Grey's Anatomy


10
giugno

GREY’S ANATOMY 9: CONTO ALLA ROVESCIA PER IL FINALE

Grey's Anatomy 9

Mancano solo due puntate e poi scopriremo finalmente il finale della nona stagione di Grey’s Anatomy. In realtà, noi sappiamo già come va a finire (qui le anticipazioni) ma una cosa è saperlo una cosa è vederlo, l’ultimo episodio. La ventiduesima puntata potremmo definirla una puntata di preparazione alle ultime due. Diciamo che inizia a cambiare il tempo e si preparano le basi per costruire il gran finale.

La Bailey, non potendosela prendere con i guanti economici, è amareggiata a causa della sua infezione, che ha causato la morte di una sua paziente e l’infezione di altri, e stenta a riprendere i contatti con i suoi colleghi. E come biasimarla, l’hanno trattata come una povera appestata. Intanto il rapporto tra Owen e il piccolo Ethan diventa sempre più stretto. E’ evidente che Owen non solo ha l’istinto paterno, ma anche quello materno che manca a Cristina.

La preoccupazione di Owen che il ragazzino venga affidato alle cure dello Stato è così alta che in effetti il dubbio che il marito di Cristina voglia un figlio ci viene. Intanto arriva al Grey Sloan Memorial un nuovo specialista per operare un paziente. Nella puntata non mancherà però un tocco magico. In pronto soccorso arriverà infatti un illusionista, un cui trucco ha causato conseguenze tragiche.




3
giugno

GREY’S ANATOMY 9: ALEX SI E’ FINALMENTE INNAMORATO?

Grey's Anatomy 9

Anche la nona stagione di Grey’s Anatomy sta volgendo al termine. Lunedì prossimo, 10 giugno 2013, andrà in onda su Fox Life infatti la ventunesima puntata. Mancano quindi solo tre puntate alla fine di una stagione che, a parte l’impatto emotivo dei primi episodi in cui Lexie Grey e Mark Sloane sono passati a miglior vita, non è stata, dobbiamo riconoscerlo, tra le più appassionanti.

Abbiamo appena lasciato la Bailey nel bel mezzo di un pasticcio. E’ lei la portatrice di qualche infezione che ha provocato la morte di un paziente e compromesso la situazione di altri. E’ risultata infatti positiva al test dello stafilococco ed è per questo messa sotto indagine dal Centro Controllo Malattie. Tranquilli. Non ci sarà nessuna conseguenza per lei: non è colpa sua, ma della Pegasus che aveva risparmiato sui guanti e preso quelli che filtravano.

Intanto, continua la tensione sentimentale tra Joe e Alex, sempre più geloso del fidanzato della specializzanda. Quando viene a sapere che lei ha confidato al suo fidanzato alcune sue cose personali, i due litigano. In questo caso, Alex, che in nove stagioni non è che si sia sempre comportato bene con le donne, non è biasimabile.


27
maggio

GREY’S ANATOMY 9: C’E’ UN PROBLEMA PER LA BAILEY

Grey's Anatomy 9

Ci siamo lasciati alla fine della diciannovesima puntata con Meredith che aveva chiesto alla Bailey di usare lei e la piccola Zola per il suo studio sulla mappatura del genoma. Nella ventesima puntata della nona edizione di Grey’s Anatomy (qui le anticipazioni sull’ultima puntata di stagione), sapremo l’esito della ricerca. Da quella effettuata su Meredith, la Bailey scopre che ha il gene dell’Alzheimer. La notizia manda in confusione la giovane dottoressa che, nonostante le rassicurazioni di Derek, decide di cambiare il suo testamento in cui erano inseriti come tutori la povera Lexie, Cristina e Owen.

Intanto anche Derek, preoccupato per Meredith, si sottopone alla mappatura e da lì si scopre che ha una predisposizione al cancro ma anche a diventare un eroinomane calvo.  Quest’ultimo risultato fa tornare il sorriso a Meredith. A proposito di maternità, Owen prende sempre più confidenza con Ethan, figlio della coppia ricoverata nella scorsa puntata. In ospedale poi circoleranno due nuovi chirurghi. Sono dell’esercito e sono arrivati per imparare nuove tecniche operatorie da effettuare con pochi strumenti.

La loro presenza dà la forza ad April di confessare al suo fidanzato di non essere più vergine. Lui la lascia. All’orizzonte però ci sono problemi ben più gravi che inizialmente sembrano sorgere per la Murphy, colpevole di aver operato mentre era influenzata.





20
maggio

GREY’S ANATOMY 9: UN TIR ESPLODE NELLA DICIANNOVESIMA PUNTATA

Grey's Anatomy 9

Ormai sappiamo come va a finire e se volete saperlo anche voi potete leggerlo qui. Se invece preferite godervi le ultime puntate senza scoprire il finale, vi anticipiamo quello che succederà nella diciannovesima puntata della nona stagione di Grey’s Anatomy, che è comunque molto importante perché accadrà qualcosa che porterà un cambiamento significativo in uno dei personaggi.

Nella puntata che vedrete lunedi 27 maggio, esplode un tir e al Grey Sloane Memorial Hospital, già Seattle Grace, c’è molto lavoro. Ci sono due genitori feriti gravemente e loro figlio viene affidato ai servizi sociali. Sembra uno di quei ragazzini difficili, ma Owen riesce a trovare un canale di comunicazione con lui. C’è una donna incinta che muore subito dopo aver partorito. Era una paziente di April che, affranta per aver perso una paziente, si fa consolare da Jackson, visto che anche il suo fidanzato paramedico è ricoverato con delle ustioni.

Intanto Callie, a causa del tanto lavoro da fare in ospedale, deve rinunciare a pronunciare un discorso importante sulle cartilagini. O meglio, dovrebbe rinunciare. Dovrebbe se non ci fossero Arizona e Webber che le permettono di farlo in video conferenza e di ottenere grandi consensi. Meredith aiuta una madre da tutti ritenuta pazza e che invece poi si scopre aver ragione sulle condizioni del figlio.


20
maggio

GREY’S ANATOMY 9 FINALE SHOCK: ANTICIPAZIONI (VIDEO)

Grey's Anatomy 9

Se state leggendo questo post è perché non avete resistito alla tentazione di scoprire come finirà  Grey’s Anatomy 9, il cui finale è andato in onda giovedi 16 maggio negli Stati Uniti. Come vi avevamo anticipato a Seattle il tempo è parecchio brutto. Anzi, diciamo che siamo nel bel mezzo di una “big storm”. E qual è la prima conseguenza della pioggia torrenziale? Il black out.

Grey’s Anatomy 9, anticipazioni ultima puntata: il black out

Al Seattle Grace si attivano i generatori di emergenza che però purtroppo non reggono. L’ospedale è al buio. Ed è al buio che bisogna operare. Fortunatamente c’è Cristina che riuscirebbe a recuperare un’aorta anche se avesse le mani legate. Fuori piove a dirotto, nell’ospedale non c’è corrente. Non vi sembra il momento opportuno per partorire? Ok, a voi magari, no, ma a Shonda Rhimes, showrunner del telefilm, sì. Ed è così che a Meredith fanno il cesareo per far nascere il bambino. Al buio. Il bambino nascerà? E Meredith sopravviverà all’operazione?

La risposta è… Scusate, ma si è appena capovolto un bus e Jackson deve salvare la vita di un bambino. E’ in questo momento che April decide finalmente di dichiarargli il suo amore. Infatti, i medici di Grey’s Anatomy non dicono mai di amarsi davanti a un tramonto. Preferiscono sempre ci sia una certa quantità di sangue, una flebo, un bisturi e un defibrillatore. Le dichiarazioni d’amore non sono finite, però. Infatti anche Alex finalmente trova il coraggio di confessare a Jo di essersi innamorato di lei. Mica starete pensando che sia tutto rose e fiori? No, vero? Perchè non lo è per niente. Arizona si confronta una volta per tutte con Callie dopo averla tradita. Purtroppo le attribuisce ancora la colpa dell’amputazione della sua gamba. Problemi anche tra Owen e Cristina. Lei capisce che lui vuole un figlio e decide di lasciarlo.





13
maggio

GREY’S ANATOMY 9: IL FIGLIO DI DEREK E MEREDITH E’…

Grey's Anatomy 9

Siamo alla diciottesima puntata di Grey’s Anatomy 9, siamo qui pronti a godere delle ultime giornate di sole a Seattle prima che le condizioni meteo cambino e ci conducano al finale della seconda stagione, come vi abbiamo anticipato. Dunque, il Seattle Grace, nome che ormai ci era diventato familiare come quello del Bambin Gesù, ha cambiato nome. E’ diventato il Grey Sloan Memorial Hospital e ha di nuovo un reparto del pronto soccorso, a cui medici tanto tenevano.

Anzi, il pronto soccorso è stato dotato di un nuovo macchinario che permette in 13 secondi di fare una mappatura completa del corpo. Alta tecnologia, insomma. La presenza della Fondazione Avery nel consiglio di amministrazione sta già portando i suoi frutti. Intanto il rapporto tra Alex e Jo è sempre più al limite tra amicizia e qualcosa di più. E così lui, con la complicità di un bambino che stanno curando insieme, inizia a fare degli scherzi all’ostetrico che Jo sta frequentando.

La Bailey intanto cerca appoggi per finanziare un suo progetto e trova aiuto in Cristina. Meredith, con l’ottimismo che da sempre contraddistingue il suo personaggio, ha continui pensieri negativi sul suo bambino. Ed è anche un po’ giustificata, visto che sta curando una paziente i cui calcoli si rivelano invece essere un tumore all’ultimo stadio. Quando capitano cose così, difficile essere ottimisti. Comunque arriva il momento dell’ecografia.


6
maggio

GREY’S ANATOMY 9: IL SEATTLE GRACE CAMBIA NOME

Grey's Anatomy 9

Vi state chiedendo se Jackson accetterà l’incarico di rappresentante della Fondazione Avery all’interno del Seattle Grace, divenendo così il capo di tutti gli altri medici? E’ una domanda retorica. Se non lo facesse, oltre all’ospedale chiuderebbe anche la nona stagione di Grey’s Anatomy. Siamo alla diciassettesima puntata e Jackson è diventato il “capo”. Fossimo in voi, faremmo anche una scommessa sui malumori dei suoi colleghi.

Jackson, infatti, facendosi portavoce delle esigenze della Fondazione, rifiuta di riaprire il Pronto Soccorso, da cui tutti i protagonisti sono “ossessionati”, ma soprattutto decide di licenziare Owen, che, saputa la notizia da Derek, ne resta sconvolto e, rimanendo nell’ambito delle reazioni dei bambini di tre anni, se la prende con lui, che avrebbe appoggiato il licenziamento alle sue spalle. E Derek che fa secondo voi? Gli spiega razionalmente che non è così o lo accusa di essere responsabile della caduta dell’aereo perchè ha voluto risparmiare sui biglietti?

In effetti, però, Jackson è in affanno. Ve lo immaginate ad avere una come la Bailey che vi sta sempre col fiato sul collo? Ecco. E lui è anche un ragazzino. Per lui si preoccupa Richard che espone questi dubbi a Catherine, chiedendole se il figlio sia pronto ad affrontare uno stress così grande. Se siete fan di Grey’s Anatomy e avete un po’ imparato a conoscere il caratterino di Catherine Avery, immaginate la scenata, che però per fortuna rientra subito. In fondo avere accanto un uomo che si preoccupa di suo figlio è una cosa positiva.


29
aprile

GREY’S ANATOMY 9: RIUSCIRANNO I NOSTRI MEDICI A SALVARE IL SEATTLE GRACE?

Grey's Anatomy 9

E’ tutto pronto per la vendita del Seattle Grace, ma Derek, Meredith, Cristina e Callie non si arrendono e così la sedicesima puntata della nona stagione di Grey’s Anatomy ruota attorno a un personaggio sul cui “portafoglio” si ripongono le speranze dei medici che non vogliono perdere il proprio ospedale. Si tratta di Julian Crest, un imprenditore che potrebbe essere interessato all’acquisto, anche se richiede la presenza di qualcuno che poi possa fungere da capo della struttura.

E chi se non Richard Webber sarebbe il più adatto a svolgere questo ruolo? Tanto più che si viene a sapere che, come nelle migliori delle favole, l’acquirente proposto dalla Cahill, la Pegasus, è cattivo. Vuole comprare l’ospedale solo per poi smembrarlo e licenziare tutti i dipendenti. Si sa al Seattle Grace ci sono mille orecchie e alla fine si viene a sapere sempre tutto. Ovviamente, la voce arriva anche a Owen, che, indispettito, chiede alla Pegasus di aspettare un altro giorno.

Una volta coinvolto Richard nel loro piano, i medici fremono in attesa della risposta di Julian Crest. Tagliamo corto, vi diciamo subito che l’imprenditore risponderà no. L’investimento è troppo azzardato. Ai medici non resta altro che battere la ritirata sconsolati. Non c’è nulla più da fare per salvare il Seatlle Grace. Non ci sarebbe più nulla, perchè mica ci saremo scordati con chi sta avendo una relazione Richard Webber?