Grey's Anatomy


25
marzo

GREY’S ANATOMY 9: L’OSPEDALE E’ A RISCHIO CHIUSURA

Grey's Anatomy 9

Nella dodicesima puntata della nona stagione di Grey’s Anatomy, i medici dovranno affrontare un rischio chiusura per l’ospedale. Era già capitato durante la lunga storia della serie che il Seattle Grace si trovasse ad affrontare una crisi economica, quella che poi si risolse con la fusione con il Mercy West e l’arrivo di nuovi specializzandi, tra i quali Jackson e  April, poi diventati parte integrante sia dello staff medico sia della serie.

Questa volta a dirigere l’ospedale c’è Owen e, visto che è proprio lui a essere in parte responsabile del dissesto finanziario della struttura, che dovrà pagare gli indennizzi del disastro aereo, correre ai ripari è una sua priorità. Arriva così una ex allieva di Richard, in qualità di consulente medico-finanziaria che dovrà osservare le attività dell’ospedale per capire quali tagli è possibile apportare per evitare la chiusura. A rischio sarà il pronto soccorso. E la proposta della sua chiusura non troverà tutti i medici d’accordo.

Intanto, si susseguono una serie di interventi particolarmente complicati al Seattle Grace, uno dei quali richiederà addirittura una trasferta aerea di Meredith. Di nuovo un aereo dopo il trauma dell’incidente.




18
marzo

GREY’S ANATOMY 9: UNDICESIMA PUNTATA IMPEGNATIVA

Grey's Anatomy 9

Siamo al giro di boa. Nel senso che siamo nella seconda metà della nona stagione di Grey’s Anatomy 9, momento quindi in cui tutti i nodi devono venire al pettine per poi potersi sciogliere definitivamente e giungere così felici alla ventiquattresima puntata che segnerà la fine di questa stagione. Primo nodo che grava sui fan come una spada di Damocle è il maledetto incidente aereo di cui abbiamo sorbito tutte le conseguenze psicologiche ed emozionali ma non ancora quelle materiali. E adesso finalmente ci siamo. I superstiti vincono la causa e riceveranno 15 milioni di dollari per uno. Sufficienti per lasciare il Seattle Grace e vivere di rendita, non fosse che… a pagare l’indennità non dovrà essere l’assicurazione bensì l’ospedale con il conseguente rischio chiusura.

Ma tutto questo i sopravvissuti non lo sanno e brindano felici al risultato ottenuto. Tutti, tranne Meredith che finalmente rivela di aspettare un bambino e naturalmente Owen che, colpevole di averli mandati su quell’aereo, adesso se la dovrà vedere con le indennità da pagare. Proprio adesso che lui e Cristina erano tornati a essere felici. Il rapporto tra April e Jackson è diventato un triangolo, complice la scappatella che il ragazzo ha avuto con Stephanie. I due torneranno a essere amici o no? Abbiamo ancora un pò di puntate per scoprirlo.

Richard è naturalmente triste per la morte di Adele e chi ne fa le spese è la sua nuova compagna Catherine, mamma di Jackson. Prevediamo sfogo del chirurgo e riappacificazione tra i due. Intanto, Jo e Alex diventano sempre più amici. Lei però non ci aveva provato con Callie? Le concediamo il beneficio della bisessualità. La Bailey intanto ha dei problemi intimi. E non nel senso di spirituali. Derek invece gioca a ping pong, ma non perchè vuole darsi allo sport, ma per migliorare le condizioni della sua mano e prepararsi a operare di nuovo.


11
marzo

GREY’S ANATOMY 9: OPERAZIONI DELICATE E “SESSO CONFUSO” NELLA DECIMA PUNTATA

Grey's Anatomy 9

Aneurisma batte matrimonio nella decima puntata della nona stagione di Grey’s Anatomy. Soprattutto quando i promessi sposi sono entrambi medici. L’operazione d’urgenza a cui deve essere sottoposta Adele, moglie del dottor Webber, comporta quindi la necessità di posticipare il matrimonio della dottoressa Bailey.

La confusione, che seguirà nella puntata, la attribuiremo dunque alla destabilizzazione provocata dall’attesa per il matrimonio che poi non c’è stato e che comporterà una confusione tra vita sentimentale e professionale dei protagonisti ancora maggiore del solito. La prima notizia è che Alex invece di fare sesso si confida e che Jackson fa sesso. La seconda è che la lei di Jackson non è April. Attività ormonale intensa anche sul fronte Cristina e Owen, anche se ormai le carte del divorzio sono pronte per essere firmate.

Sul piano clinico, protagonista della puntata è la delicata operazione di Adele che Meredith e la Bailey riescono a portare a termine con successo, ma noi che guardiamo medical drama dai tempi di General Hospital lo sappiamo che, quando un intervento è difficile, il momento del post operatorio è determinante. Lo sarà anche in questo caso.





4
marzo

GREY’S ANATOMY 9: SI SPOSERA’ LA BAILEY NELLA NONA PUNTATA?

Grey's Anatomy 9

Nella nona puntata di Grey’s Anatomy 9 al Seattle Grace è il giorno in cui i medici dovrebbero togliere i camici e indossare gli abiti della festa. L’occasione è il matrimonio della dottoressa Bailey che finalmente dovrebbe convolare a nozze con il bell’anestesista. Usiamo il condizionale, perchè vi ricordiamo che l’autrice di Grey’s Anatomy è Shonda Rhimes e quindi tutto può accadere. Tipo che qualcuno di molto vicino alla sposa si senta male con il tempismo della telefonata che arriva proprio nell’attimo in cui uno deve scolare la pasta.

Le curiosità sono due. La prima riguarda i vestiti delle tre damigelle scelte, Arizona, Callie e Meredith, trio da cui chissà perchè è stata esclusa la “dolce” Cristina. La seconda è scoprire se Jackson e April andranno insieme al matrimonio. In una nuova coppia, si sa,  il momento della prima cerimonia ufficiale è molto delicato. Intanto, ha fatto il suo ingresso nella serie Neve Campbell, che interpreta Lizzie Shepherd, una delle sorelle di Derek, che si ricordano di lui o quando deve aiutarle in qualche intervento dall’alto rischio di mortalità o quando devono farsi operazioni che nemmeno Tom Cruise in Mission Impossible.

Abbiamo però nominato matrimonio troppe volte. Dobbiamo bilanciare. Divorzio. Quello tra Cristina e Owen. E se Meredith, in versione “la pettegola del quarto piano”, venisse a sapere che lui vuole divorziare solo per questione attinenti alla causa contro la compagnia aerea e lo riferisse a Cristina?


25
febbraio

GREY’S ANATOMY 9: L’OTTAVO EPISODIO IN MANO AI NUOVI SPECIALIZZANDI

Grey's Anatomy 9

Ormai lo sapete. Meredith aspetta un bambino e abbiamo davanti tutta una stagione davanti per scoprire come procederà la gravidanza e che impatto psicologico avrà su Derek e anche su Cristina, visto il rapporto un po’ morboso che ha con la sua migliore amica. Si svilupperà anche in lei l’istinto materno?

Vedremo. Intanto però dopo sette puntate concentrate sui guai dei protagonisti, l’ottava puntata di Grey’s Anatomy 9 è sembrata agli sceneggiatori quella giusta per focalizzare finalmente l’attenzione sui nuovi specializzandi e permetterci di conoscerli meglio. Meredith, Cristina, Alex e April sono per questi ragazzi quello che per loro sono stati la Bailey, Derek, il dottor Webber e la buonanima di Mark. Avendo visto quello che hanno combinato in 8 stagioni, fossimo in loro rifletteremmo bene prima di seguire i loro consigli e farsi coinvolgere nei loro piani che poi si risolvono sempre in impicci enormi

Gli specializzandi però sono ingenui ed evidentemente non hanno visto le puntate precedenti e così si ritroveranno coinvolti direttamente nei drammi del Seattle Grace. Per esempio, se voi foste Heather non accogliereste con le pinze la richiesta di Meredith di aiutare Derek con il problema alla mano che ancora lo tiene lontano dalla sala operatoria? Lo sa o no che Meredith è quella che ha contraffatto i risultati di una ricerca scientifica, si è fatta un intero corridoio dell’ospedale con la mano nello stomaco di un terrorista per non far esplodere una bomba e che si è sposata con un post it per evitare le paranoie affettive? O ancora se foste in Stephanie e Leah vi fareste coinvolgere da Cristina in una competizione sulla cura di un paziente? Da Cristina, quella che se un paziente muore non è certo perché il cuore che lei stava operando ha smesso di battere. E’ colpa della rotula.





18
febbraio

GREY’S ANATOMY 9: NEL SETTIMO EPISODIO VOLA UNA CICOGNA

Grey's Anatomy

La cicogna vola, ma non vi diremo intorno a quale personaggio. E’ chiaro però che la gravidanza ha un ruolo centrale nella settima puntata della nona stagione di Grey’s Anatomy. Siete curiosi, vero? Sì, lo sappiamo, ma adesso c’è un matrimonio su cui dobbiamo concentrarci.

E’ Natale al Seattle Grace. E la dottoressa Bailey sta per sposarsi. Sì, proprio lei. Mica si sposano solo le simpatiche. Quindi assisteremo alla preparazione di un matrimonio natalizio, che lei naturalmente non vorrebbe, ma che alla fine probabilmente accetterà, perchè, non stiamo qui a fare lezioni di educazione sentimentale ma, si sa, l’amore è compromesso. E una con lo spirito romantico di Dottor House deve per forza scendere a patti con uno che in quanto a romanticismo se la gioca con Richard Gere nella scena finale di Ufficiale e Gentiluomo.

Lo sappiamo che non avete letto nulla perchè ancora pensate alla cicogna e, va bene, vi daremo qualche altro suggerimento. Dopo esserci soffermati però ancora un altro po’ su matrimoni e divorzi. Il divorzio coinvolge Cristina, che ha sempre il matrimonio con Owen in stand-by. Riusciranno i due a riconciliarsi, superando le loro profonde differenze dovute soprattutto al fatto che Cristina non vuole bambini, e sottolineiamo bambini?


14
febbraio

GREY’S ANATOMY RIPARTE DALLA PRIMA STAGIONE SU LA7d

Grey's Anatomy

Di nuovo la prima stagione, ma altra rete. Continuano i salti di stagione e di canale per Grey’s Anatomy che, dopo l’ottava stagione inedita in chiaro mandata in onda da la7, oggi approda su La7d con la prima stagione, dopo che i primi episodi erano stati mandati in onda, con scarso successo, da La7… a tentativi. Sia prima sia dopo la messa in onda dell’ottava stagione inedita. Evidentemente lo spettatore si è confuso.

Chi si è approcciato alla serie da poco potrà quindi fare un salto nel passato e ripercorrere, puntata dopo puntata (si riprende con la sesta), le vicende che coinvolgono i medici del Seattle Grace e, soprattutto, scoprire come è nato l’amore tra Derek e Meredith, su cui inevitabilmente ci si concentra durante la prima stagione e per ricordare i personaggi che poi, puntata dopo puntata, serie dopo serie, ci hanno lasciato in maniera più o meno traumatica.

La madre di Meredith è ancora viva ma ormai vive in in una casa di riposo e a stento riconosce la figlia. Troveremo Izzie Stevens, personaggio interpretato dalla ormai reginetta delle commedie sentimentali americane, Katherine Heigl, il dottor Burke, cardiochirurgo di fama mondiale, che intreccerà una relazione complicata con una delle tirocinanti, George O’Malley, lo specializzando simpatico e un po’ imbranato e, alla fine del nono episodio, l’ultimo della prima stagione, entrerà in scena Addison Montgomery, interpretata da Kate Walsh, moglie “semi separata” di Derek e rivale quindi di Meredith. L’attrice lascerà poi Grey’s Anatomy per dar vita allo spin off Private Practice.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


11
febbraio

GREY’S ANATOMY 9: GIA’ PRONTI ALLA SESTA PUNTATA

Grey's Anatomy

Sta per concludersi su Fox Life la quinta puntata della nona stagione di Grey’s Anatomy e il nostro pensiero va ai giovani specializzandi del Seattle Grace che, nella sesta puntata, dovranno avere a che fare con il ritorno di quella che tutti vorrebbero avere come amica, ma solo nel caso siano in pieno infarto del miocardio e avessero bisogno di un bypass quintuplo che deve essere inserito dal ginocchio per complicazioni che non stiamo qui a spiegarvi. Cristina Yang è infatti tornata al Seatle Grace. Noi, nel corso delle nove stagioni, abbiamo imparato a conoscerla e, alla fine, siamo sicuri che gli specializzandi la apprezzeranno, sperando sempre che non si lascino andare a gesti affettuosi, che Cristina non è tipo da smancerie.

Comunque, dopo sei puntate, siamo al momento in cui le situazioni irrisolte devono iniziare a districarsi, perché insomma tutto il rispetto per il trauma da disastro aereo dei protagonisti, ma non è che poi il trauma può passare anche al telespettatore, per empatia.

Arizona deve darsi una mossa. E, adesso che ha anche la protesi, non ha più scuse. Deve solo essere spronata. Noi fossimo negli sceneggiatori daremmo l’incarico alla dottoressa Bailey, poche moine, poche parole. Insomma, una da “alzati e cammina”. Una volta riportata Arizona in corsia, abbiamo ancora in sospeso la questione di Derek, la cui mano continua a essere un problema, più che per noi per quelli che hanno bisogno di un intervento di precisione al lobo destro del cervello.