoli, del Maestro Pinuccio Pirazzoli e del coreografo Fabrizio Mainini, dei costumisti e del team di truccatori e parrucchieri Rai.

Tale e Quale Show 2014, il torneo: anticipazioni decima puntata del 21 novembre 2014

Prova in duetto per Amadeus e Fabrizio Frizzi, che vestiranno i panni dei mitici Righeira. La vincitrice in carica Serena Rossi si metterà alla prova come Laura Pausini, prova impegnativa per la quale l’attrice campana ha già ricevuto via social l’in bocca al lupo da parte della star de La Solitudine. Silvia Salemi sarà, invece, “la ragazza del Piper” Patty Pravo mentre Roberta Giarrusso si cimenterà con Fiorella Mannoia. Clizia Fornasier imiterà Carmen Consoli e Matteo Becucci si misurerà con il rocker Edoardo Bennato.

Ancora una performance al femminile per Valerio Scanu, alle prese con l’eccentrica Cher, mentre Attilio Fontana porterà in scena la leggenda del reggae Bob Marley. Star internazionali anche per Alessandro Greco, che sarà il re della disco-music Barry White, per Rita Forte, che si trasformerà nella regina del soul, Dionne Warwick, e per Fiordaliso, che si proporrà come Bonnie Tyler.