Festival di Sanremo

Notizie, foto, curiosità, anticipazioni, artisti in gara, testi delle canzoni, conduttori, vallette e tutto ciò che si può sapere sul Festival di Sanremo, la kermesse canora più famosa d’Italia.


16
febbraio

SANREMO 2011: LA SQUADRA C’E', IL CAPITANO MENO.

Sanremo 2011- Antonella Clerici con Maelle

Il sessantunesimo Festival della canzone italiana si apre con la suggestione del fanciullino.  Sanremo comincia con la principessina Maelle che guarda coi suoi occhi la magia di questo grande evento che, come poche cose in Italia, riesce a unire, seppure nella grande e variegata platea di opinioni. Un’edizione che sembra cogliere dalla precedente l’ottima scelta della semplicità. La prima puntata ha un buonissimo ritmo: le esibizioni sono concentrate, i tempi sono giusti, le vallette più belle ed eleganti di quanto già ci aspettassimo, le spalle comiche come un motore diesel, dopo qualche minuto iniziale di panico, alla lunga carburano a meraviglia. A mezzanotte c’è già la busta col verdetto delle prime due eliminate.

Morandi rimandato. Luca e Paolo, Eli e Belen superano sicuramente la prima difficilissima prova e si muovono con gusto tra gli incantevoli e infiniti mondi che le suggestive scenografie metamorfiche dell’ottimo Gaetano Castelli disegnano di minuto in minuto. Per nulla convincente è invece il conduttore principe, un Gianni Morandi troppo poco brillante, inamidato nelle convenzioni di quei festival che seguiva nei bar delle colline dell’amena Monghidoro del tempo che fu. I lunghi discorsi tremendamente autoreferenziali lo fanno sembrare un uomo fuori dal presente rispetto alla bella ed effervescente gioventù che lo affianca. Buona l’idea di tenere alta la suspence sulle pulzelle e lo spirito di squadra ma Sanremo non è Grazie a tutti, bisogna essere creativi, non celebrativi.

Le canzoni. Il primo ascolto spesso inganna ma l’impressione è che Morandi almeno nella scelta abbia avuto un coraggio che non si vedeva da tempo. Persino la Tatangelo lascia la canzonetta tentando invano un restyling rock. Al Bano non canta il Figliol prodigo evangelico ma si dedica alla prostituzione. Gli arrangiamenti sono più ricercati, ci sono protagonisti più sofisticati e si sfiorano quasi tutti i generi musicali. Ottima la scelta di portare sul palco artisti di nicchia come La Crus e Van Der Sfroos insieme a grandissime icone trasgressive come Oxa e Pravo, senza chiudere gli occhi alle nuove belle prospettive e al rinnovamento timbrico di Marrone, Giannitrapani e Ferreri.  Una bella panoramica sulla ricchezza musicale del nostro paese spesso avvilita da melodismo piatto.




16
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: ANNA TATANGELO E ANNA OXA LE PRIME ELIMINATE DALLA GARA.

Anna Tatangelo abbandona la gara

La scossa è arrivata alla fine! Al termine di una serata con pochi sussulti, il coupe de theatre riguarda i nomi dei primi eliminati. Ci volevano le “quote rosa”: Anna Tatangelo con la canzone “Bastardo” e Anna Oxa autrice di “La mia anima d’uomo” sono le prime escluse dal 61°Festival di Sanremo.

Per Lady Tata continua l’annus horribilis dopo la poco fortunata esperienza da giudice di XFactor, unica della storia del  talent show a rimanere senza cantanti prima della finale. Non è servita la svolta aggressiva nel look a garantirle l’ammissione alla fase successiva della manifestazione. Meno improbabile l’eliminazione della Oxa nonostante anch’essa si fosse cimentata in un pezzo molto “energico”, come l’ha definito Morandi.

Dopo gli immancabili highligths e un’attesa che ha portato alla messa in onda perfino dell’edizione flash del Tg1, il nuovo meccanismo che ha valorizzato il voto della giuria demoscopica ha mietuto le prime vittime e non si può dire che siano stati dei verdetti scontati. Per le due non resta che aspettare giovedì e sperare nel ripescaggio, chissà che il televoto, strumento decisivo per le riammissioni, non possa essere benevolo – a differenza di quanto accaduto a XFactor – per l’ex “ragazza di periferia”.


15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: LA PRIMA PUNTATA E’ LIVE SU DM. ELIMINATE OXA E TATANGELO

Festival di Sanremo, "la squadra"

E Sanremo sia. Tutto pronto all’inizio della 61° edizione del Festival della Canzone Italiana, l’appuntamento nazional-popolare più atteso della tv. Anche quest’anno la kermesse canora porta con sè aspettative, rumors e polemiche, segno che l’evento è vivo e lotta insieme a noi, che, in fondo, ’o festivàl ci piace. Go Gianni go: stasera sul palco del Teatro Ariston scenderà in campo la “squadra” capitanata dal conduttore Gianni Morandi, assieme a Belen Rodriguez, a Elisabetta Canalis e alla coppia di ‘disturbatori’ ufficiali Luca&Paolo. L’orchestra, cuore pulsante e indispensabile della rassegna canora, sarà diretta anche quest’anno dal Maestro Marco Sabiu.

Nella première di oggi, assisteremo all’esibizione dei 14 “big” in gara, come ormai consuetudine delle ultime edizioni. Secondo l’ordine della scaletta, stasera ascolteremo le canzoni di Giusy Ferreri “Il mare immenso”, Luca Barbarossa con Raquel Del Rosario “Fino in fondo”, Roberto Vecchioni “Chiamami ancora amore”, Anna Tatangelo “Bastardo”, La Crus “Io confesso”, Max Pezzali “Il mio secondo tempo”, Davide Van de Sfroos “Yanez”, Anna Oxa “La mia anima d’uomo”, Tricarico “3 Colori”, Emma Marrone con i Moda’ “Arriverà”, Luca Madonia con Franco Battiato “L’Alieno”, Patty Pravo “Il vento e le rose”, Nathalie Giannitrapani “Vivo Sospesa”, Al Bano “Amanda Libera”. Della gara canora verranno eliminati subito due artisti, che avranno comunque la possibilità di rientrare nella competizione grazie al ripescaggio della terza puntata.

Per quanto riguarda gli ospiti, stasera il Festival sarà inaugurato dalla presenza di Antonella Clerici, re mida della scorsa edizione; inoltre si esibirà il ballerino argentino Miguel Anguel Zotto, che ballerà La Cumparsita con Belen Rodriguez, e la Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica, che lancerà un appello per la 13enne scomparsa Yara Gambirasio. Le cinque serate di Festival saranno seguite in liveblogging su DM, osservatore privilegiato e commentatore spietato della tv. Seguite assieme a noi la kermesse, giudicate in diretta le esibizioni e i testi dei brani in gara. Quest’anno a Sanremo gliele canteremo noi…

AFFILATE UGOLE E TASTIERE. VI ASPETTIAMO DALLE 21.00

Ore 21.16: Dal Teatro Ariston di Sanremo inizia la 61° edizione del Festival della Canzone Italiana. Attacca banda! Buon live su DM.

Ore 21.20: Su il sipario. Antonella Clerici racconta alla figlia Maelle i suoi Festival. “Ogni anno qui si rinnova la magia“ dice. Dal fondo del Teatro spunta Gianni Morandi: “Ciao Antonella!“. Go Gianni, gooo!

Ore 21.25: Antonella e Gianni ballano abbracciati la colonna sonora del Festival 2010. E’ avvenuto il passaggio di testimone: Morandi dà ufficialmente inizio alla serata.

Ore 21.30: Sigla coreografica eseguita dalle campionesse di ginnastica ritmica. Morandi è emozionato… racconta di quando guardava i primi 10 minuti di Festival dal bar di Monghidoro, il suo paese natale. “Si comincia davvero la gara, c’è un cast favoloso” spiega Morandi, presentando la giuria demoscopica che eliminerà 2 dei 14 cantanti.

Ore 21.32: Giusy Ferreri canta “Il mare immenso”

Ore 21:40: Entra Luca Bizzarri…  presenta il compare Claudio Kessisoglu. Andare avanti o lanciare il promo? Si consuma il primo intoppo del festival 2011, stemperato da una battuta di Luca&Paolo.

Ore 21.44: Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario cantano “Fino in fondo”.

Ore 21.50: “Ormai abbiamo rotto il ghiaccio!” Morandi incoraggia Luca&Paolo, scherza con loro. Avvisa che “le ragazze (Belen e Elisabetta) arriveranno dopo…“. Viene presentato Roberto Vecchioni, che canta “Chiamami ancora amore”. Applausi per il professore.

Ore 21.57: Morandi incita la giuria demoscopica a mo’ di capo ultrà, poi presenta Anna Tatangelo con “Bastardo”, che non è un insulto gratuito ma il titolo della canzone di Lady Tata, stasera con un look aggressive che la invecchia di qualche anno.

Ore 22.02: Luca&Paolo scalpitano: vogliono le ragazze. Nonno Gianni li bacchetta, perchè è ancora tempo di musica. Bisogna prentare La Crus “con Io confesso”. Morandi lancia il suo grido di battaglia: “stiamo uniti”. Pubblicità.

Ore 22.13: Rullo di tamburi… eccole. Scendono le scale Elisabetta Canalis, abito rosso, e Belen Rodriguez, abito blu. “Siete stupende!” esclama Morandi ammirato. Belen è emozionata, ringrazia il pubblico italiano e abbraccia Gianni. Arrivano anche Luca e Paolo: “ecco la squadra compatta” per la foto di gruppo.





15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: LUCA E PAOLO CANTANO “TI SPUTTANERO’” (VIDEO)

Luca e Paolo (Ansa)

Con le foto di Fini e Berlusconi sul grande schermo, Luca e Paolo sono finalmente entrati nel ruolo dei comici della sessantunesima edizione del Festival di Sanremo colpendo duro sull’attualità. Hanno proposto una parodia di ‘Ti superero”, la canzone che Gianni Morandi ha cantato al festival insieme a Barbara Cola. Nella versione di Luca e Paolo è diventata: ‘Ti sputtanero”.

Ecco il testo e il video (dopo il salto):

Ti sputtanerò, al Giornale andrò con in mano foto dove tu sei con un trans, poi consegnerò le intercettazioni e alle prossime elezioni sputtanato seiTi sputtanerò con certi filmini che darò alla Boccassini dove ci sei tu e le mostrerò donne sopra i cubi e ci metto pure Ruby e ti fotterò. E se Emilio (Fede) non si vede ce lo aggiungo con Photo Shop ho già sentito Lele che dichiara cosa? tutto.

Ti sputtanerò sarà un po’ il mio tarlo con la casa a Montecarlo dei parenti tuoi mogli e buoi tutti tuoi. Ti sto sputtanando in questura porto anche la Santanché le ragazze stanno dalla parte mia e so che mi sostengono e se l’affitto in via Olgettina é intestato a me. Tuo cognato già lo sai che la casa al principato appartiene a lui.


15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: LA GIURIA DEMOSCOPICA

Gianni Morandi e Mauro Mazza

Una giuria demoscopica – selezionata e gestita da Ipsos – voterà nelle prime due serate del 61º Festival della Canzone Italiana, martedì 15 e mercoledì 16 febbraio, e sarà composta da 300 persone diverse in ciascuna delle due serate. I giurati – presenti in sala al Teatro Ariston – voteranno con il sistema del voto elettronico, attraverso l’attribuzione di un giudizio da 1 a 10, al termine di ogni esecuzione. I componenti della giuria demoscopica sono stati scelti tra persone realmente interessate alla fruizione attiva di musica leggera, in base ad almeno una delle seguenti condizioni:

  • Aver acquistato almeno 2 CD / DVD musicali/ Singoli/ MP3 negli ultimi 12 mesi, includendo tutti i canali: negozi-grandi magazzini, edicole, corrispondenza, internet.
  • Aver partecipato ad almeno un concerto negli ultimi 12 mesi
  • Suonare uno strumento musicale a livello amatoriale

Ipsos ha individuato, inoltre, undici regioni campione (che rappresentano circa l’86 per cento della popolazione Italiana) e ha reperito per ognuna delle due serate circa 40 giurati per ognuno degli undici punti campione. Questa scelta garantisce la presenza di un cospicuo numero di riserve. Dopo il salto tutti i dettagli sulla composizione della giuria.





15
febbraio

A BALLARO’ IL “FESTIVAL DI BERLUSCONI” OSTACOLERÀ QUELLO DI SANREMO?

Ballarò

Tra le tante maratone che lo hanno visto protagonista, quella Sanremese potrebbe rivelarsi una delle più ardue. Per Gianni Morandi, padrone di casa della 61esima edizione del  Festival di Sanremo, complice l’attualità politica delle ultime ore, la lunga corsa verso i grandi traguardi dell’Auditel,  parte decisamente in salita.

La notizia del processo a Berlusconi, con giudizio immediato e prima udienza il 6 aprile, sarà infatti al centro della puntata di Ballarò, in onda questa sera alle 21.10 su Rai 3. Il talk show condotto da Giovanni Floris, con un appuntamento dal titolo Donne in piazza, tornerà ad occuparsi delle vicende del Premier, accusato di concussione e sfruttamento della prostituzione, catalizzando inevitabilmente l’attenzione di parecchi telespettatori. Nel corso della puntata, la cui copertina satirica, sarà come di consueto affidata a Maurizio Crozza, interverranno tra gli altri, la presidente del PD Rosy Bindi, il presidente dei deputati del PdL Fabrizio Cicchitto, il vicepresidente di FLI Italo Bocchino,  il direttore dell’Espresso Bruno Manfellotto,  il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli e il direttore del Tempo Mario Sechi.

Insomma per la squadra di Sanremo 2011, il debutto non appare proprio dei più tranquilli. La cosa non sembra spaventare il direttore di Rai 1 Mauro Mazza, che in maniera sin troppo ottimista, sostiene il fatto che in tv vi sia spazio per tutti. Più realista Gianni Morandi, pronto ad accettar qualsiasi risultato e a fare autocritica se andrà male.


15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011, LE PAGELLE DI PAOLA PEREGO: ‘PER ME VECCHIONI HA GIA’ VINTO’.

Paola Perego

Alla vigilia delle premiere del 61esima edizione del Festival di Sanremo vi proponiamo le personalissime pagelle di Paola Perego direttamente dalla riviera ligure.

PATTY PRAVO: ogni commento è superfluo. Donna stupenda, artista vera. Sono sicura che basterà la sua presenza per regalare grandi emozioni.

EMMA con I MODA’: una ventata di freschezza, i dominatori delle classifiche dell’ultimo anno. Chi ha ascoltato il brano punta su di loro, e io mi fido!!!

LUCA MADONIA E FRANCO BATTIATO: un mostro sacro, un Artista con la a maiuscola. Non conosco Madonia ma se si accompagna ad un grande come Battiato evidentemente deve aver un gran talento!

GIUSY FERRERI: tutti l’aspettavano un paio di anni fa, dopo il suo primo grande successo. Allora non si sentiva pronta, adesso evidentemente si. L’attende una prova impegnativa, è la sua grande occasione per dimostrare di non essere stata la cantante di un’estate.

LA CRUS: loro canteranno “Io confesso”, e anch’io lo confesso: non posso dire di conoscerli benissimo ma rimedierò chiedendo ai miei figli. Prometto che la prossima volta studierò di piu’…

ANNA OXA: con quale look ci stupirà Anna Oxa a Sanremo? Naturalmente lei non è solo questo, anzi… quest’anno da lei mi aspetto una grande interiorità e una grande interpretazione.


15
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: GLI ASCOLTI DELLE PREMIERE DELLE PRECEDENTI EDIZIONI. QUANTO FARA’ GIANNI MORANDI?

Festival di Sanremo 2011

Festival di Sanremo 2011, quali ascolti per la premiere?

Perché Sanremo è Sanremo, anche per gli ascolti. Gianni Morandi e tutto il dream team della 61esima edizione avranno l’arduo compito di non sfigurare questa sera rispetto alla première targata Antonella Clerici, nonostante la concorrenza interna e gli ascolti “frammentati” causa nuovi canali del digitale terrestre. Data per spacciata da tutti, l’edizione targata Antonella raccolse nella prima puntata ben 10.700.000 spettatori con il 45.26% di share mentre Ballarò, “concorrente” anche quest’anno, si fermò a quota 12.51% con 3.451.000 spettatori.

Va detto che la 60esima edizione fu trainata anche dalle feroci polemiche sul trio Pupo-Filiberto-Canonici, che hanno allietato le giornate pre-sanremesi, mentre il Sanremo di Morandi, a parte qualche sporadica lite tra le due prime donne, si sta avviando verso la première in un clima di apparente calma. Elevato anche il risultato del Bonolis “secondo” (con Luca Laurenti) che nella première raggiunse 10.126.000 spettatori con il 47.79% mentre l’edizione del 2005, sempre condotta da Bonolis con la co-conduzione di Antonella Clerici e Federica Felini – ma va ovviamente considerata la situazione televisiva totalmente differente – collezionò 12.822.000 spettatori con il 54.55% di share.

Nel 2007 e 2008 toccò a Pippo Baudo: nel primo caso in coppia con la Hunziker risollevò gli ascolti rispetto al precedente anno raggiungendo nella prima puntata il 44.65% con 9.747.000 spettatori, nel secondo ottenne uno dei risultati più bassi di sempre, 36.24% e 7.050.000 spettatori. Tragici, per l’epoca almeno, gli ascolti del Sanremo del trio Panariello-Blasi-Cabello la cui première toccò 10.166.000 spettatori con il 44.20%, per fortuna che ci pensò Pippo l’anno dopo.