Serie TV


27
settembre

SABRINA FERILLI: DA TATA A SPOGLIARELLISTA NELLA FICTION ANNA E I CINQUE

Sabrina Ferilli - Anna e i Cinque @ Davide Maggio .it

Mediaset ci prova ancora. Dopo l’esordio flop di Crimini bianchi (sotto il 14% di share) e i non brillanti risultati de Il sangue e la rosa, che ha chiuso con una media del 20.13%, e di Distretto di polizia 8, superato anche ieri dalla Prof. di Rai1, tutte le speranze (di successo) sono rivolte alla fiction Anna e i cinque e alla sua protagonista assoluta, Sabrina Ferilli.

La nuova serie di Canale5, in partenza martedì alle 21.10, segna il ritorno dell’attrice romana alla fiction Mediaset. Un ritorno alla commedia divertente. La Ferilli di giorno vestirà i panni di Anna Modigliani, tata dei cinque figli dell’affascinante Ferdinando Ferrari (intepretato da Pier Cosso), fidanzato con Jane Alexander e figlio di un uomo molto galante (Riccardo Garrone). Di notte si traforma e diventa Nina Monamour,  attrazione del locale notturno più esclusivo della città, il Chicago, e amata da un imprensario poco affidabile (Raul Cremona).

Capitato per caso al Chicago, Ferdinando resta folgorato dalla star del locale, una ballerina misteriosa, che in realtà è Anna col volto celato da una mascherina. Ferdinando non può riconoscerla, ma da quel momento grazie all’attrazione per la misteriosa ballerina qualcosa in lui comincia a cambiare. Cosa accadrà quando Ferdinando scoprirà che Nina e Anna sono la stessa persona?  Come concilierà Anna la sua vita al Chicago con quella in casa Ferrari?




22
settembre

CRIMINI BIANCHI: RICKY MEMPHIS INDAGA IN CORSIA

Crimini Bianchi @ Davide Maggio .it

Aiutare chi ha subito un danno o un’ingiustizia a causa del mal funzionamento del sistema sanitario, contribuendo a migliorare l’efficacia dello stesso, attraverso la creazione di un’associazione no profit. E’ questo lo scopo dei cinque agguerriti protagonisti di Crimini Bianchi, la nuova serie, in sei puntate da 100 minuti, al via, su Canale 5, mercoledì 24 settembre.

Ancora una volta sarà una serie medica ad imperversare sui nostri schermi. Dimenticatevi però i salvataggi miracolosi, i medici onniscienti e infallibili o gli ospedali all’avanguardia che hanno caratterizzato sinora gli italici e non medical drama. Crimini Bianchi racconterà senza cliché di storie di malasanità ispirate a vicende reali. Ciò ha suscitato inevitabili polemiche e proteste, da parte di alcuni esponenti del sistema nazionale sanitario, secondo i quali la fiction presenta un’immagine distorta del settore (vedremo…).

Il cast, di tutto rispetto, vedrà Daniele Pecci interprete di Luca Leoni, giovane e promettente cardiochirurgo, impossibilitato ad operare dopo un incidente d’auto. Insieme a lui, Ricky Memphis (di ritorno alla lunga serialità dopo Distretto di Polizia) sarà Claudio Bruni, avvocato e migliore amico di Luca e Christiane Filangieri, Francesca Corona,  fidanzata di Stefano e ginecologa in un pronto soccorso. Antonio Manzini interpreterà, invce, Enrico Castelli, anestesista e single impenitente. Dulcis in fundo Micaela Ramazzotti nei panni di Chiara Rinaldi, specializzanda in cardiochirurgia.


17
settembre

PROVACI ANCORA PROF: VERONICA PIVETTI SALE IN CATTEDRA PER LA TERZA VOLTA

Provaci Ancora Prof @ Davide Maggio .it

Domani sera torna in cattedra la professora Veronica Pivetti, in arte Camilla Baudino. E lo fa per la terza volta. Dopo il grande successo delle prime due serie (29% di share di media la prima, 24.7% la seconda), riparte su Rai1 Provaci ancora prof e raddoppia, passando dalle quattro puntate iniziali alle otto di questa terza serie.

Accanto alla Pivetti, professoressa di lettere, moglie, madre e detective per caso, troviamo il vecchio cast, formato dal ”marito per fiction” Enzo De Caro, la figlia Livietta (Ludovica Gargari), sua madre (Ilaria Occhini), il cane Potti e il commissario Gaetano Berardi (Paolo Conticini) con la sua squadra al seguito (Ilaria Spada e Pino Ammendola). Non mancano, però, le new entry rappresentate da Milena Mancini, che vestirà i panni della fidanzata del commissario, e i due nuovi “professori” Loredana Cannata e Raffaello Balzo.

Come da copione, la prof. Baudino, oltre all’attività scolastica avrà un bel da fare grazie alla sua proverbiale “curiosità”. Poichè non riesce proprio a farsi i “casi suoi”, la Professoressa si ritroverà ad indagare su innumerevoli casi di omicidio che la porteranno, ancora una volta, ad essere in più di un’occasione tra le braccia del bel commissario, con il quale condivide una latente e ben controllata attrazione. Grazie al suo infallibile intuito si rivela un’abile detective capace di risolvere i casi più intricati. In questa terza serie, però, la prof. dovrà fare i conti anche con la vita privata: dopo due serie tutte “rose e fiori”, dovrà fronteggiare una crisi col marito Renzo, geloso e in difficoltà col suo studio di architettura.





16
settembre

BIANCA GUACCERO, FABRIZIO DEL NOCE e NINO FRASSICA PARLANO DI FICTION SU DM TV

[DM TV è anche su Yahoo! Video e Youtube / DM TV is also available on Yahoo! Video & Youtube]

Yahoo! Video @ Davide Maggio .it DM TV @ Youtube


9
settembre

MEDICI MIEI: L’INSULSO IN CORSIA

Medici Miei @ Davide Maggio .it

Stasera su Italia 1 in prima serata torna Medici Miei, dopo il positivo debutto, in termini di ascolti (13,23% sul target commerciale), della settimana scorsa. Come si sa, la relazione tra qualità ed ascolti non è sempre lineare, almeno nel breve termine, e il caso di Medici Miei, ahinoi, ne è un esempio lampante.

La serie, ambientata in una clinica privata lombarda racconta in chiave umoristica le vicende di un gruppo di medici per cui professionalità ed etica sono optional. Purtroppo, però, l’intento palese di parodiare i celebri medical drama americani si rivela fin da subito fallimentare. Chi si aspettava uno Scrubs all’italiana è rimasto deluso.

Assenza di un riconoscibile filo conduttore all’interno della puntata, imbarazzante accozzaglia di sketch da cabaret di quartiere, battute da caserma, dialoghi e situazioni improbabili: questi, in breve, gli insormontabili limiti di Medici miei. E Aldo Grasso, dalle pagine del Corriere, non sbaglia facendo fatica a trovare un aggettivo che descriva la serie, che, alla fine, bolla come un’operina insulsa.





7
settembre

CALIFORNICATION: LA SERATA DI ITALIA UNO E’ HOT

Californication @ Davide Maggio .itArrogante scrittore, cinico playboy, alcolizzato quarantenne, bambino di tre anni in un corpo di un uomo ma anche padre affettuoso e sensibile. Tanti gli aggettivi che si addicono per descrivere Hank Moody.

Hank Moody è il protagonista di Californication, serie che da questa sera, lunedì 8 settembre, completerà l’attesissima serata Hot/Doc di Italia1, composta da Grey’s Anatomy (alle 21.15), Nip/Tuck (alle 23.10) e Californication, per l’appunto, alle 00.15.

Hank aveva una vita perfetta. Era uno scrittore di bestseller con l’amore di una bellissima donna ed una figlia meravigliosa. Era sulla cima del mondo. E poi è caduto. Ora è alle prese con la più difficile riscrittura in assoluto. Quella della sua vita…

Il telefilm narra le vicende di un uomo disperato, che cerca di rifuggire la sua consapevole disperazione (la consapevolezza lo differenzia dalle casalinghe di Wisteria Lane) abbandonandosi con epicureo fervore alla piacevolezza dei sensi, dalla droga all’alcool, al sesso. Hank è un uomo del suo tempo, con tutte le sue contraddizioni. Dice di sè: Sono disgustato dalla mia vita e da me stesso, ma non sono infelice di questo”.


5
settembre

FIDATI DI ME: UNA STRAORDINARIA VIRNA LISI SU RAIUNO

Fidati di Me (Virna Lisi) @ Davide Maggio .it

Una straordinaria Virna Lisi apre la stagione della fiction su Rai1. E lo fa con una storia difficile, che prende spunto dalla cronaca. Una donna, una mamma, un’ex magistrato che dovrà fare i conti con il passato e con il rapporto conflittuale con sua figlia, che non vede da tempo. Sentimenti autentici, spiragli d’emozione per una serie tv a metà tra melodramma e giallo.

Fidati di me, in onda da domenica 7 settembre,  riporta, dopo cinque anni d’assenza, Virna Lisi alla fiction Rai. Un ruolo drammatico per la grande attrice, che, nei quattro mesi di lavorazione, ha dato l’anima per rendere al meglio il personaggio.

Il regista Gianni Lepre crede molto in questo prodotto, un prodotto che rispecchia molte storie vere: Fidati di me, racconta il fallimento di una madre e della propria figlia quando a sua volta diventa madre. Storia onesta, purtroppo diffusa, però con una variante importante rispetto alla realtà: ci si può riscattare dai propri errori se non ci si arrende”. Non arrendersi mai, cercando di fidarsi dei propri cari: è questo il messaggio della fiction.

A seguire la trama della serie:


1
settembre

O’ PROFESSORE DA’ I VOTI IN TV

Sergio Castellitto - O’ Professore @ Davide Maggio .it

Ha già ‘ripetuto l’anno’ dopo la doppia bocciatura da parte di Mediaset per non intralciare I Liceali, altra serie made in Italy tutta scuola e buoni sentimenti, ed è già andato in onda sul digitale terrestre, sul canale Joy. Si tratta di ‘O Professore, miniserie in due puntate, prodotta da RTI con Grundy Italia e Alien Produzioni per la regia di Maurizio Zaccaro, con la quale Sergio Castellitto aprirà questa sera (alle 21.10 su Canale5) le danze dei nuovi prime time della stagione (non siamo ancora in garanzia, però).

La trama, liberamente ispirata a un romanzo di Paolo Travella, ricorda vagamente quella di Sister Act che, forse non a caso e più probabilmente per pura coincidenza, sarà schierato da Raiuno, con il secondo capitolo della fortunata saga cinematografica. Ma torniamo al professore che da questa sera cercherà di recuperare i ragazzi cresciuti in una realtà difficile e di scongiurare la chiusura della scuola del Rione Sanità (state certi che non ricorrerà alla costituzione di un coro come Suor Maria Claretta) che conta più assenti che presenti. Pietro Filodomini, questo il nome del personaggio interpretato da Castellitto, più che insegnare italiano, materia che dovrebbe proporre fra i banchi di scuola, si trova a dover affrontare questioni legate a camorra e violenza, aspetti dominanti della vita dei suoi latitanti, in senso scolastico e non giuridico, studenti. Il protagonista è sostenuto nella sua ‘missione’ dalla compagna e collega Manuela (Luisa Ranieri).