Cartoni Animati


16
dicembre

“TIME OF EVE”, SU MTV.IT IL PRIMO ANIME ON LINE PER COMBATTERE LA PIRATERIA

Time of Eve @ Davide Maggio .it

La pirateria sul web è un fenomeno ormai diffusissimo, e il settore delll’animazione non ne è certamente esente. I fan delle serie animate di tutto il mondo si accalcano su siti internet e utilizzano programmi di file-sharing che offrano loro la possibilità di vedere i propri beniamini gratis, senza così dover sborsare neanche un euro.

In questi ultimi anni, per questo motivo, si sono mobilitate aziende, tv commerciali e case di distribuzione pur di arginare questa vera e propria migrazione dei telespettatori di anime su internet, cercando di trovare delle soluzioni che rappresentassero un compromesso tra la necessità delle imprese e le esigenze dei navigatori.

Un grande passo in questa direzione è rappresentato dall’accordo tra Mtv.it, DYBEX S.A., distributore di animazione giapponese in Europa, e Directions Inc., studio di produzione, grazie al quale verrà portata online l’intera serie animata “Time of Eve”. Per la prima volta, infatti, un anime giapponese verrà distribuito in tutta Europa a ridosso dell’uscita della serie in Giappone, e per di più fruibile sul web. Il primo episodio della serie sottotitolato in italiano sarà visibile in streaming on demand gratuito a partire da oggi, 16 dicembre, sul sito di Mtv Italia. Seguiranno a breve distanza gli altri episodi, che arriveranno ad essere trasmessi, sul web, a sole 48 ore dall’uscita in Giappone.




19
novembre

ARRIVA LA 19^ STAGIONE DEI SIMPSON E SI FESTEGGIA IN PRIME TIME

Simpson - Season 19 @ Davide Maggio .itTorna la famiglia animata più famosa del piccolo schermo. Arrivano con la loro diciannovesima stagione inedita i Simpson. E si tratta di un ritorno in grande stile. I fan del cartoon cerchino in rosso sul calendiario sabato 29 novembre.

Mediaset ha, infatti, di inaugurare la nuova serie con alcuni episodi in prima serata, come già era successo in passato. Ma c’è un’altra novità: alle divertenti gag della famiglia di Springfield, in onda alle 21 su Italia1, parteciperanno dei doppiatori d’eccezione, che si presteranno a dare la loro voce a personaggi stravaganti ed irreverenti.

Jovanotti diventerà solo per questa occasione l’alter ego di un carismatico negoziante di fumetti, Milo; Marco Materazzi animerà Donny, un delinquente compagno di scuola di Bart dal carattere prepotente ed indisciplinato; non mancherà per questo evento il mitico direttore del Tg4 Emilio Fede, nei panni del popolare giornalista americano Jon Stewart. Ed infine Luca Laurenti sarà l’alias di Dwight, un disperato che tenta una rapina in banca che finisce male…


5
novembre

ARRIVA SU ITALIA 1 L’ANIME EVENTO ‘NARUTO SHIPPUDEN’

Naruto @ Davide Maggio .it

Alle 14.05 di martedi 11 novembre tornerà su Italia1 il grande ninja del Villaggio della Foglia. Si, è proprio lui. Naruto Uzumaki.

Arriva finalmente sul piccolo schermo italiani l’atteso ‘Naruto Shippuden’, sèguito della famosissima serie ‘Naruto’, una delle animazioni più viste e amate in tutto il mondo ed esportata dal Giappone in ben 22 nazioni. Talmente vista ed amata da essere riuscita a guadagnarsi il faticoso titolo di erede del grande Dragon Ball (di cui a breve vedremo addirittura un film della 20th century).

La notizia era già stata divulgata la scorsa estate dal sito Panini, distributore ufficiale della serie. Ulteriori conferme sono giunte qualche giorno fa tramite animeclick, che ha riportato le dichiarazioni del responsabile dell’animazione Mediaset Fabrizio Margaria.

Il successo di questa serie è evidente. Basti pensare che la prima puntata, andata in onda il 5 settembre 2006, ha segnato un record con il 33,3% di share nella fascia 4-14 anni, posizionandosi come il 2° programma d’animazione più visto della storia italiana. Numeri non trascurabili per il pomeriggio tutto cartoon di Italia1, che hanno spinto la rete a non indugiare oltre per la trasmissione del secondo capitolo, stringendo i tempi come pochissime volte è accaduto sui nostri schermi, sempre in ritardo (parliamo di anni) rispetto agli altri paesi.





18
settembre

TORNANO I CAVALIERI DELLO ZODIACO CON UNA NUOVA SERIE INEDITA, AD UN ORARIO PROIBITIVO MA PRIVA DI CENSURE

I Cavalieri dello Zodiaco @ Davide Maggio .it‘Sono tornati i Cavalieri’. È questo il ritornello della sigla della serie inedita de ‘I Cavalieri dello Zodiaco – Saint Seiya Hades’, partiti domenica scorsa con la prima puntata alle 10.20 su Italia 1. Dopo più di vent’anni dal loro esordio, uno degli anime maggiormente apprezzati in tutto il mondo ritorna in Italia: tutto cominciava ai tempi di Odeon Tv nel lontano 26 marzo 1990, quando la serie non era ancora stata acquisita da Mediaset, e già allora il successo era stato travolgente per le generazioni di quegli anni. E chi di noi infatti non ricorda il mitico Pegasus e i suoi compagni d’avventure, combattenti al servizio della giustizia? Sono storie con le quali tutti noi siamo cresciuti, e che sono rimaste impresse nelle nostra memoria.

Ebbene, dopo tutti questi anni il loro creatore Masami Kurumada ha pensato bene di animare una nuovissima serie intitolata ‘Saint Seiya Hades’, che si è appena conclusa in Giappone (1 agosto 2008); ‘Hades’ è composta da tre capitoli, Santuario, Inferno ed Elisio, e consta di 31 episodi. Per ora in Italia andranno in onda solo le prime 13. Peccato, però, che Italia 1 abbia deciso di mandare in onda questa serie la domenica mattina, quando la maggior parte dei ragazzi è ancora reduce dai bagordi del sabato sera. E’ si vero che i risultati delle repliche mandate in onda subito dopo pranzo sono stati deludenti ma è anche vero che si trattava di repliche viste e straviste. Perché penalizzare, dunque, un’anime di così grande successo, che ha sbancato l’auditel in tutto il mondo? Dovremmo chiederlo a Fabrizio Margaria, responsabile dell’animazione Mediaset.

Ma sempre a lui dovremmo anche rivolgere un elogio: quella appena trasmessa è forse una delle rare serie trasmesse dal Biscione che ha subito poche censure (almeno per quello che si è potuto vedere sino ad ora). A differenza delle vecchie serie anni 90 e di quelle degli ultimi anni, I Cavalieri dello Zodiaco non mostro stravolgimenti, nomi storpiati e quant’altro possa rendere la storia adatta ad un pubblico di giovanissimi. Non si riesce a capire il motivo che c’e’ alla base dell’adattamento operato su alcuni anime per renderli idonei ad una platea di bambini pur essendo palesemente dei prodotti riservati ad un pubblico più maturo.