Davide Maggio TV


10
luglio

GABRIELLA CARLUCCI A DM TV: LA MIA “BUONA DOMENICA” E’ STATA IRRIPETIBILE




10
luglio

ECCO A VOI NICOLETTA PACIARONI, LA REALE POTENTE VEGGENTE: “ME NE DISPIACCIO MA IO ESISTO!”

Nicoletta Paciaroni

Veggenti, medium, cartomanti o, più semplicemente, fattucchieri occupano un posto predominante nella nostra televisione; una tradizione molto più consolidata nelle televisioni locali dove questi personaggi trovano decisamente più spazio di quanto possano aspirare ad averne a livello nazionale, ma che restano comunque una realtà che non può passare di certo inosservata.

In alcuni casi, poi, la visibilità limitata non intacca affatto le potenzialità di uno o più personaggi e da una piccola syndication italiana alla ribalta nazionale, il passo può essere più breve di quanto si pensi. In caso contrario, ci pensiamo noi.

E’ il caso di Nicoletta Paciaroni, gentilmente segnalata da Mauro (che ringraziamo ora perchè dopo non so se avremmo il coraggio di farlo), non una semplice medium ma bensì una terapeuta spirituale o “reale potente veggente” come ama lui lei stessa definirsi. Se questo nome non dovesse dirvi nulla, godetevi a fondo questi ultimi momenti di santa pace e mite armonia; ma se, invece, la conosceste già, sappiate che noi di DavideMaggio.it vi offriamo tutto il nostro appoggio nella speranza di una quanto mai rapida guarigione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


2
luglio

CANTANDO, BALLANDO… “SOFFRENDO”: ECCO A VOI IL PROGRAMMA DI PUNTA DI CANALE ITALIA

Cantando Ballando

Le tv locali ci hanno abituato, soprattutto nei loro mirabolanti prime time, ad assistere a fenomeni da baraccone destinati ad un pubblico decisamente popolare ma che, allo stesso tempo, riescono a strappare un sorriso, se non una grassa risata, al telespettatore più elitario. A quanto pare, però, questi singolari siparietti non sono prerogativa esclusiva delle emittenti locali. 

Merita tutta la nostra attenzione, infatti, un programma di quella rete che, dalla prossima stagione, aspira nientemeno che ad essere la settima rete della nostra Penisola con un palinsesto completamente rinnovato (qui i dettagli). Parliamo di Canale Italia e di ”CantandoBallando“, programma “di punta” della rete (così recita il claim sul sito web ufficiale). Ma La7 può dormire sonni beatissimi: “CantandoBallando” è un programma che non sarà certo sfuggito all’occhio più attento, ma soprattutto quello più masochista, del telespettatore medio italiano.

L’obiettivo primario di questa trasmissione è senza dubbio quello di ricreare sul piccolo schermo le tipiche atmosfere che si respirano nelle feste di piazza o di qualunque altra sagra di paese, tradizione tipicamente italica. Difficile affermare se trattasi di geniale intuizione o di cretinata micidiale ma se prendiamo in analisi il programma partendo dallo studio e dai conduttori, bisogna ammettere che l’impegno di Canale Italia è sicuramente fuori discussione.





28
giugno

AMBRA ANGIOLINI DAI NASTRI D’ARGENTO A DAVIDEMAGGIO.IT


26
giugno

MUORE MICHAEL JACKSON, IL RE DEL POP, IL RE DEGLI ECCESSI

Michael Jackson

Michael Jackson è morto all’età di 50 anni, stroncato da un arresto cardico a Los Angeles, nella sua abitazione di Holmby Hills.

Mentre vi scriviamo la folla radunata all’esterno dell’UCLA Hospital cresce a vista d’occhio, e gli elicotteri delle reti televisive americane mandano in diretta le immagini di una tragedia del tutto inaspettata. Michael Jackson stava per tornare, con una serie di concerti, in un tour chiamato “This is It“, che avrebbe segnato l’addio alla musica dell’artista e sarebbe stato un vero e proprio ringraziamento a tutti i suoi fedelissimi fan. Era sotto controllo medico, continuano a ripetere i network all-news che convulsamente danno aggiornamenti sulla vicenda. La sua “ultima chiamata sul palco“, come lo stesso Michael l’aveva definita, non avrà mai una risposta.

Oggi il mondo non ha perso soltanto un cantante. La sua voce, la sua storia di bambino prodigio dall’infanzia difficile, la sua carriera, i suoi record, l’amore della gente per il mito che era diventato, hanno reso Michael Jackson una vera e propria icona dei nostri tempi. E stanotte l’icona diventa leggenda, come un re che prematuramente da l’addio al suo popolo. Se ne è andato da innocente, scagionato da quelle accuse che hanno infangato il suo nome; se ne è andato sorridente, dopo un’ultima conferenza stampa in cui aveva voluto parlare alla gente per confermare un ritorno in cui credevano ormai in pochi; se ne è andato inaspettatamente, facendo notizia come sempre aveva saputo fare nella sua vita.

E allora addio al Re del Pop, al re di quel mondo in cui l’arte si fa vicina alla gente, si fa colore e materia, si rende viva per tutti, accessibile e tangibile, si fa plastica, aria, si eleva ad uno status in cui non esistono distinzioni di alcun genere. Addio all’uomo che ha venduto più dischi nella storia della musica, addio ad un personaggio fuori dalla norma, ad una vita di contraddizioni, in cui cambiando colore della pelle si può cantare che “non ha importanza se si è bianchi o neri”, perchè quello proprio non conta. Addio al suo enorme carisma, alle interviste-evento, agli indimenticabili video che hanno fatto la storia non soltanto della musica, ma anche del piccolo schermo. Addio alla sua vita, complicata, giudicata, così esposta eppure così misteriosa. Come tanti altri miti prima di lui, Michael se ne va giovane, restando leggenda per sempre.

Dopo il salto un video e una biografia di Michael Jackson:





26
giugno

DM LIVE24: 26 GIUGNO 2009

DM Live24 - 26 Giugno 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal Diario di ieri…

  • Promozioni

iLollo ha scritto alle 16:54

Desperate Housewives e Brothers&Sisters promossi in autunno al venerdì sera!

  • Paolini portami via

R 101 ha scritto alle 23:51

Oggi, 25.06.09 nell’edizione del TG1 delle 13.30 c’è stata una nuova “spettacolare” incursione di Paolini [che si è "portato via" l'inviato del TG1, ndDM]. Esattamente al minuto 9.45. [Dopo un primo stop], ha proferito epiteti ingiuriosi nel successivo collegamento, urlando più volte “Berlusconi pedofilo”.


17
giugno

AMICI CASTING, QUESTIONI DI TALENTO

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

14
giugno

PRESTATI ALLA MUSICA /3, TAPPA “DE FILIPPICA” PER IL NOSTRO VIAGGIO NELLE NOTE TRASH

Prestati alla Musica Valerio Pino Lady Chioccia Marianna Scarci @ Davide Maggio .it

Dopo il capitolo dedicato ai tormentoni estivi, prosegue il nostro viaggio nei meandri del mondo dei “Prestati alla Musica“, quei “divi” del piccolo schermo che hanno tentato la carriera discografica con risultati più o meno disastrosi. Per questo terzo appuntamento abbiamo pensato di dedicarci a tre ex-protagonisti dell’universo “De Filippico“, in particolare della scuola di Amici (prima maniera) e dell’arena tutta troni e sgabelli di Uomini e Donne.

Su dai provaci un pò, che gusto ho? Giuro, di cioccolato! Su dai provaci un pò, non dico no! Ti sentirai più amato!“. Con questa perla di rara profondità si apre il ritornello di “Cioccolata“, primo ed ultimo singolo della seconda classifica della prima edizione di Amici (ex-Saranno Famosi) Marianna Scarci. Ballerina, un volto in grado di bucare lo schermo ed una voce tutto sommato gradevole. Qualcuno, agli albori della nascita del talent di Canale 5, aveva azzardato che Marianna potesse essere la degna erede di Heather Parisi. Peccato che “Cicale” abbia fatto la storia della tv e “Cioccolata” non sia stato altro che l’inizio della fine della carriera discografica della Scarci, per nostra fortuna. Il motivetto c’è, la voce non è quella di Whitney Houston ma è comunque accettabile; ciò che spaventa è il testo della canzone in cui Marianna dice di essersi assaggiata solo una volta (scoprendo di essere una crostata…) e invita un uomo a fare altrettanto, per scoprire il suo gusto di cioccolata. “Non si rinuncia mai, Come fai? Come fai?“. Si appunto, Marianna, come fai?

Dopo il salto guarda i video e ascolta le canzoni: