Cartoni Animati


9
giugno

EXTREME FOOTBALL: LA QUARTA STAGIONE AL MATTINO SU RAI2

Extreme Football

Manca ormai pochissimo alla partenza dei Mondiali, e mai come in queste occasioni la passione per il calcio contagia tutti, dai tifosi più accaniti a quelli dell’ultim’ora, compresi i bambini. In occasione dei Campionati del Mondo di Calcio che si svolgeranno in Brasile dal prossimo 12 giugno, arriva su Rai2, da quest’oggi in prima visione, dal lunedì al venerdì alle 7,50, Extreme Football, la serie animata di RaiFiction tutta incentrata sul gioco del pallone. Protagonisti cinque teenager che praticano calcio freestyle in un centro commerciale in costruzione, e che ogni fine settimana giocano contro altre squadre per qualificarsi alla prima Coppa Internazionale di questo nuovo sport.




19
maggio

OLIVIA: NON BASTAVA L’ONNIPRESENTE PEPPA PIG SU RAI YOYO C’E’ ANCHE LA “GEMELLA”

Olivia

Siamo abituati alle reti televisive che si fanno concorrenza a suon di programmi identici, che ognuna copia dall’altra nel tentativo di fare meglio o, semplicemente, mettere i bastoni tra le ruote all’avversaria e far apparire il suo successo poca roba, niente di speciale. Ma cosa accade quando è la stessa rete che manda in onda un clone (o pseudo tale) del suo programma di punta?

Olivia: tutti i giorni su Rai Yoyo alle 10:00 e alle 17:30

E’ quello che da qualche tempo succede a Rai Yoyo, il canale 43 del digitale terrestre tanto caro ai bambini e alle mamme. Da quando alle 10:00 e alle 17:30 fa capolino una maialina inglese di circa sei anni, sempre vestita di rosso, che vive con la mamma, il papà e il fratellino e che affronta ogni giorno tante avventure insieme ai suoi amici. Eh no, signori. Non è Peppa Pig. Peppa Pig compare alle 7:00, alle 8:00, alle 9:20, alle 11:00, alle 12:00, alle 14:20, alle 15:35, alle 17:00, alle 20:15 e alle 22:10 ma non alle 10:00 e alle 17:30. A quell’ora arriva Olivia.

I tratti in comune tra queste due maialine sono impressionanti, come impressionante è il fatto che alcune puntate dei due cartoni animati siano praticamente identiche con stesso inizio, stessa trama e stesse conclusioni (vedi quella dedicata alla capsula del tempo). Per fortuna, ci sono anche delle differenze: innanzitutto il cartoon Olivia è in 3D, quindi tutt’altro rispetto ai disegni alla moda egiziana (ovvero sempre di profilo) dell’amica Peppa; Olivia vive in un modo di soli maiali mentre Peppa è circondata dall’amico Danny Cane, da Susy Pecora, Rebecca Coniglio, Emily Elefante, Zoe Zebra, Pedro Pony e così via. Ma tali differenze non bastano ad evitare l’effetto déjà vu.

Se però di Peppa Pig, vero e proprio idolo dei piccolissimi, sappiamo ormai tutto, Olivia è ancora poco nota. E dire che è stata creata ben quattro anni prima della sua parente più famosa.

Chi è Olivia?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


20
aprile

GLI ZERO ASSOLUTO A DM: MATTEO RENZI MODERNO ROBIN HOOD, FORSE. ECCO LE SIGLE PIU’ BELLE E PIU’ BRUTTE DEI CARTONI ANIMATI

Zero Assoluto nella foresta di Sherwood

Abbiamo realizzato un sogno della nostra vita: essere almeno per qualche giorno, più o meno Robin Hood“. Quando è arrivata la proposta di DeA Kids Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi, alias gli Zero Assoluto, non hanno avuto esitazioni: “Che figata. Che bello, non c’era mai capitato“, hanno pensato. Affascinato dalla figura di Robin Hood e dalle canzoni per bambini, il duo canoro ha composto la sigla di Robin Hood – Alla Conquista di Sherwood, 40 secondi in perfetto stile Zero Assoluto (sotto il testo), unitamente ad alcune simpatiche clip introduttive per ciascun episodio.

Proprio il debutto del nuovo cartone animato sul canale 601 di Sky – a due giorni dall’uscita del nuovo singolo Adesso Basta – è al centro della nostra video intervista, realizzata direttamente dalla foresta di Sherwood, dimora di Robin Hood. Una figura leggendaria, quella dell’uomo che rubava ai ricchi per dare ai poveri, che Thomas, adesso, rintraccia in Matteo Renzi:

“Un Robin Hood moderno? La vedo dura. Renzi sta facendo come Robin Hood (…) con le nuove tasse…”

Un’affermazione che però non manca di suscitare qualche perplessità nell’amico e collega Maffucci, il quale ribatte:

“Renzi come Robin Hood non mi sembra un’immagine… forse non ci sono Robin Hood moderni, forse Thomas…”

A metterli d’accordo, invece, la passione per la tv, dimostrata altresì dalla nuova collaborazione con il canale di De Agostini Editore:

“La tv ci diverte se riusciamo a fare quello che sappiamo fare, cioè essere noi stessi. Anche nella realizzazione delle clip giochiamo su quello che abbiamo sempre saputo fare...”

E, a proposito di televisione, Matteo Maffucci qualche anno fa era in pole position per prendere le redini della prima edizione di X Factor targata Sky:

“Ho fatto degli appuntamenti, degli incontri, ma non sono arrivato ad una numero zero, ma Alessandro Cattelan è talmente bravo che non sarei assolutamente in grado di farlo.”

Video intervista agli Zero Assoluto

Tornando, invece, ai cartoni animati gli Zero Assoluto ci stilano la lista delle canzoni più belle e più brutte dei cartoni animati. Scopritele nel video…

Robin Hood alla conquista di Sherwood: le foto





18
aprile

ROBIN HOOD, ALLA CONQUISTA DI SHERWOOD: SU DEAKIDS UN CLASSICO PER TRASMETTERE MESSAGGI AI RAGAZZI

Robin Hood - Alla conquista di Sherwood, Conferenza Stampa

Miti e leggende avvolgono la sua figura. Non si può dire con certezza che sia realmente esistito ma sarebbe un errore bollare le sue gesta come frutto della fantasia popolare. Il fine giustifica i mezzi ha trovato in lui l’espressione più nobile, o forse no: è probabile che sia stato un semplice bandito, persino meno carismatico e valoroso dell’amico Little John. Poco importa, comunque, la storia che amiamo raccontare da secoli è così affascinante da spingerci a non andare oltre e lasciarci coinvolgere dall’idea romantica dell’uomo che rubava ai ricchi per dare ai poveri. Così, consapevole del mito, De Agostini Editore ha deciso di rispolverare la leggenda di Robin Hood.

Robin Hood – Alla Conquista di Sherwood

Domenica 20 aprile – in anteprima mondiale – alle 20:30 arriva il primo episodio (la serie completa partirà invece a settembre) in simulcast su DeAKids (canale 601 di Sky) e in 3 dimensioni su Sky3D (canale 150) Robin Hood – Alla Conquista di Sherwood. La rivisitazione dei classici è una strategia inaugurata dal canale con Le Nuove Avventure di Peter Pan, che Massimo Bruno, direttore dei canali De Agostini Editore, ha spiegato così:

“Abbiamo ripreso due grandi classici con al centro di qualcosa di attuale. Ci sembrava importante, al di là di far divertire, dare messaggi. Robin Hood rende i ragazzini protagonisti, l’idea è che il bambino debba dire quello che pensa, soprattutto in una società che ci vuole tutti uguali.”

La sigla degli Zero Assoluto


18
aprile

WINNIE THE POOH: RAI YOYO FESTEGGIA LA PASQUA CON QUATTRO FILM DISNEY IN PRIMA TV

T come Tigro... e tutti gli amici di Winnie the Pooh

Con oggi – venerdì 18 aprile 2014 – sono ufficialmente iniziate le vacanze pasquali e la tv non poteva restarne immune. Se Rai 1 ha spostato a ieri la quarta puntata de La Pista per lasciare il prime time del venerdì Santo alla via Crucis, in palinsesto arrivano molti altri appuntamenti religiosi nonché programmi specifici per i bambini, come avviene sempre durante le festività. Rai 2 ha tenuto in serbo per questa sera il film Disney Herbie – Il supermaggiolino e nel giorno di Pasqua alle 7.18 ci sarà lo Speciale Disney La casa di Topolino – Caccia grossa all’uovo di Pasqua.

Rai Yoyo: oggi alle 18:00 T come Tigro e tutti gli amici di Winnie the Pooh

Ma è Rai Yoyo ad aver preparato la sorpresa più grande, ovvero quattro cartoon Disney in prima tv con protagonista l’orsetto Winnie the Pooh, che verranno trasmessi uno al giorno da oggi a lunedì 21 aprile alle ore 18:00. Si parte con un lungometraggio del 2000 intitolato T come Tigro e tutti gli amici di Winnie the Pooh, il secondo ambientato nel Bosco dei Cento Acri ad essere uscito nelle sale cinematografiche. L’avventura comincia con Tigro, grande amico di Winnie, che si rende conto di non aver mai conosciuto nessuno della sua specie e così si mette alla ricerca della sua famiglia, per poi scoprire che l’unica famiglia che conta sono i suoi amici: Winnie, naturalmente, ma anche l’asinello Ih-Oh, il gufo Uffa, il coniglio Tappo, i canguri Cangu e Ro e il maialino Pimpi.

Rai Yoyo: gli altri film in programma

E’ a quest’ultimo che è dedicato il film in programma per domani, sabato 19 aprile, ovvero Pimpi piccolo grande eroe del 2003: mentre il primo ha come tema la famiglia, questo sarà invece incentrato sull’eroismo quotidiano e sul fatto che anche i più piccoli ed apparentemente indifesi, al momento opportuno sanno tirare fuori il coraggio e trasformarsi in eroi.





28
marzo

I SIMPSON: DAL 7 APRILE ALLE 18 I NUOVI EPISODI CON MASSIMO LOPEZ IN VERSIONE HOMER

Justin Bieber ne I Simpson

Justin Bieber ne I Simpson

Siete già pronti per il 31 marzo? Allora iniziate a prendervi un’altra settimana di pausa, perché Luca Tiraboschi ha già deciso lo slittamento, speriamo definitivo, per il 7 aprile. La 24esima stagione de I Simpson, in prima tv, è pronta a sbarcare su Italia1, ma non più nel solito orario postprandiale, dove peraltro collezionava ascolti monstre e rimarranno le repliche, ma in una nuova collocazione che, sicuramente, farà storcere il naso a molti.

I Simpson: Belen traina i nuovi episodi

I nuovi episodi de I Simpson andranno in onda infatti alle 18.05 - subito dopo Come Mi Vorrei di Belen Rodriguez -, come al solito dal lunedì al venerdì, probabilmente per raccogliere un pubblico il più possibile eterogeneo, quindi non solo giovani e adolescenti, ma anche quelli che vengono definiti “giovani adulti” (di rientro dal lavoro), uno dei tanti target a cui la serie animata creata da Matt Groening è indirizzata. Inoltre c’è poi la necessità della rete di dare un traino valido a Studio Aperto. Oltre al nuovo orario, la nuova stagione vedrà l’ingresso di Massimo Lopez nel ruolo di doppiatore di Homer Simpson.

I Simpson: la voce di Homer sarà di Massimo Lopez

Dopo la morte di Tonino Accolla, storica voce di Homer, Mediaset ha deciso di puntare sul noto attore e comico italiano (da stasera caposquadra de La Pista), in accordo con 20th Century Fox e Groening stesso, che da sempre ha un forte controllo sulla sua serie all’estero, soprattutto per la scelta dei doppiatori. Certo, il pubblico del web finora non ha particolarmente apprezzato la scelta del Biscione, anche se va detto che Mediaset ha cercato di convincere i fan pubblicando l’audizione sul proprio sito per dimostrare quanto fosse simile all’ “originale” targato Accolla.

I Simpson: Justin Bieber guest star della 24esima stagione


24
marzo

CALIMERO: IL PULCINO PICCOLO E NERO TORNA NEL MATTINO DI RAI 2 CON UNA NUOVA SERIE IN 3D

Calimero 3D

E’ entrato per la prima volta nelle case degli italiani nel 1963 ed è finalmente pronto a farvi ritorno. Ma se gli italiani sono molto cambiati in questi cinquant’anni e passa, lui è rimasto identico ad allora: piccolo, nero, dagli occhioni buoni e con quel guscio rotto in testa che ci ha sempre fatto molta tenerezza.

Calimero: una nuova serie in 3D dal 25 marzo 2014 su Rai 2

Calimero era e resta inconfondibile e da martedì 25 marzo 2014 sarà il protagonista di ventisei nuove avventure in 3D trasmesse ogni giorno alle 7:35 da Rai 2, dal martedì al venerdì fino alle festività pasquali. L’orario giusto per accompagnare il risveglio dei più piccoli che si preparano ad andare a scuola, ma c’è da giurare che anche i grandi butteranno un occhio a quella che sembra una vera e propria operazione amarcord. Non c’è generazione che non ricordi la vocina del famoso pulcino che, secondo Umberto Eco “ha infranto la barriera dell’immortalità ed è entrato nel mito: si è un calimero come si è un dongiovanni, un casanova, un donchisciotte, una cenerentola, un giuda“.

La nuova serie animata, che conta in totale centoquaranta episodi della durata di undici minuti ciascuno – alcuni ancora in produzione -, è stata prodotta da Rai Fiction insieme allo Studio Campedelli, Calidra, Gaumont Animation, TF1 e Disney Junior e distribuita da Tv Tokyo. Nonché supervisionata da Marco Pagot, figlio di Nino e nipote di Toni, creatori insieme a Ignazio Colnaghi della storica pubblicità del Carosello che lanciò Calimero. Proprio come nella vecchia serie tv il protagonista andrà alla scoperta del mondo (in realtà della piccola Belladagio) con i suoi amici Priscilla, Valeriano e Piero e, per stare al passo con i tempi, verrà lanciato anche il sito internet ufficiale con immagini da ritagliare e giochi interattivi per i bambini. A seguire, le anticipazioni dei primi sei episodi.

Calimero, la nuova serie: ecco le trame dei primi sei episodi

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


21
marzo

JEM E LE HOLOGRAM, DAL CARTOON AL FILM PASSANDO PER I SOCIAL

Jem

Negli anni ‘80 e ‘90 spopolavano e c’è più di una generazione cresciuta cantando le loro canzoni. Erano Jem e le Holograms, le protagoniste di un cartone animato sbarcato in Italia nel 1987 che, a rivederlo con gli occhi smaliziati di oggi, ha precorso i tempi: quelle cantanti con i capelli color evidenziatore e gli abitini succinti altro non erano che delle Lady Gaga d’altri tempi.

Jem: in preparazione il live-action. Chi vorreste nei panni di Jem?

E infatti, nonostante da allora siano passati quasi trent’anni, Jem è ancora attualissima. Così tanto che presto quel vecchio cartone animato diventerà un live-action che vedremo sul grande schermo, come ha annunciato su Youtube Jon M. Chu, già regista di Step up 2, Step Up 3D e del documentario sulla vita di Justin Bieber. Anche Jem, dunque, come di recente avvenuto per Belle & Sebastien – attualmente nei cinema – da semplice disegno si trasformerà in una creatura in carne e ossa.

Ma chi la interpreterà? E chi darà vita alle Holograms Kimber, Aja e Shana nonché alle loro nemiche giurate, le cattivissime Misfits Pizzazz, Roxy e Stormer? E’ ancora troppo presto per saperlo ma se avete qualche buon suggerimento non dovete tenervelo per voi, potete esternarlo e chissà che la vostra voce non venga ascoltata. Questo film, infatti, nasce sull’onda della vera interattività. In che senso?

Jem: il regista accetta idee e suggerimenti per il film

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,