Quelli che il Calcio


2
ottobre

A DOMENICA CINQUE NINA MORIC E LA FIDANZATA DI OMAR (DELITTO DI NOVI LIGURE), A QUELLI CHE IL CALCIO GIORGIA E MARIA GADU’

Nina Moric

Bisognerà attendere ancora una settimana per il ritorno di Massimo Giletti e Lorella Cuccarini a Domenica In, slittata al 9 ottobre per motivi tecnici, stando a quello che dicono i vertici Rai. La sfida della domenica pomeriggio vedrà così schierati uno contro l’altro per la seconda volta Quelli che il calcio e Domenica cinque. Dopo l’ottimo debutto, la squadra capitanata da Victoria Cabello è scesa fino all’11% di share, in linea con i risultati di Mona Nostra. Ospiti di questa terza puntata saranno Natasha Stefanenko e Liz Solari che presentano il film Ex – amici come prima ed il campione di basket Marco Belinelli.

Grandi nomi per la musica: Giorgia, che presenterà in anteprima esclusiva il suo secondo singolo E’ l’amore che conta, tratto dall’ultimo album Dietro le apparenze, e Maria Gadù, la cantante brasiliana il cui singolo Shimbalaié è stata la colonna sonora dell’estate. La musica e lo spettacolo ha lasciato, invece, le scalette di Domenica cinque, che punta tutto sulle interviste e la cronaca.

Dopo lo spazio Dentro la notizia di Claudio Brachino, Federica Panicucci incontrerà Nina Moric, all’indomani dal controverso mancato divorzio da Fabrizio Corona, per raccontare gli sviluppi della sua tormentata vita sentimentale e i suoi progetti di rinascita. Enrico Brignano e Gabriella Pession, protagonisti del film in uscita Ex-Amici come prima, si racconteranno in una divertente intervista tète à tète. Infine, Federica Panicucci raccoglierà la testimonianza esclusiva di Debora Barbarito, la fidanzata di Omar Favaro, il ragazzo che, quando aveva 17 anni, uccise a coltellate, insieme alla fidanzatina di allora, Erika Nardo, la mamma e il fratellino di lei.




19
settembre

QUELLI CHE IL CALCIO: DOPO LA CAZZIATA IN DIRETTA A VICTORIA, L’AUTORE CAMPAGNARI: VARRIALE SFORA NEL SUO CERVELLO

Quelli che il calcio

Non avrà la rilevanza mediatica di Francesco Facchinetti – ormai abituato a comunicare ogni singola cosa riguardi la propria vita televisiva e non su facebook – ma un semplice commento postato da Lorenzo Campagnari, autore di Quelli che il calcio, sulla propria pagina del social network rinfocola la polemica relativa al presunto sforamento di Victoria Cabello in chiusura di trasmissione.

I fatti: la conduttrice si collega con Enrico Varriale per la consueta (accadeva sempre anche nelle edizioni targate Simona Venura) staffetta tra il suo programma e Stadio Sprint, quando il giornalista napoletano dà il proprio benvenuto a Vicky:

Dobbiamo essere più rapidi, Victoria. Se no noi iniziamo tardi e non facciamo in tempo“.

Diamo atto alla Cabello di non essersi innervosita più di tanto ma di aver padroneggiato la situazione con la consueta autoironia, esclamando con toni divertiti e sorriso d’ordinanza:

Sono stata appena cazziata in diretta

Ben diversa è stata, invece, la reazione di Lorenzo Campagnari, già autore di Victor Victoria, che commenta il post di un amico sulla propria pagina di facebook con un poco elegante:


18
settembre

QUELLI CHE IL CALCIO: VICTORIA CABELLO E IL PALLONE IN SALSA IENE…

Victoria Cabello- il debutto

Lingua felpata, cazziata (come dice lei) in diretta per la gestione ballerina del ritmo e dei tempi, genuflessioni continue (ai limiti del ‘paraventismo’) alla linea di Lorenza Lei che qualche discorsetto di indirizzo glielo avrà fatto bello e chiaro:  l’esordio di Victoria Cabello a Quelli che il calcio è difficile ma non per questo negativo. La paura c’è ed è innegabile ma Vicky il suo compito l’ha portato a termine. Nessuno poteva chiederle qualcosa di diverso. Il calcio in salsa iena le si chiedeva e questo ha fatto.

L’imbarazzo di venire dopo la Ventura, per quanto la Mona ormai andasse ormai un po’ di mestiere e sufficienza all’appuntamento domenicale, è stato esorcizzato con un chiarimento al pubblico: “per chi si fosse perso qualche passaggio Simona è da un’altra parte adesso”. Sarà pure andata un po’ lunga con gli ospiti ma almeno non ha indispettito con quella mania degli ultimi anni della ex conduttrice di guardare più alla scaletta e agli autori che alle persone che la circondavano. C’è un tocco di memoria faziana nella scelta dei personaggi che colorano le tribunette più minimal. Niente gradassoni da Bar Sport ma il frame più essential degli strani nipponici prestati al mondo pallonaro italiano. Non c’è più Takahide Sano ma un altro bizzarro personaggio dagli occhi a mandorla dirime a suo modo le controversie agonistiche del calcio.

Gustosi gli inserti del Trio Medusa che divertono senza strafare, ennesime iene che in Rai si devono mordere di più la lingua se vogliono navigare discretamente sereni. La lumaca che sbeffeggia il fenomeno del polpo che ha tenuto banco durante i mondiali sudafricani con i prodigiosi oracoli, il notiziario che satireggia nella solita scia italiana: le bricconate del Premier, il Pd evanescente e i vari casi delle settimane anomale del Belpaese. Il loro debutto è in linea con le aspettative. La Cabello nelle poche incursioni più tecniche e storiche sul mondo del calcio non ha collezionato strafalcioni. Un po’ di almanacco se l’è dovuto studiare lasciando all’ex collega Pif la tranquillità di stare sugli spalti con la stessa perizia di un porro in un pinzimonio. Prandelli e Trapattoni richiedevano un minimo di contestualizzazione e Vicky per questa volta se l’è cavata.





18
settembre

QUELLI CHE IL CALCIO: L’ERA POST VENTURA AL VIA CON FEDERICA PELLEGRINI E CESARE CREMONINI

Quelli che il Calcio 2011/2012

Una nuova squadra, con un nuovo capitano, è pronta a dare ufficialmente il via all’era post Ventura. Negli ultimi mesi si è fatto un gran parlare della 18^ edizione di Quelli che il Calcio, più per chi se n’è andato rispetto a chi è arrivato, ma ora le chiacchiere cedono il passo al debutto. Ore 13.45: inizia la nuova domenica pomeriggio di Rai 2.

Al timone una Victoria Cabello tesa come fosse all’esordio, in compagnia di altre tre ex iene di tutto rispetto, alias il Trio Medusa. Confermati, invece, i comici Virginia Raffaele (lanciata proprio dalla Cabello a Victor Victoria) e Ubaldo Pantani: la prima si calerà nei panni di una divertente poetessa, mentre il secondo sarà Oscar Giannino, oltre a dare vita ad un inedito RaiTg24 e alla sitcom Bed&Breakfast. Ritroveremo al suo posto anche Massimo Caputi, per commentare a caldo le partite e informare i telespettatori su quanto sta succedendo sui campi di Serie A.

Tanto spettacolo, unito all’attualità e al gossip, e tanto calcio: nei consueti collegamenti con gli stadi, oltre al vip di turno, ci sarà la gente comune, i veri tifosi appassionati di calcio, innamorati della propria squadra e per questo disposti a “macinare” km su km ogni domenica, pur di seguire le gesta dei propri beniamini. E saranno anche ospiti in studio per raccontare la loro personale storia. Inoltre, la conduttrice radiofonica Marisa Passera con Le altre domeniche entrerà nelle case degli stranieri diventati “italiani”, coloro che sono venuti a vivere nel Belpaese e hanno imparato ad amare il calcio.


16
settembre

QUELLI CHE IL CALCIO, VICTORIA CABELLO METTE IN CAMPO LA SUA SQUADRA. “SONO TESA. LA VENTURA MI DA’ SUGGERIMENTI”

Quelli che il calcio

Quelli che… cambiano (ma in fondo rimangono se stessi). Immaginare la domenica pomeriggio di Rai2 senza Simona Ventura è un’operazione abbastanza laboriosa, una scommessa televisiva ancora tutta da giocare. Palla al centro, e via daccapo. Quest’anno infatti, la fascia da capitano di Quelli che il calcio - già appartenuta a Mona Nostra e prima ancora a Fabio Fazio – sarà indossata da Victoria Cabello. La conduttrice, al suo esordio in Rai dal prossimo 18 settembre, sarà la nuova padrona di casa della celebre programma a cavallo tra informazione sportiva ed intrattenimento. Nella sua partita professionale (tre ore di diretta più supplementari) la presentatrice sarà affiancata da una rinnovata squadra di comici, inviati ed ospiti.

Sono un po’ tesa per questo salto in Rai, dopo tanti anni di tv mi sembra di iniziare ora. E’ come se avessi fatto le prove generali e questo fosse il debutto (…) Quello della domenica è un pubblico nuovo, mi rapporto per la prima volta a una generalista, a un programma molto popolare, cercherò di capire anche come cambiare linguaggio e tono di voce…”.

Ha affermato Victoria Cabello durante la presentazione di Quelli che il calcio tenutasi oggi a Milano. La conduttrice ha anche dichiarato che da settimane  sta lavorando assieme agli autori (di cui fa parte) per preparare una trasmissione frizzante e di qualità. Scrive e riscrive, anche se è consapevole che la diretta stravolgerà ogni copione. Per andare a colpo sicuro, la Cabello si farà aiutare dagli assist del Trio Medusa, nel ruolo di irriverenti disturbatori, e dalla comicità di Virginia Raffaele e di Ubaldo Pantani.

Mi sto affidando agli sms di Simona Ventura, che mi dà suggerimenti e mi ricorda che il programma va sempre più verso l’intrattenimento. Si è riconfermata una grande donna, che stimo” ha detto stamane la presentatrice, rivelando un inedito rapporto di amicizia con l’ex signora dell’Isola.

Il nuovo Quelli che il calcio, dunque, non trascurerà l’intrattenimento e punterà anche molto sull’interazione col pubblico dei veri tifosi. Ogni domenica, infatti, gli inviati “vip” nei principali stadi saranno affiancati da persone comuni che commenteranno in diretta i gol e le azioni più appassionanti. Una scelta per riscoprire lo spirito autentico del programma. A proposito, “ogghio allo sghuub“: quest’anno tra i cronisti non ci sarà Aldo Biscardi. Confermatissima, invece, la presenza in studio di Massimo Caputi.