Italia's Got Talent


7
febbraio

ROSICANDO CON LE STELLE

Dal Twitter di Ivan Zazzaroni

Italia’s Got Talent batte Ballando con le stelle? Apriti cielo, non può essere. Il pubblico del sabato sera aumenta per il freddo e la neve, e si riversa più su Italia’s Got Talent che su Ballando? Impossibile. Qualcuno potrebbe leggere un pizzico di presunzione nei tweet che Ivan Zazzaroni ha iniziato a disseminare su Twitter da quando il varietà di Rai1 in cui lo stesso “Zazza”  è impegnato nel ruolo di giudice, non vince la sfida del sabato sera (ecchecaso!).

Secondo Zazzaroni negli ultimi due sabati, due milioni e mezzo di persone in più hanno guardato la tv e tutti si sono riversati su Canale 5 (in realtà anche Ballando sabato scorso è cresciuto di oltre 400.000 spettatori). Ma ecco il bello: la prova che qualcosa non andrebbe nei dati Auditel sarebbe la media d’ascolto della scorsa edizione di Ballando (26.16%), più alta rispetto all’andamento attuale del programma (la media delle prime cinque puntate è del 23.42% contro la media del 26% delle prime cinque puntate del 2011). Un calo che agli occhi di Zazzaroni risulta talmente inspiegabile da suscitare sinistri sospetti. “Invecchiamento? – si chiede Zazzaroni – che s’è magnato?”.

Il giornalista forse non era preparato, ma chi ha buona memoria ricorderà che non è la prima volta che Ballando con le Stelle inciampa per colpa della concorrenza. Memorabile il grido ‘asfaltiamoli’ di Milly Carlucci ai tempi della sfida con la prima edizione di Io Canto che, pur avendo perso, in più di un’occasione ebbe la meglio sullo show di Rai1. Facendo qualche passo più indietro, nel 2007 Ballando precipitò addirittura sotto il tetto dei 5 milioni quando sulla sua strada incrociò la corazzata di Zelig (l’anno in cui Zazzaroni era uno dei concorrenti). Insomma, pur restando uno dei pilastri della programmazione di Rai1, anche l’invincibile Ballando con le stelle ha avuto le sue stagioni alterne.




6
febbraio

BELEN RODRIGUEZ DOPO ITALIA’S GOT TALENT BALLERA’ AL SERALE DI AMICI: “FACCIO UN LAVORO BELLISSIMO, E’ ASSURDO CHE MI PAGHINO”

Belen Rodriguez e Simone Annicchiarico

A Italia’s Got Talent la sua parte, almeno nelle puntate delle audizioni, si limita a qualche simpatico siparietto nel backstage al fianco del veterano Simone Annicchiarico. Questo non impedisce comunque a Belen Rodriguez di festeggiare gli otto milioni di telespettatori raggiunti sabato sera dal talent show di Canale 5 e la vittoria per nulla scontata sulla corazzata di Ballando con le Stelle. Intervistata da Il Giornale, la showgirl argentina spiega così il successo del programma:

Eravamo tutti convinti di non farcela contro un programma così consolidato come Ballando. E invece siamo riusciti pure a superarlo! Italia’s piace a tutte le generazioni, dai bambini ai nonni. Piace pure a me, che, lo confesso, di solito in tv guardo solo le serie americane su Sky. E poi dietro c’è un grande lavoro: dalla regia al montaggio. A me sembra ci sia un giusto mix tra i veri talenti e le persone più pasticcione, altrimenti lo show diventerebbe troppo noioso”.

Ma ecco quello che non ti aspetti: uno dei volti noti più paparazzati e glamour del nostrano tubo catodico, la protagonista degli scandali più chiacchierati da rotocalchi e settimanali di gossip, passa il sabato sera a casa. Sembra di vederla, spaparanzata sul divano con tutta la famiglia, a fare zapping compulsivo tra Italia’s Got Talent e Ballando con le Stelle. Come una comune mortale insomma:


5
febbraio

ITALIA’S GOT TALENT FA IL BOTTO: 8 MILIONI AL SABATO SERA NON SI VEDEVANO DA… UNA VITA

Maria De Filippi nella quinta puntata di Italia's Got Talent 3

Nei giorni scorsi ci si chiedeva se Italia’s Got Talent avrebbe approfittato della serata facile per superare il tetto dei 7 milioni di telespettatori, una cifra che, sopratutto al sabato sera, poteva avere un significato importante. In effetti, il talent show di Canale 5 ne ha approfittato eccome: in un colpo solo, la platea è balzata dai 6.796.000 spettatori di sabato scorso (già record storico per le tre edizioni del programma) agli  8.059.000 di ieri (31.97% di share, ben il 36.41% sul target commerciale), un trionfo dalle proporzioni inaspettate e uno degli ascolti più alti registrati da Canale 5 negli ultimi cinque anni.

Il dato è di fatto un record nel record perché otto milioni di telespettatori per un programma d’intrattenimento sono cifre d’altri tempi che al giorno d’oggi si registrano in casi più unici che rari. Record al quadrato perché questo dato arriva dopo un autunno nero per l’ammiraglia del gruppo Mediaset che presumibilmente non registrava gli otto milioni dai tempi dell’ultima puntata de I Cesaroni 3 (25 maggio 2009). Infine, il dato appare ancora più sorprendente perché per rintracciare una cifra del genere al sabato sera tocca armarsi di pazienza e riaprire gli archivi di dati Auditel ormai impolverati. Escludendo eventi come il Festival di Sanremo e altri importanti match di calcio, dobbiamo tornare agli inizi del decennio scorso, ai tempi dell’esordio di Gerry Scotti alla Corrida (8.453.000 telespettatori e il 37.51% nella prima puntata del 16 marzo 2002), al grande varietà di Giorgio Panariello (Torno Sabato) o agli scontri “epici” tra Stasera Pago Io di Fiorello e C’è posta per Te che nel lontano 2001 si contendevano il primato del sabato sera a colpi da otto milioni a puntata.

Con questa terza edizione e non solo con il risultato incassato ieri, Italia’s Got Talent entra di diritto tra i grandi classici di Canale 5 affiancandosi a pilastri dell’intrattenimento come il Grande Fratello che non sfonda il muro degli 8 milioni dal lontano 2004 (pur avvicinandosi in altre occasioni più recenti), Zelig che in questa edizione non ha ancora superato i sei milioni, e poi Paperissima, Ciao Darwin, Scherzi a Parte, C’è posta per Te, Chi ha incastrato Petet Pan e Amici.





5
febbraio

ITALIA’S GOT TALENT 3, CONCORRENTI DELLA QUINTA PUNTATA DEL 4 FEBBRAIO 2012: UNA SERATA DA MEDIANI TRA ZORRO E LA “NONNA TELECOM”

La "nonna Telecom" Anna Volpe - Italia's Got Talent 2012

In una serata teoricamente più facile, con il freddo che frena le uscite prefestive e la mancata concorrenza della Serie A, Italia’s Got Talent mette in onda quella che forse è la puntata meno entusiasmante di questa edizione: sono pochi sia i concorrenti che dimostrano un notevole talento sia i concorrenti fuori dagli schemi al punto tale da diventare personaggi interessanti. Insomma, per gran parte della serata manca quella straordinarietà che aveva fatto grandi le precedenti.

Risalta la bravura di Paolo Patrizi, 22 anni, un piccolo Brumotti che sorprende per i vari numeri che compie in sella alla bici, e quella della nonna Telecom Anna Volpe che con la sua dote davvero eccezionale mette in ombra gli altri protagonisti di questa puntata. La signora, all’età di 67 anni, ricorda a memoria i prefissi telefonici italiani e di tutto il mondo, e li ripete con una facilità sorprendente. Tiene tutti col fiato sospeso l’esibizione dei The Jaster’s, un lanciatore di coltelli che sfiora ripetutamente il corpo della compagna. La ballerina russa Anna K. di 24 anni è invece protagonista di un numero da strip club che lascia davvero poco all’immaginazione, conquistandosi l’ammirazione dei giudici maschi e il buzz di Maria De Filippi.

Colpisce più alla pancia che al cuore la performance di Temistocle di Narzio in arte Zorro, nella vita pensionato di 79 anni: è il vero personaggio della serata ma le sue frustate non intimoriscono i giudici e non passa il turno. La stessa sorte purtroppo tocca anche a Iolanda Conti, una verace signora toscana di 51 anni che pretende una cena pagata da Rudy. In questo caso i giudici non colgono il talento della signora . Nemmeno la risata contagiosa di Andreina Liardi, una signora di 48 anni, riesce a conquistare una chance per passare alle semifinali.


4
febbraio

BALLANDO CON LE STELLE 8 vs ITALIA’S GOT TALENT 3, QUINTO ROUND: CANALE 5 SFONDERA’ IL MURO DEI 7 MILIONI?

Immodesty Blaize

Maria De Filippi auspicava “furbamente” la vittoria facile di Ballando con le Stelle, ma la speranza di giocare uno scherzetto al sabato sera di Rai 1 non deve averla mai abbandonata. Questa, però, è un’altra storia, perchè Italia’s Got Talent che sfiora i 7 milioni di spettatori, mentre “dall’altra parte” sono a poco più di 5, è tutt’altro che uno scherzo. E’ quanto di più sorprendente ha regalato l’ultimo scontro di sette giorni fa, col talent di Canale 5 capace di volare oltre il 28% di share, ponendo, di fatto, fine al duello. D’altronde, quando tra due proposte c’è uno scarto di oltre 1 milione e mezzo di individui (e quasi sette punti percentuali), ha senso parlare di sfida?

Una battaglia, però, non vale una guerra (a dire la verità sono già tre su quattro a favore del Biscione), e al momento la gara si può considerare aperta. Ballando con le Stelle si difende con una media di 5.427.000 affezionati (share del 23.69%), che fanno del programma di Milly Carlucci lo show Rai di maggior successo della stagione; Italia’s Got Talent, invece, viaggia a 6.021.000 (25.80%), risultando in assoluto il più riuscito. E stasera? Scongiurando un’improbabile “sindrome” de Il Tredicesimo Apostolo, e considerando l’assenza del consueto match serale di Serie A, riuscirà Canale 5 a sfondare il muro dei 7 milioni? Staremo a vedere.

A Rai 1, intanto, (non) vogliono stare troppo a guardare, puntando sull’erotismo in formato burlesque di Immodesty Blaize, la star ospite della quinta puntata di Ballando con le Stelle. Ma non solo: ci saranno, in qualità di ballerini per una notte, anche Fabio De Luigi e Claudia Gerini, protagonisti al cinema col film “Come è bello far l’amore”, prossimo all’uscita. Prosegue, inoltre, la gara tra le sette coppie ancora in gioco, mentre per quelle già eliminate inizia la staffetta per il ripescaggio.





4
febbraio

SIMONE ANNICCHIARICO: “FASTIDIOSO IL CACHET DI VIERI. A ITALIA’S GOT TALENT MEGLIO CON BELEN (FORSE)”

Simone Annicchiarico

Simone Annicchiarico nonostante giochi a fare un po’ il tenebroso concede il bis. Dopo l’intervista schietta e sincera alla vigilia della terza stagione di Italia’s Got Talent, dalle pagine di Grand Hotel il conduttore del talent di Mediaset torna in campo per spiegare, a suo modo, questo successo oltre le attese dello show di Canale 5.

Quasi un’anomalia questa eloquenza non troppo diplomatica di Simone rispetto al riserbo che di solito tengono i personaggi che lavorano attorno all’entourage di Maria De Filippi. Non usa equilibrismi e tatticismi il figlio di Walter Chiari per chiarire come la pensa a proposito della vittoria sul Ballando con le stelle dell’agguerrita Carlucci:

″Penso che in questo momento storico sia abbastanza sbagliato fare un programma in cui si danno a un Bobo Vieri centinaia di migliaia di euro per ballare. Questa cosa è abbastanza fastidiosa. [...] Italia’s Got Talent è stata una scommessa e dalla seconda puntata ha fatto ascolti mostruosi. Io non guardo i numeri però fa molto piacere che un programma semplicissimo fatto all’80 per cento da persone sconosciute, non pagate, che fanno sacrifici per arrivare da Bolzano o Lampedusa, piaccia così.″


3
febbraio

DM LIVE24: 3 FEBBRAIO 2012. FINITE LE AUDIZIONI DI ITALIA’S GOT TALENT, DIABOLICA BENEFICENZA DI CELENTANO, LA GERINI E IL SESSO

Diario della Televisione Italiana del 3 Febbraio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • La Gerini e il sesso

La Zanzara ha scritto alle 10:48

ROMA – E’ una Claudia Gerini senza inibizioni quella intervistata da Gente di questa settimana insieme a Giorgia Wurth. Argomento: il sesso. E lo spunto è il film “Com’è bello far l’amore” (regia di Fausto Brizzi, nelle sale il 10 febbraio) dove le due recitano al fianco di Fabio De Luigi e Filippo Timi. Claudia rompe il ghiaccio ammettendo che il sesso, nella vita di coppia, per lei conta il «9,9999». Tanto che se dovesse infatuarsi di un amante tiepido cercherebbe «di scaldarlo un po’. Ma in generale non amo le persone tiepide, quindi non saremmo partner a lungo». Consigli d’autore. L’attrice si lascia andare a cofessioni e consigli. Rivela il suo debole per Johnny Depp e che il posto dove preferisce farlo è «una stanza in un hotel di lusso». Confessa di aver provato attrazione anche per persone del suo stesso sesso, ma alla propria vita sessuale pone un termine temporale: fino «a 60-63 anni? Vediamo…». (fonte ilmattino.it)

  • Celentano, beneficenza diabolica

pippo ha scritto alle 15:00

Vinicio Albanesi, responsabile della comunità di Capodarco, sul compenso per Sanremo di Adriano Celentano devoluto in beneficenza: “I magnifici sette: il nuovo reality targato Celentano. Questa iniziativa è diabolica perché si costruisce uno spettacolo su un atto di generosità che deve rispettare gli altri: sceglieranno magari anche delle famiglie simpatiche, ma non si mette insieme spettacolo e povertà. E’ un’invenzione diabolica, di tipo propagandistico e pubblicitario: a Roma ci saranno qualcosa come 500-600 mila poveri, figurarsi che senso ha andare a pescare una famiglia tra tutti questi, è un meccanismo depravato e cinico. Bisognerebbe intervenire scegliendo innanzitutto un segmento di intervento, tra i tanti bisognosi di aiuto: disabili, carcerati, famiglie disagiate, minori, immigrati e dopo questa scelta fare un progetto concreto che aiuti a un risolvere un problema comune. Se ad esempio vogliamo aiutare i senza dimora, creiamo una struttura in modo tale che queste persone possano dormire e mangiare, o creiamo una rete per poter far pagare le utenze ed affitti alle famiglie che non ce la fanno”. (fonte Radio24)

  • Italia’s Got Talent 3: audizioni terminate

lu85 ha scritto alle 20:15

Grazie a tutti voi! Abbiamo finito ora le audizioni di IGT e già stiamo litigando su chi passerà alle semifinali: SOLO 48! Buona serata! (Gerry Scotti dal suo Twitter)


29
gennaio

ITALIA’S GOT TALENT 3, CONCORRENTI DELLA QUARTA PUNTATA DEL 28 GENNAIO 2012. HA RAGIONE COSTANZO: FUNZIONA PERCHE’ C’E’ VARIETA’

Italia's Got Talent 2012 - I giudici nella quarta puntata

E’ un treno in corsa la terza edizione di Italia’s Got Talent: l’alchimia creata tra i giudici, la stravaganza di alcuni concorrenti e una buona dose di talenti ed originalità nelle esibizioni, macinano divertimento e leggerezza nel sabato sera di Canale 5. La carrellata di casting piace e funziona perché non ha ritualità o liturgie da rispettare ed è imprevedibile nel suo meccanismo rodato. Il montaggio rende tutto più veloce e dinamico (plauso alla Gregoretti!), e gioca con i giudici, bravi a non prendersi mai troppo sul serio.

Puntata dopo puntata dalle esibizioni nascono tanti piccoli tormentoni che quasi sempre hanno come protagonista Rudy Zerbi: un certo astio per l’hip pop, il debole per le ragazze in deshabillé e l’insofferenza per i travestimenti kitsch. Il più giovane dei tre giudici diventa così un punto di riferimento per il pubblico: se a calcare il palco è uno dei talenti incompresi, ci si aspetta di vedere immediatamente la sua desolazione manifestata in maniera sempre divertente. Ma anche con i concorrenti più meritevoli, il suo verdetto è spesso quello decisivo, è lui il giudice da ‘battere’ per passare il turno.

Giudici a parte, Italia’s Got Talent mostra le molteplici facce del talento del Belpaese che non si limita certo al canto o al ballo. Nella quarta puntata c’è tutto il catalogo dei luoghi comuni all’italiana: dal piatto di pasta divorato in soli ventisei secondi a M. Stanco, maestro della pizza acrobatica sui pattini, passando per il trio siciliano che canta una canzone tipicamente siciliana. Poi c’è il talento dell’intrattenimento e per capirlo fino in fondo bisogna essere disposti ad allargare gli orizzonti. C’è Michele Ormella, rappresentante di pasticceria che si finge giardiniere e poi mette in scena uno spogliarello, Pierangelo Gullo di 7 anni che rispondendo ai giudici senza alcun tipo di imbarazzo, tiene il pubblico nel palmo della mano quando canta “Eri piccola così”, e Federico Curzi che regge con il mento prima un forcone, poi una carriola e poi una transenna.