Recensioni


14
gennaio

La Guerra (non) è Finita

La Guerra è Finita - Augusto Grillone e Michele Riondino

La Guerra è Finita - Augusto Grillone e Michele Riondino

Ci sono molti modi per raccontare una storia, e mostrarne duri e crudi dettagli è quello che di solito aiuta a scavare più a fondo. Quando poi l’argomento centrale è la guerra, la violenza la fa spesso da padrona, perchè la messa in scena certosina di ciò che è stato aiuta a testimoniare e non dimenticare. Ebbene, nella nuova fiction di Rai 1 La Guerra è Finita questo non avviene, perchè, proprio come spiega il titolo, si racconta ciò che accadde dopo il secondo conflitto mondiale. Ma quel che non si vede fa ancora più male, perchè ne vengono indagate le conseguenze.




2
gennaio

La Porta dei Sogni (infranti)

La Porta dei Sogni

La Porta dei Sogni

Partiamo da un assunto: Mara Venier in prima serata non ci sta. La sua collocazione ideale è altrove, il suo mood è il salotto,  la sua cifra le chiacchiere in libertà. E presumo che ne sia consapevole anche lei. Mara non può essere ‘costretta’ in format, non deve seguire una scaletta, non deve avere vincoli. Presumo, quindi, che abbia accettato l’invito ad aprire la Porta (dei Sogni) di Teresa De Santis per rispetto nei confronti della direttrice di Rai 1, cogliendo l’occasione per festeggiare i suoi risultati domenicali. Pensavo, tuttavia, che si fosse tutelata maggiormente.


20
dicembre

MasterChef 9: grembiule bianco per la giuria a tre

MasterChef 9 - I giudici

MasterChef 9 - I giudici

Chi pensava che la giuria a tre formata da Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli potesse risultare troppo “morbida”, si sbagliava. Sì, Cannavacciuolo è ancora empatico e si lascia emozionare; Barbieri, dopo tanti anni di MasterChef, è uno di famiglia e non fa più tanta paura; Locatelli è gentile, sorride con dolcezza, sempre, anche se ti sta dicendo qualcosa di terribile. Ma insieme, quando vogliono, possono essere spietati, e non far rimpiangere affatto né le battute al vetriolo di Joe Bastianich, né tantomeno i granitici silenzi di Carlo Cracco.





19
dicembre

Viaggio nella Grande Bellezza: Canale5 respira. Alberto Angela non è il solo a fare cultura

Viaggio nella Grande Bellezza

Il rischio era quello di proporre una copia zoppicante degli ormai celebri programmi di Alberto Angela, intoccabile reginetto della divulgazione tv. Invece Mediaset ha dosato con astuzia gli ingredienti televisivi propri del genere, ottenendo un esito altrettanto soddisfacente a livello di contenuti. Ieri sera Canale 5 ha risposto alle Meraviglie di Rai1 con il suo , speciale appuntamento a sfondo culturale condotto dall’attore .


18
dicembre

Vanessa Incontrada e Sabrina Ferilli, mai più senza!

Vanessa Incontrada - Sabrina Ferilli

Vanessa Incontrada - Sabrina Ferilli

Di questo autunno televisivo ormai archiviato vogliamo ricordare due protagoniste, che a loro modo hanno fatto breccia nel pubblico e dimostrato che semplicità e naturalezza, oggi più che mai, soprattutto in tv, sono qualità quasi eccezionali. Una è Vanessa Incontrada, l’altra Sabrina Ferilli.





17
dicembre

Ognuno è Perfetto: un prodotto ‘diverso’

Ognuno è Perfetto - Piera Degli Esposti e Gabriele Di Bello

Ognuno è Perfetto - Piera Degli Esposti e Gabriele Di Bello

Non è possibile affrontare il tema della disabilità senza correre il rischio di apparire buonisti, o peggio ancora patetici. Portare in scena attori con la sindrome di Down, costruire attorno ai loro tempi e alla loro espressività una storia, raccontarla, è un’impresa tecnicamente difficile. Ma è ancor più difficile riuscire a dosare bene l’emotività del racconto, perchè il rischio più grande è quello di vincere facile, di ottenere l’approvazione di pubblico e critica soltanto perchè si ha avuto il coraggio e la “generosità” di affrontare un tema così delicato e dargli spazio. Ebbene, Ognuno è Perfetto ha corso tutti questi rischi, ma il risultato finale ripaga gli sforzi.


6
dicembre

Il Processo: la legge non è uguale per tutti

Il Processo - Vittoria Puccini e Francesco Scianna

Il Processo - Vittoria Puccini e Francesco Scianna

Questa sera Il Processo farà compagnia al pubblico di Canale 5 per circa tre ore, dal momento che le tre puntate inedite della fiction sono state ridotte a due extralarge. Una punizione per quell’insufficiente 10.2% di share che la scorsa settimana ne ha segnato l’esordio, e fin troppo severa, se si pensa che Oltre la Soglia, finita sotto il 9%, ha solo cambiato giorno della settimana. Quantomeno non si è arrivati alla sospensione, e coloro che l’hanno apprezzata finora potranno scoprire come va a finire: cosa importante dal momento che la fiction diretta da Stefano Lodovichi, in barba a quel 10.2%, ha le carte in regola per catturare l’attenzione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


25
novembre

Pezzi Unici: un racconto duro e privo di comfort zone

Pezzi Unici

Pezzi Unici

Rai 1 sta esplorando un’altra strada, che porta il suo universo seriale in una direzione sconosciuta, perchè respingente: Pezzi Unici, la nuova fiction con Sergio Castellitto in onda ogni domenica, non ha nulla di quella familiarità tipica dell’azienda pubblica, non ha nulla di rassicurante, e per questo spiazza.