Grey's Anatomy


19
dicembre

GREY’S ANATOMY: LA7 TAGLIA IL FINALE DELL’EPISODIO DI IERI E SI SCUSA CON GLI SPETTATORI

Grey's Anatomy - Episodio 8x22

Diciamo che con Grey’s Anatomy La7 ha messo a segno un bel colpaccio. Gli episodi dell’ottava stagione (in prima tv free dopo il passaggio della scorsa stagione su Fox Life) dopo un inizio stentato e un ascolto che non riusciva a decollare facendo segnare uno share inferiore al 3% hanno man mano conquistato sempre più affezionati e nelle ultime settimane sono riusciti anche a superare la soglia del milione di spettatori. Ieri sera, ad esempio, complice anche lo scarso appeal delle proposte mandate in onda dalle reti concorrenti, il ventunesimo e il ventiduesimo episodio hanno fatto segnare una media di 1.154.000 spettatori per uno share del 4.12%.

All’onore di possedere i diritti di una serie così importante corrisponde però l’onere di garantire al prodotto un trattamento di tutto rispetto. E se, da un lato, fino a questo momento gli spettatori più affezionati non sono incorsi in cambi di palinsesto o di orario e in brusche sospensioni della messa in onda, ieri sera è accaduto un fatto che ha letteralmente fatto inviperire tutti coloro i quali erano sintonizzati in trepidante attesa del finale dell’episodio 8×22 dal titolo Lascia passare i brutti momenti.

La7 ha infatti bruscamente interrotto la messa in onda della parte conclusiva della puntata, omettendo la trasmissione degli ultimi tre minuti e scatenando così le proteste dei telespettatori che non hanno potuto vedere chi, tra gli specializzandi alle prese con l’esame finale, non è riuscito a superare l’ostacolo. Resosi conto dell’errore (anche in virtù delle segnalazioni arrivate sui social network), La7 si è scusata con tutti coloro i quali erano all’ascolto e ha così deciso di trasmettere la parte mancante sul proprio sito ufficiale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




23
ottobre

GREY’S ANATOMY 8: COME ANDRA’ IL DEBUTTO SU LA7?

Patrick Dempsey

In una tv generalista dove le serie faticano per via di una precedente visione sul satellite o in rete, molti sono stati i prodotti sovrastati dall’incommensurabile potere dell’audience, responsabile di alcuni importanti traslochi delle stagioni più gettonate fra i telespettatori: è successo con Desperate Housewives, dapprima su Rai2, poi su Rai3 e, infine, su Rai4 con la messa in onda dell’inedita settima stagione, e ora anche con Grey’s Anatomy.

Dopo sette fedeli anni di militanza presso Italia 1, i medici del Seattle Grace traslocano su La7, ansiosa di avvicinare pubblico giovane con la messa in onda dell’ottava stagione, a partire da stasera alle 21.10 con i primi tre episodi. I numeri di Grey’s Anatomy sulla rete Mediaset, di anno in anno, erano precipitati sempre più finché la furba La7 non abbia pensato di accaparrarselo. La rete di Telecom Italia Media riuscirà a trovare conferma della propria intuizione o perirà sepolta dall’agguerritissima concorrenza del martedì?

Certo i numeri di Italia 1, benché non fossero particolarmente brillanti, con molta probabilità non verranno raggiunti dalla messa in onda della medesima serie su La7 che, a differenza del Biscione, può contare su un pubblico di nicchia ben più ristretto ed esigente. Indipendentemente dal numero effettivo di telespettatori che stasera si sintonizzeranno sulla rete per scoprire le rocambolesche avventure di Meredith (Ellen Pompeo), Derek (Patrick Dempsey), Mark (Eric Dane) & Company, bisogna tener conto che chi era davvero ansioso di aggiornarsi sui nuovi drammi e sentimenti sbocciati al Seattle Grace, probabilmente ha già avuto modo di farlo e potrebbe tornare stasera su La7 o per una “ripassatina” o per nostalgia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


21
ottobre

LA7 PUNTA IN ALTO CON CROZZA, MICHELE SANTORO E GREY’S ANATOMY

Grey's Anatomy - La7

In queste settimane la media del prime time ha oscillato tra il 3.50% e il 4% di share ma ora La7 potrebbe fare il salto di qualità, o meglio di quantità, potendo contare su tre assi nella manica. Il primo è Maurizio Crozza che al debutto (venerdì), con il suo Crozza nel Paese delle meraviglie, ha totalizzato il 7.71% di share con 2.149.000 spettatori. Un’ora di satira e imitazioni, un risultato ben sopra la media che Crozza potrebbe regalare alla rete per mesi: il programma è previsto, infatti, fino a giugno.

A dare una svolta nei palinsesti de La7, pregni di news e attualità, ci penserà la serie Grey’s Anatomy che da Italia1 sbarca appunto sul canale Telecom da martedì 23 ottobre con gli episodi inediti in chiaro dell’ottava stagione. In attesa di scoprire il gradimento dei telespettatori per uno dei medical drama più amati, Cristina Parodi, anche lei alla ricerca di un pubblico più ampio con i suoi Live e Cover, lancerà il nuovo acquisto con uno speciale in onda stasera con i primi due episodi della prima stagione della serie.

Terzo asso nella manica sarà il debutto di Michele Santoro con Servizio Pubblico giovedì 25 ottobre. Preso il testimone (e un’ottima media di ascolto) da Formigli, ci sono molte aspettative e già le prime polemiche attorno al ritorno in video del giornalista campano. Da un “leone” dell’informazione come lui è facile aspettarsi un numero a due cifre ma da una serata come quella del giovedì sera niente è prevedibile.





12
ottobre

GREY’S ANATOMY: IL MEDICAL DRAMA LASCIA ITALIA1 E APPRODA IN PRIMA TV SU LA7

Grey's Anatomy

E’ quella che si definisce una “serie bandiera”. Non tanto per una questione d’ascolti (da record sul satellite, discreti per la messa in onda in chiaro) quanto per l’influenza che ha avuto sui telespettatori e per la forza dei contenuti. Con la chiusura di Dr House, Grey’s Anatomy è l’unico medical drama di successo rimasto così come è l’ultimo telefilm superstite – con una media di spettatori che in Usa supera i 10 milioni – della golden age di Abc che tra il 2004 e il 2006 ha varato serie come Lost, Desperate Housewives e Brothers and Sisters.

Tutto ciò non è bastato per convincere Mediaset a trattenere la serie, però. Ebbene sì, caso più unico che raro per un telefilm ancora in corso, Grey’s Anatomy cambia casacca e passa da Italia 1 a La7. Luca Tiraboschi perde una serie identitaria per motivi ufficialmente non ancora noti – anche se qualche mese fa il direttore dichiarava che per ragioni economiche Italia1 avrebbe ridotto le ore di programmazione destinate ai telefilm – mentre La7 punta su un prodotto di sicuro appeal che va a catturare quel pubblico femminile che finora ha faticato a pigiare il tasto sette del telecomando. E, a questo proposito, sarà interessante conoscere il responso auditel sulla nuova rete abituata ai nano share. Il dato da cui partire è quel 7.93%, pari a 1.533.000 spettatori, fatto segnare, il 6 agosto 2012, dall’ultimo episodio della settima stagione trasmessa da Italia1.

Il debutto di Grey’s Anatomy è fissato per martedì 23 ottobre alle 21.10 quando assisteremo ai primi due episodi, in prima visione in chiaro, dell’ottava stagione, cui seguirà, tra un anno, la nona. Le vicende del Seattle Grace ripartono dalla difficile situazione della dottoressa Meredith Grey (Ellen Pompeo) che deve affrontare a livello professionale e personale le conseguenze della manomissione dei risultati delle ricerche scientifiche sull’Alzheimer portate avanti dal marito Derek Shepherd (Patrick Dempsey). Un gesto estremo quello di Meredith, messo in atto per curare Adele Webber (Loretta Devine), la moglie del primario dell’ospedale (James Pickens Jr.), una sorta di padre acquisito per la giovane in virtù del forte legame che in passato lo unì a sua madre.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


28
settembre

GREYS’ ANATOMY: MARATONA DI 48 ORE SU LA5

Grey's Anatomy

Due giorni in compagnia del Seattle Grace Hospital, quarantotto ore per rivedere di fila ben 25 episodi. La5 fa un regalo ai numerosi fan di Grey’s Anatomy e propone un’inconsueta maratona della serie creata da Shonda Rhimes. Domani e domenica (29 e 30 settembre 2012) dalle 11.00 alle 21.20 il canale 30 proporrà ininterrotamente episodi della terza stagione del medical drama tinto di rosa.

Ottima scelta quella di Massimo Donelli. Iniziative di questo tipo, al di là degli ascolti per i quali ci sarà molta curiosità, creano fidelizzazione e, come nel caso di Grey’s Anatomy, si pongono in perfetta sintonia col target di pubblico al quale dovrebbe puntare la rete. Vero è che la terza stagione è stata appena replicata da Italia1 al mattino e, forse, avrebbe avuto una sua logicità ripartire dalla prima o dall’ultima.

Quella delle maratone, comunque, potrebbe essere un’idea da sviluppare ogni week end – magari alternando La5 e Italia2 – e potrebbe riguardare telefilm o perchè no anche generi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





28
agosto

ITALIA 1: DAL 10 SETTEMBRE MATTINATA MEDICAL CON ER – MEDICI IN PRIMA LINEA E GREY’S ANATOMY

ER Medici in prima linea

E’ la fascia oraria che ha consentito in questi anni a Luca Tiraboschi di sbizzarrirsi di più. Dopo tutto la platea del pubblico ristretta e poco in linea con il target di Italia1 la rendono adatta a sperimentazioni. L’ultima, in ordine di tempo, partirà il prossimo 10 settembre. Parliamo della mattina del ‘canale 6 del digitale terrestre’ che dopo aver sorpreso quest’estate, con i cartoni animati storici, e deluso, con le repliche dell’usurato Dawson’s Creek, cambierà nuovamente volto. Via cartoni e teen drama e il buongiorno di Italia1, a partire dalle 8.45, sarà all’insegna di medici e ospedali protagonisti assoluti della nuova mattina medical.

Innanzitutto, forte dei buoni risultati ottenuti in quella fascia nelle scorse stagioni, Grey’s Anatomy tornerà a trainare Studio Aperto con due episodi in onda dalle 10.35. Si ricomincia dalla terza stagione, quella in cui Izzie (Katherine Heigl) si trova a dover affrontare il dolore per la morte di Denny (Jeffrey Dean Morgan) e il Dr Sheperd (Patrick Dempsey) ancora in bilico tra la moglie Addison (Kate Walsh) e Meredith (Ellen Pompeo).

A precedere le avventure del Seattle Grace, ci sarà un doppio appuntamento con ER – Medici in Prima Linea. Ebbene sì, il medical drama più acclamato di tutti i tempi, nonché il telefilm più seguito della televisione italiana degli ultimi 20 anni, torna – a partire dalla prima stagione – sulla rete giovane Mediaset dopo i passaggi su Rete 4 (a mezzogiorno per poche settimane e con scarso riscontro), Mediaset Extra e La5. Proprio tali riproposizioni, unite alla messa in onda sul satellite, potrebbero costituire un ostacolo per la buona riuscita dell’operazione.


10
agosto

GREY’S ANATOMY: UN ALTRO ADDIO PREVISTO PER LA NONA STAGIONE? (SPOILER)

Grey's Anatomy

La nona stagione di Grey’s Anatomy promette nuove emozioni e, sicuramente, una miriade di novità a cominciare dall’abbandono di diversi personaggi storici della serie. Dopo l’annuncio ufficiale dell’addio di Eric Dane, un altro nome circola nei corridoi della produzione. Si tratta di Arizona Robins, il chirurgo pediatrico interpretato dall’attrice Jessica Capshaw. Ma andiamo per ordine.

Il finale dell’ottava stagione ci ha lasciato in balia di un tragico incidente aereo e del destino incerto di cinque personaggi, sospesi fra la vita e la morte. Si tratta di Meredith (Ellen Pompeo), Derek (Patrick Dempsey), Cristina (Sandra Oh), Arizona e Mark (Eric Dane). Il produttore esecutivo della serie Shonda Rhimes ha involontariamente confermato a Tv Guide che Meredith, Cristina e Derek sarebbero sopravvissuti all’impatto, assicurandosi così un posto nel prosieguo delle vicende dei dottori del Seattle Grace Hospital. E Mark e Arizona? Mark sappiamo che uscirà di scena anche se non dovrebbe morire, mentre il personaggio di Arizona ci lascia ancora sulle spine. Quale destino l’attenderà?

Diversi sono i fili narrativi che gli sceneggiatori di Grey’s Anatomy potrebbero sfruttare per Arizona: se la dottoressa morisse nell’impatto, il ginocchio lussato e il sangue perso per un colpo di tosse scorti nell’ottava stagione potrebbero trovare un perché. Intanto la Rhimes ha rifiutato di parlare del futuro del personaggio interpretato dalla Capshaw: “Non voglio dire ancora nulla” ha dichiarato a Tv Guide.


27
luglio

GREY’S ANATOMY: ERIC DANE, IL DOTTOR MARK SLOAN, LASCIA DEFINITIVAMENTE LA SERIE

Eric Dane

ATTENZIONE! L’ARTICOLO POTREBBE CONTENERE SPOILER – Svolta improvvisa al Seattle Grace Hospital: Eric Dane, ovvero il Dottor Bollore Mark Sloan, lascerà definitivamente Grey’s Anatomy per dedicarsi ad altri progetti. L’attore ha così confermato i rumors che circolavano da tempo sul suo abbandono della serie prodotta dalla ABC. Il personaggio di Mark Sloan non stava certo attraversando un periodo idilliaco. Nell’ultimo episodio finora trasmesso, infatti, il Dr Bollore ha assistito alla scomparsa della sua Lexie, mortagli fra le braccia a seguito di un incidente aereo, proprio quando era riuscito ad ammettere i suoi sentimenti per lei.

Ma in che modo Eric Dane dirà addio alla serie che gli ha conferito la fama? E’ certo che non avverrà alcun decesso del suo personaggio, ma si parla addirittura di un addio con tutti gli onori. Sembra infatti che Dane abbia confermato la sua presenza per alcune puntate della nona stagione di Grey’s Anatomy, per congedarsi al meglio dalla troupe e dai fans che dalla seconda serie si sono affezionati al dottor Sloan.

La scelta di sperimentare strade nuove per gli attori seriali è sempre una scommessa con il difficile mondo dello showbiz, che può conferire fortuna o portare alla dimenticanza. Lo sanno bene interpreti del calibro di Will Smith, riuscito a farsi strada nel mondo del cinema dopo la sua partecipazione a Il principe di Bel Air e Jennifer Aniston, la storica Rachel Green di Friends. Che anche per Eric Dane si spalanchino le porte del mondo del cinema e delle opportunità?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,