Festival di Sanremo 2012


23
febbraio

CDA RAI: LORENZA LEI VUOLE IL COMITATO ETICO PER CELENTANO. CRITICHE A MAZZA

Adriano Celentano, Sanremo 2012

Il Festival di Sanremo non è mica  finito, almeno per i piani alti di Viale Mazzini. Oggi la kermesse canora è stata al centro del Cda Rai, con le sue polemiche ed i suoi retroscena. A quanto si apprende, il Consiglio ha fatto un bilancio dell’evento televisivo appena concluso e si è soffermato sulle scorribande di Adriano Celentano all’Ariston. Come riporta l’Ansa, il direttore di Rai1 Mauro Mazza sarebbe stato oggetto di critiche da parte di diversi consiglieri e anche Paolo Garimberti avrebbe espresso alcune perplessità.

Le rimostranze del Presidente Rai, in particolare, avrebbero riguardato certe scelte operate dal duo Mazza – Mazzi. Nella seduta odierna, il DG Lorenza Lei avrebbe contestato soprattutto la gestione del direttore artistico uscente in merito alla presenza di Adriano Celentano al Festival. Le incursioni del Molleggiato, lo ricordiamo, erano state sin da subito motivo di frizioni tra la Direzione Generale e Gianmarco Mazzi, il quale aveva curato le trattative tra il Clan e la Rai. Oggi Lorenza Lei si sarebbe lamentata di aver ’subito’ quell’accordo, e di esserne stata informata a cose praticamente fatte.

Come riporta l’Ansa, il DG avrebbe inoltre annunciato la convocazione di un apposito Comitato per valutare eventuali violazioni del codice etico da parte di Celentano, che all’Ariston aveva sparato contro la Chiesa e invocato la chiusura di due giornali cattolici. Alla viglia della seconda performance del cantante, la Lei aveva auspicato che non fosse necessario “procedere ad iniziative conseguenti a violazioni contrattuali“. Ora il DG ha cambiato idea, ma al momento non ci sono comunicazioni sui tempi e sulle possibili sanzioni.




21
febbraio

DM’S GOT TALENT: LA PISICOLA

A Sanremo succede anche questo! Ore 3 di sabato notte, la tradizionale insegna che fa bella mostra di sè al Teatro Ariston annunciava già il prossimo appuntamento per la mattina successiva (Domenica In) ‘cancellando’ piano piano la kermesse canora, terminata televisivamente da poche ore.

La redazione di DavideMaggio.it, dopo aver abbandonato il Teatro e prima di una cena ristoratrice… chiude il proprio Festival di Sanremo 2012 così… con la Pisicola di Serafino. Da Martina Franca con furore.

All’anno prossimo!


21
febbraio

IL SUCCESSO PASSA NECESSARIAMENTE DAI TALENT? RISPONDONO EMMA, ARISA E NOEMI





21
febbraio

PORTA A PORTA: BRUNO VESPA “INGRIFATO” PER LA FARFALLINA DI BELEN. EMMA E NOEMI SE LA RIDONO

Porta a Porta, Bruno Vespa e la farfalla di Belen

Porta a Porta no, non è l’inferno. Soprattutto quando parla del Festival di Sanremo e riscopre la sua indole più frivola. E’ sul cazzeggio, infatti, che il talk show di Rai1 dà il meglio di sé. Ieri sera il programma ha fatto il bilancio della kermesse canora appena conclusa, ospitando – tra gli altri – anche la vincitrice Emma Marrone e la terza classificata Noemi. La musica, Morandi, Celentano e le polemiche: sono solo parole, ma se a pronunciarle è Bruno Vespa c’è più gusto.

Il conduttore ha commentato tutte le facce del Sanremo 2012, soffermandosi in particolare sulle esibizioni del Molleggiato. A Celentano si devono due incursioni che hanno fatto tremare l’Ariston, l’opinione pubblica e i piani nobili di Viale Mazzini. Ieri a Porta a Porta il direttore di Rai1 Mauro Mazza ha ribadito la sua convinzione che il cantante abbia violato il codice etico, e il prossimo Cda si occuperà della questione. Vespa è stato altrettanto categorico: Adriano ha sbracato.

Il giornalista ha poi parlato della farfallina di Belen. Sul vidiwall di Porta a Porta è comparso uno zoom del lepidottero inguinale e Bruno, manco a dirlo, si è ingrifato. Il Vespone ha preso una bacchetta e si è messo ad indicare con insistenza il malizioso tatuaggio, tra le risate di Emma e Noemi. Tutto eccitato, il conduttore ha raccontato un aneddoto su un collega che dietro le quinte avrebbe assistito alla (s)vestizione della Rodriguez. Pare che il momento sia stato indimenticabile: buono a sapersi, anche questo è servizio pubblico.


21
febbraio

LE IMITAZIONI DI EMMA, ARISA E NOEMI AL FESTIVAL DI SANREMO 2012 DOPO LA VITTORIA





20
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: RADIO LUISS


20
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: EMMA VINCE COL 49.63%. CARONE-DALLA SECONDI AL TELEVOTO PENULTIMI PER L’ORCHESTRA CHE PREMIA ARISA E D’ALESSIO-BERTE’ IN PLAYBACK (!). CASILLO METTE D’ACCORDO TUTTI

Noemi, Emma, Arisa

Vi sarete chiesti, guardando la classifica finale dell’ultimo Festival di Sanremo 2012, come mai il “Big dei Big” di quest’edizione, Lucio Dalla, e un idolo del talent, come Pierdavide Carone, con un bel pezzo fossero finiti solo quinti. Ebbene la loro Nanì non è piaciuta alla Sanremo Festival Orchestra. Sono state rese note le classifiche finali della kermesse festivaliera dalle quali emerge che il duo Dalla-Carone era beniamino del pubblico a casa (meglio di loro solo Emma che nella quarta serata stavano per superare) ma non dell’orchestra che l’ha penalizzato con un ultimo posto nella quarta serata e il penultimo nella quinta. L’assortita coppia si prende il lusso di battere nelle preferenze popolari anche Gigi D’Alessio e Loredana Bertè, giunti terzi al televoto. Notevole la forbice nel ripescaggio dove Dalla-Carone raccolgono il 49.39% (cifra enorme per un televoto a quattro) contro il 30.82% dei cantanti di Respirare.

D’Alessio e Bertè, però, hanno convinto l’orchestra che ha assegnato loro un secondo posto, il venerdi (malgrado cantassero in playback) e un terzo posto nella finale. Ma la preferita dell’Orchestra è stata Arisa che col brano La Notte si è classificata prima sia venerdi che sabato mentre al televoto ha ottenuto la quarta posizione, situazione uguale ma opposta per la trionfatrice Emma Marrone, prima al televoto e quarta per l’orchestra. La cantante salentina, poi, ha vinto con il 49.63% dei voti mentre Rosalba Pippa si è dovuta accontentare del 35.53% e Noemi di appena il 14.84%.

Arisa mette d’accordo anche la giuria demoscopia che nella seconda serata l’ha premiata con un secondo posto, alle spalle di Nina Zilli, e per un soffio davanti ad Emma e Noemi. Quest’ultima convince la Sanremo Festival Orchestra, le testate che hanno assegnato la golden share (si aggiudica 50 voti surclassando Arisa e Carone-Dalla, secondi ex-aequo, con nove voti) ma non il voto popolare che la confina al settimo posto nella finale. Curioso è notare che, confrontando i voti di venerdi e sabato, la serata dei duetti sembra non aver influito in maniera significativa sul televoto.


19
febbraio

LE PAGELLE DEL FESTIVAL DI SANREMO 2012. PROMOSSI CUCCIARI E ARISA, BOCCIATI GLI OSPITI E IL “PONGOREGOLAMENTO”

Belen Rodriguez

6 1/2 al Festival di Sanremo 2012. L’impressione è che tutto sia stato costruito attorno ad Adriano Celentano ma benchè la presenza del molleggiato sia di per sè straordinaria e gli ascolti abbiano dato ragione a Morandi, Mazzi e Presta, il fatto che il più grande evento della televisione italiana venga ricordato per gli attacchi ai giornali cattolici e - incidentalmente – per la farfallina di Belen Rodriguez non mette allegria. Due sono state le grandi mancanze: gli ospiti internazionali di grido (colpa dell’austerity?) e la “squadra”, indispensabile per un non conduttore come Morandi. Buono nel complesso l’insieme di canzoni ma privo di picchi d’eccellenza.

8 a Geppi Cucciari. In un sol colpo il volto de La7 si fa beffa di tutti i comici passati sul palco del’Ariston quest’anno, diventando una spalla perfetta per Gianni Morandi.

7 a Rocco Papaleo. Tanto ha stupito la scelta di Morandi di volere l’attore lucano al suo fianco, quanto ha sorpreso per la buona riuscita. Promosse la sua aria “stralunata” e la sua capacitá di improvvisare.

7 ad Arisa. La giurata di XFactor avrá sbagliato il look ma non la canzone con la quale avrebbe vinto il Festival se il televoto finale non si fosse messo di mezzo.

6 a Gianni Morandi. il conduttore ha nuovamente trionfato. Piace il suo atteggiamento da uomo comune e l’umanitá che emana. I suoi limiti nella conduzione, però, rimangono.

6 a Ivana Mrazova. La modella ceca ha svolto il ruolo di valletta per il quale era stata chiamata e, malgrado la sfortuna e qualche bistrattamento di troppo (vedasi l’ampio spazio destinato a Belen e alla Canalis), ha persino offerto “sprazzi di personalità”. Indimenticabile quando alla domanda “Ti è piaciuto Siani?” risponde che non ha capito niente.

6 ad Emma Marrone. Ottima interprete ma il brano ahinoi non era tale da meritare la vittoria. Al “fare l’amore in tutti laghi” di Scanu lei risponde con ”un poco di mangiare“.