Recensioni


21
marzo

Una Semplice Domanda: ma tutt’appost?

Alessandro Cattelan

Alessandro Cattelan

Se riuscissimo a spogliarci dall’ego faremmo un passo verso la felicità, lasciare un segno senza mai comparire” dice Alessandro Cattelan durante la prima puntata di Una Semplice Domanda che, paradossalmente, ci sembra la serie Netflix più egoriferita e autoroferenziale di tutte. Piuttosto che un viaggio intimista alla ricerca della felicità, il conduttore ha messo in piedi solo una colossale e provocatoria boutade.




17
marzo

Live non è La Pupa e il Secchione

la pupa e il secchione

La Pupa e il Secchione Show

Si poteva chiamare Love Island. Ma anche Grande Fratello e probabilmente pure A sua Immagine. E La Pupa e il Secchione Show sarebbe stata la stessa cosa. Lo shock Barbara D’Urso porta il formato fuori dai binari in una prima puntata rivelatasi una lunga presentazione che punta tutto sull’elemento reality e sui ‘cavalli di battaglia’ della conduttrice.


17
marzo

Più Forti del Destino non ‘infiamma’

Più Forti del Destino - Giulia Bevilacqua

Più Forti del Destino - Giulia Bevilacqua

E’ un feuilleton in piena regola, Più Forti del Destino. Un melò di quelli che in tv non si vedevano da un po’ di tempo, e che sembra riportare il pubblico indietro di quasi vent’anni, a quando il genere spopolava con titoli quali Orgoglio o Elisa di Rivombrosa. Un’operazione che, più che scatenare nostalgia, ricorda quanti limiti ci fossero già in quelli che al tempo erano diventati veri e propri cult.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





16
marzo

Allo Studio Battaglia c’è posto per tutte

Studio Battaglia - Miriam Dalmazio e Lunetta Savino

Studio Battaglia - Miriam Dalmazio e Lunetta Savino

Spesso i racconti al femminile risultano di maniera, troppo celebrativi e ridondanti, quindi poco credibili. Non è il caso di Studio Battaglia, la fiction Palomar e Tempesta partita ieri sera su Rai 1: lì di protagoniste ce ne sono tante e la narrazione copre così tanti aspetti, racconta così tanti modi di essere donna, da risultare quasi completa. Aiutata, oltretutto, da un’ottima scrittura, efficace e piena di ironia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


7
marzo

Noi, la fiction incompresa

Noi - Lino Gianciale

Noi - Lino Gianciale

E’ difficile contestare un prodotto così ben fatto come Noi. Curato nella regia e nella ricostruzione scenografica, sentito e ben interpretato da volti noti e da altri completamente sconosciuti al pubblico, capace di emozionare. Quasi un peccato. Eppure, non si può tacere la sensazione imperante della stonatura, della forzatura, nel vedere i primi due passaggi su Rai 1. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





23
febbraio

Il piccolo mondo antico di Fosca Innocenti

Vanessa Incontrada e Francesco Arca

Vanessa Incontrada e Francesco Arca

Si chiama Fosca Innocenti e sì, gli innocenti cerca di aiutarli tutti, ma di cupo e fosco in lei e nella fiction a cui dà il nome non c’è proprio nulla. Anzi: il personaggio per il quale Vanessa Incontrada ha “tradito” Rai 1 per andare con la concorrenza è limpido, come tutti quelli per i quali l’attrice viene ingaggiata ormai da anni (che noia!). Se speravate, dunque, di scoprire sue nuove corde attoriali con il passaggio a Mediaset resterete delusi. Tuttavia nell’insieme il prodotto si lascia guardare perchè capace di restituire al pubblico una sensazione di genuinità.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


15
febbraio

Un mondo nuovo con il meglio della fiction

Lea Un nuovo Giorno - Anna Valle e Giorgio Pasotti

Lea Un nuovo Giorno - Anna Valle e Giorgio Pasotti

Chi dice che la sofferenza indebolisce? Di certo non la protagonista di Lea – Un Nuovo Giorno, fiction di Rai 1 di cui questa sera andrà in onda la seconda puntata (qui le anticipazioni). Lei insegna l’esatto contrario perchè, nonostante la vita le abbia tolto tutto ciò che amava, ha reagito tenendosi stretto ciò che le rimaneva. E, sebbene non abbia dimenticato il passato e ne sia ancora tormentata, non resta in silenzio a crogiolarsi nel dolore ma sbraita, urla, dice anche qualche parolaccia all’ex marito fedifrago e va a letto con uno spasimante per un inconscio bisogno di vendetta. E’ una donna, insomma, non una santa, e per questo funziona.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


11
febbraio

Inventing Anna racconta la fame di fama su Netflix

Inventing Anna - Julia Garner

Inventing Anna - Julia Garner

Nel 2019 l’immigrata russa Anna Sorokin fu condannata per furto aggravato, dopo aver messo in atto truffe per circa trecentomila dollari facendosi passare nel jet set newyorkese per l’ereditiera tedesca Anna Delvey, personaggio fittizio da lei inventato ed interpretato alla perfezione. Tra abiti di lusso, oltre settantamila follower su Instagram e una suite per appartamento, la donna era riuscita ad ingannare tutti e nel 2021 è uscita per buona condotta; oggi, sta pagando i debiti con i soldi ottenuti vendendo i diritti della sua storia a Netflix, che la racconta nella serie Inventing Anna, disponibile da oggi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,