In evidenza


19
aprile

AUTUNNO 2010: SCOTTI VS BONOLIS, VENIER VS BALIVO, MORANDI VS DE FILIPPI

Dagospia – Tutti al lavoro per la programmazione autunnale.Rai e Mediaset quasi in vacanza hanno cominciato i lavori in corso per i prossimi palinsesti. Gianni Morandi da sabato 18 settembre sceglie (ma fintamente dichiara di avere paura) di scontrare la Sanguinaria Maria e il suo “C’è Posta per te”. A Raiuno piovono soldi. Oltre al compenso di Morandi (sembra aggirarsi intorno ai 700 mila euro a puntata) Ballandi scende in campo con la sua claque dei Fiorello, Cortellesi e Panariello come ospiti e convoca tutti i discografici per avere ospiti internazionali in promozione ma per ora la riesumata Kermesse di Raiuno vede in gara solo: Milva, Mal dei Primitives, Max Pezzali degli 883 e Valerio Scanu oltre ai fuori usciti dal talent X Factor. Nei grandi budget e’ compresa anche la Canalis in versione valletta da stra-pagare solo per la liason con George.

A Canale 5 si pensa al nuovo pre-serale. Il Milionario non va piu’ bene come dovrebbe ma Gerry Scotti non molla la presa. La soluzione? 6 mesi a Gerry e sei mesi a Bonolis. Paolino non ci sta. Accetta solo se il futuro prevede anche una parte di conduzione in access prime time ma non a Striscia la notizia al posto di Striscia la notizia.

Pomeriggio con sentimento per le reti Rai. La Venier sbarca a Raiuno e chiede di condurre con Sposini la Vita In Diretta. Sposini non vuole essere affiancato da lei e rischia di cedere il posto a Cucuzza che mollerebbe la mattina per tornare dove stava. Mara allora chiede una conduzione da sola, la ottiene e si piglia Festa Italiana e a farne le spese e’ la Balivo che si sposta su Raidue.




19
aprile

BOOM! MAURO MAZZA, BONTA’ SUA, RADDOPPIA GLI INCONTRI TRA CONTEMPORANEI DI COSTANZO. DA SETTEMBRE AL VIA BONTA’ LORO.

Da Bontà Sua a Bontà Loro. Ma la moltiplicazione non è solo nel titolo quanto – e soprattutto – nell’intera struttura del programma.

Il Direttore di Raiuno, infatti, contento dell’esperimento di Maurizio Costanzo, fresco di passaggio in RAI, ha pensato bene di rivedere gli “incontri tra contemporanei” dell’anchorman più celebre del Belpaese premiandoli con 30 minuti in più di trasmissione. Un’ora lorda che vedrà lo show di Costanzo andare in onda dalle 14.10 alle 15 a partire da metà settembre, in concomitanza con l’inizio della prima garanzia.

Le novità non finiscono qui: come non accadeva da anni, Maurizio Costanzo dovrebbe spostarsi in uno studio nuovo di zecca, fuori dalle mura del Teatro Parioli in Roma, e tornerà a dotarsi di pubblico plaudente. Per quanto riguarda i contenuti è ancora tutto “work in progress“.


19
aprile

ALBA PARIETTI A DM: “NON SONO GRADITA ALLA DIREZIONE DI RAIUNO”. ANDREI ALL’ISOLA SE…

Ha sempre fatto discutere. Per il suo look, per le sue opinioni, per le sue dichiarazioni. Ma ha l’indiscutibile pregio di non nascondersi dietro un dito. E’ stata la prima “rifatta dichiarata” della televisione italiana, ha calcato i palchi più prestigiosi ma ha anche incassato celebri flop. Ultimamente “costretta” in un ruolo da opinionista che le sta stretto, non demorde e ”lotta” per ritagliarsi uno spazio tutto suo in palinsesto. Fresca di debutto a La Pupa e il Secchione, abbiamo intervistato Alba Parietti. Iniziamo proprio dal reality show di Italia1… 

Ti senti più Pupa o più Secchiona?

Entrambe le cose, mi sono sempre sentita sia pupa che secchiona. Spero di sentirmi per molti anni ancora pupa.

Sarai opinionista accanto ad Angela Sozio…

Eh già, è successo questo.

Ti fa piacere?

Beh, si. Non mi domando mai chi sono i miei colleghi, non scelgo. Diciamo che quelli con cui mi fa un enorme piacere lavorare sono Vittorio Sgarbi, col quale abbiamo progetti molto carini per il futuro, e Sabelli Fioretti, con cui ho fatto Grimilde.

Se dovessi definire il tuo ruolo nel mondo dello spettacolo, come ti definiresti?

Direi come una persona che ha fatto tutto ciò che è possibile fare, dalle trasmissioni più importanti come il Festival di Sanremo all’opinionista, all’attrice. Mi sono sempre divertita molto. Un ruolo trasversale sia per quanto riguarda i programmi che i ruoli.

Fino a poco tempo fa sembrava che il ruolo di opinionista ti stesse stretto, ora invece…

Continua a starmi stretto. La mia condizione ideale è la conduzione.

Se potessi scegliere, cosa vorresti condurre?





18
aprile

BOOM! AL VIA I CASTING PER “LA CORRIDA”.

Pensavate che Italia’s Got Talent avesse mandato definitivamente in pensione La Corrida? Pensavate che senza Gerry Scotti il people show di Corrado avesse definitivamente chiuso baracca e burattini?

A quanto pare avete fatto i conti senza l’oste; anzi, senza Marina Donato. Ci giunge notizia, infatti, che iniziano quest’oggi a Torrita Tiberina, durante la sagra delle fettuccine e degli asparagi (sic!),   i casting per una nuova edizione de La Corrida.

Se, quando, dove, come e perchè dovesse andare in onda è ancora un mistero, ma il Direttore Donelli era stato chiaro: nel 2010 la Corrida avrebbe trovato il suo spazio in palinsesto. Per il momento la ricerca dei dilettanti allo sbaraglio è iniziata.


18
aprile

L’ISOLA DEI FAMOSI SI ALLUNGA. UN ALTRO MESE IN NICARAGUA PER I CONCORRENTI E ROSSANO RUBICONDI?

L’Isola dei Famosi 7 si allunga di due o tre puntate. Questa è l’inaspettata dichiarazione fatta da Simona Ventura nel corso della puntata odierna di Quelli che il Calcio. In collegamento con Rossano Rubicondi, inviato del reality show di Rai Due, la cui insofferenza diventa sempre più tangibile puntata dopo puntata, Mona Nostra ha sentenziato: 

“Rossano, può essere che rimani lì un altro mese”

L’Isola 7, insomma, potrebbe allungarsi di alcune puntate, oltre a quelle già previste. andando così a completare il periodo di garanzia.

Ma le novità non finiscono qui:





18
aprile

TELERATTI 2010, PEGGIOR REALITY / TALENT SHOW DELL’ANNO: CHI VUOI IN NOMINATION?

Pensavate ce ne fossimo dimenticati. Ed invece no! Non poteva di certo mancare, tra le numerose categorie dei Teleratti 2010, un roditore per il Peggior Reality/Talent show, genere che ormai spopola sul piccolo schermo. Siamo sicuri che la vostra scelta sarà ardua e complicata, dato il vasto panorama di programmi trasmessi da un anno a questa parte.

I due generi, che si possono raggruppare in una sola categoria, hanno il pregio, ed il difetto, di “scandagliare la persona”. L’uno studia i comportamenti e gli atteggiamenti della persona, provocandola ed aizzandola. L’altro cerca di tirar fuori quello che dovrebbe chiamarsi “talento” in tutte le sue forme e sfaccettature. Ma siamo sicuri che, in certi casi, non si ottenga l’effetto contrario? E’ quello che dovrete scoprire voi.

Tanti li criticano, tanti li apprezzano; tanti sono ben fatti, altrettanti mal realizzati. Potremmo partire dal Grande Fratello 10, ormai il più controverso, fino ad arrivare al sopravvalutato Academy di Rai Due o al pomeridiano Scalo 76 Talent. Chi più ne ha più ne metta! La Giuria di Qualità si starà già leccando i baffi, per potersi sbizzarrire insieme a voi ad additare i peggiori ed i più brutti, ai quali omaggiare un bel Teleratto. Tocca a voi esprimere le vostre preferenze entro stasera, domenica 18 aprile, in uno qualunque dei post dedicati ai TeleRatti. Proprio tra le vostre segnalazioni, la Giuria di Qualità potrà scegliere le terne che andranno ufficialmente alle votazioni.

I TeleRatti continuano… [- 2 giorni per scoprire le nominations]


18
aprile

LA PUPA E IL SECCHIONE, IL RITORNO: ECCO I CONCORRENTI (FOTO)

La pupa e il secchioneIl ritorno“, lente d’ingrandimento sui protagonisti. Dopo avervi fornito informazioni e regole di gioco del comedy show di Italia1 che inizierà alle 21:00 di oggi, domenica 18 aprile, DM vi fornisce un identikit dei suoi concorrenti. Sette bellissime ragazze, un po’ frivole e decisamente fashion victim, e altrettanti giovani cervelloni, topi da biblioteca con la sindrome di Fantozzi. Iniziamo a conoscerne abitudini, manie, interessi, trasgressioni e vizi, in attesa di vederli combinati a coppie a partire proprio dalla prima puntata. 

Partiamo dalle pupe, ragazze tra i 19 i 28 anni che sognano il mondo dello spettacolo, trascorrono il loro tempo tra vetrine di negozi, massaggi e discoteche, dormono con sottovesti di pizzo e ancheggiano con sensualità su tacchi 12, minimo. Segno distintivo: una bellezza stratosferica.

Pasqualina Sanna, 19 anni. Una vita fatta di aperitivi e serate in discoteca. Si sveglia tardi la mattina e non fa nulla, in casa e nella vita in generale. Crede che l’immagine sia ‘tutto’ in questa società.

Elena Morali, 20 anni. Non riuscirebbe a vivere senza il suo parrucchiere, si descrive “svampita e permalosa”. La cultura? “Una noia mortale”.

Francesca Lukasik, 23 anni. Per lei l’amore è “un panino con la nutella che ogni tanto mi concedo” . Non legge i quotidiani perché “la carta mi sporca le mani e me le secca”.

Maria Teresa Lombardo, 20 anni.  adora i massaggi (“quando me ne fanno uno vorrei fermare il tempo”), non si dedica all’istruzione perché non crede che “sapere qualcosa di tutto aiuti più di tanto” e non si informa, tanto “se succede qualcosa di grave me ne accorgo, perché sento i vecchietti parlarne alla fermata  del bus o c’è mia mamma che lo racconta”.

Monica Ricchetti, 23 anni. Sogna di diventare “manager di se stessa, come Paris Hilton”. Vive la cura del corpo come un “lavoro” e sui quotidiani legge solo l’oroscopo.

Ludovica Leoni, 28 anni. Si ritiene un po’ “snob”, dedica a se stessa buona parte della giornata, non potrebbe mai fare a meno di “tacchi e specchi” e come “compagna di shopping” vorrebbe una carta di credito illimitata.

Florina (Flo) Marincea, 26 anni. Pensa che la cultura sia “una cosa per vecchi” e che le mostre siano “troppe cose esposte senza senso”. Nella vita, però, ha un obiettivo: “conquistare chiunque, indipendentemente dal fatto che mi piaccia o meno”.

I secchioni dopo il salto:


17
aprile

TELERATTI 2010, IL MIRACOLATO DELL’ANNO: CHI VUOI IN NOMINATION?

Accendete la tv ma quando lo/la vedete pensate immediatamente al Santo in Paradiso che gli permette di stare in video? E’ un’ingiustizia che abbia un programma tutto suo? Vorreste vedere qualcun’altro al suo posto? E’ secondo voi il personaggio che meno ha meritato il piccolo schermo? Bene! Potete segnalarlo per la categoria “Miracolato dell’anno” dei TeleRatti 2010. 

E se l’anno scorso il roditore d’oro è finito nelle mani di una delle “quattro grazie” dell’ex direttore di Rai uno Fabrizio Del Noce, Elisa Isoardi, quest’anno, a poter finire in nomination per la temuta quanto ambita statuetta, c’è un lungo elenco di personaggi: si parte dal discusso talento del principe di Savoia, Emanuele Filiberto, e si arriva alla presenza femminile di CentoXCento Raffaella Fico. Ma l’elenco è davvero interminabile.

Tocca a voi esprimere le vostre preferenze entro domani, domenica 18 aprile, in uno qualunque dei post dedicati ai TeleRatti. Proprio tra le vostre segnalazioni, la Giuria di Qualità potrà scegliere le terne che andranno ufficialmente alle votazioni.

I TeleRatti continuano… [- 3 giorni per scoprire le nominations]