Ballando con le Stelle


26
febbraio

I CONCORRENTI DI BALLANDO CON LE STELLE 7: MADALINA GHENEA

Madalina Ghenea

Con i suoi 180 centimetri di fascino e bellezza, in grado di mozzare il fiato al pubblico maschile e creare un moto d’invidia in quello femminile, si annuncia come una delle concorrenti più interessanti della nuova edizione di Ballando con le stelle. Stiamo parlando di Madalina Ghenea, modella 23enne di origini rumene.

Lasciato il suo paese e trasferitasi a Milano, ha iniziato il suo lavoro di modella ad appena 15 anni, lavorando tra gli altri per lo stilista Gattinoni e per numerose case di abbigliamento intimo. In Italia è divenuta famosa nel 2010 grazie allo spot televisivo per la compagnia telefonica 3 Italia, al fianco di Raoul Bova e Teresa Mannino. In precedenza, la bella rumena si era già vista nel video musicale di Eros Ramazzotti Il tempo tra di noi, oltre che nella pubblicità del Caffè Borghetti e del Perlana Jeans. Protagonista di numerosi servizi fotografici, la modella definita da alcuni l’anti-Belen, è stata protagonista del gossip nostrano per un presunto flirt con il bomber giallorosso Marco Borriello (ex della Rodriguez).

Sulla pista di Ballando con le stelle in coppia con lo storico maestro di ballo Simone Di Pasquale, è pronta a mettersi in gioco e cercare un’importante vetrina televisiva che possa farla conoscere al grande pubblico del sabato sera.




26
febbraio

I CONCORRENTI DI BALLANDO CON LE STELLE 7: ALESSANDRO DI PIETRO

Alessandro di Pietro

Messe da parte almeno di sabato sera le polemiche sui pomodori pachino, anche il conduttore televisivo e biologo Alessandro Di Pietro è pronto in coppia con la maestra di danza Annalisa Longo a far parte della squadra di Ballando con le stelle.

Nato a Roma nel 1945, il popolare volto di Rai 1 si laurea a 24 anni con lode in Scienze biologiche e naturali all’ Università La Sapienza di Roma. Nello stesso anno entra come ricercatore nel CNR. Dirigente per un lungo periodo delle organizzazioni giovanili del MSI (Movimento Sociale Italiano), lascia alla fine degli anni ‘80 l’impegno politico per continuare a dedicarsi alla ricerca.

Nel 1995 debutta in televisione ideando e conducendo diverse rubriche sulla gestione ecologica della casa, riuscendo così a conquistare una larga fetta di pubblico femminile. Ai programmi Ecologia Domestica (Rai 2), Una casa come bio-comanda (Canale 5) e agli spazi fissi all’interno di Uno Mattina, Forum, Vivere bene e Linea verde, fanno seguito nel corso degli anni numerose pubblicazioni sempre inerenti all’ecologia e all’economia domestica. Dal 2003 è ideatore, autore e conduttore del programma televisivo Occhio alla spesa, appuntamento quotidiano della mattinata di Rai 1.


25
febbraio

I CONCORRENTI DI BALLANDO CON LE STELLE 7: SARA SANTOSTASI

Ballando con le stelle: Sara Santostasi

In attesa del debutto della settima edizione di Ballando con le stelle, continuiamo a conoscere meglio i vip pronti a cimentarsi con il mondo della danza. Tra i partecipanti dello show, capitanato da Milly Carlucci, ci sarà anche la giovanissima attrice Sara Santostasi.

Nata ad Anzio nel 1993, debutta  sul set con il cortometraggio Ali del 2000. Dopo alcune esperienze nel campo della pubblicità e della moda, intraprende la carriera di attrice per il piccolo e grande schermo. Tra i suoi lavori per il cinema, ricordiamo i film, Uomini & donne, amori & bugie (2003) diretto da Eleonora Giorgi e I giorni dell’abbandono (2005) al fianco di Margherita Buy.

L’esordio televisivo avviene nel 2003 nella serie televisiva di Rai 1 Casa Famiglia 2 con Massimo Dapporto. Seguono numerose partecipazioni in fiction di successo come: Un medico in famiglia 3, Don Matteo 4, Incantesimo 8, I Cesaroni. Nel 2007 e nel 2010 prende parte alla miniserie Donna detective (Rai 1), in cui interpreta il ruolo di Ludovica, una dei tre figli dei protagonisti Lucrezia Lante Della Rovere e Kaspar Capparoni. Quest’ultimo ugualmente in gara in questa nuova edizione di Ballando con le stelle, si troverà quindi a sfidare in pista la propria “figlia” per fiction.





25
febbraio

I CONCORRENTI DI BALLANDO CON LE STELLE 7: GEDEON BURKHARD

Gedeon Burkhard

Reduce dal successo della fiction di Rai 1 Caccia al re – La Narcotici, scende sulla pista di Ballando con le stelle anche Gedeon Burkhard. Figlio dell’attrice Elisabeth von Molo e di Wolfgang Burkhard (suo manager), l’attore, dalle lontane origini italiane, ha iniziato a recitare all’età di 10 anni prendendo parte a circa 30  film. Nominato in Germania uno degli uomini più sexy del paese, deve gran parte della sua popolarità al personaggio di Alex Brandtner, interpretato nel  telefilm Il Commissario Rex.

Sempre per il piccolo schermo, partecipa  alla serie Squadra Speciale Cobra 11, in onda con successo anche in  Italia. Nel 2008 ha recitato nel ruolo di un sergente austriaco di origini ebree al fianco di Brad Pitt, nel film Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino.

Nel corso della sua carriera ha inoltre preso parte ad alcune commedie  teatrali, prestandosi di tanto in tanto a qualche esperienza di doppiaggio. Divorziato, ha una figlia ed è fidanzato con la tedesca Anika Bormann. Partecipa a Ballando con le stelle in coppia con la ballerina Samanta Togni.


24
febbraio

I CONCORRENTI DI BALLANDO CON LE STELLE 7: POVIA

Povia

Assente all’ultimo Festival di Sanremo, Giuseppe Povia, in arte Povia, potrebbe tornare a far parlare di sè grazie alla partecipazione come ballerino alla prossima edizione di Ballando con le stelle. Nato a Milano nel 1972, inizia a  suonare la chitarra e comporre le prime canzoni a 14 anni. Dopo aver partecipato a numerose manifestazioni canore, grazie all’incontro con il paroliere Giancarlo Bigazzi e con il talent scout Angelo Carrara, produce il primo singolo dal titolo E’ vero.

Nel 2003 con la canzone Mia sorella, affronta il tema della bulimia, vincendo la quattordicesima edizione del Premio Recanati. Due anni dopo con il brano I bambini fanno ooh… non viene ammesso al Festival di Sanremo, per aver già eseguito in pubblico la canzone. Pur fuori gara, riesce a proporre il brano all’interno del Festival ottenendo un grande successo. La canzone divenuta un vero e proprio tormentone, rimane al n. 1 nella hit parade italiana per 20 settimane e  vince ben sette dischi di platino. A marzo dello stesso anno pubblica il suo primo album Evviva i pazzi… che hanno capito cos’è l’amore.

Nel 2006 torna sul palco dell’Ariston, questa volta in gara tra i big  con il brano Vorrei avere il becco, con il quale vince il festival. Nel 2008 l’esclusione dalla kermesse sanremese, del brano Uniti proposto in coppia con Francesco Baccini, lo porta ad organizzare nella città dei fiori insieme al collega, una contromanifestazione musicale, chiamata Independent Music Day.





23
febbraio

ROBERTO VECCHIONI BALLERINO PER UNA NOTTE ALLA PRIMA DI BALLANDO CON LE STELLE

Roberto Vecchioni

Non solo musica. Per il trionfatore del Festival di Sanremo Roberto Vecchioni cominciano a delinearsi molti impegni televisivi. L’intellettuale esce ancora una volta dalla sua torre d’avorio per abbracciare il popolo e il pubblico. Ben venga la televisione se utile a far conoscere la propria musica e la propria poesia.

Lunedì sera lo abbiamo visto all’Infedele di Gad Lerner, volato al 7% di share, mentre sabato parteciperà alla prima puntata della settima edizione di Ballando con le stelle. Il professore sarà infatti il primo ballerino per una notte nello show del sabato sera di Rai1. Milly Carlucci ha convinto Vecchioni a ballare per una sera, così come fece un anno fa con l’allora vincitore di Sanremo Valerio Scanu. Vecchioni si accompagnerà con la maestra Natalia Titova, la quale, in dolce attesa, si dedicherà solo agli ospiti speciali.

Sarà un momento da non perdere. Uno dei cantautori più snob della musica italiana ballerà in diretta tv in uno dei programmi più popolari. Solo il primo passo (a due) verso altri lidi televisivi?


23
febbraio

MILLY CARLUCCI A DM: CON SPOSINI E DI PIETRO AVREMO UNA SUBLIMINALE PROMOZIONE IN DAYTIME DI BALLANDO. BO DEREK BALLERINA PER UNA NOTTE NELLA SECONDA PUNTATA.

Milly Carlucci

Ormai non ha più bisogno di presentazioni. Milly Carlucci è di casa su DavideMaggio.it e torna a ‘farci visita’ per presentarci la nuova edizione di Ballando con le Stelle, al via sabato sera su Rai 1. L’abbiamo portata nel bar della sala stampa del Teatro Ariston, fedelmente scortata dal suo autore Giancarlo De Andreis, per farci raccontare i dietro le quinte del talent show ballerino dell’ammiraglia della TV di Stato. Ma come sempre, siamo andati ben oltre…

Cara Milly, iniziamo togliendoci un sassolino dalla scarpa. Cos’è questa faccenda delle ‘raccomandate rifiutate’? (info qui)

E’ stato un tam tam nato da una notizia che peraltro è vera. Io ho effettivamente provinato Elena Russo e Manila Nazzaro, così come ne ho provinate tante altre. Abbiamo fatto circa 500 provini. E’ capitato che ci siano state mandate alcune ragazze tramite agenzia o che alcuni amici mi abbiano segnalato alcune persone che avrebbero potuto fare al caso nostro. Ma segnalare qualcuno non vuol dire ‘arruolarlo’ nel cast di Ballando. Avrei dovuto fare 5 edizioni per prenderle tutte ma i posti sono solo 12.

Stiamo ridimensionando la polemica?

E’ da ridimensionare. Ballando ha avuto semplicemente una gestazione molto difficile, e non ci sono stati paletti o confini di nessun genere. Il programma ha un solo motivo di esistere: il suo cast. Non è importante saper ballare un cha cha cha, ma è importante chi lo balla. E i personaggi si garantiscono l’uno con l’altro. Gli agenti mi chiedono quali sono gli altri componenti del cast perchè si tratta di persone che non hanno bisogno di fare televisione e non hanno bisogno di fare Ballando. Non devono ripulirsi da alcunchè.

Il problema del ritardo qual era?

Non solo i tagli al budget ma anche una regola aziendale che fa si che ogni singola voce di spesa debba essere autorizzata e debba rispondere ai parametri che la RAI ritiene giusti. Questo tipo di organizzazione ci ha permesso di partire con i primi contratti il 2 febbraio. Volendo noi iniziare ad entrare in sala prove il 7, cosa che poi non e’ stata possibile perche’ non avevamo i contratti firmati, è stata una tale corsa col cuore oltre l’ostacolo che non c’era agio per le schermaglie. Gli ultimi vip sono entrati ufficialmente nel cast martedi della settimana scorsa.

Quindi non è vero che ci sono stati dei contratti bloccati.

No. Noi abbiamo avuto solo un’enorme difficoltà nel far iniziare a girare la macchina. Con la famosa circolare 231 siamo equiparati ad un ente pubblico e abbiamo tutta una serie di regole che rendono molto molto complicata la produzione.

Facciamo un esempio a caso allora. Come mai è stata scelta Madalina (testimonial di 3, ndDM)?


23
febbraio

DM LIVE24: 23 FEBBRAIO 2011. LA BRESCIA CITA, LA MORIC GALLEGGIA, IL TG1 DIMENTICA, LA MAYA E’ AVVELENATA, VECCHIONI BALLA, FEDE QUERELA VENTURA.

Diario della Televisione Italiana del 23 Febbraio 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Lodi alla Brescia

lauritas ha scritto alle 18:48

Questa mattina Rossella Brescia durante “Tutti pazzi per RDS” ha nominato il blog! Tralasciando il fatto che erano le 7.45 e stavo guidando, se non ricordo male ha riportato la notizia boom “Nina Moric all’Isola dei Famosi 8″ !

PER UNA RASSEGNA STAMPA COMPLETA CLICCA QUI

  • La Moric galleggia

simonevarese ha scritto alle 13:21

Magalli commentando a “I fatti vostri” lo sbarco di Nina Moric sull’Isola: “Sono curioso di vedere quandi si butterà dall’elicottero, secondo me non andrà giù di mezzo metro, rimane a galla”.

  • Ricordate al TG1 che Bontà Loro è finito

Phaeton ha scritto alle 14:12

Il Tg1 economia ci lascia a Bontà Loro di Maurizio Costanzo… non li hanno avvertiti che c’è Se… a casa di Paola?

  • Maya VS Dalla Chiesa

lauretta ha scritto alle 14:34

Veronica Maya dalle pagine di Vero, parlando di Rita Dalla Chiesa: “Voglio togliermi tutti i sassolini dalla scarpa anche se non ho tutte le rughe che ha lei. Lei stessa ha detto che le permettono di dire quello che le pare. Come mai, allora, omette di dire che a Forum è tutto finto e che i protagonisti sono tutti degli attori? Noi di Verdetto finale, invece, con grande trasparenza, indichiamo i loro nomi nei titoli di coda, perchè le nostre storie verosimili sono uno uno strumento per informare sulle leggi e sul nostro diritto di famiglia. Per questo noi facciamo informazione, non intrattenimento”.