Festival di Sanremo

Notizie, foto, curiosità, anticipazioni, artisti in gara, testi delle canzoni, conduttori, vallette e tutto ciò che si può sapere sul Festival di Sanremo, la kermesse canora più famosa d’Italia.


12
febbraio

TESTI FESTIVAL DI SANREMO 2012: DOLCENERA (CI VEDIAMO A CASA)

Dolcenera

Figlia del Festival di Sanremo anche lei torna in Liguria per la quarta volta. Un trionfo tra i giovani e due brani che ottennero molto successo nel suo palmares personale. Dolcenera nel frattempo di strada ne ha fatta anche valicando i confini italiani. Nel plotone dei salentini che calcheranno la ribalta ci sarà anche lei, forse la più rock delle donne in gara.

In linea con il suo stile la scelta di Professor Green come spalla internazionale per rieditare Vita Spericolata di Vasco nella serata del giovedi. A Max Gazzè, uno che praticamente non diserta mai i venerdì del Festival da Bonolis in poi, il grato compito di ospite italiano del duetto pre-finale. Da Siamo tutti là fuori a Il mio amore unico Emanuela Trane non ha mai deluso né a livello di testi che d’interpretazione.

Questa specie di libertà, grande cattedrale ma che non vale un monolocale. E’ il verso che meglio sintetizza l’immagine del testo, uno sguardo non banale sulla quotidianità di una storia d’amore precariamente contemporanea. Buono il gioco delle allitterazioni, giusta la dose di ‘impegno’. Dolcenera ha anche questa volta le carte in regola per giocarsela fino alla fine.

Ecco il testo della canzone:




11
febbraio

VASCO ROSSI REPLICA STIZZITO: SIAMO STATI BOCCIATI A SANREMO, PER QUEST’ANNO BASTAVA CELENTANO

Vasco Rossi

Tra gli ingrati del Festival, che hanno approfittato della ribalta sanremese senza più tornare sul palco dell’Ariston, Gianni Morandi ha fatto anche il suo nome: Vasco Rossi.

Fans e non del Blasco hanno subito contestato l’arringa del conduttore, ricordando i trascorsi poco felici dell’artista di Zocca a Sanremo. Come a voler dire: se Vasco deve ringraziare qualcuno per il successo raggiunto, quel “qualcuno” non è certo il Festival, dal quale ne è sempre uscito sconfitto.

Ora, però, dalla sua pagina ufficiale di Facebook, è lo stesso cantante ad alzare i toni, postando “La luna” – canzone scritta per Patty Pravo – e contestando proprio la kermesse di quest’anno (in partenza martedì 14 febbraio), in particolare la giuria, rea di averlo prematuramente scartato:

“Siamo stati bocciati alla selezione di Sanremo. Non è stata nemmeno ascoltata la canzone che già la giuria aveva decretato che per quest’anno bastava Celentano.


10
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: PIERLUIGI DIACO SI PORTA DIETRO I PESCI

Pierluigi Diaco

Dicono che ormai a Sanremo ci vadano cani e porci. Vabbè, che cretinata: semmai ci vanno i pesci. Al Festival di Sanremo quest’anno ci saranno pure Eugenio e Pesce rosso, i pesciolini di Pierluigi Diaco. Altro che i superospiti di Morandi. Il giornalista d’acqua dolce li porterà con sé nella sua trasferta sanremese, da lunedì a domenica prossimi, quando sarà in Riviera per commentare la kermesse canora su Rai1 ed Rtl 102.5.

Che Diaco avesse una passione per i pesci lo si sapeva, del resto lo aveva scritto lui stesso nella sua rubrica sul Foglio. Ma che se li portasse appresso no, questa è una novità. La chicca ve la raccontiamo noi: il giornalista si è accertato per tempo che all’hotel Morandi di Sanremo – dove alloggerà - accettassero gli animali domestici. E quando dalla reception, contattata telefonicamente, gli hanno domandato la taglia e il nome delle belve, lui avrebbe fornito le generalità dei suoi pesciolini rossi: Eugenio e Pesce rosso.

Ora, rassicuriamo il Wwf, Legambiente, la Protezione Civile e pure Edoardo Stoppa (il fratello degli animali, quello di Striscia): Eugenio e Pesce rosso avranno degna sistemazione e Diaco non li abbandonerà in camera d’albergo per buttarsi a pesce nella movida sanremese. Il giornalista dovrà lasciarli soli al pomeriggio, quando sarà ospite della Vita in diretta per commentare il festival assieme a Mara Venier e Marco Liorni.





10
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012, I DUETTI DEL VENERDI’: C’E’ CARONE CON GRIGNANI, D’ALESSIO E BERTE’ SUL PALCO CON FARGETTA

Subsonica

Il Festival di Sanremo numero 62 è ormai ai nastri di partenza. Tutto è pronto per vivere una cinque giorni che vedrà il palco dell’Ariston trasformarsi in “passerella”; tanti, infatti, sono i big (in gara e non) attesi al Teatro per le due serate dedicate ai duetti. E se giovedì ci sarà il tributo all’Italia, coi 14 big pronti a duettare con altrettanti ospiti internazionali, è la serata del venerdì a regalare probabilmente le maggiori curiosità.

Come da tradizione sanremese, infatti, non mancheranno le versioni inedite dei brani in gara, presentati dagli artisti stessi in coppia con gli ospiti. Dopo indiscrezioni e duetti già annunciati, dalla pagina ufficiale di Facebook del Festival di Sanremo 2012 arrivano le prime conferme: Emma Marrone canterà la sua “Non è l’inferno” in coppia con Alessandra Amoroso, mentre il discusso brano di Chiara Civello (“Al posto del mondo”) vedrà la partecipazione di Francesca Michielin.

Conferme, ma anche sorprese: Pierdavide Carone presenterà la sua “Ninì” insieme a Gianluca Grignani, mentre i Matia Bazar, con “Sei tu”, tenteranno l’accesso alla finale con Platinette. Sarà Gaetano Curreri ad affiancare Noemi in “Sono solo parole”, mentre Francesco Renga e “La tua bellezza” vanteranno la presenza del coro belga femminile Scala e Kolacny Brothers. A tutta gruppo per i Marlene Kuntz, in duetto con i Subsonica nella “Canzone per un figlio”.


10
febbraio

SANREMO HORROR STORY: PINOT, ALTRO CHE LADY GAGA

Pinot - Festival di Sanremo 1983

Fermi tutti. Troppo comodo dire che con l’esibizione del Super Bowl Madonna si sia ‘mangiata’ Lady Gaga, cotta a puntino sulla brace assieme al suo noto vestito di bistecche. Prima di Germanotta e prima di Veronica Ciccone, nel 1983, il mondo musicale si ubriacava di Pinot. Peccato che la sbornia sia durata poco, appena una performance sul palco del Festival di Sanremo.

Ammirando il video di questa cantante non possiamo non notare anzitutto la presentazione da cameriere di Andrea Giordana che per la serie “lavorare stanca” ai tempi annunciava i cantanti in gruppi da tre, con lo stesso entusiasmo con cui il maitre di sala ti propone “prima il tagliere di formaggi, poi le lasagne della casa e quindi il carrello dei bolliti”. Già bolliti come i cantanti di quell’edizione, bolliti come la carriera di Maria Annunziata Fioretti, in arte Pinot.

Parliamo di una ragazza con un fisico pazzesco, con un look accattivante e un’evidente passione per l’acqua ossigenata. Ma il problema di Pinot furono in primis le sue frequentazioni, e quindi la liaison con il Cugino di Campagna Ivano Michetti che scrisse per lei il brano sanremese, e poi un falsetto piacevole quanto i muratori di “Vendo Casa Disperatamente” a lavoro nell’appartamento accanto al vostro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





9
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO, PUPO ACCUSA: OGGI LA GARA E’ PULITA PERCHE’ NON GIRANO SOLDI. SCANU? VITTORIA SCIPPATA. EMMA ‘FAVORITA’

Pupo

Pupo non si nasconde dietro ad un dito e attacca frontalmente il Festival di Sanremo, manifestazione a cui avrebbe dovuto prendere parte anche quest’anno, almeno secondo molte indiscrezioni della vigilia. E’ un Enzo Ghinazzi, alla prova di romanziere con il suo primo libro, che ha molta voglia di togliersi qualche sassolino dalla scarpa e di azzardare pronostici, non scevri da una polemica di fondo.

Dato che non è stato difficile per Panorama estorcergli pensieri che ne rivelassero la filosofia di vita, di questo momento non troppo felice di carriera mediatica, lasciamo alle sue parole il compito di raccontare alcune verità, viste ovviamente dalla sua angolazione. Se prima era solo Striscia a denunciare apertamente alcuni sospetti sulle vittorie del Festival -ricorderete il caso di Ron- adesso ci si mette palesemente anche Pupo a tirar fuori gli scheletri dall’armadio.

″(Sanremo, ndr) è una città con una congenita predisposizione al losco. Intorno al Festival sono nati intrighi, imbrogli, sabotaggi.″[...] ″Fino a 10 anni fa si compravano e si vendevano le posizioni fino a 10 minuti dalla fine. Oggi forse si usano trucchetti diversi, si modifica la scaletta per avvantaggiare qualcuno, si tenta di condizionare il televoto, ma non di più. Di Sanremo non importa più niente a nessuno. Se oggi la gara è pulita è solo perché non girano soldi. E dove non ci sono soldi non c’è neanche corruzione.″


9
febbraio

SANREMO 2012: FRANCESCA MICHIELIN E CHIARA CIVELLO DUETTERANNO AL FESTIVAL

Francesca Michielin

La giovanissima Francesca Michelin, vincitrice dell’ultima edizione di X Factor, salirà sul palco dell’Ariston per duettare assieme alla cantante Chiara Civello. L’inedita coppia musicale si esibirà al Festival di Sanremo 2012 nella serata di giovedì, quella dedicata ai duetti. Le due ragazze interpreteranno ‘Al posto del mondo’, il discusso brano che la Civello porterà in gara.

”Stiamo lavorando a un duetto speciale, che quasi non vorrei dire. Ma, pur non essendo una fan dei talent show, posso dire di avere incontrato nell’ultimo X Factor una giovane che mi ricorda come ero io alla sua stessa età”.

ha annunciato Chiara Civello, che iniziò la sua carriera a 16 anni, proprio come la giovane vincitrice di XFactor. Un elemento di comunanza, questo, che ha avvicinato le due cantanti creando un particolare feeling artistico e personale. A proposito, come riporta Adnkronos, la stessa Civello ha espresso entusiasmo per il nuovo duetto, che ha fatto le prime prove tre giorni fa.


9
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: CANCELLATO IL QUESTION TIME DALLA SALA STAMPA

Question time, Sanremo

A Sanremo salta il Question time, il programma che trasmetteva in diretta su Rai1 la conferenza stampa degli artisti del Festival. Il consueto appuntamento è stato cancellato, e dunque resterà solo appannaggio dei giornalisti accreditati. Ne ha dato notizia il cronista ligure Nino Pirito, autore dello spazio televisivo, il quale ha spiegato che la decisione è stata presa dalla Rai assieme alla direzione artistica e al conduttore Gianni Morandi.

“Sono stato contattato l’altro giorno da una signorina che mi ha comunicato la cancellazione del programma. Cosa sia accaduto non lo so, ma non è stato certo un problema di costi: con una spesa minima, infatti, il programma garantiva ascolti di un certo livello”

ha spiegato Pirito all’Ansa. Il curatore di Sala Stampa (come doveva chiamarsi quest’anno la diretta dall’Ariston Roof) si è dichiarato stupito della scelta operata dalla Rai, rivendicando i buoni ascolti registrati della trasmissione. Il programma, infatti, aveva avuto un interessante riscontro di pubblico soprattutto nelle ultime edizioni, condotte da Lamberto Sposini e Maurizio Costanzo.