Le Pagelle della Settimana TV


28
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (20-26/06). PROMOSSI REAZIONE A CATENA E PARENTHOOD IN PRIME TIME, BOCCIATI MORGAN E LA PRESENTAZIONE DEI PALINSESTI RAI

Presentazione Palinsesti Rai

10 a Superquark. Un plauso a Piero Angela che, dopo 30 anni nei quali ha segnato la storia della cultura in tv, riesce ancora a togliersi qualche soddisfazione. Giovedì scorso l’approfondimento di Rai1 ha battuto La Notte degli Chef  con tanto di Belen Rodriguez “special chef”.

9 a Reazione a Catena. Dopo un avvio sottotono, Pino Insegno e il suo quiz hanno riconquistato la leadership del preserale. Con buona pace di Gerry Scotti ai minimi storici con Chi Vuol essere Milionario.

8 alla decisione di Canale 5 di trasmettere Parenthood in prima serata. Probabilmente la saga dei Braverman non conquisterà il titolo di programma più visto dell’estate ma se si deve rischiare (o ”floppare”) meglio farlo con un telefilm di qualità che con repliche di terz’ordine.

7 a Mediaset Extra. Il canale 34 del dtt, complice un buon mix di riproposizioni, è la rete all digital rivelazione per ascolti delle ultime settimane. L’auspicio è che la tranquillità sotto il profilo dell’auditel possa accontentare anche i nostalgici degli anni ‘80 con repliche d’annata.

6 a Luca Argentero, papabile conduttore de Le Iene (per maggiori info clicca qui). Sull’approdo dell’ex gieffino nel programma di Italia 1 è per il momento opportuno astenersi da valutazioni sia positive che negative. Il giudizio dipenderà dal o dai partner al suo fianco.




20
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (13-19/06). PROMOSSI IL BOSS DELLE TORTE E SOS TATA, BOCCIATE LA CENSURA DI ITALIA 1 E L’ESTATE DI RAI1

Sara Tommasi (via La Repubblica)

10 a Il Boss delle Torte. Il reality show con Buddy Valastro è il programma più visto di Real Time nei primi mesi del 2011 con oltre 300 mila spettatori. Con buona pace delle italianissime star del canale: Enzo Miccio e Paola Marella.

 all’exploit di SOS Tata. Tata Lucia e company, complici “anni di gavetta”, e dopo il successo nel preserale de La7 d, sfiorano il 7% di share in prime time su La 7. Numeri che le altre donne della rete, Ilaria d’Amico e Daria Bignardi, raramente hanno visto.

8 ad un insolitamente autoironico Pippo Baudo che a Un Giorno da Pecora ha dichiarato: ”A me, ed a Bruno Vespa che conduceva insieme a me, hanno dato il premio ‘Teleratto’ 2011 per la peggior coppia televisiva. Ce lo siamo proprio meritato. Una coppia peggio di noi non si trovava”.

7 a Jerry Calà. Protagonista della “D’urso intervista”, l’ex gatto di Vicolo Miracoli fa il pieno d’ascolti con oltre il 26% di share. In più annuncia per settembre l’inizio delle riprese di un film tratto dalla serie cult Professione Vacanze.

6 d’incoraggiamento a Francesco Facchinetti. Pare che, dopo il flop di Ciak si Canta, l’ex mattatore di XFactor sia nervoso, almeno stando al Presidente di RTL 102,5. Chissà che il motivo non sia il rinnovo del contratto con Mamma Rai(per maggiori info clicca qui).


14
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (6-12/06). PROMOSSI L’ASTUZIA DI SANTORO E LA FERMEZZA DI ANTONELLINA. BOCCIATI LA LEI E LA SATTA

Michele Santoro

10 al cast di Squadra Antimafia. Michelini, Cavallari, Bocci, Tognazzi e co. sono parte viva e integrante dell’ottima riuscita della fiction di Canale 5. Onore al merito.

9 allo stratega della comunicazione Michele Santoro. Vado via, resto, datemi un euro, la Rai è cattiva, no aspetta W la Rai: nessuno come lui sa giocare con i media ammaliando (o abbindolando?) il pubblico.

8 ad Antonella Clerici che, con equilibrio e fermezza, spiega i motivi del suo risentimento nei confronti di Barbara d’Urso. Sulla rivale, la conduttrice ha dichiarato a Gioia: “[...] Doveva usare toni diversi [...] Non parli di una ragazzetta del Grande Fratello, ma di una signora rispettabile. Io non l’avrei fatto. E non dimentico“.

7 a La7 che si aggiudica Benedetta Parodi. In attesa di Santoro, la rete di Ti Media si assicura una gallina dalle uova d’oro, anche se gli scettici dubitano sul fatto che la Parodina possa consolidare la sua fama all’interno di una rete ad alta vocazione informativa. Stupisce che Mediaset abbia rinunciato al Cotto e Mangiato doc come se nulla fosse.

6 a Victoria Cabello che su Io Donna, parlando di Victor Victoria, confessa: “I risultati sono stati buoni, abbiamo superato la media di ascolto della rete, ma ho vissuto due anni chiusa in quella stanza, e adesso ho bisogno di tornare alla vita, agli affetti, alle cose normali”. Beh va beh.





7
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (30/05-5/06). PROMOSSI ZERBI E LA SCHIAVONE, BOCCIATI TIRABOSCHI E LA MISSERI MANIA

Eva Henger

10 a Francesca Schiavone. La tennista avrà perso la finale del Roland Garros ma ha esaltato una numerosa platea. Non solo su Rai 2, Francesca ha sbancato gli ascolti anche su Eurosport. PS.: perchè i commentatori della tv pubblica si ostinavano a chiamare Li Na semplicemente “la cinese” ?

9 a Rita dalla Chiesa che, archiviate le dirette di Forum, dovrà rimanere rintanata agli Elios fino a metà luglio per registrare le telepromozioni. Per fortuna che c’è l’8% di Verdetto Finale a consolarla…

8Rudy Zerbi, giurato di Italia’s got talent. Tra lo zio Gerry e la mamma Maria, all’ex discografico spetta il ruolo del cattivo che peraltro gli calza a pennello. Come le giacche di Dolce e Gabbana che indossa.

7 al ritorno in replica delle finali del Festivalbar su Mediaset Extra. Bei tempi… Quando ritroveremo una coppia come Alessia Marcuzzi e Fiorello?

6 d’incoraggiamento a Roberta Capua che fa sapere di essere pronta per un ritorno in tv. L’ex primadonna di Buona Domenica, in effetti, meriterebbe un rispolvero ma purtroppo le prospettive non sembrano delle più rosee.


30
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (23-29/05). PROMOSSI UOMINI E DONNE E CUCCARINI, BOCCIATI INCONTRADA E MENTANA

Cosima Serrano

10 a Uomini e Donne. Dopo 15  anni (10 per la versione con i tronisti) la trasmissione di Maria de Filippi continua a raccogliere seguito: ottimi ascolti (anche in replica su La 5) per le puntate delle “scelte” e visualizzazioni internet da record. Dati ancora più impressionanti alla luce della fisiologica stanchezza del format e della poco brillantezza di alcune vicende.

9 a Lorella Cuccarini. Il bilancio dell’esperienza, appena conclusa, a Domenica In Onda non è propriamente positivo ma Lorella ha comunque un motivo per sorridere. Beyoncè ha candidamente ammesso di essersi ispirata all’ex più amata dagli italiani (italian pop star per la stampa d’Oltreoceano) per la sua performance ai Billboard Music Awards.

8 a Marco Bocci. Il commissario Scialoja è il primo dei protagonisti di Romanzo Criminale ad avere la sua “consacrazione generalista”. Marco è tra i personaggi più azzeccati della fiction di Canale 5 Squadra Antimafia  – Palermo Oggi 3.

7 al “trash sublimato” della soap targata Rocco Pietrantonio e Lory del Santo. D’accordo le recriminazioni e i triangoli dela coppia scoppiata non saranno il non plus ultra dell’intrattenimento ma meglio loro dei commedianti del Grande Fratello.

6Matteo Maffucci possibile conduttore di XFactor. Lo zero assoluto al timone del talent è un’eventualità che lascia indifferenti. Sarà per questo motivo che tale ipotesi sembra tramontata?





23
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (16-22/05). PROMOSSI CROZZA E ITALIA’S GOT TALENT, BOCCIATI SGARBI E LIMITI

Maurizio Crozza

10 ai dieci anni di Quelli che il Calcio di Simona Ventura. Dopo due lustri immaginare la migliore trasmissione della domenica pomeriggio, per ironia e leggerezza, senza la sua capitana risulta quasi un’eresia. Ma, invece, è quello che, a partire dal prossimo anno, potrebbe succedere. Certo è che solo in questa Rai si può pensare di sostituire Simona Ventura.

9 a Maurizio Crozza. Il comico genovese è riuscito a portare La7 a sfiorare il 10% in prima serata con Italialand. Un risultato reso ancora più ‘pesante’ dalla sorpresa con cui è arrivato. Pensare che, solo qualche anno fa, sulla stessa rete, in prime time, aveva esordito con poco più dell’1%.

8 a Italia’s got talent. Il tiepido esordio aveva già allertato le prime Cassandre pronte a  pronosticare un insuccesso per il talent show di Maria de Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi. E, invece, nel giro di poche puntate, lo share è salito di ben 8 punti percentuali. Una cifra record che a Canale 5 quest’anno hanno visto pochissime volte.

7 ad Antonio Ricci che ha scelto Giorgia Palmas come conduttrice di Paperissima Sprint. La vincitrice dell’Isola dei Famosi 8 era la migliore scelta possibile. Giorgia è amata dal pubblico, gode di una nuova notorietà, ha del talento e soprattutto è un’ex velina pulita.

6 a Un passo dal cielo. D’accordo la fiction con Terence Hill ha avuto successo ma la solfa è sempre la stessa.


16
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (9-15/05). PROMOSSI L’EUROFESTIVAL E LA5, BOCCIATA LA CHIUSURA REPENTINA DI UMAN TAKE CONTROL.

Raffalla Carrà, Eurovisionn Song Contest

10 all’Eurovision Song Contest. Questa volta tralasciamo gli ascolti (che comunque in paesi di primo piano come la Spagna e l’Inghilterra hanno toccato il 40% di share) e parliamo di gradimento perchè quello è stato alle stelle. Plauso, dunque, a Massimo Liofredi che ha fortemente voluto il ritorno dell’Italia alla manifestazione. L’auspicio è che l’anno prossimo si cerchi di raccogliere quanto seminato quest’anno.

9 a Raphael Gualazzi. Con una canzone jazz, non del tutto in inglese e senza grandi coreografie, non era facile imporsi all’(ex)Eurofestival. Eppure Raphael ci è riuscito, merito anche e soprattutto di Caterina Caselli. Chi dice che le star della musica nascono solo dai talent?

8 ad Aldo Biscardi. Il giornalista più longevo della tv italiana, oltre ad essere uno degli inviati più simpatici di Quelli che il Calcio, con il suo Processo su 7Gold continua a raccogliere interessanti risultati d’ascolto (lunedi scorso lo share era dell’1.14% con un  picco del 3.07%). Alla faccia di Sky.

7 a La 5 che ha festeggiato il primo compleanno. A distanza di un anno, Massimo Donelli può dirsi soddisfatto della sua creatura: gli ascolti ci sono e anche la fidelizzazione di un certo tipo di pubblico non manca. Peccato che delle produzioni promesse, all’incirca 365 giorni fa, non c’è ombra mentre repliche e GF sono ed erano dappertutto.

6 alle polemiche attorno al nuovo programma di Vittorio Sgarbi. Lettere, proteste, dietrofront sullo Sgarbi one man show che hanno il solo effetto di alimentare la curiosità e il desiderio di seguire un programma del quale in molti avrebbero fatto a meno. Dicesi effetto Santoro.


9
maggio

PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (2-8/05). PROMOSSI VENIER E DEL DEBBIO. BOCCIATI IO BALLO E LE PROVE DI UMAN

Mara Venier

10 a Mara Venier. La conduttrice, fattasi forza per l’assenza di Lamberto Sposini, riesce da sola a portare avanti la Vita in Diretta in una maniera impeccabile.

9 a Paola Cortellesi. La primadonna di Zelig porta a casa un David di Donatello come migliore attrice protagonista per il film Nessuno mi può giudicare. Brava.

8 a Paolo del Debbio. Arrivato di soppiatto, più di un anno fa, a Mattino Cinque per sostituire Brachino, su di lui le aspettative erano ben poche. Ma, invece, Del Debbio ha saputo distinguersi per competenza e garbo.

7 a Me lo dicono tutti. Nulla di eccezionale ma l”idea è carina e anche se il varietà poteva esser gestito meglio, in tempi di crisi l’esordio dello show è più che promosso.

6 a Silvia Toffanin che a Verissimo dinanzi al rifiuto irremovibile (malgrado le insistenze) di Szilvia decide di far entrare ugualmente in studio l’ex Andrea Cocco. Lo spettro della D’Urso è in agguato.