Festival di Sanremo

Notizie, foto, curiosità, anticipazioni, artisti in gara, testi delle canzoni, conduttori, vallette e tutto ciò che si può sapere sul Festival di Sanremo, la kermesse canora più famosa d’Italia.


5
febbraio

Sanremo 2020: Amadeus cambia musica

Amadeus, Rula Jebreal (Ufficio Stampa Rai)

Amadeus ha cambiato musica. Con il Festival di Sanremo 2020, il presentatore ha archiviato l’accoccolata solennità baglionesca delle due precedenti edizioni e ha eseguito uno spartito a lui più consono: quello nazionalpopolare. Al suo debutto all’Ariston, il novello padrone di casa ha confezionato una serata nel complesso piacevole e premiata negli ascolti: pur senza exploit, lo spettacolo ha tenuto viva l’attenzione e preservato l’identità dell’evento.




5
febbraio

Sanremo 2020: Leotta e Jebreal a confronto

Sanremo 2020 - Diletta Leotta e Rula Jebreal (Ufficio Stampa RAI)

Sanremo 2020 - Diletta Leotta e Rula Jebreal (Ufficio Stampa RAI)

Sono entrate in scena dopo più di un’ora dall’inizio del Festival di Sanremo, eppure Diletta Leotta e Rula Jebreal sono state comunque protagoniste della prima serata della settantesima edizione. Belle, bellissime, con indosso abiti indovinati ed una presenza di spirito che, quando erano in video, ha saputo riempire l’Ariston. Promosse, insomma, ma qualcosa da evitare c’era.


5
febbraio

Sanremo 2020, l’emozione di Tiziano Ferro: «Che palle, ho rovinato tutto»

Sanremo 2020 - Tiziano Ferro (Ufficio Stampa RAI)

Sanremo 2020 - Tiziano Ferro (Ufficio Stampa RAI)

Nella prima puntata del Festival di Sanremo 2020, al termine dell’esecuzione di Almeno Tu nell’Universo, Tiziano Ferro si è scusato con il pubblico e, abbracciando Amadeus, gli ha sussurrato: “Che palle, nooo, ho rovinato tutto“. Riferendosi al fatto che non era riuscito a completare a dovere il brano, poiché la voce gli si era spezzata per l’emozione. Ebbene, c’era poco da scusarsi perchè quella defaillance è stata la cosa più interessante della sua serata sanremese. 





5
febbraio

Sanremo 2020, conferenza stampa della seconda serata. Coletta gongola per gli ascolti, poi risponde sul messaggio di Roger Waters saltato: «Nessuna censura»

Stefano Coletta

Passata la première, il Festival di Sanremo 2020 punta dritto al suo secondo atto. Prima, però, i bilanci della serata di ieri e le anticipazioni su quella odierna. Il tutto, nella conferenza stampa che anche stamane seguiremo in diretta dall’Ariston Roof a partire dalle ore 12. Al tavolo dei relatori, il conduttore della kermesse Amadeus, il direttore di Rai1 Stefano Coletta e il vicedirettore Claudio Fasulo


5
febbraio

Ascolti Sanremo 2020: prima serata del 4 febbraio

Amadeus e Tiziano Ferro - Sanremo 2020

Amadeus e Tiziano Ferro - Sanremo 2020 (Ufficio Stampa Rai)

Parte bene il Festival di Sanremo 2020, 70° edizione della kermesse affidata ad Amadeus. La prima serata – in onda dalle 21.35 all’1.27 – incolla su Rai 1 10.058.000 spettatori, pari al 52.2% di share. Nel dettaglio, la prima parte della serata – dalle 21.35 alle 0.00 – ha ottenuto 12.480.000 spettatori con il 51.24%, mentre la seconda parte – dalle 0.05 all’1.27 – ne ha intrattenuti 5.698.000 con il 56.22%. L’anteprima Sanremo Start – dalle 20.51 alle 21.32 – con le sfide dei quattro giovani in gara e il monologo di Fiorello ha ottenuto 12.841.000 spettatori (43.96%). Nella fascia di prima serata 20.30/22.30, su Rai 1 si sono sintonizzati 12.523.000 spettatori, pari al 43.92% (un anno fa 12.444.000 e il 43.84%).





5
febbraio

Ascolti TV | Martedì 4 febbraio 2020. Parte bene Sanremo (52.2%)

Festival di Sanremo (ufficio stampa Rai)

Nella serata di ieri, martedì 4 febbraio 2020, su Rai1 – dalle 20.51 alle 21.32 – Sanremo Start ha ottenuto 12.841.000 spettatori (43.96%),  la prima serata del Festival di Sanremo 2020 - dalle 21.35 all’1.27 – ha conquistato 10.058.000 spettatori pari al 52.2% di share (l’analisi degli ascolti e i confrontiqui le pagelle della prima serata). Nel dettaglio la prima parte – dalle 21.35 alle 0.00 – ha ottenuto 12.480.000 spettatori con il 51.24% mentre la seconda parte – dalle 0.05 all’1.27 – ha ottenuto 5.698.000 spettatori e il 56.22%. Il TG1 60 Secondi - dalle 0.32 alle 0.34 – ha raccolto 6.188.000 spettatori con il 54.86%. Su Canale 5 Ma Che Bella Sorpresa ha raccolto davanti al video 1.991.000 spettatori pari al 7.81% di share. Su Rai2 Big Hero 6 ha interessato 650.000 spettatori pari al 2.34% di share. Su Italia 1 l’appuntamento con La Pupa e il Secchione e Viceversa – Il Riassunto ha intrattenuto 746.000 spettatori (3.03%). Su Rai3 Carta Bianca ha raccolto davanti al video 787.000 spettatori pari ad uno share del 3.22%. Su Rete4 Fuori dal Coro totalizza un a.m. di 780.000 spettatori con il 3.49% di share. Su La7 diMartedì ha registrato 1.033.000 spettatori con uno share del 4.1%. Su Tv8 Il mistero del Ragnarok segna 411.000 spettatori con l’1.51%. Sul Nove La leggenda degli uomini straordinari ha raccolto 249.000 spettatori con lo 0.94%. Su La5 la replica della puntata di Grande Fratello Vip ha raccolto davanti al video 129.000 spettatori pari allo 0.65% di share. Su Iris Un Uomo Chiamato Charro segna 317.000 spettatori con l’1.08%


5
febbraio

I Pinguini Tattici Nucleari a Sanremo 2020

Pinguini Tattici Nucleari

Pinguini Tattici Nucleari

Per la loro prima volta sul palco dell’Ariston, I Pinguini Tattici Nucleari hanno deciso di omaggiare uno dei loro musicisti preferiti: Ringo Starr. L’ex membro dei Beatles è infatti il protagonista assoluto della canzone che la band di Bergamo presenterà al Festival di Sanremo 2020.


5
febbraio

Sanremo 2020, le pagelle della prima serata

Sanremo 2020 (Twitter @SanremoRai)

Sanremo 2020 (Twitter @SanremoRai)

Promossi

9 ad Achille Lauro. Se già lo scorso anno aveva portato forza e irruenza sul palco dell’Ariston, per il suo bis sanremese il trapper punta su un look ad effetto sorpresa, ispirato dall’affresco di Giotto sulla storia di San Francesco (per maggiori info clicca qui). A poche ore dall’inizio della kermesse, in una mail inviata ai giornalisti preannunciava: “Ho deciso di osare, di azzardare, qualcuno potrà dire che sono pazzo: sono disposto a correre il rischio, certo che chi non comprenderà avrà comunque il mio rispetto. Per tutto il resto: “me ne frego”. Fregatene, fai il performer.