Isola dei Famosi 10


3
dicembre

ISOLA DEI FAMOSI: EMANUELA FOLLIERO SI CANDIDA PER LA CONDUZIONE DEL DECENNALE (BEH VA BEH!). PERO’ CANALE 5 SE LA POTREBBE PURE PRENDERE…

L'Isola dei Famosi

L’apprezzamento del pubblico e, se vogliamo, degli addetti ai lavori, è senz’altro motivo di orgoglio per una trasmissione e i suoi protagonisti. Il successo, però, quello vero, è tutta un’altra storia. Il saper accendere un’intera rete, “contaminare” la programmazione e “battersi” con le ammiraglie nella corsa all’auditel sono tutte sensazioni che gli “osannati” X Factor, The Voice e Pechino Express non sono riusciti a vivere su Rai 2. L’Isola dei Famosi, invece, si.

Per anni uno dei programmi di maggior successo della tv di Stato, il reality condotto per otto edizioni da Simona Ventura e una da Nicola Savino ha, di fatto, smesso di esistere. La Rai ha pensato bene (bene si fa per dire) di privare Rai 2 del suo show di punta per “ragioni di servizio pubblico”, diciamo così. Come se la mancata messa in onda dell’Isola dei Famosi rafforzasse la qualità a discapito della perdita di pubblico.

Il reality, però, continua ad essere oggetto del desidero. Per esempio dello stesso Nicola Savino, che ha più volte ammesso di aver sperato fino all’ultimo in un bis dopo l’avventura del 2012. E per esempio – e questa si che è una sorpresa – di Emanuela Folliero, che si candida per il decennale dell’Isola dei Famosi:

“[...] non mi dispiacerebbe presentare un reality show – dichiara la conduttrice di Rete 4 a Vero – Chissà, magari mi chiameranno per la prossima edizione de L’Isola dei Famosi…”.




5
ottobre

LA RAI CANCELLA L’ISOLA DEI FAMOSI. DALLATANA: “SPERO CI RIPENSINO”

Ventura e Savino - Isola

Ventura e Savino - Isola

Noi ve l’avevamo anticipato in tempi non sospetti, nonostante il solito tran tran di smentite, ma ora è arrivata l’ufficialità: la Rai ha cancellato definitivamente l’Isola dei Famosi dai propri palinsesti. Il popolare reality di Rai2, portato al successo da Simona Ventura poi sostituita da Nicola Savino e Vladimir Luxuria, non vedrà alcuna decima edizione sugli schermi della tv pubblica. Motivi editoriali sì, dettati dal nuovo corso “low profile” Gubitosi-Tarantola, ma anche (anzi, soprattutto) economici.

La raccolta pubblicitaria va a picco e a viale Mazzini hanno previsto un 2012 “da paura”: l’azienda pubblica non se la sente più di puntare su uno show che ormai ha perso lo smalto di un tempo – nonostante gli ascolti comunque di gran lunga sopra la media di rete – e ora più che mai insostenibile dal punto di vista dei costi. Magnolia, che perde così il suo cavallo di battaglia, è stata già avvertita della decisione, come confermato dall’AD Ilaria Dallatana: “Mi dispiace, è un programma con una storia televisiva importante, lo scorso anno era stato rivisitato e rinnovato. Che dire? Spero ci ripensino ma dubito.”

Se lo storico reality rivedrà la luce nei cieli di Sky – come già successo con XFactor – non ci è dato saperlo, ma Simona Ventura, impegnatissima con il Quelli che targato Cielo e un nuovo format “sociale” per Sky Uno (oltre che con XFactor, ovviamente), non ne vuole sapere di tornare sul luogo del delitto.


5
aprile

ISOLA DEI FAMOSI, PASQUALE D’ALESSANDRO APRE ALLA DECIMA EDIZIONE

Isola dei Famosi 9 - Incontro con la stampa (via twitter)

E’ in corso presso Palazzo Lombardia l’incontro con la stampa della squadra dell’Isola dei Famosi 9 e il social network twitter ci informa in tempo reale di quanto stia accadendo in loco. Alla presenza dei conduttori Nicola Savino e Vladimir Luxuria e dell’amministratore delegato di Magnolia Ilaria Dallatana, la dichiarazione più importante proviene dal direttore di rete Pasquale D’Alessandro che annuncia:

“Si deciderà se fare l’Isola 10 ma visti i risultati è un cammino che potrebbe proseguire. Non ho ricevuto alcuna bacchettata, i presupposti per una riflessione seria sull’Isola 10 ci sono”

Si tratta di una sorprendente apertura, dal momento che quella in corso sembrava dovesse essere realmente l’ultima edizione del reality show targato Rai2 vista anche la contemporanea presenza di tutti i concorrenti più rappresentativi delle passate edizioni. Evidentemente i buoni risultati d’ascolto conquistati dal programma hanno convinto D’Alessandro che ha definito queste undici puntate “un successo per la rete” a voler riflettere seriamente sul da farsi.

Del resto l’Isola non sembra un format arido, alla frutta, che non ha più nulla da dare e le scelte di quest’anno l’hanno dimostrato.