In evidenza


25
settembre

CHI HA INCASTRATO PETER PAN AL GIOVEDI SERA. I CESARONI TRASLOCANO AL MARTEDI

Paolo Bonolis conduce Chi ha incastrato Peter Pan?

Visto il travolgente valzer dei palinsesti che ha interessato in particolar modo Canale5, nessun programma o fiction sembra avere una collocazione sicura e definitiva. Tra spostamenti e rinvii, nelle ultime ore si è deciso riguardo la nuova edizione di Chi ha incastrato Peter Pan? che occuperà dal 7 ottobre la serata del giovedì. Paolo Bonolis si sconterà con la fiction di Rai1 Ho sposato uno sbirro e con l’Annozero di Santoro, ma sarà l’unica proposta di intrattenimento della prima serata. 

Sistemato Peter Pan al giovedì, che fine faranno I Cesaroni già spodestati dal venerdì sera dai baby cantanti di Io Canto? La fiction della Garbatella si sposta al martedi sera

Al lunedi sera, nelle prossime settimane, verrà programmato un film mentre al mercoledì dal 6 ottobre andrà in onda la serie in sei puntate Le due facce dell’amore con Daniele Liotti, Nathalie Rapti Gomez, Lorenzo Flaherty e Lola Ponce.




24
settembre

SANTORO TORNA CON UN “VAFFA” A MAURO MASI. IL DG RAI SBOTTA: FATTO GRAVE, PRESTO NE DISCUTA IL CDA

AnnoZero, prima puntata 2010

Che Santoro avesse esagerato con i bicchieri ce ne eravamo accorti subito, dopo quell’ipotetico “vaffa...” rivolto al Direttore Generale della Rai Mauro Masi all’inizio della trasmissione. La nuova stagione di Annozero è ricomiciata così, con un editoriale spavaldo del suo conduttore e con strane elucubrazioni circa la “patacca documentale“, quella che inchioderebbe Gianfranco Fini sul ‘Montecarlo-gate’. Tra i servizi segreti e i paradisi fiscali raccontati in apertura dal giornalista Corrado Formigli, ieri sera su Raidue sembrava di assistere a una spy story da antologia, con improbabili rivelazioni e colpi di scena. L’effetto è svanito subito, quando sullo schermo sono comparsi Antonio Di Pietro, Italo Bocchino e Roberto Castelli, ospiti politici del talk show.

All’inizio della puntata Santoro ha subito giocato la carta della polemica, come da copione. Dichiarando di volersi rivolgere a quel pezzo del pubblico del PdL, fatto dai più accaniti fan del premier Berlusconi, il conduttore ha paragonato il suo lavoro a quello di un produttore di bicchieri. Dopo un’estenuante filippica pro domo sua, nella quale ha rivendicato il proprio talento e il bisogno di una maggiore autonomia (con riferimento ai contratti di Travaglio e Vauro), Michelino ha reso il velo della metafora ancora più sottile e ha sparato il colpo verso i piani alti di Viale Mazzini.

Come Fantozzi, vado dal megadirettore generale e lui mi chiede il controllo di qualità. Se viene un direttore e vi dice: ogni bicchiere deve avere un marchio di libertà ex ante, voi che rispondete?: ma vaffan…bicchiere” ha concluso Santoro, tra gli applausi del pubblico. La risposta del DG Masi (al quale saranno chiaramente fischiate le orecchie) non si è fatta attendere. “E’ molto grave che Santoro nella sua spasmodica e anche un po’ ridicola ricerca della provocazione fine a se stessa rivolga al capo azienda frasi inaccettabili, bugiarde e mistificanti” ha detto il dirigente Rai, denunciando come da 20 anni Santoro si ritenga più uguale degli alti, “svincolato dalle leggi anche quando ne chiede continue deroghe e quando chiede contratti ad personam“. L’altra faccia del paladino della libera informazione.


24
settembre

INTERVISTA A RITA DALLA CHIESA: LA CONCORRENZA DI ANTONELLA CLERICI MI FA PAURA

Rita Dalla Chiesa

[Davide Maggio per Tv Sorrisi e Canzoni] L’appuntamento è in una storica gelateria di Roma: Rita Dalla Chiesa vuole raccontarsi a Sorrisi gustando l’ultimo gelato della stagione. Un po’ di zuccheri sembrano necessari perché quando parliamo della nuova stagione di Forum, ci sembra…

…arrabbiata, Rita?

Molto. Forum non è stat pubblicizzato, tanti telespettatori pensano che il programma sia in replica.

E’ preoccupata per la concorrenza di Antonella Clerici?

Trovavo vergognoso che le avessero tolto la Prova del Cuoco a causa della maternità. Ma adesso la concorrenza della Clerici mi fa paura. Elisa Isoardi era bravina, ma Antonella è un’altra cosa. Non solo: adesso ho pure un concorrente in famiglia.

Cioè?

Massimo Santoro, mio genero, quest’anno si occupa di Occhio alla Spesa. E l’anno scorso ha avuto addirittura il “coraggio” di portarmi a cena da un suo amico, autore di Verdetto Finale.

Il programma di Veronica Maya proprio non le va giù. 

E’ la copia più copia di un programma tv.

Rita, lei dà sempre l’impressione di essere l’amica della porta accanto, ma se c’è da bacchettare…





23
settembre

ANNOZERO PUO’ COMINCIARE: SANTORO TORNA CON UNO SCACCO AL PREMIER

Annozero, Scacco al premier (23 settembre 2010)

Avevamo previsto tutto, non ci voleva un genio: “Michele Santoro tornerà in onda regolarmente assieme alla sua allegra combriccola, riuscirà a far valere le proprie ragioni“. Come volevasi dimostrare. Puntuale, stasera il giornalista riaprirà su Raidue il suo talk show Annozero, dopo mesi di polemiche e contrasti (non del tutto esauriti) con i piani alti di Viale Mazzini. Che la trasmissione sarebbe partita oggi lo aveva garantito il Presidente Paolo Garimberti già agli inizi di giugno, ma per tutta l’estate si sono susseguite voci su possibili slittamenti o addirittura “bavagli“ che la direzione generale avrebbe voluto applicare al format. Da qui le denunce allarmate di Santoro, le sue scenate via stampa che ci hanno tenuto compagnia persino sotto l’ombrellone. Dopo questo imbarazzante teatrino, finalmente torna la diretta televisiva: “Annozero può cominciare“.

Santoro, carico come una molla, non ha lasciato da parte le polemiche nemmeno alla vigilia del suo gran ritorno. Ieri, alla confrenza stampa di presentazione del programma, ha rilanciato: “non accettiamo ingerenze esterne perché la libertà di espressione è un diritto garantito dalla nostra Costituzione e la mia autonomia è garantita dal contratto che ho con la Rai“. Il conduttore ha poi denunciato ritardi nell’allestimento della trasmissione e si è rivolto direttamente a Mauro Masi, in riferimento alle nuove norme aziendali sull’imparzialità nei talk. “Mi rifiuterò di applicare qualsiasi tentativo di limitare la libertà di espressione” ha annunciato. La replica del DG: “Annozero andrà in onda se accetterà il contraddittorio. Il problema è la mancanza di pluralismo“. Il riferimento era soprattutto allo spazio del giornalista Marco Travaglio, che come l’anno scorso inizierà la stagione senza contratto firmato.

La puntata di Annozero in onda stasera si intitolerà “Scacco al Premier“, e già si annunciano scintille. A discuterne in studio ci saranno Italo Bocchino (Fli), Roberto Castelli (Lega Nord) e Antonio Di Pietro (Idv). Si parlerà (indovinate un po’ ?) di Silvio Berlusconi e delle scissioni all’interno della sua maggioranza, con retroscena e conseguenze non solo politiche. Con tutta probabilità Santoro rispolvererà un vecchio copione e aprirà la puntata con un editoriale di fuoco. Farà la vittima e strapperà un’ovazione al pubblico dichiarando di aver sconfitto censori e maligni. L’arcangelo Michele ha trionfato anche stavolta, ha difeso la libertà per tutti noi… Non è la mirabile Apocalisse di San Giovanni ma la pietosa apologia di Sant’oro


22
settembre

STRAFACTOR / 2: FRANCESCO FACCHINETTI LIVE PER 60 MINUTI SU DM.

Francesco Facchinetti, in diretta dalle 20.30 su davidemaggio.it

La scorsa settimana abbiamo potuto apprezzarne la simpatia e la schiettezza ed oggi Francesco Facchinetti è pronto a tornare sul “luogo del delitto”.

Eccezionalmente alle 20.30, arriva il secondo appuntamento con Strafactor, i 60 minuti settimanali in cui potrete dialogare con il “comandante” di X Factor, LIVE e in esclusiva per DavideMaggio.it.

Quando potremo apprezzare i talenti incompresi? Vedremo mai uno dei giudici cantare e scatenarsi come faceva Simona Ventura durante le esibizioni? Elio la smetterà di travestirsi in ogni puntata? Dorina e la Tatangelo arriveranno alle mani? Nevruz riuscirà a cantare come si deve oltre a far spettacolo? Questo, e tutto ciò che vi passa per la testa, potrete chiedere a Francesco Facchinetti, pronto a confrontarsi con voi a partire dalle 20.30 in questo post, non appena sarà rientrato a casa dopo il daytime Extra Factor.

Intanto potete cominciare a formulare sin d’ora le vostre domande commentando questo post (una domanda per ciascun commento per fare un po’ di ordine).

AFFILATE LE TASTIERE… STRAFACTOR ARRIVA ALLE 20.30

 





22
settembre

X FACTOR 4, TERZO CAPITOLO: L’ARRIVO DI CASSANDRA RAFFAELE CI SVEGLIERA’ DAL TORPORE?

Cassandra Raffaele con Elio nella terza puntata di Xfactor 4

Ormai siamo giunti alla terza puntata e si profilano sempre più distinti due fronti di giudizio per il talent di RaiDue: l’aspetto musica e l’aspetto giuria. Scampato il pericolo Tatangelo orfana di concorrenti, resta poco spazio alle polemiche e rimangono invece quattro giudici che faticano a diventare dei personaggi con la “p” maiuscola. Gli autori, del resto, ci provano: già dalla seconda puntata abbiamo notato tutti un tentativo di rendere più spigolosi e severi i giudizi dei quattro mentre ieri sera è stata la volta di una clip video che calcava la mano sulla loro cattiveria. Per ora, più che la cattiveria, regna la seriosità. Non va a colpo Facchinetti nel suo  vano tentativo di aizzare l’agognata baruffa fra i giudici, né quando domanda ad Elio “chi è il più perfido dei tuoi colleghi?”, né quando chiede a Lady Tata “da chi ti devi guardare?”. I giudici non colgono, non entrano in dialettica, facendoci rimpiangere gli scazzi Morgan-Ventura. Del resto, la rissa deve venir da sé, se no che rissa è?

L’unica novità dal tavolo dei giudicanti è semmai che Ruggeri si sta rivelando più irriverente del previsto. Noi che ci aspettavamo il match “Elio vs Tatangelo”, dovremo gettare la spugna. Il nuovo antagonista della sentimentale Lady Tata sembra infatti essere proprio il cantante milanese, mentre Re Elio ci ripropone i suoi travestimenti che non bastano perché lo show decolli; manca la sua demenzialità e l’ironia che tutti ci aspettavamo e che avevamo intravisto nei provini. Pare proprio che non si divertano questi giudici, troppo presi a fare elegantemente il loro lavoro, come se non fossero in tv.

Ma spostiamoci sul palco, ora che possiamo cominciare a contare anche su un cast di cantanti che si stanno facendo conoscere dal grande pubblico sovrano. Perché la riuscita del programma non può certo essere solo a carico dei giudici! Vale la pena incominciare a sbilanciarsi anche su di loro con la premessa che - tatangelicamente parlando – “sul fronte pelle d’oca ed emozioni siamo messi male”, (Nevruz e Stefano a parte). Anche a costo di farci dei nemici, dovremo dar ragione a Lady Tata, gli altri “non arrivano”.


21
settembre

E’ MORTA SANDRA MONDAINI

Sandra Mondaini

Cosa volete che si dica di più…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


20
settembre

ANTONELLA CLERICI INVITA ELISA ISOARDI A TI LASCIO UNA CANZONE: MERCOLEDI L’INCONTRO IN DIRETTA

Elisa Isoardi incontra Antonella Clerici a "Ti lascio una canzone"

Ha fatto di tutto per riavere la “sua” Prova del cuoco, e ora, una volta tornata ai fornelli, Antonella Clerici tende la mano alla sua sostituta Elisa Isoardi. Ebbene sì, dopo che si sono scritti fiumi e fiumi d’inchiostro sull’avvicendamento delle due conduttrici, mercoledì sera si metterà un bel punto di conclusione sulla vicenda. La Clerici ha pensato infatti di invitare come ospite di Ti lascio una canzone proprio la Isoardi, giusto per attirare un po’ l’attenzione e scongiurare un tracollo d’ascolti in vista dell’ultima puntata della fiction Il peccato e la vergogna.

Dietrologie a parte, sarà un bel momento di televisione: le due conduttrici non si sono mai incontrate e lo faranno in diretta nazionale, smentendo una volta per tutte cattiverie e dicerie sul loro conto. La Clerici ha ri-ottenuto quel che voleva e la Isoardi, nonostante abbia dovuto rinunciare con qualche rimpianto alla Prova del cuoco, è stata ripagata con la conduzione di Linea Verde, al via domenica 3 ottobre.

Tutto è bene quel che finisce bene ma la curiosità per l’incontro tra le due è tanta. Che si tratti di una mossa strategica, di una promozione tassativa per la nuova edizione di Linea Verde o di un vero sentimento di fratellanza, a noi poco importa. E’ certo invece come Antonella Clerici riesca sempre a stupire i telespettatori, con balli trascinanti (vedi il “Waka Waka” della prima puntata), divertenti siparietti (nei panni di una maestra nella seconda puntata) o con ospiti ad effetto.