Dietro le Quinte


24
luglio

BELEN SCENDI DAL PERO. ALBERTO DANDOLO: “MI HA PICCHIATO E INSULTATO”. SCINTILLE NEL BACKSTAGE DI TU SI QUE VALES

Belen Rodriguez

Dal botta e risposta alle botte. Quella di Belen Rodriguez pare sia stata una reazione da ‘boxeur’ più che da prima donna, almeno stando a quanto ci viene raccontato. Nel backstage degli studi televisivi Elios, dove sono partite le registrazioni per la nuova stagione di Tú sí que vales, ieri la showgirl argentina ha incrociato il giornalista Alberto Dandolo (che di recente aveva pubblicato gossip sul suo conto) ed ha perso le staffe. Sarebbero volati calci e graffi, come testimoniato dallo stesso cronista, nota firma del sito Dagospia.




20
giugno

SKY ESTATE MONDIALE: DIETRO LE QUINTE DELLO SHOW DI DILETTA LEOTTA E NICOLO’ DE DEVITIIS (VIDEO)


16
maggio

BOOM! PAOLO BONOLIS VERSO IL RINNOVO CON MEDIASET. NEL PACCHETTO C’E’ LITTLE BIG SHOTS

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis resterebbe a Mediaset. A dir la verità, per il passaggio in Rai, pare non ci siano mai state trattative avanzate, ma in periodi di telemercato – si sa – sono più i cambi di casacca paventati che quelli reali.





13
maggio

CARLO FRECCERO AVVELENATISSIMO: RAI SPORT PEGGIO DELLO SCHIFO. PORRO E GIANNINI VANNO RICONFERMATI. CROZZA MI FA GIRARE I COGL*ONI

Carlo Freccero

Quando Crozza mi imita mi girano i cogl*oni“. Carlo Freccero senza freni, come piace a noi. Intervenuto a La Zanzara di Radio24, il Consigliere d’amministrazione Rai ha parlato a tutto campo, sparando a zero su alcuni aspetti del servizio pubblico. Lo sport, ad esempio, ritenuto “peggio che lo schifo“. E non sono mancati riferimenti all’attuale situazione politica, con gli interessi diffusi di Renzi. Il premier – ha affermato il professore – “ha dalla sua parte il 92 per cento dell’informazione in Italia“.


11
maggio

MEDIASET / CASO CORONA: DA DAVIDE PARENTI SOLO UNA LETTERA DI DOGLIANZE. ECCO COME E’ ANDATA

Davide Parenti

Davide Parenti

Il caso Corona continua a tener banco all’ombra del Biscione. E la polemica non accenna a spegnersi. In particolare, a far discutere in queste ore è stata la reazione di Davide Parenti per la mancata messa in onda di un servizio de Le Iene sull’ex re dei paparazzi. Il patron della popolare trasmissione di Italia1 ha preso carta e penna per sfogarsi con i vertici Mediaset: stando a quanto ci risulta, però, quella scritta da Parenti non sarebbe una lettera di dimissioni, come invece riportato da Dagospia. Ecco come è andata.





19
novembre

VIACOM: SERGIO DEL PRETE (DISCOVERY) NUOVO VP. IN ARRIVO UN NUOVO CANALE SUL DTT (PARAMOUNT CHANNEL?)

Sergio Del Prete

Novità in casa Viacom. Dopo la cessione del canale 8 a Sky, il colosso americano sta lavorando ad una nuova vetrina sul digitale terrestre. Nei prossimi mesi, infatti, sarà lanciato un nuovo canale free ancora top secret. Il progetto è ancora allo stato embrionale ma stando a quanto risulta a DavideMaggio.it, Viacom starebbe lavorando al lancio di Paramount Channel, canale già presente in paesi come Spagna e Francia.


18
novembre

CANONE RAI: DIECI RATE MENSILI IN BOLLETTA. ECCO LA NOVITA’ IN ARRIVO

Rai

Dieci rate mensili per la tassa più odiata dagli italiani. Il governo cambia di nuovo idea sulle tempistiche di riscossione del nuovo canone Rai. Un emendamento delle relatrici alla legge di Stabilità, infatti, prevede che il pagamento dell’imposta avvenga “in 10 rate mensili, addebitate sulle fatture emesse dall’impresa elettrica aventi scadenza del pagamento immediatamente successiva alla scadenza delle rate“. Il testo sarà presentato a breve in commissione Bilancio al Senato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


9
novembre

LT MULTIMEDIA: CONCORDATO PREVENTIVO PER “SODDISFARE I CREDITORI”. NEL 2014, 25MLN DI DEBITI

Lt Multimedia

Si avvia al termine l’avventura di Lt Multimedia. La società di Valter La Tona ha deciso di chiedere il concordato preventivo come risoluzione alla crisi economica del gruppo, che gestisce canali tv tematici come Alice, Leonardo, Marcopolo, Nuvolari (quest’ultimo ceduto lo scorso luglio e curato solo come concessionaria pubblicitaria) oltre che riviste e piattaforme web.