La Pupa e il Secchione


10
maggio

MARYSTHELL GARCIA, LA PUPA E IL SECCHIONE 2

Marysthell Garcia, La Pupa e il Secchione 2Età: 29

Luogo di nascita: Nagua (Repubblica Dominicana)

Vive a: Milano

Stato civile: nubile

Altezza: 176 cm

Peso: 54 Kg

Studi effettuati: liceo linguistico

Lavoro: modella

Hobby e Sport: il suo hobby principale è volare a Parigi per comprare i trucchi di un noto make-up artist, non ancora venduti in Italia.

Nel suo dizionario non esiste la parola “impossibile”, Marysthell è, infatti, molto decisa e caparbia. E’ “impossibile”, ad esempio che se decide di conquistare un ragazzo, non riesca a farlo, con gli uomini il successo è assicurato, anche se, in questo periodo, è single. Sexy e ammiccante, si definisce “molto chic e con molto charme”, ama lo shopping e viaggiare. Tiene molto alla cura del suo corpo e della sua immagine e si diverte a cambiare spesso look, soprattutto il taglio di capelli. Ora dice di avere un taglio alla “Rihanna”, una delle sue cantanti preferite. Le piace essere “serena” e “in armonia con tutti”, detesta le persone “false”. Dedica poco tempo alla cultura, ma è molto “curiosa” quando si parla di gossip. Ha deciso di partecipare a “La Pupa e il Secchione” per: “farmi conoscere”.

[Tutte le altre Pupe de La Pupa e il Secchione il Ritorno QUI]




10
maggio

LA PUPA E IL SECCHIONE 2, QUANDO LA FINZIONE SUPERA SE STESSA.

Si sa, le maschere che caratterizzano le classiche figure stilizzate della commedia dell’arte sono simpatiche e divertenti. Ma quando la finzione supera la finzione stessa, altro che commedia, è una vera e propria presa per i fondelli! Stiamo parlando della puntata de La Pupa e il Secchione andata in onda ieri sera, nella quale abbiamo assistito a scene alluncinanti, oltre il limite dell’immaginaria finzione scenica.

Come vi abbiamo raccontato nel prepuntata, gli autori hanno fatto recepito la critica mossa da più parti sull’eccessiva recitazione delle pupe durante il celebre Zucca Quiz: è sembrato a tutti evidente come le ragazze marciassero parecchio sulla propria (presunta) ignoranza, dando risposte oltre ogni ragionevole sbaglio. Ecco perchè ieri il Prof. Francesco Di Fant, esperto di linguaggio del corpo, ha seguito silenziosamente le interrogazioni delle pupe, analizzando le loro movenze. L’esperto, prendendo in esame anche le puntate precedenti, è arrivato ad un responso alquanto scioccante: tutte le pupe “non mentono mai”, a parte la povera Pasqualina che giocherebbe sulla propria ignoranza.

Una sentenza che ha lasciato tutto il pubblico allibito, soprattutto dopo aver ascoltato lo Zucca Quiz della Cipriani, ormai l’unica starletta su cui punta l’intero programma: scambia Sarkozy per il marito della Tata, poi per il presidente del Bari, facendo intendere chiaramente di conoscerlo ma non di non volerlo rivelare. Ed il bello arriva con la regina Elisabetta, dove l’ex gieffina in cerca di celebrità prima la chiama ‘Nonna Camilla’, poi riprende addirittura la risposta già data nella precedente edizione, definendola la vecchia del Titanic. Insomma, secondo il Prof., che pare molto a suo agio con la telecamera ed i ritmi televisivi, la Cipriani non mente perchè si vergognerebbe delle proprie risposte. Ed ecco che la giuria decide di punire Pasqualina, forse proprio per cercare di stuzzicare la sua furibonda reazione come di lì a poco sarebbe successo.


9
maggio

LA PUPA E IL SECCHIONE 2, QUARTA PUNTATA. LE PUPE CI SONO O CI FANNO? L’ESPERTO RISPONDE. ENTRA UNA NUOVA COPPIA: MARYSTHELL E CERVARO.

Ed eccoci alla quarta puntata dell’esperimento “scientifico” più cool della televisione. La Pupa e il Secchione ritorna questa sera alle 21.30 su Italia 1 dopo le recenti polemiche sul web a proposito del ruolo della donna proposto dalla trasmissione condotta da Enrico Papi e Paola Barale. La risposta di Mediaset non si è fatta attendere: fragili premesse, secondo il capoprogetto Simona Ercolani. “È vero che “pupa”e “secchione” sono due stereotipi – prosegue – ma gli stereotipi, da che esiste l’arte della commedia, non “sviliscono” e non “appiattiscono” ma, al contrario, ci consentono di lanciare uno sguardo all’essenziale, mettendolo letteralmente a nudo“.

E a proposito di nudo, tante sono le novità di questa puntata. Innanzitutto, si scoprirà finalmente se le pupe ci sono o ci fanno. Dopo le recenti critiche, anche da noi avanzate, in cui si accusavano le ragazze di recitare la propria ignoranza durante lo Zucca Quiz, ecco che gli autori non hanno esitato a rispondere al pubblico chiamando un luminare a far chiarezza. Per scoprire se, e soprattutto quali delle pupe mentono, asssisterà alla prova il Professor Francesco Di Fant, esperto di ‘linguaggio del corpo’ che, in contemporanea con la prova, chiarirà chi veramente si beffa del pubblico pur di apparire. Sfruttando così ogni espediente pur di fare aumentare il clamore, l’attenzione nella prova si sposterà dall’ignoranza alla più azzeccata furbizia ‘apparente’ delle pupe.

Ci sarà poi l’ingresso di una nuova coppia: Marysthell e Cervaro, pronti a minare i già precari equilibri tra pupe e secchioni. Durante la settimana, infatti, le liti si sono fatte sempre più serrate, tanto che Elena e De Giovanni si sono, per così dire, presi a schiaffi: in Confessionale, la ragazza ha ‘mollato’ due ceffoni al suo secchione per averla chiamata “cretina”, dopo che Elena si era dimostrata troppo cattiva nei confronti di Pasqualina e di Monica. Solita invidia tra donne, insomma.





5
maggio

A LA PUPA E IL SECCHIONE FINALMENTE HANNO TROMBATO…

Ma cosa avete capito?!? A La Pupa e il Secchione hanno trombato… il regista! Proprio così. A quanto pare, l’ironica battuta di Enrico Papi, lanciata simpaticamente nel corso dell’ultima puntata del reality di Italia1, non era poi così ironica. Sembra, infatti, che il conduttore scherzasse sarcasticamente quando, nel corso di un game dello show, per “stimolare” uno stacco di camera che non arrivava, proponeva un pagamento di tasca propria purchè venisse inquadrato ciò di cui stava parlando. 

Un “nervosismo” accumulato che avrebbe portato alla sostituzione del regista in carica. Dalla prossima puntata, infatti, Stefano Sartini, attivo principalmente in Grecia, molto meno in Italia, non dovrebbe più sedere nella “sala dei bottoni”.

Ma per fortuna che c’è il nipote del Curatore RTI Carmen Liguori. Eh già, Giorgio Romano, oltre a curare la regia della location (la villa in quel di Tivoli) e a firmare il programma come autore, sembra essere il prescelto per la regia dello studio de La Pupa e il Secchione.


2
maggio

FERMI TUTTI, AVVISTATA IERI LA PUPA FLO MARINCEA A MILANO.

Flo Marincea, La Pupa e il Secchione 2Quando i programmi sono registrati, si sa, perdono ‘quel non so che’ di freschezza e di immediatezza che solo la diretta può dare loro. Un tocco magico, che, però, nei reality diventa fondamentale, soprattutto ai fini delle nomitation e delle eliminazioni. Peccato che la Pupa e il Secchione sia proprio uno di quei pochi reality-game ad andare in onda in differita: ed ecco che allora, magari, capiti di venire a conoscenza dell’eliminato di turno, ancor prima della messa in onda.

E’ il caso della bella Flo Marincea, avvistata ieri in pieno centro a Milano (furba! sic!) mentre gustava un buon gelatino, tutta imbacuccata e munita di enormi occhiali da sole (pioveva! sic!). Peccato che la bella pupa è in nomination col secchione Valerio De Camillis, per sfidarsi con l’altra coppia Monica-Garagozzo in vista della seconda eliminazione prevista proprio questa sera. E che ci fa, vi chiederete voi, la bella pupa rumena fuori dalle mura della villa di Tivoli? Evidentemente la nostra sarà stata eliminata durante la registrazione dell’ultima puntata (giovedi), magari a causa delle ultime liti che la vedevano schierata contro l’altra pupa Pasqualina, rea di averla definita con un certo accanimento ”extracomunitaria” (nonostante la risaputa appartenenza della Romania all’Unione Europea).

Ebbene, la piccola Flo, invece di rimanere nascosta (come si converrebbe) fino alla messa in onda di questa sera, non ha saputo rinunciare al piacere di un bel gelato, preferendo rischiare di essere vista pur di addentare un morbido cono. Pur cercando di non farsi riconoscere, i nostri ”segugi” sono riusciti ad avvistarla. Solo stasera, però, avremo modo di sapere se trattavasi di eliminazione o di “libera uscita”.





2
maggio

LA PUPA E IL SECCHIONE 2, TERZA PUNTATA. RISSA TRA SGARBI E PLATINETTE, E LITI TRA LE PUPE

La Pupa e La Rissa. Così potremmo definire la terza puntata de La Pupa e il Secchione 2 in onda su Italia 1 alle 21.30 di questa sera. Dopo due settimane dall’inizio, il reality-game comincia a prendere forma, dando vita a dei risvolti decisamente diversi ed innovativi rispetto alla prima edizione. Gli animi, infatti, cominciano a scaldarsi e si delinea quello potremmo definire un vero e proprio Pupa contro Pupa.

Nella scorsa puntata Francesca Cipriani è entrata a far parte del cast, con annesso ripescaggio del secchione della prima coppia eliminata, Bianco. L’ingresso della bionda abruzzese, come facile da prevedere, non è passato inosservato: si è consumato, infatti, uno scontro tra Pasqualina, la napoletana incoronatasi “principessa” delle pupe, e la Cipriani con le altre ragazze, che accusano la prima di sfruttare a mo di zerbino il secchione tutto fare,  Tassinari. Ecco perchè, durante la settimana in villa, le liti sono state molto accese, tanto da dar vita ad uno scambio di offese ed accuse tra le due pupe Pasqualina e Flo: la seconda si sente dire dalla prima, accecata dalla rabbia, di non poter legittimamente partecipare al programma in quanto “extracomunitaria”, come se quello degli autori fosse stato un gesto di misericordia. Peccato che Flo sia nata in Romania, stato a tutti gli effetti membro dell’Unione Europea: forse il primo gesto di ignoranza sincera?

Il piatto forte della puntata, però, sarà l’ “imprevista” rissa tra Vittorio Sgarbi, da una parte, e Platinette con gli autori, dall’altra. D’altro canto era prevedibile che la drag queen più famosa della tv avrebbe, col passare delle settimane, ereditato il testimone dall’ex giurata Alessandra Mussolini, protagonista della celeberrima lite con l’ex sindaco di Salemi nella prima edizione.


2
maggio

FRANCESCA CIPRIANI D’ALTORIO, LA PUPA E IL SECCHIONE 2

Francesca Cipriani, La Pupa e il Secchione 2Età: 25

Luogo di nascita: Popoli (PE)

Vive a: Milano

Stato civile: nubile

Altezza: 175 cm

Peso: 63 Kg

Occhi: azzurri

Capelli: biondi

Studi effettuati: Diplomata al liceo delle scienze sociali

Lavoro: ‘opinionista tv’, ex conduttrice tg locale (Abruzzo), ex commessa in un negozio d’abbigliamento, ex baby sitter

Hobby e Sport: ha praticato nuoto, pallavolo e calcio.

Dopo essere stata scartata ai provini de “La pupa e il secchione”, decide di mettere in atto una protesta e si immerge nella Fontana di Trevi poi, non paga dello scalpore suscitato, sposta protesta davanti ai cancelli della sede Mediaset a Cologno Monzese. “Io sono una vera Pupa, sono pupa inside, …perché io no?”, e che, forse, ha spinto gli autori del programma a ripensarci e farla entrare nel cast durante la seconda puntata del programma. Si definisce una ragazza molto vivace, frizzante, comica e sincera, ma anche pigra. Ama recitare, andare al cinema e dormire, ma “Trascorrerei ore a truccarmi e pettinarmi, le mie attività preferite.” Sogna di diventare una brava attrice e la sua massima ambizione è presentare un programma. La incuriosisce molto anche il cinema e le piacerebbe spaziare e recitare in film drammatici o comici, ma solo da protagonista, ovviamente. Ex concorrente di Grande Fratello 6, è stata ospite in diversi programmi come opinionista.

Dice di non poter fare a meno dei suoi vestiti sexy, delle sue scarpe con tacco altissimo e dello shopping, che però ama fare rigorosamente da sola: “Nessuno riuscirebbe a starmi dietro, sono una trottola”. Legge le riviste di gossip, e i suoi modelli televisivi sono Jerry Scotti, Paolo Bonolis, Barbara D’Urso, Gabriel Garko e adora Marco Borriello. Crede nell’amore, quello con la “A” maiuscola, ma dice di non averlo ancora trovato e per questo di non voler mai conquistare un uomo traditore. Francesca è affascinata e divertita dalla vita mondana, ma “con moderazione, gli stravizi mi costringerebbero a ricorrere spesso al lifting. Il riposo è importante, fa bene alla mente e al corpo”. Si sente una ‘strapupa’ e, per questo, ha fatto di tutto per entrare a far parte del programma.

[Tutte le altre Pupe de La Pupa e il Secchione il Ritorno QUI]

LE COPPIE DE ‘LA PUPA E IL SECCHIONE – IL RITORNO’:


26
aprile

INTERVISTA A PAOLA BARALE: ECCO PERCHE’ NON HO ACCETTATO DA SUBITO LA CONDUZIONE DE LA PUPA E IL SECCHIONE.

E’ tornata in grande spolvero. Raggiante, con un immancabile nuovo look e assolutamente in forma. Dopo nove anni di assenza e una parentesi “talpesca” in Sudafrica, si è riappropriata del video grazie ai reality show. Genere, quest’ultimo, che non ha mai gradito ma che, oltre ad averla aiutata a “voltar pagina” in un periodo buio, sancisce una rentrèe con un riscontro di pubblico decisamente buono. Inizialmente titubante, e non per questioni economiche – come ci tiene a sottolineare, ha accettato la conduzione dell’agognato ritorno de La Pupa e il Secchione. Per darle il bentornato anche noi, abbiamo intervistato Paola Barale mentre era in compagnia dell’amico di sempre Luca Tommasini, poco prima della messa in onda della seconda puntata del reality show di Italia1.  

Volevo iniziare con una considerazione. Sai che brava!?!

Ma io ti ringrazio. Probabilmente è perchè mi diverto, la Pupa e il Secchione è intrattenimento puro.  Devo dirti che mi sono piaciuta abbastanza anche io.

Come mai abbiamo dovuto aspettare tutti questi anni prima di vederti nuovamente in video?

Quando decisi di non far più Buona Domenica non lo feci perchè non avevo più voglia di lavorare. Era piuttosto voglia di fare altro. Potevo permettermi il lusso di fermarmi un attimo, cosa che ritengo sia una grande opportunità che non tutti hanno, e ho preso del tempo. Alcune cose che mi hanno proposto non mi sono piaciute, quelle che aspettavo non sono mai arrivate ma ora è arrivata quest’opportunità in un momento in cui avevo davvero una gran voglia di tornare. Così ho accettato.

Non subito a quanto pare…

Non ho accettato sin da subito, ma non è stata una questione economica come hanno scritto in tanti. Sin dall’inizio, da quel punto di vista, non ci sono stati problemi. Percepisco una cifra adeguata ai tempi che ci sono oggi. Era, invece, una questione di contenuti: all’epoca non vidi il programma perchè non ero in Italia ma, stando a ciò che si diceva, mi sembrava che non mi piacesse. Prima di accettare, quindi, ho voluto vedere di cosa si trattasse e capire quale sarebbe stato il mio ruolo. All’inizio mi sembrava uno show offensivo nei confronti delle donne, poi ho visto che si trattava di un gioco, una parodia. E mi piace perchè è spudoratamente onesto nel senso che non fa finta di essere un’altra cosa: è una comicità facile ma dichiarata.

A proposito di estero e viaggi, tempo fa anticipammo su DM l’arrivo di un tuo programma alla scoperta della cultura asiatica…

Era una gran bell’idea scritta da alcuni miei amici conosciuti durante la Talpa in SudAfrica. Purtroppo il progetto non è andato avanti. Ma guarda un po’ se devi sempre farmela…