Maurizio Costanzo & Famiglia


20
ottobre

MARIA DE FILIPPI FA CANTARE LAURA PAUSINI SU CANALE5

Laura Pausini @ Davide Maggio .it

Aveva più volte manifestato l’idea di voler portare sul piccolo schermo, attraverso intriganti special in prima serata, la vita di alcuni artisti con la “A” maiuscola con i cui aneddoti e vicende far presa sul pubblico.

Ed anche questa impresa, almeno sulla carta, sembra esser riuscita a Maria la Sanguinaria. La De Filippi, infatti, a fine novembre, rigorosamente nella congeniale collocazione del prime time del sabato di Canale5, porterà in scena la biografia della cantante italiana più amata del momento: Laura Pausini.

Nonostante gli annunciati special in passato sembrava dovessero riguardare due tra gli “amici” più adulti di Maria, Gianni Morandi e Sabrina Ferilli, Maria dei Miracoli ha deciso di puntare la prossima fatica televisiva sulla cantante faentina, quasi in contemporanea con l’uscita del suo nuovo album intitolato “Primavera in anticipo“.




5
settembre

COME DM-ANTICIPATO, MAURIZIO COSTANZO SPEGNE LE 70 CANDELINE A TELENORBA

Maurizio Costanzo @ Davide Maggio .it

Ogni tanto un pizzico di autocelebrazione, diciamocelo, ci sta tutto. Specialmente quando le anticipazioni, come spesso accade tra queste pagine, vengono date riguardo a notizie che, in un primo momento, potrebbero sembrare molto improbabili o addirittura destinate ad essere smentite nel giro di poche ore. Invece, noi di DM, l’avvicinamento di Maurizio Costanzo a “Telenorba” lo avevamo segnalato già dallo scorso 1 luglio. E, proprio come annunciato in un post estivo, il popolare giornalista in occasione del raggiungimento dei suoi primi 70anni, si è regalato un contratto nuovo di zecca con la più seguita emittente delle tv locali presenti sul territorio italiano.

Dal 15 settembre, tutti i giorni, dal lunedì al sabato, leggerà agli ascoltatori del TG Norba il suo “Diario Romano”. Direttamente dagli studi, a lui più congeniali, del Teatro Parioli Costanzo offrirà un commento ed alcune considerazioni sui principali eventi della giornata. Un desiderio a lungo inseguito in passato e, solo oggi, concretizzato. La svolta è arrivata proprio con TeleNorba, come lo stesso giornalista di Mediaset ha affermato nel corso della conferenza stampa avvenuta stamane nella capitale: “Anni fa sognavo di fare un terzo polo televisivo con Santoro, ma non e’ stato possibile. In parte, oggi, il tele-sogno si e’ realizzato“.

Che sia il miglior corso per una carriera, anche per questioni anagrafiche, in via di ridimensionamento oppure un riempitivo “alla Sposini”? L’ex mezzobusto del Tg5, una volta presentatasi l’allettante conduzione de “La vita in diretta”, ha abbandonato la stessa rete locale che lo ha ospitato in quella precedente stagione nera, ricca di ospitate e collaborazioni inconcludenti ma del tutto priva di progetti a tutto tondo a livello nazionale. ostanzo seguirà l’esempio del collega oppure offrirà un coraggioso spunto per un’inattesa sinergia tra differenti realtà televisive? Vedremo, intanto da buon stakanovista non trascura neppure il satellite, con “Raccontando” su Sky Vivo ed il limbo della Sanguinaria consorte, con un contentino su Canale 5 che si chiama “Maurizio Costanzo Show“.


1
luglio

COLPO DI SCENA: MAURIZIO COSTANZO SI RIFUGIA A TELENORBA

Maurizio Costanzo (Telenorba) @ Davide Maggio .it

Un inaspettato corso sembra aprirsi per la carriera di Maurizio Costanzo in concomitanza con l’irresistibile ascesa dell’emittente locale Telenorba. E’ ormai certo, giurano i beninformati, che il veterano artista per festeggiare i suoi “primi” settant’anni sia prossimo alla firma del contratto con una delle più seguite tv locali dell’intera penisola. Tramontato l’impegno con il satellite che, salvo sviluppi dell’ultima ora dovrebbe ridursi alla riproposizione del solo MCS su Sky, il poliedrico personaggio è già al lavoro con il suo staff per definire gli ultimi dettagli relativi a progetti in partenza tra settembre e ottobre.

Una nuova rubrica che dovrebbe andare in onda tutte le mattine, probabilmente in appendice al telegiornale della rete ed un rotocalco d’inchiesta e attualità, a cadenza settimanale o bisettimanale, in seconda serata. Indubbiamente un bell’ingaggio che coincide con la crescita esponenziale di Telenorba, sempre più premiata dagli ascolti riferiti al bacino di utenza di Puglia, Basilicata, Molise e versante jonico della Calabria. Un’ascesa che lo scorso anno aveva già prodotto qualche arruolamento eccellente con la messa in onda in prime time di Versus, condotto da uno spaesato Lamberto Sposini. Un fortunato episodio che con ogni probabilità, a causa dell’immane impegno dell’ex colonna del Tg5 con “La vita in diretta” su Rai1, non avrà un seguito.

Ai vertici di Telenorba, quindi, non è rimasto che optare con una sostituzione altrettanto di lusso. Non resta altro che chiedersi se, in fin dei conti, all’emittente barese si punti esclusivamente all’ennesimo allargamento degli orizzonti territoriali con uno dei nomi di maggiore richiamo del nostrano show business. Oppure se il Costanzo televisivo, contrariamente a quello giornalistico-editoriale, sia destinato a concludere la longeva carriera con progetti ridimensionati rispetto al passato o con “contentini” affidatogli di riflesso ai meriti della Sanguinaria consorte. Ai posteri l’ardua sentenza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





23
giugno

IL BALLO DELLE DEBUTTANTI. I DETTAGLI IN ANTEPRIMA SU DM. DANILO DE LORENZO E KRIS JOBSON I DUE NUOVI PUPILLI DELLA SANGUINARIA

Il Ballo delle Debuttanti (Maria De Filippi, Danilo De Lorenzo, Kris Jobson) @ Davide Maggio .it

E’ la scommessa del sanguinario genio televisivo di Maria De Filippi per la prossima stagione autunnale.

L’anno Mariano di Canale5 vedrà, infatti, accanto al collaudato trio di routine composto da C’è Posta per Te, Amici e Uomini e Donne anche un nuovo show che, per la prima volta, ci farà apprezzare Maria dei Miracoli esclusivamente nei panni di “Signora del Backstage”.

Definito da Paolo Martini un progetto top secretIl Ballo delle Debuttanti è ancora avvolto da un alone di mistero che DM è pronto a spazzar via.

Ormai e’ noto che con lo staff di Maria si è sempre ad un passo da qualcosa. Se con Uomini e Donne si è ad un passo dall’amore e con Amici si è ad un passo dal sogno, con il nuovo programma prodotto dalla Fascino e condotto da Rita Dalla Chiesa un gruppo di diciottenni sarà ad un passo dal proprio debutto nel mondo dello spettacolo.

Nonostante la calura estiva, infatti, l’inedita coppia formata dalla Signora Costanzo e dalla padrona di casa di Forum è al lavoro per la messa a punto di questo nuovo show che aprirà i battenti il prossimo settembre.

Saranno sei o otto le puntate, durante le quali dieci ragazze debutteranno nella “società dello spettacolo” accompagnate da dieci cadetti che avranno il compito di seguirle ed istruirle a 360 gradi spaziando dalla danza al look, dal bon ton allo stile. I cadetti saranno coadiuvati, a loro volta, da speciali pigmalioni (tra questi alcuni volti noti dei docenti di Amici) e da due coreografi di straordinaria fama come Gheorghe Iancu e Bill Goodson.

Le ragazze e i loro cadetti saranno suddivise in due schieramenti, cinque nella squadra dei classici e cinque nella squadra dei moderni. Danze, pettinature, stili e abiti rispecchieranno per ciascuna concorrente l’appartenenza alla propria squadra.

Presenti in studio due diverse giurie, una composta da “aristocratici” (o sedicenti tali) e l’altra composta da “popolani”. Non e’ difficile aspettarsi scintille tra i vari giurati durante i commenti delle varie prove che si svolgeranno durante lo show. Ma questa è un’altra storia…

Lo svolgimento del programma dovrebbe seguire la falsa riga di “Amici”: televoto per decretare la squadra vincente e decisione della giuria per eliminare una ragazza appartenente alla categoria perdente.

L’obiettivo sembra essere quello di poter aggiungere, alla fine delle 6/8 puntate, la novella debuttante dello showbiz nostrano.

Ma veniamo un po’ ai cadetti…

SCOPRI LE VECCHIE GLORIE DI AMICI IN VESTE DI CADETTI E DANILO E KRIS, I DUE NUOVI PUPILLI DI MARIA :


11
febbraio

MARIA DE FILIPPI : IL SANGUINARIO GENIO TELEVISIVO DI UNA ASCOLTATRICE STRAORDINARIA

Maria De Filippi @ Davide Maggio .it

Da quando seguo (televisivamente) Maria De Filippi, mi assale un dubbio.

Se mi fossi limitato ad analizzare Amici quando era semplicemente un talk show, un fantastico talk show, non avrei avuto probabilmente dubbi nel definire la conduzione di Maria De Filippi come un “unicum” (o quasi) della nostra televisione.

Agli esordi, infatti, una timida Maria ha portato alla ribalta un nuovo tipo di conduzione, più simile ad una moderazione, grazie al quale colei che sarebbe diventata, per tutti, “la sanguinaria”, avendo quasi timore ad interrompere i fiumi di parole dei propri interlocutori, interveniva nei propri programmi soltanto quando era necessario mettendo in piedi, con straordinaria maestria, dei talk show degni di questo nome.

Maria De Filippi @ Davide Maggio .itCaratteristiche che se da un lato facevano sorgere nella maggior parte dei telespettatori dei dubbi sulle sue qualità catodiche, dall’altro sono riuscite ad attirare le simpatie del pubblico che ha gradito la presenza in televisione di un personaggio che personaggio non era.

Una signora vicina ai propri telespettatori che poco aveva a che fare col mondo dello spettacolo nel quale sembrava non trovarsi a proprio agio ma del quale, ben presto, sarebbe diventata una delle protagoniste indiscusse.

Il difficile rapporto con le televendite, unico momento di “conduzione canonica”, testimoniava e continua a testimoniare l’approccio del tutto particolare della Nostra al piccolo schermo.

La stessa De Filippi sembrava (e sembra tuttora) consapevole delle peculiarità del suo ruolo, tutto nuovo per la televisione italiana, e non esita nelle proprie trasmissioni a far annunciare la propria presenza con un “In Studio… Maria De Filippi” al posto del più tradizionale e ricorrente “Conduce… Maria De Filippi”.

L’evoluzione televisiva della Signora Costanzo, però, l’ha portata, pur mantenendo i principi della sua singolare conduzione, ad accendere i toni dei propri programmi andando, quasi sempre, alla ricerca di un confronto/scontro anche dove il talk dovrebbe assumere un aspetto decisamente secondario.

Il passo da una scelta di stile ad un marchio indelebile che l’ha portata ad essere definita come la sanguinaria della televisione italiana è stato breve ma nonostante le facili etichettature che le sono state cucite addosso, non riesco a vedere in Maria De Filippi la sanguinaria che tutti descrivono.

L’essere rimasta con i piedi per terra pur con la consapevolezza dello strapotere acquisito, l’emozionarsi ancora nell’avere nelle proprie trasmissioni un ospite che Le è caro, il reprimere palesemente l’emozione per l’uscita di un concorrente di Amici, l’autocritica decisamente severa che manifesta nelle pochissime interviste che rilascia,  il ritenersi quasi fortunata per aver avuto la possibilità di fare ciò che fa senza ritenersi affatto la migliore, le conferiscono un’umanità sopra le righe che si nasconde dietro la Maria televisiva che ogni giorno entra nelle case degli italiani.

La chiave di lettura sta, probabilmente, in quello che è il suo pregio più grande, saper ascoltare. Questo ciò che fa Maria De Filippi ed è questo ciò che ha fatto da quando ha debuttato sul piccolo schermo. Un saper ascoltare costante e silenzioso che Le permette di capire nel profondo le persone con cui interagisce e le permette di soddisfare i desideri (magari anche quelli più nascosti) dei telespettatori.

Le conseguenze sono state fondamentalmente due.

Da un lato è riuscita a realizzare dei programmi dando voce a persone comuni, facendole semplicemente parlare e riuscendo a ”mettere in piazza” la loro quotidianità, aspetto decisamente poco spettacolare ma che fa indiscutibilmente spettacolo.

Dall’altro ha riscosso con i suoi people show un successo strabordante pur peccando, in alcune situazioni, di buon gusto e di eleganza.

Non credo, però, che il risultato finale dei prodotti targati Fascino Pgt rispecchi l’interiorità della sua “artefice” prima.

Non ho esistato a parlare di “dualismo di Maria De Filippi” proprio perchè la sanguinarietà, lungi dall’essere una caratteristica propria del personaggio di cui parliamo, è l’espressione di quella che non può altrimenti essere definita se non genialità televisiva. Genialità televisiva di chi riesce, meglio di tutti, ad interpretare i desideri della maggior parte dei telespettatori e riesce, proprio per questo, a far apparire raggiungibile un mondo che di per sè è inavvicinabile.

Tutto questo Maria De Filippi riesce a farlo pur non potendo essere annoverata, per assurdo, tra quei conduttori con la C maiuscola. Con tutta probabilità la chiave del successo è da riscontrare nell’essere rimasta una persona “comune” in mezzo a tante persone comuni.

Proprio come faceva nella prima edizione di Amici che ha condotto.





27
giugno

STELLA : IL NUOVO PROGRAMMA DI MAURIZIO COSTANZO

Stella @ Davide Maggio .it

Per la serie… chi ben comincia è a metà dell’opera!

Maurizio Costanzo è (finalmente) approdato alla piattaforma satellitare di Murdoch.

Il debutto avverrà il prossimo 2 Luglio su SkyVivo con Stella, il suo nuovo talk show.

Nonostante le premesse siano assolutamente interessanti (poichè sperimentali dei più moderni canali d’interazione), c’è  da dire che esperimenti come quelli che Costanzo sta per mettere in atto sono a mio avviso ancora prematuri per una serie di ragioni che mi accingo a spiegarVi.

Innanzitutto vediamo di cosa si occuperà Stella.

Come tutti i programmi del più famoso anchorman italiano, si parlerà di attualità e di cronaca (con la speranza che non si arrivi, come consuetudine, a parlare di ”prima volta”, “sesso a 50 anni”, ”scambismo”, “doppia vita di segretarie di giorno, lapdancer di notte” e via discorrendo ) ma questa volta si cercherà di creare una vera e propria community coinvolgendo insieme ai due ospiti in studio anche 4 famiglie italiane che saranno osservate real-time durante il programma da alcune webcam piazzate nelle case delle rispettive famiglie.

A fare il resto ci penserà il pubblico da casa (che stando alle ultime rilevazioni auditel sulle tv satellitari è stimabile in poche, pochissime migliaia di telespettatori) che potranno intervenire tramite internet, sms e telefono.

L’idea, di per sè, è innovativa e come tale incontra il mio favore. Ma per innovare bisogna poter contare innanzitutto su un pubblico tecnologicamente maturo.

Personalmente non ritengo che il telespettatore italiano medio sia interessato a tali sperimentazioni e soprattutto non penso sia in grado di potersi confrontare con un’interattività come quella che cerca Costanzo.

Sulla base di questi presupposti si sarebbe dovuta trovare una collocazione strategica in maniera tale da “accalappiare” quella fascia di pubblico che avrebbe potuto cercare di rispondere a questi nuovi stimoli costanziani.

A quanto pare, però, i destinatari di questo nuovo programma non potranno rientrare nella categoria dei “desiderosi di sperimentazione”.

Stella andrà, infatti, in onda in diretta (per la prima volta su Sky) dalle 12 alle 14 e nutro dubbi che quello stesso pubblico che guarda “La Prova del Cuoco” abbia voglia di sorbirsi due ore di Maurizio Costanzo e la Sua voglia di sperimentare. Vi immaginate la massaia (come la chiamerebbe il caro vecchio Mike) tutta intenta a mandare un sms per interagire con MCS quando magari sta preparanzo il pranzo?

Se poi deve farlo con la gradevole temperatura che affligge il nostro paese in questo periodo, l’entusiasmo sarà alle stelle.

Il nuovo talk di Costanzo verrà trasmesso, infatti, dal 2 al 27 luglio.

Non trovate che per raggiungere il target ideale per una sperimentazione così tecnologica sarebbe stata necessaria qualche idea leggermente diversa?!?

  • CURIOSITA’

Stando a quanto ha affermato lo stesso conduttore durante la conferenza stampa di presentazione, qualche dubbio in realtà c’è.

Non credo sia un caso che alla scadenza del contratto con il Biscione manchi un tempo sufficiente a provare nuove strade senza abbandonare definitivamente quelle vecchie in assenza di certezze.

Com’è ormai noto, infatti, il Maurizio Costanzo Show andrà regolarmente in onda su Canale 5 durante il prossimo autunno.

Gli accordi attuali parlano di una programmazione sino a dicembre e, non a caso, è prevista la possibilità di proseguire sino al termine della stagione (giugno 2008).

[link esterno : Video-presentazione di Stella su SkyLife]

[link esterno : estratto della conferenza stampa odierna di Stella]

[link esterno : sito ufficiale di Stella]


1
maggio

MCS : IL PRIDE DEL TEATRO PARIOLI

Maurizio Costanzo @ Davide Maggio .it

Lo scorso sabato non è stato segnato soltanto dal flop apocalittico di Gianfranco Funari ma da una puntata decisamente “folkloristica” del Maurizio Costanzo Show. Ormai le speranze di rivedere sul palco del Parioli i vecchi splendori del talk show più famoso del nostro Paese sono vane.

Le reminiscenze cattivo-domenicali sono perennemente in agguato e sono un tutt’uno col nostro caro Cicciobaffo che, sabato scorso, è riuscito a superare se stesso.

Celata da un’atmosfera più soft rispetto a quella degli ultimi tempi, la puntata si è rivelata una sorta di gay pride di lusso.

L’allegra cornice del teatro è stata “colorata” da allegoriche musiche degli Italian Bee Gees. Fin qui, tutto nella norma. O quasi.

A queste si sono aggiunte un paio di esibizioni di Gennaro Cosmo Parlato, protagonista di una delle sue singolari esibizioni. Anche in questo caso, tutto nella norma. Anzi.

Il sospetto, però, che ci si trovasse di fronte ad una puntata di Markette piuttosto che ad una del Maurizio Costanzo Show era sempre più forte. 

Quando ha iniziato a prendere il sopravvento un personaggio che non aveva ben chiaro se essere uomo o donna,  la situazione è iniziata a precipitare e il sospetto è diventata una certezza.

Avvolto in una tutina colorata che era tutto un programma, è riuscito a suscitare addirittura una velata critica di Costanzo che, nonostante la naturale (e lodevole, probabilmente) inclinazione ad accettare qualunque tipo di  diversità (cosa ribadita anche in puntata), a un certo punto è sbottato (sempre velatamente) nei confronti del carnevalesco ospite dicendogli : ”vabbè, almeno non accavalli le gambe come Sharon Stone“.

Alla risposta dell’interessato “è lei che le accavalla come me”, si è capito che non c’era nulla da fare e lo show è andato avanti con questi “frizzanti” intermezzi dell’allegro ospite.

Mercedes Ambrus @ Davide Maggio .itIl momento cult lo si è però raggiunto con una discutibile (e discussa) rappresentazione di un critico d’arte che ha portato sul palcoscenico nientepopodimenoche Mercedes Ambrus. La stranezza dove sta, vi chiederete?

Ebbene, la sexystar (non sia mai diciate pornostar. La Ambrus non ha mai fatto film hard) era “vestita” da un leggiadro nonchè striminzito lenzuolino bianco posato sul corpo. Il bello è stato che il lenzuolino bianco, dopo poco, è volato via dinanzi agli astanti allibiti e la Ambrus ha iniziato ad accomodarsi, praticamente nuda, tra le gambe di alcuni ospiti della serata.

Gli uomini erano visibilmente accaldati. Le donne, con molta probabilità invidiose, quasi disgustate.

La cosa più bella è stata la passerella finale della “venere del Botticelli”.

Sfilando da un’estremità all’altra del teatro, anche in questo caso, il lenzuolino è andato a farsi benedire e Mercedes ha inaugurato un nuovo tipo di passerella, la porno passerella targata MCS.

Un Costanzo probabilmente conscio della “simpatica” debacle ha annunciato che, sicuramente, in replica (la mattina del lunedi) i telespettatori non avrebbero potuto gustare lo spettacolo appena messo in scena.

Ho i video di quanto accaduto, ma, ahimè, non sono disponibili per il montaggio e la “messa in onda” sul blog. Per questo motivo… lauta ricompensa (verbale, ah ah ah) a chi reperisce i video dell’accaduto e si preoccupa di “prepararli” per davidemaggio.it.


2
aprile

NOVITA’ A CANALE5

Interessanti novità, la prossima settimana, per i telespettatori di Canale5.

Finalmente è arrivata una notizia tanto attesa : la chiusura di Buon Pomeriggio.

Dal pomeriggio di lunedi 16, infatti, prenderà il posto del fallimentare programma di Maurizio Costanzo, la soap “Love Is In The Air” che, nella versione italiana, si chiamerà “Cuori tra le nuvole” che andrà avanti per tutta l’estate.

Love Is In The Air @ Davide Maggio .itDi questo progetto, che in realtà doveva prendere il via lo scorso 12 marzo, avevo fornito tutti i dettagli qui.

Non pensate, però, che l’ammiraglia del biscione si lasci decostanzianizzare così facilmente.

Se è vero che, da una parte, Buon Pomeriggio chiude i battenti è altrettanto vera la notizia del raddoppio del Maurizio Costanzo Show che oltre alla puntata del giovedi notte, andrà in onda anche il sabato (dal prossimo 14 aprile) al posto dell’appena terminata edizione de Il Senso della Vita di Paolo Bonolis.

A proposito del Senso della Vita, c’è da dire che quest’ultimo programa riprenderà solamente nel 2008 stanti gli impegni del conduttore che si appresta a presentare, dal prossimo autunno, un’edizione nuova di zecca di Ciao Darwin.