Festival di Sanremo

Notizie, foto, curiosità, anticipazioni, artisti in gara, testi delle canzoni, conduttori, vallette e tutto ciò che si può sapere sul Festival di Sanremo, la kermesse canora più famosa d’Italia.


28
agosto

FESTIVAL DI SANREMO 2011: VESPA SMENTISCE MA DAGOSPIA RILANCIA. TRA LE VALLETTE ESCE BELEN ED ENTRA L’ARCURI

Bruno Vespa indicato come conduttore del Festival di Sanremo

Non è l’affare Ibrahimovic ma fa lo stesso discutere, non è una partita di poker ma tra bluff e rilanci sembra proprio di essere seduti al tavolo verde. Parliamo del caso Vespa-Sanremo che, dopo l’indiscrezione lanciata da Dagospia e la smentita del padrone di casa di Porta a Porta, si arricchisce di una nuova puntata.

Il sito web, infatti, non si è arreso, e rilancia: Vespa sarebbe il prescelto per l’edizione 2011 del Festival di Sanremo. I motivi sono politici ma, soprattutto, istituzionali: nel Festival del 150°anno dall’unità d’Italia è necessario avere un cerimoniere nazional-popolare e istituzionalizzato, e chi meglio del Vespone nazionale possiede tali requisiti? 

Non contento dello scoop, sempre Dagospia mette benzina sul fuoco, riportando una dichiarazione che lo stesso Vespa avrebbe fatto ad amici e collaboratori più fidati: “Condurre Sanremo è il sogno della mia vita“.  Al toto-conduttore si affianca, poi, anche il toto-vallette (o co-conduttrici, come vorrebbe una definizione politicamente corretta). 




27
agosto

FESTIVAL DI SANREMO: LA RAI VUOLE BRUNO VESPA. LUI DECLINA L’INVITO

Bruno Vespa

Falso allarme: oggi pomeriggio si è diffusa la notizia che Bruno Vespa fosse seriamente candidato alla conduzione del prossimo Festival di Sanremo e dopo qualche ora è arrivata la smentita del diretto interessato.

L’indiscrezione è partita da Dagospia ed è stata confermata dall’agenzia Agi. Se due indizi fanno una prova, era più che lecito immaginare il giornalista alla prese con l’orchestra, i big e il voto della giuria tecnica. Io conduttore a Sanremo? Lusingato, ma faccio un altro mestiere e non sarei in grado di gestire bene una prestigiosa macchina di spettacolo come il Festival di Sanremo. Magari in un’altra vita “, ha replicato invece Vespa, lasciando tuttavia intendere con il termine ‘lusingato’ che l’ipotesi era stata davvero presa in considerazione.

La candidatura di Vespa, secondo Dagospia, sarebbe riconducibile a motivi politici e alla necessità di piazzare un volto istituzionale su uno dei palchi più esposti del piccolo schermo in vista delle possibili elezioni. Dietrologie a parte, Vespa avrebbe permesso a Mamma Rai di assegnare gli onori di casa a un professionista conosciuto, rassicurante e già in forze al servizio pubblico, aspetto economicamente tutt’altro che irrilevante.  Visto il gentile “no, grazie” incassato dal giornalista il direttore generale Mauro Masi e vice direttore Antonio Marano dovranno proseguire nella ricerca di un presentatore al quale affiancare tre figure femminili.


18
agosto

SANREMO 2011: E SE A CALPESTARE IL PALCO DELL’ARISTON FOSSERO MILLY CARLUCCI E MASSIMO RANIERI?

Milly Carlucci, probabile conduttrice di Sanremo 2011

Chi condurrà il Festival di Sanremo 2011? La domanda se la pongono in molti, ma dare una risposta definitiva è assai complicato. Nei mesi scorsi sono stati fatti tanti nomi, nessuno dei quali è risultato adatto a prendere le redini della kermesse canora più famosa d’Italia: c’è chi sembrava troppo inesperto (Francesco Facchinetti), chi troppo impegnato (Carlo Conti), chi troppo “scandaloso” (Belen Rodriguez, anche se sembra non del tutto fuori dal toto nomi di Sanremo), chi messo in ballo dalla stampa e non preso in considerazione seriamente dai piani alti di Viale Mazzini (Gianni Morandi) e chi poco credibile (Ezio Greggio e Christian De Sica).

Insomma cercare il/la sostituto/a di Antonella Clerici – anzi i sostituti dato che pare che quest’anno la conduzione sarà destinata ad essere “multipla” – è un’impresa che si sta rivelando ardua al pari del risolvere il cubo di Rubik a testa in giù, con gli occhi bendati e immersi in una vasca completamente piena d’acqua. Ad alimentare il toto conduttori ci ha pensato Dagospia: e se fossero Milly Carlucci e Massimo Ranieri a condurre Sanremo 2011? Nel caso del cantante di “Perdere l’amore” non si tratta della prima candidatura, infatti il suo nome era già circolato quando si vociferava che sul palco dell’Ariston ci sarebbero stati lui, Belen e Gianni Morandi.

Anche nel caso della conduttrice di Ballando con le stelle più di qualcuno ha fatto il suo nome per la conduzione: di recente Mario Luzzato Fegiz aveva detto che sarebbe stata la Carlucci ad essere la padrona di casa della sessantunesima edizione del festival della canzone italiana, aggiungendo che si trattava di certo di una congettura ma non del tutto priva di fondamento.





11
agosto

MILLY CARLUCCI CONDUTTRICE DEL FESTIVAL DI SANREMO 2011?

Milly Carlucci

Scartati Morandi, De Sica e molti altri, il Festival di Sanremo potrebbe essere presentato ancora da una donna: dopo Antonella Clerici, in pole position ci sarebbe Milly Carlucci. La conduttrice bon ton di Rai1 potrebbe salire sul palco dell’Ariston per l’edizione 2011 (dopo l’esperienza del 1992). E’ questo ciò che dichiara un veterano del Festival, il critico musicale del “Corriere della Sera” Mario Luzzatto Fegiz.

Dopo la conduzione di Miss Italia (11,12,13 settembre, Rai1) la Carlucci potrebbe dedicarsi alla preparazione del Festival ed eventualmente tornare tra le stelle di Ballando a marzo inoltrato. I conti tornerebbero, anche perchè Fabrizio Frizzi e Carlo Conti, visti i loro numerosi impegni, sono ormai da considerarsi fuori gioco. Quello di Fegiz, espresso durante un incontro sui 60 anni di Sanremo a Cortina, sarebbe più di un pronostico.

Milly Carlucci a Sanremo 2011: colpo di calore o indiscrezione fondata?


9
agosto

X FACTOR VS DOMENICA IN PER SANREMO 2011

Marco Mengoni sul palco dell'Ariston con Antonella Clerici

La preparazione del Festival di Sanremo 2011 è ancora in alto mare, ma la kermesse canora fa scoppiare una “guerra” tra due programmi Rai. Da una parte il talent show X Factor, dall’altra Domenica In o meglio il segmento condotto da Lorella Cuccarini. Il settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni” svela infatti che tra i big del prossimo Sanremo (che parteciperanno su invito) non ci sarà il vincitore di X Factor, come successe lo scorso anno con Marco Mengoni, classificatosi terzo.

I motivi sarebbero da rintracciare nella poca attenzione dedicata a Sanremo nella precedente edizione di X Factor, da parte della casa di produzione Magnolia, dei giudici e del conduttore Francesco Facchinetti. In realtà i più attenti tra voi ricorderanno che il talent show di Rai2 dedicò un’intera puntata alle canzoni sanremesi invitando, tra l’altro, Antonella Clerici alla finalissima. Troppo poco? Forse, ma il motivo pare essere un altro.

Infatti, per riportare in auge lo slot di Domenica In, condotto quest’anno dalla Cuccarini, dovrebbe andare in scena una gara tra 20 giovani cantanti tra i quali, di domenica in domenica, verranno selezionati i 10 che parteciperanno al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte. Un “percorso” che verrà condiviso con La vita in diretta, che racconterà il backstage della fase di preparazione dei giovani artisti.





3
agosto

BELEN E MORGAN MESSI ALLA GOGNA DAI MORALISTI. MA TRA I DUE C’E’ UNA BELLA DIFFERENZA

Belen Rodriguez

Dagli altari alla polvere, anzi alla “polverina”.  Quando si parla di droga in tv i moralisti dall’accusa facile spuntano come funghi allucinogeni, ti stendono con un’overdose di ipocrisia tale da restarci secchi. A mandare tutto in ‘fumo’ ci pensano loro, con certi predicozzi che ti strangolano la carriera. Il riferimento è chiaro, riguarda la showgirl Belen Rodriguez, in questi giorni al centro di polemiche per aver ammesso di aver sniffato cocaina un paio di volte, anni fa. Apriti cielo: la soubrette è stata dipinta da alcuni come una pippatrice folle, al punto da volerle negare la possibilità di condurre il Festival di Sanremo 2011 (maggiori dettagli qui). Bella cretinata di mezza estate. Un caso simile interessò anche il cantante Morgan, al quale lo scorso anno fu impedito di calcare il palco dell’Ariston. Tra le due vicende, però, ci sono dei distinguo sostanziali.

Trova le differenze. Belen Rodriguez, poco più che ventenne, nel marzo 2007 dichiarava di aver fatto uso di cocaina. Queste ammissioni avvenivano davanti al pm di Milano Frank di Maio. A registrarle, per intenderci, non era la telecamera di uno dei soliti talk show pomeridiani, ma un ufficiale di polizia che metteva tutto a verbale. Era l’inizio di “Vallettopoli”, e quella deposizione diede inizio a delle indagini e portò a dei sequestri. Belen ha collaborato con la giustizia, ma andate a spiegarlo a Maurizio Zoccarato, sindaco di Sanremo, che l’altro giorno voleva porre il veto a un’eventuale presenza della showgirl alla kermesse (“vogliamo solo persone di moralità certa”). Ah, ricordate anche a Zoccarato che il direttore artistico del Festival non è lui, grazie. Per quale motivo puntare il dito contro il personaggio pubblico Belen su vicende private risalenti a tre anni fa, e confessate al pm? Questo è moralismo allo stato puro, tagliato male e sniffato di fretta. Poi c’è la vicenda Morgan. Altro personaggio, altre “aspirazioni”.

Il ‘mefistofelico’ cantante, nel gennaio dello scorso anno, rilasciava un’intervista al mensile Max in cui affermava convinto di fumare crack contro la depressione (“Avercene di antidepressivi come la cocaina, fa bene!”). Pubblicità regresso, con un testimonial d’eccezione. Per ovvi motivi la Rai ritenne inopportuno che l’artista si esibisse a Sanremo, dove era in gara. Nel tentativo di rimangiarsi quelle gravi dichiarazioni ed esprimere la sua contrizione, Morgan iniziava un pellegrinaggio di ospitate in vari programmi tv e talk. Da Annozero a Il Fatto del giorno (e mai titolo fu più adatto all’argomento). Poi, nel salotto di Bruno Vespa piagnucolava di essersi pentito, recitando per bene la parte della vittima davanti a un parterre di soloni pronti a disquisire sul caso. A furia di parlarne, tutto questo innescava un poco edificante coca party mediatico, che lo si volesse o meno. Una situazione un po’ diversa rispetto quella di Belen, che con la sua confessione aiutò i pm nelle indagini. Grazie alla showgirl gli inquirenti scoprirono nuove piste nella Milano discotecara. E che piste…


27
luglio

GIUSY FERRERI SI AUTOCANDIDA PER SANREMO 2011

Giusy Ferreri si autocandida per Sanremo 2011

Quando si parla del conduttore (o dei conduttori) del Festival di Sanremo del prossimo anno la reazione di tutti è piuttosto incerta: tanti i nomi circolati, ma ancora nessuna certezza. Nell’attesa che i vertici Rai possano dissiepare le nebbie sul cast della kermesse canora più famosa d’Italia, iniziano a circolare i primi nomi dei cantanti in gara. In questo caso più che una voce o un “si dice che..” si tratta di una vera e propria auto candidatura: a voler gareggiare tra i big di Sanremo 2011 c’è la vincitrice morale della prima edzione di X Factor, Giusy – Non ti scordar mai di me – Ferreri.

La cantante ha fatto sapere al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni di essere a lavoro sul suo terzo album di inediti (il quarto se si considera il non ufficiale Supermarket), che la vedrà cimentarsi non solo nelle vesti di interprete ma anche in quelle (fino ad ora non troppo visibili) di autrice. Guarda caso il disco uscirà proprio nei primi mesi del 2011, in concomitanza del Festival: “Non credo che sia una coincidenza – ha dichiarato la Ferreri – Mi sto già abituando all’idea. Questa volta, se me lo chiedessero, ci andrei senza esitazioni“.

Era il 2010 quando la pupilla di Tiziano Ferro ha detto di no alla manifestazione canora per cui molti cantanti caduti nell’oblio, o più semplicemente in cerca di potenziali acquirenti del proprio disco, sarebbero disposti a commetere un omicidio pur di prendervi parte. Lo ha ammesso lei stessa a Sorrisi: “Avevo deciso di andarci con un pezzo stupendo che avrei cantato in duetto con Mauro Ermanno Giovanardi. Poi ho capito che le nostre voci non andavano bene insieme. La mia tonalità era troppo alta, rischiavo una figuraccia. E così all’ultimo momento ho messo il veto sulla mia partecipazione, andando contro la casa discografica. Una decisione che mi è costata cara”. Le conseguenze del suo “nein”, sono poi ricadute sul  disco di sua ultima pubblicazione: Fotografie ha avuto una promozione travagliata e non pochi ripensamenti da parte della casa discografica (riguardo pubblicazione di singoli e videoclip).


23
luglio

FESTIVAL DI SANREMO 2011. GIANNI MORANDI: “IO SUL PALCO DELL’ARISTON? UNA BELLA BUFALA”

Gianni Morandi

Gianni Morandi - Il cantante smentisce la sua conduzione del Festival di Sanremo 2011

C’era da aspettarselo, anzi, in realtà ce lo aspettavamo tutti e puntuale come un orologio svizzero la prima smentita “sanremese” è arrivata. A sconfessare a distanza di soli 2 giorni la notizia de La Repubblica che voleva il trio Rodriguez-Ranieri Morandi alla conduzione della Kermesse canora, è proprio Gianni Morandi:

Io a Sanremo? Siamo d’estate e questa è una bella bufala. I giornali devono scrivere qualcosa […]Io non ne ho mai sentito parlare, nessuno mi ha detto nulla [...] se è vero che Gianmarco Mazzi sarebbe il direttore artistico del Festival di Sanremo 2011, come l’anno scorso, me lo avrebbe chiesto o mi avrebbe accennato qualcosa. [...]Conosco Gianmarco Mazzi da 30 anni, da quando era il giovanissimo segretario della nazionale di calcio dei cantanti, ci sentiamo spesso, che ne dice, magari una telefonata me l’avrebbe fatta, no?”.

E all’ipotesi che lo voleva alla conduzione per compensare una Canzonissima mai riproposta, risponde: “Ma quale compenso? Non ho chiesto niente in cambio. A Sanremo i cantanti ci vanno per cantare. Ogni volta che ho avuto un pezzo adatto ho partecipato volentieri. Il Festival resta un punto di riferimento per chiunque faccia musica in Italia”.

Nessun premio di consolazione, quindi, per il cantante di Monghidoro e mentre in casa Rodriguez si parla solo di cadute di “Corona”, in quella di Ranieri tutto tace.