Le Pagelle della Settimana TV


13
dicembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (5-11/12/2011). PROMOSSI NUZZI E FIORELLO, BOCCIATI BENIGNI RAI E MEDIASET

Arisa

10 a Gli Intoccabili. Il ‘Report’ de La7 con Gianluigi Nuzzi riesce a conquistare lo slot più prestigioso con un mese d’anticipo rispetto al previsto, grazie ad una seconda puntata ‘bomba’ per ascolti (8.84% di share) e contenuti (si parlava di ‘compravendita’ di parlamentari).

9 a Fiorello. Il più grande spettacolo dopo il week end non sarà stato bello quanto gli ascolti, ma l’obiettivo dello showman siciliano è più che centrato. Ps. a Fiorello va anche la ‘colpa’ di aver sdoganato Twitter tra i vip.

8 all’astuto crossover tra Don Matteo e Che dio ci aiuti (per maggiori info clicca qui). Così si lancia una fiction.

7 ad Alvin. Quello ‘che sta nel programma’ della Toffanin è professionale e simpatico. Meno perfettino di un Daniele Bossari, più ironico e ’vivo’ di un Massimiliano Ossini, il ‘valletto’ di Verissimo meriterebbe qualche occasione in più.

6 a Massena Christmas Party, la nuova canzone di Natale targata Radio Deejay. Ci saranno anche Mario Biondi e Laura Pausini ma il jingle natalizio di deejay non ha lo stesso effetto degli scorsi anni quando a cantare c’erano le voci della radio.




5
dicembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (28/11-4/12, 2011). PROMOSSI ZALONE E PIROSO, BOCCIATI I TAPIRI DI FIORELLO E MORGAN

Checco Zalone nei panni di Michele Misseri

10 alla nuova strategia di Canale 5 focalizzata su varietà e professionisti dell’intrattenimento. Ben venga, dunque, il corteggiamento di Raffaella Carrà (per maggiori info clicca qui) che andrebbe ad aggiungersi a nomi come Giorgio Panariello, Checco Zalone, Flavio Insinna, Claudio Bisio e Paola Cortellesi. Impostate le prime serate all’insegna della qualità, a Massimo Donelli rimarrebbe da ‘ripulire’ il daytime per ‘invertire la rotta’. Urgentemente.

9 a Checco Zalone. I limiti del suo Resto Umile World Show – che doveva essere confezionato secondo un’impostazione più televisiva e meno teatrale – non hanno impedito al talento del padrone di casa  di venir fuori. E a chi paragona i suoi ascolti con quelli di Fiorello rammentiamo i 43 milioni di euro incassati al cinema (secondo miglior incasso di sempre dopo Avatar) con Che Bella Giornata.

8 ad Antonello Piroso. Una sfida non facile, quella della domenica pomeriggio, per il ‘reietto’ de La7 ma Piroso, con tutti i difetti di un esordio (‘Ma anche no’ non brilla per ritmo), sembra esser riuscito a creare un’alternativa reale alle domeniche pomeriggio generaliste.

7 a Lorella Cuccarini. Mentre Federica Panicucci è costretta ad ‘accontentarsi’ del figlio, Yari, l’ex più amata dagli italiani riesce ad aggiudicarsi in segreto l’ambìto Albano per la sua Domenica In Così è la Vita.

6 Enrico Papi. L’ex mattatore di Sarabanda potrebbe fare molto di più e invece si ritroverà a condurre Trasformat Kids,  progetto pulito ma poco ambizioso.


29
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (21-27/11/2011). PROMOSSI MARCUZZI E ELIO, BOCCIATI ARISA E I COLDPLAY

Michele Misseri

10 a I Simpson. Le irriverenti avventure di Homer & Co. non conoscono stanchezza. In onda a ripetizione su Fox con successo, ad un’Italia1 sbiadita regalano, dopo anni e con episodi già visti, picchi del 14% di share. Lunga vita ai Simpson.

9 ad Alessia Marcuzzi. Vieni Via Con Me, Il Commissario Montalbano, e ora Il Più Grande Spettacolo dopo il weekend; alla neo mamma è toccato fronteggiare i programmi più visti della tv italiana e il colpo l’avrà certamente accusato. A differenza di molti colleghi, però, non si lagna e porta avanti il suo compito con una dignità encomiabile. A questa dignità diamo un bel 9.

8 a Elio, il più competente e anche simpatico giudice di X Factor 5.

7 a Marco Baldini, diligente e simpatica spalla di Fiorello ne Il più Grande Spettacolo dopo il weekend. Qualcosa in più in tv (che non sia La Fattoria) l’avrebbe meritata.

6 al ritorno di Per Tutta la Vita. Rispolverare il vecchio show di Fabrizio Frizzi potrebbe essere un azzardo, visti gli anni di letargo, ma rimane preferibile ai vari Ciak si Canta e I Raccomandati proposti nella scorsa stagione da Rai1.





21
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (14-20/11). PROMOSSI XTRA FACTOR E RAI NEWS, BOCCIATI BELEN PER CELLULARI E LUXURIA ALL’ISOLA

Fiorello

10Daniel Toaff. E’ un periodo d’oro per la struttura del vicedirettore di Rai 1: Buon Pomeriggio Italia batte sempre più spesso Uomini e Donne, La Vita In Diretta surclassa quotidianamente Pomeriggio Cinque, Le Amiche del Sabato tengono testa a Verissimo e la domenica della Cuccarini in versione Così è la Vita sta ottenendo risultati di gran lunga migliori a quelli dello scorso anno.

9 a Xtra Factor. Qualche ingranaggio deve essere ancora messo a punto meglio ma il dopo XFactor si dimostra l’ennesimo ingrediente vincente della cura Sky applicata al talent.

8 a Rai News. Gli ultimi avvenimenti politici hanno fatto schizzare gli ascolti della rete all news che, nonostante i pochi mezzi, riesce ad ottenere consensi. A dispetto di chi dice che il servizio pubblico non faccia informazione o che il pubblico non faccia zapping.

7 a C’è Posta per te. La trasmissione di Maria de Filippi rimane leader del sabato e quel più che conta conferma la validità di un format che riesce dopo anni ancora a coinvolgere. Peccato per il vistoso calo d’ascolti.

6 al Grande Fratello. In barba a chi pensava che il ciclone Fiorello lo tramortisse, il reality più famoso si è saputo difendere con una puntata peraltro molto ordinaria. Chissà cosa sarebbe successo se si fosse cercata qualche trovata… che infatti arriva questa sera (concorrente in arrivo da Avetrana).


14
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (7-13/11). PROMOSSI FIORELLO E FLORIS, BOCCIATI CHIAMBRETTI, ALBANO E ROMINA

Chiambretti Muzik Show

10 a Striscia La Notizia. Lunedì scorso la trasmissione ideata da Antonio Ricci è entrata nel Guinness dei Primati come “più longevo programma televisivo satirico di informazione per numero di puntate”. Un riconoscimento che si unisce agli ottimi ascolti registrati nelle ultime settimane.

9 alle dichiarazioni di Fiorello in risposta alle polemiche sugli elevati compensi. Il mattatore, in conferenza stampa, ricorda i suoi esordi quando era sottopagato ma nessuno protestava.

8 al nuovo meccanismo di Amici. La divisione in tre squadre – ciascuna capitanata da un professore per il ballo e uno per il canto – anche se a qualcuno ricorderà X Factor, funziona e ci piace.

7 a Giovanni Floris, reduce da una settimana di ascolti record con Ballarò. Peccato per il funerale liberatorio e trionfalistico fatto a Berlusconi.

6 a Pietro Valsecchi, intervenuto a Tv Talk. Dopo aver messo a tacere con acume chi criticava il successo de I Soliti Idioti, il fondatore di Taodue prova a difendere l’indifendibile Distretto di Polizia 11 che in settimana è crollato sotto il 10% doppiato dalla fiction di Rai1, Ballarò e battuto dal film di Italia1.





8
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (31-10/06-11). PROMOSSI REPORT E CASSINI, BOCCIATI CABELLO E LITTIZZETTO

Victoria Cabello

10 a Report. Nella settimana appena trascorsa, con un programma di inchieste Milena Gabanelli è riuscita a fare numeri non molti diversi da quelli registrati dalla seconda puntata di Grande Fratello. Dimostrazione che in tv c’è spazio per tutto e tutti.

9 a Michele Santoro. L’ex paladino di Rai2 ce l’ha fatta a portare a compimento il suo piano. E pazienza (per ora) se il format e i contenuti di Servizio Pubblico non sono stati all’altezza del clamore mediatico.

8 alla disanima di Alfonso Signorini sui tiepidi riscontri del GF: “Ci sono dei ragazzi diversi che non si riconoscono nella grande famiglia del Gf, non tutti i giovani di quell’ età provengono da famiglie separate o allargate. Esiste una normalità che forse nel Gf, più di altre volte, non è rappresentata. Poi manca uno scontro generazionale: mi sarebbe piaciuto vedere delle generazioni a confronto, ma non entro nel merito delle scelte autoriali“.

7 a Dario Cassini, animatore di Stalk Radio. Il conduttore sarà un tantino sopra le righe ma il programma è fluido e continua a rappresentare un qualcosa di diverso nel panorama televisivo.

6 ai promo di Baciati dall’amore con tanto di dedica a Pietro Taricone, anche se durati ben poco. Sincero ricordo o opportunità da cavalcare per il lancio della fiction?


1
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (24-30/10). PROMOSSI BONOLIS E VOLO, BOCCIATI ARGENTERO, BRIGNANO E I ‘SIGNORI’ DELLA FICTION

Luca Argentero ed Enrico Brignano

10 a Paolo Bonolis. Il conduttore romano è riuscito, con Avanti Un Altro, ad imporsi nel preserale di Canale 5, laddove in molti avevano fallito. E pensare che è bastato un programma semplice che ha nel modellarsi alla verve di Bonolis il suo punto di forza. Inoltre, in tempi di programmi fotocopia, un ruolo fondamentale l’ha giocato la differenziazione di Avanti Un Altro rispetto alla concorrenza.

9 a Fabio Volo. L’ex panettiere bresciano continua a stupire sugli scaffali: l’ultimo libro ‘Le Prime luci del mattino’ è saldamente primo in classifica con un numero record di copie vendute. Riuscirà a portare tanto successo anche in tv?

8 a Virna Lisi. Che la fiction sia valida (come La donna che ritorna) o meno (come Caterina e Le sue Figlie), la Lisi si conferma un’interprete straordinaria e credibile.

7 ai promo ‘metatelevisivi’ di Tutti Pazzi per Amore. Spot originali come la fiction.

6 al tentativo fallito di accendere la seconda serata di Rai2 con Delitti Rock e Sbarre. Programmi interessanti ma risposta del pubblico quasi assente: ascolti a dir poco fallimentari.


26
ottobre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (17-23/10). PROMOSSI XFACTOR E CROZZA, BOCCIATI GLI OSPITI DI ‘TI LASCIO’ E POMERIGGIO CINQUE

Pomeriggio Cinque, Remo e Claudia

10 a XFactor. Sky ha saputo valorizzare mediaticamente ancor meglio un prodotto già di per sè ad alta riconoscibilità. All’immagine raffinata è corrisposto poi un buon esordio per ascolti e fattura del prodotto.

9 a Maurizio Crozza. Con Italialand il comico genevese è riuscito ad unire critica e pubblico che ha decretato il sorpasso di La7 su un’agonizzante Canale 5. Ps.: perchè nessuno si ‘indigna’ per il fatto che il programma di punta de La7 sia ad opera di uno che possiede una bella vetrina su Rai3?

8 a Mara Venier. La signora del pomeriggio festeggia il suo compleanno con una settimana da record per La Vita In diretta che arriva, con Buon Pomeriggio Italia, a battere Uomini e Donne e registrare picchi del 27%, nella prima parte. Con buona pace di Maria e Maria Carmela.

7 ad Alessia Marcuzzi by H&M. Furbata oppure – molto più probabilmente – no, il look della ‘nuora dei Pooh’ ha fatto parlare e non era mai stato sperimentato sinora. Aspettiamo adesso un abito firmato Alessandra Facchinetti…

6 a Alessandro Cattelan. Difficile giudicare dai casting l’operato del nuovo conduttore di XFactor, peraltro snobbato in conferenza stampa. Volenteroso ma ancora spaesato, per sapere se ci toccherà rimpiangere Facchinetti bisognerà attendere il live.