I Migliori Anni


19
gennaio

I MIGLIORI ANNI VS ITALIA’S GOT TALENT: CHI VINCERA’?

Il cast de I migliori anni

Hanno riposato un anno intero ma ora è il momento di tornare in campo. I migliori anni di Carlo Conti affronteranno da stasera l’Italia’s got talent di Canale5, dando vita ad una sfida senz’altro difficile: l’ultima edizione è stata piuttosto debole con una media di ascolti attestatasi attorno al 18% di share. Il rinnovamento è nel segno di Canzonissima: otto cantanti fissi prenderanno parte a una gara interpretando le canzoni del passato (qui il cast). Questa nuova formula appassionerà il pubblico di Rai1?

Il direttore di rete, Giancarlo Leone, durante la conferenza stampa di presentazione del programma, non si è sbilanciato sugli obiettivi d’ascolto ma ha sostenuto che in un sistema in cui l’intrattenimento del sabato sera raccoglie tra il 50 e il 55%, quello che non fa Italia’s got talent lo dovrebbe fare I migliori anni. Sabato scorso i talenti d’Italia hanno esordito con ben 7.253.000 spettatori pari al 30.93% di share: calcolatrice alla mano Rai1 dovrebbe oscillare, salvo sorprese, tra il 20% e il 25% di share (secondo Leone!). Ma tutto è possibile: Conti può contare, perdonate il gioco di parole, su Massimo Ranieri come ospite della prima puntata.

Su Canale5 continua la carrellata di maghi, poeti, cantanti, ballerini, contorsionisti, musicisti, acrobati, attori, equilibristi, esperti nelle discipline più curiose ed originali, che trovano un’occasione per mostrare le loro abilità. A giudicarli, come sempre, Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi.




18
gennaio

I MIGLIORI ANNI: CONTI RIPARTE DA CANZONISSIMA SENZA PREOCCUPARSI PER GLI ASCOLTI

Carlo Conti (dall'account twitter di Giancarlo Leone)

Carlo Conti? ”Per la Rai è un asset… a lui dobbiamo un grandissimo grazie“, così esordisce  Giancarlo Leone, direttore di Rai1, nel corso della conferenza stampa di presentazione de I Migliori Anni di Carlo Conti, lo show che la rete ammiraglia da domani – sabato 19 gennaio – opporrà a Italia’s Got Talent di Canale 5.  Sono molte le volte in cui è il conduttore a chiedere di “non fare e invece noi gli facciamo fare tutto”.

Il passaggio al sabato sera ha comportato la necessità di alcune modifiche, sebbene il format non abbia mai deluso le aspettative in termini di ascolti. D’altronde, dopo 80 puntate, bisognava evitare “il rischio di essere ripetitivi“, ammette Carlo Conti. Quindi, viene mantenuta la formula di “gioco della memoria“, cara al conduttore che non vuole si parli de I Migliori Anni come programma nostalgico. Viene raccontato il passato, senza dare un giudizio di merito se era meglio o peggio rispetto a oggi, tramite gli oggetti, i ricordi e naturalmente le canzoni. Mantenuto quindi anche lo spazio del “Noi che…“, che tanto successo ha riscosso nelle passate edizioni.

Nino Frassica, entusiasta di essere nel cast, curerà, con il suo solito stile, lo spazio de “I Migliori Quiz”, per il quale ha preso spunto anche da L’Eredità. L’idea nuova, quest’anno, spiega Carlo Conti è stata “introdurre all’interno de I Migliori Anni un programma che fa parte dell’eccellenza della storia della televisione“. Parliamo di Canzonissima, epurata però del meccanismo dell’eliminazione. In gara saranno infatti le canzoni del passato, e non i cantanti, che le interpreteranno con nuovi arrangiamenti e nuovi registri. La canzone vincitrice verrà decisa dal collegamento con una sede regionale, ogni settimana diversa, dove si voterà con la paletta, dal sito del programma su cui durante la settimana si potranno votare le tre canzoni preferite e dai 100 ragazzi in studio presenti in studio come anche nelle passate edizioni.


16
gennaio

I MIGLIORI ANNI: ANCHE PAMELA CAMASSA NEL CAST

Pamela Camassa

La “Canzonissima” del nuovo millennio prende sempre più forma, a pochi giorni dal debutto, in prima serata su Rai 1 sabato 19 gennaio. Dopo avervi anticipato il cast della rinnovata edizione de I Migliori Anni, DM è in grado di svelarvi un’altra chicca dell’atteso programma di Carlo Conti. Una new entry che risponde al nome di Pamela Camassa.

La showgirl, fresca concorrente di Tale e Quale Show (ha preso parte anche alla puntata dedicata ai duetti di sabato scorso), farà parte del cast, in quanto scelta per curare i collegamenti con la giuria demoscopica, chiamata a votare le esibizioni dei cantanti in gara.

Quello di Pamela, in realtà, è una sorta di ritorno; nel 2008, infatti, ricoprì con Maria Elena Vandone il ruolo di madrina dei decenni in gara nella primissima edizione de I Migliori Anni. E sempre al fianco di Carlo Conti esordisce in tv a I Raccomandati nel 2006. Ma, in carriera, la Camassa ha conosciuto più volte l’adrenalina della prima serata di Rai 1, partecipando come concorrente anche a Ballando con le Stelle e alle due edizioni di Attenti a quei due – La sfida.





14
gennaio

FERMI TUTTI! I MIGLIORI ANNI: ECCO IL CAST DELLA ‘CANZONISSIMA’ DI CARLO CONTI

Carlo Conti

Update: I Sonohra hanno comunicato che non prenderanno più parte al programma. Al loro posto si mormora sulla presenza di Enrico Ruggeri. Rivoluzione a I Migliori Anni. In vista dell’ardua sfida con Italia’s got talent - che ha esordito col botto -, il varietà nostalgia di Rai1, in partenza sabato prossimo, ha introdotto numerosi cambiamenti al suo format. DM è in grado di anticiparvi alcuni dettagli. Carlo Conti darà il vita ad una vera e propria Canzonissima degli anni 2000. Ogni settimana, infatti, un cast fisso di dieci cantanti sarà chiamato a sfidarsi.

Per gli uomini, oltre a Povia (per maggiori info clicca qui), avremo Luca Barbarossa, di ritorno alla televisione dopo l’esperienza su Rai2 con Super Club, i I Sonohra, vincitori di Sanremo Giovani nel 2008, e Marco Masini. Per le donne saliranno sul palcoscenico della sesta edizione del varietà Endemol: Mietta, reduce da Tale e Quale Show, Alexia, nuovamente sulle scene dopo un periodo d’assenza, l’ex ‘amica’ Karima e Paola e Chiara.

I cantanti eseguiranno una cover mentre ognuno di loro (uno a settimana) avrà modo di cimentarsi con un inedito. Le esibizioni saranno votate da una giuria demoscopica, diversa ‘per decennio’ e località di provenienza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


9
gennaio

LA RAI1 DI GIANCARLO LEONE: DOPPIA CONDUZIONE PER RED OR BLACK?, IL RITORNO DI BALLANDO E LA SCOMMESSA SU THE VOICE

Giancarlo Leone e Max Giusti

Il Leone affila gli artigli per il 2013. Il nuovo direttore di Rai1, Giancarlo Leone, sa bene che la rete gode di buona salute ma è consapevole che si può fare meglio. Per prima cosa è sua intenzione proporre nuovi programmi con la speranza, aggiungiamo noi, di vedere all’opera anche nuovi volti e non sempre i soliti Conti, Frizzi e Clerici.

“Rai1 ha punti fermi in Ballando con le stelle, I migliori anni, Tale e Quale Show, Ti lascio una canzone. Ora dobbiamo creare nuovi titoli, bisogna sperimentare”.

Manca poco al debutto di Max Giusti con Riusciranno i nostri eroi da venerdì per 5 puntate e a quello di Carlo Conti al timone del sabato sera fino a marzo con I migliori anni. Tra i nuovi titoli ci sarà lo spettacolare game show Red or Black?, format di origine britannica in onda dopo il Festival di Sanremo. Sulla conduzione Leone, stando alle dichiarazioni raccolte dall’Ansa, non si sbilancia, “sarà doppia ma stiamo valutando una serie di possibilità” (Fabrizio Frizzi è uno dei nomi più accreditati).





6
gennaio

I PRIMI DEBUTTI DEL 2013: ULTIMO 4, MISTERO, IL CLAN DEI CAMORRISTI CONTRO MAX GIUSTI, ITALIA’S GOT TALENT CONTRO I MIGLIORI ANNI

Italia's got talent - Simone Annichiarico e Belen Rodriguez

Si riparte! Dopo panettoni, pandori, bagordi e un’abbuffata di repliche, il piccolo schermo torna a riaccendersi con nuovi programmi e i ritorni dopo la pausa natalizia. Ecco una breve guida con le partenze e le ripartenze previste per il mese di gennaio 2013.

  • LUNEDI’ 7 GENNAIO

La stagione delle fiction prende il via con la miniserie Ultimo – L’occhio del falco (Canale5, ore 21.10) con protagonista Raoul Bova nei panni del capitano dei carabinieri che arrestò Toto Riina. Su Rai2 riparte Voyager – La nuova era dopo aver sperimentato in autunno la collocazione del venerdì con scarso successo, mentre su Rete4 torna Paolo Del Debbio e la sua Quinta Colonna. Sempre in prime time debutta al lunedì Piazzapulita con Corrado Formigli (La7, ore 21.10). Cambio al bancone di Striscia la notizia: via Michelle Hunziker, arriva Enzo Iacchetti.

  • MARTEDI’ 8 GENNAIO

Da segnalare la ripartenza di Ballarò (Rai3, ore 21.10) che diventerà uno dei salotti più caldi in vista delle prossime elezioni politiche.

  • MERCOLEDI’ 9 GENNAIO

Scampati alla profezia dei Maya, parte la nuova edizione di Mistero (Italia1, ore 21.10) che vede nel cast Daniele Bossari, Jane Alexander, Marco Berry, Andrea Pinketts e la new entry Lucilla Agosti. Su Rai3 nuovo appuntamento con Chi l’ha visto condotto da Federica Sciarelli.

  • GIOVEDI’ 10 GENNAIO

Dopo qualche rinvio, debutta su Canale5 il nuovo talent sulla magia condotto da Teo Mammucari e dal titolo La grande magia – The illusionist che dovrà vedersela con le temibili repliche di Don Matteo su Rai1. Michele Santoro torna in onda col suo Servizio Pubblico (La7, ore 21.10).


22
dicembre

I MIGLIORI ANNI: POVIA ARRUOLATO NEL CAST

Povia

Quando la sfida si fa dura i duri cominciano a giocare. In vista del confronto più atteso della ’stagione televisiva di ritorno’, I Migliori Anni si rifanno il look. Per fronteggiare il programma d’intrattenimento seriale più seguito del 2012, alias Italia’s got talent, Carlo Conti e la sua squadra di autori hanno messo a punto un rinnovo alla formula che negli ultimi anni  - a causa dell’abuso del format da parte della rete - era andata usurandosi.

Nel nuovo ciclo di puntate ci sarà un cast fisso di otto cantanti che animerà i momenti varietà dello show nostalgico. Tra di essi DM è in grado di anticiparvi la partecipazione di un discusso ex vincitore del Festival di Sanremo. Presenza fissa del sabato sera di Rai1 sarà, infatti, Povia.

Non è la prima volta che il cantante di I Bambini fanno ooh e Luca era gay cede al fascino televisivo, avendo all’attivo una partecipazione in qualità di concorrente lo scorso anno a Ballando con le stelle.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


22
ottobre

IL GRANDE FRATELLO SFATERA’ IL TABU’ STAGIONALE DEI 5 MILIONI DI SPETTATORI?

Alessia Marcuzzi, Grande Fratello

L’era digitale, la crescita della tv satellitare e l’espansione di quella via internet stanno ridimensionando e non poco lo strapotere della tv generalista. Si sente spesso dire che “i numeri non sono più quelli di un tempo”, ma basta tornare indietro di dodici mesi per capire che non si tratta solo di non fare più i numeri di un tempo ma di un declino decisamente allarmante. Tutta colpa del digitale? Non proprio. A confermarlo ci pensa Don Matteo, capace in queste settimane di viaggiare incredibilmente oltre i 6 milioni e mezzo di spettatori.

I grandi numeri, dunque, si possono ancora fare e questo suona come una “mazzata” per chi, dati auditel alla mano, ha poco da sorridere. Tralasciando le fiction e preso atto del “definitivo” tramonto del varietà, gli show di punta di Rai 1 e Canale 5 (le due reti che rappresentano la fetta più corposa del panorama televisivo) arrancano con numeri che poco tempo fa ne avrebbero sancito l’insuccesso. E la fatidica soglia dei 5 milioni di spettatori, necessaria fino a “ieri” per etichettare la riuscita o meno di un programma, è ormai un miraggio per tutti. In parole povere, ad oggi non si salva nessuno.

L’ammiraglia Rai ha fin qui calato tre assi: Me lo dicono tutti, I Migliori Anni e Ti lascio una Canzone. Escludendo il primo (lo show di Pino Insegno è stato chiuso per bassi ascolti), il venerdì serà di Carlo Conti, nelle cinque settimane finora in onda, ha raccolto una media di circa 4 milioni di spettatori (17.98% di share), con un “picco” di 4.363.000 nella terza puntata. Un vero e proprio crollo se pensiamo all’edizione precedente quando il programma viaggiava ben oltre i 5 milioni di spettatori.