Serie TV


17
novembre

KASPAR CAPPARONI FARA’ IL VETERINARIO SU CANALE5

Kaspar Capparoni @ Davide Maggio .itDopo i riscontri targati Rai, con apprezzate fiction come Donna detective, Rex e Capri, Kaspar Capparoni torna a lavorare per Mediaset.

L’attore romano, che per le reti del Biscione aveva già partecipato, seppur secondariamente, al cult Elisa di Rivombrosa, stavolta firma per un ruolo da protagonista assoluto nel film tv “Al di là del lago“, dove interpreta un veterinario che lascia gli USA per tornare nel suo piccolo paese d’origine laziale.

Un ritorno ricco di colpi di scena, tra la riscoperta di legami sentimentali e l’inaspettato coinvolgimento in un giallo. Nel cast anche Anna Safroncik, l’indimenticata Anna Baldi di Cento vetrine, ingaggiata all’ultimo momento dal regista Sfefano Reali per sostituire Martina Colombari, defilatasi dal progetto per ragioni non rese note.




12
novembre

MEDICI MIEI E DON LUCA C’E’ TORNANO NEL PRESERALE DI ITALIA1 DAL 1 DICEMBRE

Medici Miei @ Davide Maggio .it

Italia1 ci riprova. Torna a puntare sulle sit-com all’orario di cena per catturare il pubblico dei più giovani e per rilanciare due serie che non hanno avuto il successo sperato in prime time. Dal 1 dicembre tornano sugli schermi della rete giovane di Mediaset Don Luca c’è e Medici miei.

Una volta conclusasi la striscia quotidiana de La talpa, che allungata di una puntata terminerà giovedì 27 novembre, Italia1 passa dal reality game alle sit com. Alle 19.05 toccherà a Don Luca c’è e, a seguire, alle 19.35 Medici miei con Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta e tutta la squadra medica della Sanibel.

Medici miei, dopo essere stata sospesa in seguito ai fallimentari ascolti in prime time (ultima puntata al 6.84%) e per questo entrata di diritto nel nostro Libro Nero dei Flop, rivedrà la luce nella fascia preserale. La nuova collocazione oraria e la breve durata potrebbero giovare alla sit com a sfondo medico, partita con le migliori aspettative (in molti speravano in uno Scrubs all’italiana) ma che si è poi rivelata un insieme di sketch senza legante e che ha scatentato le ire del protagonista Iacchetti nei confronti del direttore di Italia1 Luca Tiraboschi.


10
novembre

BEPPE FIORELLO PORTA IN TV LO SCANDALO DELLA BANCA ROMANA

Beppe Fiorello @ Davide Maggio .it

Se il celebre fratello maggiore, da qualche anno, si mostra sempre più allergico al piccolo schermo, quello minore è sempre pronto a nuove sfide professionali, affermandosi in un settore a lui decisamente congeniale: quello della fiction.

E così, spetterà a Beppe Fiorello il ruolo di assoluto protagonista dell’attesissimo progetto, previsto per la prossima stagione televisiva di Rai1, “Lo scandalo della Banca Romana“.

La miniserie in due puntate, prodotta dalla Albatross Entertainment, sarà diretta dal regista Stefano Reali. Un lavoro ambizioso sul quale i vertici della Tv di Stato puntano particolarmente, affidandosi al riuscito binomio “Reali – Fiorello”, già sperimentato sulla stessa rete con “L’uomo sbagliato”.





6
novembre

AMICHE MIE: POCA ITALIA, POCA AMERICA

Amiche Mie @ Davide Maggio .it

Basta poco… Basta poco per cambiare, come dice il dottor G voce narrante di Amiche mie. Basta poco per avere qualcosa di diverso, di nuovo nel panorama italico delle fiction.

Si, Amiche mie – ogni mercoledi alle 21 e 10 su Canale 5 - a giudicare dalla prima puntata ha tutta l’aria di essere un prodotto gradevole e originale (per la fiction italiana, s’intende), con qualche infamia e qualche lode ma che si lascia pur sempre guardare con piacere.

I modelli americani sono ancora lontani. Amiche mie non è nè Sex and the City da cui trae il tema ossessivo dei rapporti di coppia e dei sentimenti, nè Casalinghe Disperate da cui trae i temi dell’amicizia tra donne e dell’ipocrisia (trattato, ad onor del vero, in modo contradditorio). Si avverte comunque il tentativo, seppur non portato fino in fondo, di fare gli “americani”. Tentativo che parrebbe frenato dal timore o dall’incapacità di fare il passo più lungo della gamba. Nè è un esempio il cast, insolitamente formato da attrici degne del nome ma la cui recitazione è spesso sacrificata, probabilmente, dai ristretti tempi di lavorazione.


2
novembre

LA TERZA STAGIONE DI CRIMINAL MINDS: NON C’E’ NIENTE DI PIU’ FACILE CHE CONDANNARE UN MALVAGIO, NIENTE DI PIU’ DIFFICILE CHE CAPIRLO..

Criminal Minds - 3^ stagione @ Davide Maggio .itDa stasera su Rai2 ore 21 e 45 in prima visione assoluta la terza stagione di Criminal Minds. Joseph Conrad disse: “L’idea di una fonte sovrannaturale del male non e’ necessaria, gli uomini da soli sono capaci di ogni nequizia”. Ebbene, per comprendere e stanare tali uomini esiste l’unità d’Analisi Comportamentale (BAU, Behavioral Analysis Unit) una squadra speciale di criminal profiler dell’FBI.

Criminal Minds racconta dal 2005 le vicende di questa singolare squadra composta da psicologi, psichiatri e criminologi che studiano il comportamento tenuto dai criminali sulla scena del delitto e nella vita di ogni giorno al fine di elaborare un profilo psicologico e comportamentale. A differenza dei poliziotti della scientifica, gli uomini della BAU non analizzano campioni in laboratorio, ma a loro ci si rivolge quando non si hanno altri mezzi per individuare o fermare un serial killer, sperando che riescano ad anticipare le loro mosse e a fermarli prima che tornino a colpire.

Della terza serie, in arrivo da stasera, c’è da segnalare l’uscita di scena, che ha spiazzato i numerosi fan del telefilm, del protagonista della serie Mandy Patinkin, interprete dell’agente speciale supervisore Jason Gideon.





1
novembre

GLI ORMONI DI MONTALBANO FANNO PAURA A MONA NOSTRA (CHE POTREBBE TRASLOCARE AL MARTEDI)

Luca Zingaretti (il Commissario Montalbano) @ Davide Maggio .it

Dopo i successi riscontrati nelle passate stagioni e le infinite repliche delle più disparate stagioni, spalmate all’occorrenza per coprire buchi in palinsesto qua e là, torna su Rai 1 il Commissario Montalbano.

Il fortunato personaggio, interpretato da Luca Zingaretti, è l’atteso protagonista di quattro nuove storie tratte dai romanzi di Andrea Camilleri. Diretti dalla consueta rassicurante regia di Alberto Sironi, i prossimi episodi si discosteranno dai precedenti grazie ad alcune novità apportate alla sceneggiatura per aggiungere un po’ di brio alla trama: il buon Salvo, finora “tutto d’un pezzo”, cede alla passione per una ventenne tradendo l’eterna fidanzata Livia.

Un risvolto sorprendente che, tuttavia, rappresenta una incognita per quanto concerne la reazione dei fedelissimi della fiction. Prodotta da Carlo Degli Esposti, la serie prevede la partecipazione nel cast fisso di attori del calibro di Peppino Mazzotta, nel ruolo del fidato Fazio, Cesare Bocci, nei panni di Mimì Augello e Angelo Russo in quelli di Catarella. A completare il cast, quattro bellissime donne che nei vari episodi provocheranno una tempesta ormonale a Montalbano: Mandala Tayde, Serena Rossi, Antonia Liskova e Francesca Chillemi.


29
ottobre

PREZIOSI E PASOTTI, DUE OUTSIDER DELLA FICTION TARGATA RAI

Alessandro Preziosi @ Davide Maggio .itSpetterà a due sex simbol nostrani interpretare due delle fiction di punta della prossima primavera televisiva targata Rai: Alessandro Preziosi e Giorgio Pasotti.

L’indimenticato protagonista di “Elisa di Rivombrosa” dividerà la scena con un vecchio compagno di avventure come Cesare Bocci, con l’obiettivo di riscattarsi dal fresco flop di Rai1, “Il Commissario de Luca”, grazie ad un progetto ambizioso prodotto dalla stessa rete. Stanno entrando nel vivo, proprio in questi giorni nella calda Tunisia, le riprese della serie “Sant’Agostino“. Un copione avvincente, ispirato alla carismatica figura del vescovo e filosofo latino, condito da una forte connotazione religiosa sembra essere il punto di forza attraverso il quale si vorrebbe far presa sul pubblico.

Verrà tratta da uno dei più classici di Charles Dickens, invece, la miniserie in due puntate interpretata da Pasotti.


24
ottobre

AMICHE MIE, UN “SEX AND THE CITY” ALL’ITALIANA?

Amiche Mie @ Davide Maggio .it

In tempi in cui la fiction sta ottenendo i minimi storici in casa Mediaset, la rete ammiraglia del Biscione punta proprio su un serial tutto italiano per recuperare la leadership negli ascolti. E’ questo il principale obiettivo dei 12 episodi da 50 minuti, in onda per 6 serate di prime time, della serie “Amiche mie”.

Prodotta da Mediavivere ed interpretata da Margherita Buy, Elena Sofia Ricci, Luisa Ranieri e Cecilia Dazzi, la commedia porta in scena un poker di primedonne del piccolo e grande schermo dirette da Paolo Genovese e Luca Miniero ed affiancate da un variegato cast di tutto rispetto: Barbara Bouchet, Franco Neri, Elena Russo, Stefano Pesce, Gaia Bermani Amaral, Pino Quartullo, Massimo Poggio e Franco Castellano.

La trama, ambientata a Milano, narra la storia di quattro amiche più o meno quarantenni che si ritrovano alle prese con le gioie e dolori di una nuova fase esistenziale da cui trarranno l’insperata contatazione che, in fondo, i quarant’anni non sono un traguardo ma soprattutto un punto di partenza. Le vicende ruotano intorno al Dottor G., un affermato ginecologo/sessuologo, interpretato da Guido Caprino che incarna il classico “uomo perfetto” e che offre il punto di vista maschile su tutte le talvolta grottesche problematiche amorose del gentil sesso.