Sport in TV


15
settembre

UN IMBARAZZANTE GIAMPIERO GALEAZZI A 90° MINUTO CHAMPIONS

Novantesimo Minuto Champions League

La domanda sorge spontanea. Ma la Rai non ha un opinionista più valido di Gianpiero Galeazzi? E’ tanto tempo che la presenza del “bisteccone” più popolare della tv negli studi di approfondimento allestiti da Rai Sport per commentare le partite di Champions League suscita qualche perplessità.

Il giornalista sportivo porta avanti le sue idee e i suoi interventi con la velocità lessicale di un bradipo – il che già stona all’interno di una trasmissione come Novantesimo Minuto Champions dai ritmi serratissimi, stretta nella morsa tra la fine del prime time e l’inizio della seconda serata e con una durata scarsa di mezz’oretta – ma sono proprio i contenuti ad essere quantomeno opinabili. Se a ciò aggiungiamo un ingiustificabile atteggiamento da saccentone (lo stesso Bartoletti, compagno d’avventura, sembra molto più preparato e pacato), lo spettatore è costretto a provare una sensazione di “fastidio” televisivo.

Senza andare indietro nel tempo e aprire i “cassetti della memoria”, nella puntata di Novantesimo appena conclusa, l’opinionista ha giocato a fare il bullo sparando sulla croce rossa. Una croce rossa che risponde al nome di Giampiero Gasperini, allenatore dell’Inter, reduce da una mortificante sconfitta in casa contro i poco blasonati turchi del Trabzonspor. Nell’intervista post partita Galeazzi decide di vestire i panni del giornalista incalzante e inizia a bombardare l’interlocutore con domande poco originali e poco opportune come: “L’Inter non riesce a segnare. E’ dovuto al calo psicologico della cessione di Eto’o?” (ma i nerazzurri hanno fatto tre gol a Palermo appena tre sere fa). Aldilà dei contenuti dei quesiti, è snervante proprio il modo di porre le questioni e quando il mister prova a replicare – parlando oltre che dei motivi tecnici della sconfitta – appellandosi anche alla mancanza di fortuna, il solerte giornalista replica: “Mister, non può dare la colpa alla sorte!“. Cosa che il tecnico non voleva di certo fare.




12
settembre

US OPEN 2011: DJOKOVIC E NADAL ALLA STRETTA FINALE. DALLE 22.00 SU EUROSPORT E IN 3D SU SKY

US Open 2011, la finale: Djokovic vs Nadal

L’ultima prova annuale del Grand Slam sta per vivere l’epilogo conclusivo: la finale maschile degli US Open 2011. Sul cemento di Flushing Meadows scendono in campo i primi due giocatori del seeding: Novak Djokovic, numero 1 al mondo, e Rafael Nadal, numero 2. Il match è visibile in diretta e in esclusiva a partire dalle 22.00 su Eurosport HD (canale 211 di Sky), Eurosport (canale 246 di Sky) e dalle 22.40 anche su Sky 3D (canali 150 e 209).

A chi andrà il titolo di re d’America? I bookmakers non sembrano avere dubbi: la vittoria del serbo è quotata a 1.72 contro il successo dello spagnolo dato a 2.56. E anche i precedenti dell’anno sono tutti a favore di Nole: i due, infatti, si sono già incontrati cinque volte in stagione e in tutte le occasioni ne è uscito vincitore il re della classifica (l’ultima sfida proprio a Wimbledon nel luglio scorso). A favore di Nadal, però, c’è la finale degli US Open dello scorso anno, quando si impose proprio su Djokovic per 3 set a 1.

Dunque, il match si preannuncia tutt’altro che scontato. E dopo la rocambolesca finale femminile di ieri sera, che ha visto trionfare a sorpresa l’australiana Samantha Stosur sulla favorita e padrona di casa Serena Williams, il pubblico è pronto a qualisiasi verdetto. E i pronostici, nel frattempo, si sprecano: a Djokovic andrà il terzo slam dell’anno (ha già vinto Australian Open e Wimbledon) oppure Nadal (dopo il Roland Garros) pareggerà i conti?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,


10
settembre

US OPEN 2011: SU EUROSPORT UN SABATO DA SOGNO CON TUTTE LE SEMIFINALI

Novak Djokovic

L’uragano Irene ha fatto tremare New York nelle scorse settimane, mentre una semplice pioggia ha stravolto il tabellone degli US Open 2011, l’ultima prova annuale del Grand Slam. E così succede che la giornata di oggi si è trasformata in un sabato da sogno per gli appassionati di tennis, che potranno godersi in successione tutte le quattro semifinali previste.

Sul cemento di Flushing Meadows, a partire dalle 18.00 (ora italiana) aprono i battenti i due match del singolare maschile, che vedono in campo i quattro giocatori più forti al mondo. Sull’Arthur Ashe Stadium scende in campo l’attuale re e numero 1 del ranking Novak Djokovic contro l’ex re Roger Federer, numero 3. I due sono stati protagonisti dell’ultima semifinale parigina del Roland Garros, con lo svizzero che pose fine all’egemonia del serbo (salvo poi cedere in finale a Nadal). Riuscirà Nole a “vendicarsi” e tentare l’assalto allo slam americano?

A seguire toccherà all’altra semifinale, che vede in campo Rafael Nadal, numero 2 del seeding, sfidare il numero 4 al mondo Andy Murray. In questo caso i precedenti dell’anno ci dicono che i due si sono scontrati al penultimo atto del Roland Garros e poi di Wimbledon: in entrambe le occasioni è stato lo spagnolo a prevalere sullo scozzese. Sarà ancora Nadal a trionfare e centrare la terza finale consecutiva del Grand Slam 2011?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,





9
settembre

SPORT IN TV, GLI APPUNTAMENTI DELLA SERIE A, SECONDA GIORNATA. SI RIPARTE DA MILAN-LAZIO

Serie A 2011-2012: seconda giornata

  • Venerdì 9 settembre 2011

Milan – Lazio, ore 20.45: Sky Sport 1 / Premium Calcio
In onda anche su: Sky Calcio 1 e Sky SuperCalcio (e HD) / Premium Calcio HD2

La battaglia di San Siro tra Milan e Lazio apre ufficialmente la Serie A 2011-2012! I biancazzurri di Edi Reja sono pronti a stupire e puntano all’obiettivo Champions, sfuggito per un soffio lo scorso anno. I rossoneri campioni in carica e freschi vincitori della Supercoppa iniziano il loro ciclo infernale, con Lazio, Napoli e Barcellona in poco più di una settimana!

Sky Sport 1, ore 20.00: Pre Partita
Sky Sport 1, ore 22.45: Post Partita
con Marco Cattaneo, Luca Marchegiani, Zvonimir Boban

Per SKY:
Telecronaca: Fabio Caressa / Commento tecnico: Beppe Bergomi
A bordo campo: Vera Spadini, Alessandro Alciato e Matteo Petrucci

Per PREMIUM:
Telecronaca: Sandro Piccinini / Commento tecnico: Aldo Serena
Telecronaca tifoso: Carlo Pellegatti (Milan – Audio2), Guido De Angelis (Lazio – Audio3)
A bordo campo: Alessio Conti


8
settembre

IL NUOVO STADIO DELLA JUVENTUS: L’INAUGURAZIONE IN DIRETTA SU SKY E SU CIELO

Juventus, lo stadio che cambia il calcio

La Vecchia Signora cambia casa, anzi torna a casa. Lì dove dal 1990 sorgeva lo stadio Delle Alpi di Torino, è stato costruito il nuovo impianto, il primo di proprietà di una società italiana di calcio. “Lo stadio che cambia il calcio” è lo slogan di un evento imperdibile, l’inaugurazione di un tempio ultramoderno, che da questa sera sarà l’orgoglio non soltanto dei colori bianconeri ma di un intero Paese. E per questo la cerimonia d’apertura dello Juventus Stadium (questo il nome provvisorio, in attesa che lo sponsor Sportfive – che ha sborsato 75 dei 122 milioni di euro necessari alla costruzione – annunci il nome definitivo) promette di essere un autentico spettacolo (per la cronaca costato 2 milioni di euro), affidato al presidente di K-Events Marco Balich, già artefice nel 2006 della cerimonia di chiusura dei XX Giochi Olimpici di Torino.

L’evento sarà vissuto in diretta tv su Sky: SkySport1 HD (canale 201), SkySupercalcio HD (canale 205) e SkyCalcio1 (canale 251). A partire dalle 19.00, ricco prepartita condotto da Ilaria D’Amico, che ci accompagnerà fino alla cerimonia inaugurale (attorno alle 20.15), che precederà la partita di calcio tra la Juventus e il Notts County (telecronaca affidata a Fabio Caressa e Massimo Mauro). Terminato l’incontro, la diretta proseguirà fino a 00.00, sempre con la D’amico per il postpartita, con interviste e commenti dei diretti protagonisti. Ma quella di Sky è una lunga maratona, iniziata già questa mattina alle 6.00 e ribattezzata “Stadio Day“, ricca di quattro speciali per accompagnare la lunga attesa. Per tutti coloro volessero seguire la cerimonia live dal proprio IPad, c’è la nuova applicazione Sky Go, mentre gli abbonati Sky privi dei pacchetti Sport e Calcio, potranno acquistare l’evento in PPV (codice 426426) e sul servizio Sky On Demand. Inoltre, la cerimonia sarà integralmente visibile in chiaro su Cielo (canale 26 del Digitale e 126 di Sky) a partire dalle 21.00 e su Juventus Channel (canale 231 di Sky) live dalle 18.30.

Sul nuovo campo torinese questa sera succederà davvero di tutto. Dal countdown dei 29 scudetti (per la gioia di Inter e interisti) alla performance di acrobati e sbandieratori, dall’Inno di Mameli con cartoncini tricolore che voleranno in tutto lo stadio ai discorsi di Andrea Agnelli e del sindaco Piero Fassino. E poi l’arrivo sul campo dei protagonisti, con particolare attesa per il duetto Boniperti-Del Piero , seduti sulla panchina proprio come, da leggenda, vuole sia nata la storia della squadra più titolata d’Italia. E tanto altro spettacolo (condotto sul campo da Cristina Chiabotto e Linus) precederà la partita con la squadra inglese, che non è stata scelta a caso: da Nottingham, infatti, nel 1903 la società Juve si fece inviare le nuove maglie che, forse per errore, arrivarono a strisce bianche e nere (anzichè rosa, il colore originario).





7
settembre

LA SERIE B IN ESCLUSIVA SU MEDIASET PREMIUM PER IL DTT: OGNI WEEKEND GARANTITE LE DIRETTE DI BARI, TORINO E SAMPDORIA

Serie B su Premium

Come volevasi dimostrare. In ritardo di tre giornate rispetto all’inizio del campionato e dopo un paio di “fumate nere” la Serie Bwin trova una collocazione sulla piattaforma digitale terrestre, la più scontata e ovvia delle collocazioni possiamo dire senza timor di smentita (considerato il calibro e l’appeal delle altre emittenti in gara). Nella serata di ieri è apparso sul sito ufficiale della Lega Professionisti di Serie B un comunicato ufficiale con il quale veniva fatto sapere che “in esito all’offerta ricevuta e al raggiungimento del prezzo minimo fissato nell’Invito ad Offrire, è avvenuta l’assegnazione a RTI dei diritti audiovisivi per la stagione sportiva 2011/2012 relativi al Pacchetto Silver Live per la piattaforma digitale terrestre“.

Mediaset Premium ha versato nelle casse della Lega circa 3,5 mln di Euro per l’acquisizione del pacchetto Silver, comprendente le dirette o differite integrali di 250 partite della “regular season” oltre alle sei gare dei play-off e alle due dei play-out, con l’unico vincolo per la pay tv del biscione di trasmettere almeno il 50% dei match in diretta. Siamo ben lontani, quindi, dai 5mln di Euro richiesti dalle società cadette per la cessione dei diritti dei match nei precedenti inviti ad offrire.

Le prime tre giornate di campionato erano state trasmesse soltanto da Sky che comunque continua a proporre ai suoi abbonati un’offerta più ricca rispetto a quella del competitor: sul satellite infatti verranno mandati in onda tutte le gare del weekend mentre Premium dovrà accontentarsi degli anticipi e posticipi serali (il venerdì e il lunedì alle 20.45) oltre alle tre partite principali del sabato pomeriggio. Gli abbonati potranno fruire anche della Diretta Premium, prendendo così visione delle immagini provenienti da tutti i campi. La grande novità rispetto allo scorso anno (quando la pay tv di Cologno si accaparrò i diritti della defunta Dahlia Tv) sta nel fatto che la Serie B dovrebbe essere compresa nel pacchetto Calcio, con la conseguenza che gli abbonati non dovranno scucire un ulteriore esborso di denaro per poter vedere le partite della serie cadetta mentre Sky manda in onda i match in modalità pay per view (il costo del pacchetto Serie B è di 99€ per tutta la stagione).


3
settembre

L’EUROPA LEAGUE LASCIA RETE4 E PASSA SU ITALIA1 DAL 15 SETTEMBRE

I sorteggi dell'Europa League

L’Europa League trasloca su Italia1. Gli incontri della ex coppa Uefa andranno, infatti, in onda sulla rete giovane del Biscione a partire da giovedì 15 settembre. Rete4, orfana del calcio, al giovedì sera punterà sull’attualità de La versione di Banfi, programma riconfermato in palinsesto dopo le tre puntate di sperimentazione a luglio.

Al giovedì, nelle serate in cui non sono previste le partite, su Italia1 verranno programmati dei film. Lo sbarco dell’Europa league (Lazio e Udinese le squadre italiane in gara) ha modificato leggermente i palinsesti della rete: la serie CSI cambia collocazione e dal 12 settembre andrà in onda ogni lunedì. Inoltre, il telefilm Visitors posticipa la partenza tra novembre e dicembre.

Queste le ultime novità in casa Mediaset a pochissimi giorni dall’inizio della stagione autunnale. Confermate le partenze di Mistero, domenica 4 settembre, e di The Cube, il nuovo game show di Teo Mammucari, mercoledì 7 settembre.


2
settembre

US OPEN 2011: EUROSPORT RITARDA MA LA PENNETTA C’E’. SHARAPOVA BATTUTA 2 A 1

US Open 2011 - Flavia Pennetta vola agli ottavi di finale

Non chiamatelo miracolo perchè quello arriva quando meno te lo aspetti. Invece, chi ha seguito il match tra Flavia Pennetta e Maria Sharapova, valevole per l’accesso agli ottavi di finale degli US Open, ha potuto ammirare la straordinaria prestazione della tennista azzurra, capace in diversi momenti di dominare la testa di serie numero 3. Un successo ampiamente meritato, nonostante la grande fatica che c’è voluta per superare la russa, mai doma e sempre in palla.

La Pennetta parte forte, ma a dircelo è solo il punteggio. Le telecamere di Eurosport sul centrale americano, infatti, si accendono inspiegabilmente in ritardo, quando l’azzurra si trova a servire per salire 4-0 nel primo set. E pensare che in tutti i tornei, soprattutto del Grand Slam, in genere sono proprio i match sul campo principale ad avere la precedenza in tv, a maggior ragione quando l’incontro è di primissimo piano come quello tra l’azzurra e la russa. I telespettatori, dunque, si “godono” il tentativo di rimonta della Sharapova, che riesce a portarsi sul 3-4. Flavia, però, è in giornata di grazia, non demorde e chiude i conti sul 6-3.

La storia si ripete nel secondo set, ma stavolta a parti invertite. La numero 3 del ranking conquista subito un break e sale 3-0. La rimonta della Pennetta si ferma sul 3-4, quando due doppi falli consentono alla Sharapova di servire per il set (finisce 6-3 a suo favore). Tutto da rifare. La partita è in perfetta parità, con continui capovolgimenti e un’infinità di palle break che accendono il pubblico dell’Arthur Ashe Stadium di New York. Nel set decisivo Flavia parte come un razzo (3-0), salvo poi subire l’ennesima rimonta del match (4-4). Nel nono gioco si decide l’incontro: l’azzurra non perdona, il rovescio neppure, sale 5-4 e mette una pressione addosso alla Sharapova forse insostenibile. Il break finale ne è la prova, che vale il parziale di 6-4 e il definitivo 2 a 1: la Pennetta vola agli ottavi di finale.