Le Pagelle della Settimana TV


14
marzo

Pagelle TV della Settimana (5-11/03/2018). Promossi La7 e Antonia Klugmann. Bocciati Immaturi e Ermal Meta

Antonia Klugmann, Bastianich, Barbieri

Antonia Klugmann, Bastianich, Barbieri

Promossi

9 alla settimana d’oro de La7. Con l’avvento dell’8 e del 9, l’emittente di Urbano Cairo sembrava quasi spacciata. E, invece, complice la tornata elettorale, La7 diventa quinta rete nazionale (ad un passo dalla quarta) con punte di oltre il 10% di share. La rete è diventata un punto di riferimento, sinonimo di affidabilità e completezza quando si parla di informazione politica.




6
marzo

Pagelle TV della Settimana (26-02/4-03/2018). Promossi Camilleri e Mentana. Bocciati Andrea Marchi e la festa di Radio Deejay interrotta

Salvini e mentana pagelle

Salvini e Mentana

Promossi

9 a Andrea Camilleri. Non pago del successo di Montalbano, lo schietto scrittore debutta in tv con La Mossa del Cavallo, operazione furba che conquista oltre 7 milioni di spettatori, vincendo i suoi timori per il nuovo debutto a 92 anni.


26
febbraio

Le Pagelle TV della Settimana (19-25/02/2018). Promosse Michelle Hunziker e Annalisa. Bocciati Magnolia e Bossari

Daniele Bossari

Daniele Bossari

Promossi

9 a Michelle Hunziker. Ora o mai più: Sanremo le ha spianato la strada e questo è il suo momento per affermarsi come conduttrice con la C maiuscola alla guida di Scommettiamo Che. Una sfida in piena regola come quelle che attenderanno i suoi concorrenti. Nel frattempo negli ultimi giorni ha destato interesse con le sue ospitate a Verissimo e a L’Intervista di Maurizio Costanzo.





21
febbraio

Pagelle TV della Settimana (19-25/02/2018). Promossi Montalbano e Marinelli. Bocciati Federica Panicucci e Franco Di Mare

Francesco Vecchi e Federica Panicucci

Francesco Vecchi e Federica Panicucci

Promossi

10 a Il Commissario Montalbano. A 19 anni dalla prima messa in onda, il personaggio più celebre nato dalla penna di Andrea Camilleri non solo non smette di appassionare ma convoglia persino nuovi “adepti”. E’ uno dei successi più importanti della storia della televisione.


10
febbraio

Sanremo 2018, le pagelle della quarta serata

Claudio Baglioni e Gianna Nannini

Claudio Baglioni e Gianna Nannini

9 al momento dedicato a Milva. Con grande intensità, la figlia della cantante sale sul palco per ritirare il Premio alla Carriera facendo le veci di sua madre e legge una lettera scritta dalla stessa in cui fa il punto sulla sua carriera ed esprime gratitudine per il riconoscimento. Parole accorate e toccanti provenienti da una vera artista.





9
febbraio

Sanremo 2018, le Pagelle della terza serata

claudio baglioni

Claudio Baglioni in camerino

8 a Virginia Raffaele. Arriva a sorpresa sul palco, nei panni di se stessa (particolare non da poco), e riesce a smuovere Baglioni. Le battute sull’età del “dittatore artistico” non brilleranno per originalità ma le sferra con una naturalezza e un atteggiamento tale da rendere pregevole la sua perfomance. L’ingresso sul palco dalla platea non l’abbiamo capito, tanto più perchè di lì a qualche minuto c’è stato l’ennesimo fuori programma simile (il flash mob).


8
febbraio

Sanremo 2018, le pagelle della seconda serata

Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino

Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino

8 a Ornella Vanoni. All’età di 83 anni, la cantante ha scelto di non avere pretese da super ospite e di mettersi in gioco sul palco dell’Ariston. Impareggiabile nel talento – l’abbiamo vista offrire ottime performance – e nella schiettezza. A questo proposito, non sono mancate le perle: quando la Hunziker le chiede con chi avrebbe duettato venerdì, lei risponde: “Con un attore molto bello, Alessandro Preziosi. Magari non farà impazzire a cantare…”.


7
febbraio

Sanremo 2018: Pagelle della prima serata

Baglioni Hunziker Favino

Baglioni, Hunziker, Favino (foto di Ufficio Stampa Rai)

7 a Fiorello. La carriera dello showman è salva! Il comico siciliano supera la prova dell’Ariston e, pur senza strafare, lascia un’impronta sulla prima serata del Festival.  Aveva detto di aver preparato qualcosa ma non troppo e si vede, l’intervento funziona grazie allo straordinario carisma e alla spontaneità.