Sport in TV


3
settembre

SERIE A: ANTICIPI E POSTICIPI FINO A NATALE. INTER-JUVE SABATO 14 SETTEMBRE ALLE 18!

Inter-Juventus, quest'estate nella tournee USA

Nemmeno il tempo di gustare le prime due giornate che il campionato di Serie A si ferma per la sosta della Nazionale (venerdi, alle 20.45 a Palermo con diretta su Rai1 Italia-Bulgaria). Ma i calciofili non si preoccupino che la ripartenza è di quella per cuori forti. La terza giornata di campionato riparte sabato 14 settembre alle 18 con un anticipo di lusso, Inter-Juventus, il derby d’Italia che vede le due squadre a punteggio pieno.

Calendario Anticipi e Posticipi Serie A: Inter-Juve alle 18

Ciò significa che la sfida del sabato tra Il Commissario Montalbano e la nuova edizione di Italia’s got Talent ripartirà senza il terzo incomodo in onda sulle pay tv, considerando che il match più atteso dell’anno si concluderà alle 19.45 circa. Dando un’occhiata agli anticipi e ai posticipi che la Lega Serie A ha oggi selezionato fino a Natale (17^giornata) si nota che sempre più massiccio è il ricorso al Monday Night, con la conseguenza che tra Serie A e Coppe Europee saranno veramente pochissimi i giorni della settimana in cui le tv generaliste non dovranno fare i conti con la concorrenza di Sky e Mediaset Premium. Ma vediamo, nel dettaglio quali match si giocheranno in notturna, quali all’ora di pranzo e quali partite saranno posticipate al lunedì sera. La terza giornata, dicevamo, si aprirà con Inter-Juventus e avrà la coda lunedì 16 settembre con Parma Roma.

Calendario Anticipi e Posticipi Serie A fino a Natale nel dettaglio

Ecco, nel dettaglio, i match che non si disputeranno al canonico orario delle 15 di domenica:

  • Sabato 14 settembre 2013 ore 18.00 INTER – JUVENTUS (*)
  • Sabato 14 settembre 2013 ore 20.45 NAPOLI – ATALANTA (*)
  • Sabato 14 settembre 2013 ore 20.45 TORINO – MILAN (*)
  • Domenica 15 settembre 2013 ore 12.30 FIORENTINA – CAGLIARI
  • Domenica 15 settembre 2013 ore 20.45 SAMPDORIA – GENOA
  • Lunedì 16 settembre 2013 ore 20.45 PARMA – ROMA




2
settembre

CALCIOMERCATO: GLI APPUNTAMENTI TV PER SEGUIRE GLI ULTIMI BOTTI

Kakà - Milan

Che giornata, amici! Dopo tre mesi di parole, chiacchiere, idee, scarsezza di liquidità e tanti, troppi “vorrei ma non posso” è scattata, con l’ormai ufficiale passaggio di Kakà al Milan, la fase finale del calciomercato che chiuderà stasera alle 23. Si tratta di una giornata caldissima, che possiamo prevedere ricca di colpi e sorprese dell’ultim’ora. Da quest’anno l’Italia si adegua alle altre principali Nazioni europee posticipando il “gong” ad un orario più tardo evitando così di rimanere esclusa dalla partecipazione agli ultimi “botti” come accaduto fino all’anno scorso, quando lo stop era previsto per le 19. Vediamo, dunque, come le tv seguiranno le ultime ore che si annunciano quantomai movimentate.

Calciomercato, gli appuntamenti in chiaro (Rai – Sportitalia)

La squadra di Sportitalia capitanata da Michele Criscitiello si prepara all’ultimo giorno di calciomercato con la consueta maratona televisiva dalle 17 alle 24. Su Sportitalia1 il giornalista avellinese e il compagno d’avventura, Alfredo Pedullà, si trasferiranno all’AtaHotel Executive di Milano, direttamente nei box delle varie società per riportare tutte le notizie ufficiali. Anche Mamma Rai dedica all’evento un’importante copertura televisiva preparando per le 21 il suo Speciale Tg Sport – Calciomercato in diretta su Rai Sport1 con la conduzione di Marco Lollobrigida e la partecipazione degli inviati sguinzagliati in giro per Milano.

Calciomercato, gli appuntamenti pay (Mediaset Premium – Sky)

La pay tv del Biscione affida a Mino Taveri, Riccardo Ferri, Matteo Marani e Paolo Bargiggia la conduzione di Speciale Calciomercato che parte alle 22.30 su Premium Calcio. Immancabili i collegamenti con Claudio Raimondi e Niccolò Ceccarini, direttamente dall’Atahotel di Milano. Sky, invece, potendo contare su un canale all news dedicato alla copertura delle notizie sportive prepara la sua maratona già dalle 19.30 quando su Sky Sport1 Alessandro Bonan si collegherà con l’AtaHotel Executive di Milano dove Gianluca Di Marzio, Luca Marchetti e Dario Massara saranno a caccia di notizie. Dalle 20.30, poi, la squadra del mercato di Sky si trasferisce su Sky Sport24 mentre alle 22.30 gli ultimi botti saranno seguiti con tanto di countdown finale all’interno di Speciale Calciomercato, di nuovo su Sky Sport1 e Sky Supercalcio.

Calciomercato, gli affari ancora in bilico e il ballo delle punte


31
agosto

RAI: PARTITE DELLA NAZIONALE A RISCHIO

Gigi Buffon

Il rischio di perdere le Olimpiadi di Rio 2016 alla fine è stato scongiurato, ma ora un altro “incubo” agita il sonno di mamma Rai. Dal 2015, infatti, sulla tv di Stato potrebbero non trovare più spazio le partite della Nazionale di calcio, da sempre evento che richiama in massa il popolo italiano.

Il motivo, inevitabilmente, è economico. La CAA Eleven, società costituita dalla Creative Artists Agency di Los Angeles, che dall’ottobre dello scorso anno gestisce i diritti tv riguardanti le competizioni delle squadre Nazionali, chiede alla Rai per il prossimo quadriennio (2015-2018) ben 200 milioni di euro per garantire la messa in onda delle partite dell’Italia. Uno sforzo economico che la tv nostrana, al momento, non sembra voler accettare.

Michele Anzaldi (Vigilanza Rai): Assurdo!

Il primo a farsi sentire è il deputato del PD e segretario della Commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi che, come riporta Avvenire, alza la voce dando un cosiddetto colpo al cerchio ed uno alla botte: “Se da un lato sarebbe davvero assurdo pagare una cifra così elevata che non tiene conto del nuovo andamento del mercato pubblicitario, dall’altro è inconcepibile che d’ora in avanti le partite di calcio della nostra Nazionale non vengano più trasmesse dalla televisione di Stato”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





29
agosto

CHAMPIONS LEAGUE: SORTEGGIO SU SKY, PREMIUM ED EUROSPORT DALLE 17.30. NIENTE DIRETTA IN CHIARO

Champions League 2013/14

Quelle che vedete nella foto in alto, ordinatamente divise per fasce in base al coefficiente Uefa degli ultimi cinque anni, sono le 32 squadre che parteciperanno all’edizione 2013/14 della Champions League. Alle 22 squadre ammesse di diritto si sono aggiunti i 10 team che hanno superato lo scoglio dei Playoff, tra cui il Milan che ha “spazzato” il PSV con un netto 3-0, e questo pomeriggio alle 17.30 con il sorteggio di Montecarlo ha inizio il primo atto ufficiale della competizione che si concluderà il 24 Maggio 2014 con la finalissima allo stadio da Luz di Lisbona.

Champions League, il meccanismo del sorteggio

Il criterio in base al quale saranno realizzati gli otto gruppi della fase a gironi è molto semplice. Ciascun gruppo infatti si comporrà di una squadra per ognuna delle quattro fasce schematizzate nella foto in alto. A rischiare più di tutti, come è evidente, è il Napoli che – trovandosi in quarta fascia – ha le maggiori possibilità di finire in un girone di ferro. Il “fattore C” ha comunque un ruolo determinante nella definizione delle accoppiate. Se la buona sorte dovesse baciare gli uomini di Rafa Benitez, ad esempio, potrebbe capitare un girone abbordabile con Benfica (1^fascia), CSKA Mosca (2^) e Olympiakos (3^) che sarebbe molto più abbordabile di un eventuale gruppo di ferro con Barcellona (1^), PSG (2^) e Manchester City (3^). Gli altri due team italiani, Milan e Juventus sono invece in seconda fascia.

Champions League, il sorteggio su Mediaset Premium

Va subito precisato, con grande amarezza, che il sorteggio sarà riservato agli abbonati alle pay tv dal momento che quest’anno non è prevista la messa in onda dell’evento sui canali in chiaro. Mediaset, dunque, decide di coinvolgere solo Premium Calcio e la squadra che ha seguito i PlayOff di fine Agosto capitanata da Marco Foroni, con la partecipazione di Roberto Bettega e Maurizio Pistocchi. In collegamento dal Principato di Monaco, Pierluigi Pardo per i commenti a caldo sulla composizione dei gironi. Inizio della diretta previsto per le 17.30. Per i non abbonati, l’appuntamento sarà con l’edizione delle 19 di SportMediaset su Italia2.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


28
agosto

CHAMPIONS LEAGUE: MILAN-PSV SU CANALE5 INAUGURA LA STAGIONE IN CHIARO DELLE ITALIANE

PSV-Milan

Posta in palio, 30 milioni di Euro (all’incirca). E’ questa la cifra che balla per il Milan, unico team italiano impegnato nei PlayOff di Champions League, tra il passaggio del turno e la conseguente qualificazione alla ricchissima fase a gironi e la “retrocessione” in Europa League, parola che a Milanello non vogliono neppure sentire nominare. I rossoneri ripartono dall’1-1 conquistato a Eindhoven otto giorni fa, dunque possono contare sulla possibilità di un sicuro approdo alla fase successiva nel caso in cui la porta di Abbiati dovesse rimanere inviolata.

Milan-PSV su Canale5 e Mediaset Premium

Il match inaugura inoltre la stagione della Champions League in chiaro per le squadre italiane. Come l’anno scorso, Mediaset ha la possibilità di trasmettere in chiaro il match più importante del mercoledì sera ma all’andata il Milan giocava di martedì e in quel di Cologno hanno deciso di mandare in onda il giorno successivo su Rete4 la gara Fenerbhace-Arsenal. Per un match così delicato è stata scelta la rete ammiraglia (anche su Canale5 HD, tasto 505 del dtt) e la telecronaca sarà affidata a Sandro Piccinini e il commento tecnico di Sebino Nela. A bordocampo a raccogliere la voce dei protagonisti ci saranno Claudio Raimondi e Giuseppe Ferrario. Stessa squadra, ovviamente anche per Mediaset Premium anche se sul canale pay i tifosi rossoneri potranno ascoltare anche la telecronaca del tifoso Carlo Pellegatti.

Milan-PSV su Sky

Anche Sky, ovviamente, trasmetterà il match su Sky Sport1 e Sky Calcio 1 per i soli abbonati al pacchetto Sport. La telecronaca, come all’andata, sarà affidata a Riccardo Gentile con il commento di Luca Marchegiani. A bordocampo Marco Nosotti, Peppe Di Stefano e Luca Tommasini.





26
agosto

SERIE A SKY: CI MANCHI FABIO CARESSA

Fabio Caressa

Fabio Caressa

La prima giornata di Serie A, che si concluderà stasera con il monday night Fiorentina-Catania, si è caratterizzata per un’assenza silenziosa quanto importante. Chi pensa che il riferimento sia alla clamorosa non assegnazione del solito calcio di rigore in favore del Milan (si scherza!) è troppo scontato. Gli abbonati Sky maniaci di calcio si saranno accorti che tra i telecronisti delle partite di questo primo turno non c’era Fabio Caressa.

Fabio Caressa: i motivi delle mancate telecronache

Stando a quanto riporta La Stampa di Torino purtroppo non si è trattato di un forfait dell’ultima ora o magari di un prolungamento delle ferie. Il marito di Benedetta Parodi, infatti, rinuncerà per gran parte della stagione calcistica alla disciplina in cui eccelle, la telecronaca appunto, a causa dei sopraggiunti impegni da direttore di Sky Sport24. Senza considerare che Caressa conduce anche lo studio pre e post partita delle notti di Champions League per circa due martedì e due mercoledì ogni mese, con la conseguenza che si limiterà dunque a raccontare solo i match più importanti.

Fabio Caressa: l’indiscutibile competenza

Va subito precisato che, a nostro giudizio, Sky perde tanto. Come tutti i personaggi televisivi carismatici, Caressa è uno che divide, che si ama o si odia, ma la sua competenza è indiscutibile. Non c’è nessuno come lui che conosce il regolamento, che cerca di interpretare la decisione dell’arbitro e spiegarla al telespettatore, che non sappia gli aneddoti più curiosi. Ma aldilà della, ripetiamo innegabile, preparazione sotto il profilo tecnico, ciò che rende Caressa lo Special One delle telecronache è lo stile.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


25
agosto

US OPEN 2013 AL VIA SU EUROSPORT. SUBITO SCHIAVONE CONTRO SERENA WILLIAMS

US Open 2013 su Eurosport

Il giorno dopo la prima giornata di Serie A di calcio, i riflettori dello sport in tv ci riportano sui campi da tennis. Precisamente sul cemento di Flushing Meadows, a New York, dove domani – lunedì 26 agosto 2013 – prende il via la quarta ed ultima prova annuale del Grande Slam: gli US Open.

La diretta tv del prestigioso torneo americano, giunto alla 133° edizione, è garantita in esclusiva dai canali Eurosport ed Eurosport 2, presto visibili anche su Mediaset Premium. Al momento, però, è la sola Sky (alla numerazione 211 e 212) a beneficiare della ricca offerta del network europeo, che coprirà gli US Open 2013 con una programmazione che al termine delle due settimane di gioco (il 9 settembre si chiude con la finale maschile) sarà di circa 240 ore, delle quali più di 200 live.

La diretta degli incontri scatta ogni giorno a partire dalle 17.00 (ora italiana), fino allo scoccare della sessione notturna, al via non prima dell’1.30. Le partite che si giocheranno in piena notte, però, verranno riproposte in replica il giorno seguente, finché non avrà inizio la nuova giornata live. Da ricordare che Eurosport su Sky è visibile in HD.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


25
agosto

PAOLA FERRARI PUNGE ILARIA D’AMICO E PENSA A UNO SHOW CON SABRINA FERILLI

Paola Ferrari

Quella che prende il via questa sera, in seconda serata su Rai 2, sarà l’ultima edizione de La Domenica Sportiva condotta da Paola Ferrari. La conduttrice, come annunciato giorni fa, al termine della stagione dirà addio allo storico programma calcistico. Inizialmente ha parlato di un normale cerchio che va a chiudersi, oggi, invece, rivela che più di un malumore l’ha spinta a dire basta e, tra un po’, la porterà a vuotare il sacco:

“Ma arriverà il momento per farlo, tra qualche mese – dichiara la Ferrari al Corriere della Sera – Alcuni avvenimenti mi hanno turbata profondamente. Ringrazio comunque l’azienda che crede in me: sono una forza interna, una giornalista Rai”.

E per questo guarda avanti, a nuovi progetti televisivi nei quali possa finalmente mescolare professionalità e ironia, “miscela” che dice di aver scoperto da quando Gene Gnocchi la affianca e la “deride” a La Domenica Sportiva.

Paola Ferrari: uno show con Sabrina Ferilli

Le idee non le mancano di certo:

“Vorrei inventarmi qualcosa di nuovo per i Mondiali: uno show con Sabrina Ferilli, anche lei tifosissima. Ora ne parleremo. Bisognerà anche vedere se la Rai ascolterà”.