Sport in TV


1
settembre

SKY SPORT E LE NUOVE DISCUTIBILI ESCLUSIVE: TANTO RUMORE PER NULLA!

Gabi Mudingayi, Spogliatorio Bologna

Una raggiante (e bellissima) Ilaria D’Amico annunciava negli spot che precedevano l’inizio del campionato “Solo su Sky, la Serie A è all access”. D’altronde, le novità presentate sembravano davvero succulente: oltre ad un maggior numero di telecamere, Sky Sport poteva fregiarsi di due servizi esclusivi: l’intervista ad un calciatore durante l’intervallo della partita e, sopratutto, le riprese negli spogliatoi prima dell’inizio della gara. L’attesa era dunque tutta per vedere se e come il team di Murdoch fosse in grado di valorizzare queste esclusive.

A dire la verità c’è tanto da migliorare: se infatti non si può chiedere ad un calciatore, appena terminato il primo tempo di una partita, di lasciarsi andare a dichiarazioni ad effetto (nessun calciatore lo è mai, figurarsi in questa circostanza) fa un po di tenerezza vedere il buon Angelo Mangiante sentirsi rispondere a caldo da De Rossi “Il Cesena è una bella squadra. Il mio tiro? Peccato era un po centrale”. Non esattamente lo scoop della vita!

La delusione aumenta ancora quando si vede come  il secondo “pezzo forte” del menù targato Sky: le telecamere negli spogliatoi. Qualcuno aveva parlato di “irruzione in sacrestia”, qualcun’altro di “Grande Fratello nel calcio”: ebbene, dov’è lo scoop, dov’è che viene appagata la curiosità dell’abbonato quando si vede palesemente che i giocatori si ammutoliscono quando si accorgono di essere ripresi?




27
agosto

SERIE A -1: TORNANO LE TRASMISSIONI “IN CHIARO”. LA DS SENZA TEOCOLI, CONTROCAMPO SENZA MUGHINI

Alessia Ventura valletta di Controcampo

Lo start è atteso per il 28 agosto alle 18:00, si parte con Udinese-Genoa, visibile (a pagamento) su Sky e Dahlia Tv. Torna la Serie A e, con essa, l’allegro carrozzone di trasmissioni che accompagnano l’ex campionato più bello del mondo. Focalizziamo l’attenzione sulle proposte offerte dalla tv generalista, che ancora oggi da la possibilità di vedere gratuitamente gli highligts delle partite a tutti coloro i quali non hanno deciso di cedere a parabole e digitale terrestre.

La rivoluzione copernicana della stagione, è opera della Rai, che ha deciso di non tediare più gli appassionati del gioco più bello del mondo con innumerevoli episodi da moviola. La decisione è stata presa dal direttore di Rai Sport, Eugenio de Paoli, verso la fine del mese di luglio, e ha determinato la limitazione della moviola a soli tre episodi controversi per ogni turno di campionato. Logica  conseguenza della scelta è la dipartita degli ex arbitri Longhi (a 90°minuto) e dell’istrionico Tombolini (alla Domenica Sportiva). Auspichiamo che il tempo precedentemente dedicato alla disamina degli episodi controversi sia destinato, più che alle noiose chiacchere da bar tra l’esuberante (fin troppo) Bagni ed il polemico Collovati, ad una sorta di “moviola tecnica” che riproponga magari le immagini da gioco più spettacolari, esaltando i gesti atletici degli eroi della domenica.

Pollice verso, invece, alla decisione dei vertici Rai di sostituire l’ottimo Massimo De Luca alla guida della Domenica Sportiva. Al suo posto, come è noto, Paola Ferrari che, visti gli screzi, non avrà il supporto comico di Teo Teocoli. Anche l’approfondimento Mediaset della seconda serata si rinnova profondamente: se in un primo momento a Cologno si pensava addirittura alla soppressione della decennale trasmissione, adesso Controcampo viene confermato e affianca al “mai decollato” Alberto Brandi la compagna di Pippo Inzaghi, Alessia Ventura.


25
agosto

SERIE A 2010/11 SU SKY SPORT TRA IMPORTANTI NOVITA’ E L’ASSENZA PESANTE DI GENE GNOCCHI

Cristian Panucci e Ilaria D'Amico, Sky Sport

Si è levato il sipario sul nuovo palinsesto di Sky Sport 1 che accompagnerà gli appassionati, domenica dopo domenica, per tutto il campionato, in quella che si può definire una overdose di pallone. Sky Sport, d’altronde, ha il dovere di valorizzare al massimo le proprie esclusive – telecamere negli spogliatoi, totalità dei 380 match in HD, interviste nell’intervallo –  e propone un menù domenicale rinnovato rispetto agli anni precedenti.

Si parte alle 11:30 con il bravissimo Giorgio Porrà, mattatore di pre e post partita della gara delle 12:30, che passerà la linea alle 15 all’ironico Alessandro Bonan. Quest’ultimo sarà al timone della novità “Sky in campo”, nel quale insieme ad alcuni ospiti (tra cui il nuovo acquisto Cristian Panucci e il ritorno di Billy Costacurta) e con l’ausilio delle immagini esclusive, da quel luogo inviolato che erano gli spogliatoi, analizzerà il pomeriggio calcistico.  I fan di Ilaria D’Amico non si allarmino: la signora della domenica calcistica posticipa la sua discesa in campo alle 17, occupandosi con la consolidata squadra di “Sky Calcio Show” di interviste, commenti e highligts delle partite appena terminate nella prima parte del programma.

Alle 20 Ilaria raddoppia, curando, nella seconda parte di Sky Calcio Show, gli approfondimenti legati al posticipo delle 20:45 per un totale di 12 ore di trasmissione (quasi) no stop. Per quanto riguarda i costi se da un lato gli affamati di calcio potranno contare su un servizio quantitativamente e qualitativamente appetibile, dall’altro il prezzo da pagare sembra altino, se si pensa che i 29 € mensili per il pacchetto Calcio, che comprende l’intera serie A, diventano 47 € aggiungendo il pacchetto Sport che consente di vedere la Champions League. Non solo i costi, un altro neo dell’offerta Sky è l’assenza di uno dei suoi programmi chiave.





12
agosto

SKY SPORT E MEDIASET PREMIUM: CON IL PASSAGGIO A COLOGNO DI PARDO E FORONI, SI RIDUCE LA FORBICE TRA LE DUE PIATTAFORME?

Pierluigi Pardo

Oscurata dallo sbarco a Cologno della divina Sara Carbonero, la notizia è di quelle che scottano: Marco Foroni e Pierluigi Pardo passano da Sky Sport a Mediaset Premium / Sport Mediaset. A differenza del Calciomercato, in cui ai trasferimenti dei calciatori da un club all’altro vengono sempre date diplomatiche (e ipocrite) risposte come “è una scelta di vita“o “cercavo nuovi stimoli“, possiamo solo supporre quali siano le motivazioni di questo salto della barricata, considerato anche che i due erano dei veri e propri “pilastri”del satellite (erano entrambi presenti sulle parabole degli italiani dagli anni novanta rispettivamente a Tele+ e Stream).

Viene difficile pensare che alla base di tutto non ci sia il vil denaro, dal momento che Premium può trasmettere una quantità di match inferiore rispetto alla tv di Murdoch, non potendo contare sulla totalità del campionato di Serie A e nemmeno sulle partite dei principali campionati esteri (Premier league, Bundesliga e Liga). E proprio quest’ultimo aspetto è quello che stranizza maggiormente, in quanto Foroni era caporedattore del calcio estero occupandosi del programma Euro Calcio Show (una sorta di 90°minuto dei campionati stranieri ed era la voce delle principali partite di Liga e Premier. Indiscutibile la sua competenza quando, da bordocampista, riusciva a passare velocemente da una lingua all’altra intervistando i giocatori nelle principali partite di Champions.

Ancora più grave è per Sky, a parer nostro, la perdita di Pierluigi Pardo: a passare a Premium, infatti, non sarà solo un ottimo telecronista, ma anche un istrione, un formidabile allacciatore di rapporti umani con calciatori e un simbolo per tutti gli amanti dei videogames in qualità di voce ufficiale insieme a Josè Altafini di Pro Evolution Soccer.


11
agosto

CONTROCAMPO: LASCIA MELISSA SATTA, ARRIVA ALESSIA VENTURA

Alessia Ventura, Controcampo

I telespettatori amanti del calcio ma anche delle belle donne possono tirare un sospiro di sollievo. E’ stato scelto il nuovo volto femminile di Controcampo, appuntamento sportivo classico della domenica di Rete 4, dato inizialmente per defunto ma poi recuperato in extremis per la stagione tv 2010/2011.

Sarà Alessia Ventura a sostituire Melissa Satta al fianco di Alberto Brandi. Ebbene si: l’ex velina di Striscia La Notizia nonchè fidanzata del calciatore Christian Vieri ha dato forfait all’ultimo preferendo, dopo aver condotto il programma Scandalo al sole con Platinette, vivere una nuova esperienza di lavoro all’estero e cercare fortuna negli States. In attesa di capire se riuscirà nell’ambizioso intento, a sostituirla arriverà la Ventura a cui non manca nessuno dei requisiti necessari per ambire ad un ruolo del genere.

Indubbiamente bella ed avvenente come le colleghe che l’hanno preceduta, non è stata una letterina come Elisabetta Canalis ma in compenso ha affiancato Gerry Scotti come letterina nel periodo d’oro del quiz preserale di Canale 5 insieme a Silvia Toffanin ed Ilary Blasi e proprio come quest’ultima è compagna di un calciatore (Filippo Inzaghi).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





29
luglio

DAHLIA PUNTA SULLA SERIE B E TIENE LA MOVIOLA, RAISPORT CAMBIA TELECRONISTI ALLA NAZIONALE

Dahlia TV

B is meglio che A, ne sono convinti a Dahlia Tv. Manca ormai un mese all’inizio dei Campionati di calcio, e le principali emittenti stanno mettendo a punto le migliori formazioni per affrontare l’appuntamento. Ormai restano i dettagli, ma gli assetti sono già decisi: giornalisti, commentatori, telecronisti e ospiti, tutti pronti a bordo campo. A fine agosto si comincia. In Rai gli unici a rimanere in panchina saranno i tromboni della moviola, dopo che la tv pubblica ne ha bandito l’uso (leggi qui per saperne di più). Tra Premium Calcio e Sky la sfida è a colpi di offerte e di immagini esclusive dal campo e persino dagli spogliatoi (ma a chi interessa vedere Balotelli in mutande?). Ma una delle scelte più interessanti appartiene a Dahlia tv, che per la prossima stagione calcistica punterà tutto sulla serie B.

Nel Gran galà di presentazione tenutosi ieri, l’emittente del digitale terrestre ha presentato la sua strategia d’attacco. Dahlia seguirà le partite di otto squadre di Serie A (Sampdoria, Cagliari, Chievo, Cesena, Udinese, Lecce, Catania, Parma) ma soprattutto avrà l’esclusiva su tutto il campionato di Serie B, attorno al quale costruirà i suoi programmi di punta. “Calcio 360” e “Flash news” saranno gli appuntamenti sportivi quotidiani, mentre il venerdì arriveranno le anticipazioni di campionato con “Calcio Weekend” e “Calcio Mondo”. Le partite (di A e B) verranno invece seguite durante “In campo sabato” e “In campo domenica”. L’offerta di Dahlia non si fermerà solo al calcio ma andrà dal pugilato, alla pallavolo femminile, dai motori al footbal americano.

Massimo Caputi sarà vicedirettore dei programmi sportivi. Con lui in redazione ci saranno altri ‘volti noti’ al grande pubblico, tra cui Maurizio Biscardi (figlio di Aldo), Angelo Di Livio e Stefano Bettarini. Lo stesso Caputi ieri è tornato sulla questione moviola in tv: “A Dahlia la faremo- ha spegato- perché si può fare in tanti modi e noi svolgeremo un’analisi seria”.


26
luglio

SARA CARBONERO APPRODA A PREMIUM CALCIO

Sara Carbonero, compagna del calciatore Casillas, approderà a Premium Calcio

Complice un appassionato quanto improvviso bacio in mondovisione (qui il video), un fisico da velina e un’indiscussa bravura, la fama di Sara Carbonero è arrivata anche nell’italica Penisola. Eletta giornalista più sexy del mondo dalla rivista americana Fhm e “principessina” delle cronache rosa per la storia con il portiere campione del mondo Iker Casillas, la bella giornalista di Telecinco si prepara a turbare la tranquillità dei calciofili italiani, entrando nel team di Premium Calcio.

 La notizia del nuovo acquisto della squadra di Ettore Rognoni, direttore di SportMediaset, è stata diffusa nel corso della presentazione alla stampa della nuova stagione del canale digitale di Mediaset. Dopo un estate “mondiale”, la Carbonero si prepara a diventare la supercorrispondente dalla Spagna  di Premium Calcio per informare su tutto ciò che girerà attorno a Mourinho (protagonista indiscusso dello scorso campionato italiano ed ora allenatore del Real Madrid) e sui grandi protagonisti della Liga.

La bella di Telecinco non sarà però l’unico nuovo acquisto di casa Mediaset Premium che si arricchisce anche di due nomi in arrivo da Sky: Marco Foroni e Pierluigi Pardo.


26
luglio

LA RAI SPEGNE LA MOVIOLA. MAI PIU’ POLEMICHE E CHIACCHIERE DA BAR DELLO SPORT

Moviola Roma Inter - fuorigioco gol Milito

Mai più moviola: cambiamento rivoluzionario in casa Rai in vista della nuova stagione calcistica, al via dal 29 agosto. In barba al motto “indietro non si torna” la tv di Stato, dopo ben 43 anni, spegne i riflettori sullo spazio dedicato alla moviola calcistica, vera e propria istituzione della Domenica Sportiva dal 1967.

La coraggiosa decisione porta la firma del direttore di Rai Sport Eugenio De Paoli, che – stanco delle analisi di replay delle azioni più controverse in campo, ree di creare solo polemiche al veleno e chiacchiere da “Bar dello Sport” - mette in cantina uno degli spazi più amati e discussi dei salotti calcistici del post-partita. Dalla prossima stagione l’uso delle immagini sarà limitato a tre o quattro casi, tra i più eclatanti e solo a scopo didattico. A farne le spese saranno i moviolisti Rai Carlo Longhi e Daniele Tombolini che saranno sostituiti da esperti di regolamento, probabilmente forniti dall’Associazione Italiana Arbitri. Nessuno spazio a punti di vista ed opinioni, dunque, l’unica parola ammessa sarà quella degli esperti.

La rivoluzionaria scelta di De Paoli ha subito trovato l’appoggio dei vertici Rai e in particolare del presidente Paolo Garimberti che ha commentato così dalle pagine de La Repubblica: