Baila


18
luglio

BARBARA D’URSO: “HO BATTUTO LA CUCCARINI DIECI A ZERO”. E SULLA PANICUCCI: “LA SIGNORA” E’ UNA BRAVISSIMA CONDUTTRICE MA NON LA GUARDO

Barbara d'Urso

Scorrendo le pagine di un ipotetico dizionario illustrato della lingua italiana, nel quale ad ogni aggettivo si accompagna l’immagine di qualche star del piccolo schermo, siamo sicuri che sotto la voce ’modesto’ sarà impossibile o quasi trovare la foto di Barbara D’Urso. La Bislacca di Cologno continua imperterrita a lodarsi e parlare dei suoi programmi e dei risultati d’ascolto raggiunti con un’enfasi non sempre giustificabile.

Un esempio? Nell’intervista pubblicata nel numero odierno de La Stampa dichiara, a proposito del competitor del suo Pomeriggio Cinque: “Andare in onda sino al 22 luglio ha fatto muovere la dirigenza di Rai Uno che si è dovuta inventare Estate in diretta, affidato al mio amico Liorni. Ma la cosa non mi spaventa“. Beh, fossimo in Barbarella qualche domanda ce la porremmo dal momento che il contenitore di Viale Mazzini è riuscito a raggiungere il suo programma nel giro di cinque giorni scarsi di programmazione ma la conduttrice preferisce omettere questo piccolissimo dettaglio (a meno che l’intervista non sia stata rilasciata prima dell’”aggancio”).

E se, nei confronti di Liorni, volano parole al gusto di miele, non si può dire che la D’Urso sfoderi altrettanto fair play quando parla delle colleghe. A proposito della Cuccarini, rivale della domenica pomeriggio per l’autunno 2010: “Ha strombazzato su tutti i giornali frasi del tipo: “Arriverò e spazzerò via la concorrenza, Domenica In si riprenderà il primato degli ascolti”. Non è successo, ho lavorato per un anno e mezzo e ho vinto dieci a zero su tutta la linea“.




17
luglio

DM LIVE24: 17 LUGLIO 2011. MINZOLINI RESTA, MAYER NO BAILA!, ROSOLINO E TITOVA SONO GENITORI.

Augusto Minzolini

>>> Dal Diario di ieri…

  • Nessuno tocchi Minzolini

 lauretta ha scritto alle 13:14  

“Minzolini non va via a settembre perchè legato a questo Cda e a questa maggioranza. Se lo dovessimo accusare del calo degli ascolti allora dovremmo mandare a casa mezza Rai, perchè va peggio la rete del tg1. Il calo degli ascolti va analizzato senza emotività, ed è soprattutto della rete”. Lo ha detto a La Zanzara a Radio 24, il consigliere del Cda Rai, in forza al Pdl, Antonio Verro:” Minzolini potrebbe durare anche oltre quella data perchè è un dipendente della Rai e la Rai dovrà conferirgli un incarico con la stessa qualifica che ricopre oggi, anche ad esempio il direttore di rete perchè il dimensionamento vale anche per lui”. (Dagospia)

  • Mayer no Baila!
fabioterr ha scritto alle 00:18   

Sandro Mayer, grandissimo amico di Ballando con le stelle, interviene sulla querelle tra il programma di Milly Carlucci e Baila, che partirà a settembre. Ecco cosa ha scritto nel suo editoriale: Penso che sarebbe meglio rischiare con nuovi programmi, perchè solo così una tv può rimanere grande negli anni futuri. Penso che, se un programma ha successo su una rete, invece di essere copiato o di essere usato come fonte di ispirazione, dovrebbe far nascere in un’altra rete la forza per creare un altro successo, nuovo e ancora più grande. Copiare, certo, è più facile; copiando, però, si resta sempre e soltanto nella schiera dei mediocri. Dunque non sono d’accordo su quanto detto da Pier Silvio Berlusconi, quando, durante una conferenza stampa, gli è stato fatto notare che la novità di punta di Canale 5, il programma Baila! che sarà condotto da Barbara d’Urso, si annuncia come una copia di Ballando con le stelle. Pier Silvio ha detto: “La TV di oggi è destinata ad avere programmi che si assomigliano”. Penso invece che sarebbe bene deviare questo destino, per il bene dei telespettatori ma soprattutto sia di Mediaset che della Rai: con le somiglianze il pubblico si allontana dai programmi, con le novità il pubblico si fa catturare. La mancanza di idee nuove segna il declino dei popoli e, in questo caso della televisione: televisione che, mai come in questo ultimo anno, è stata così contestata dal pubblico. Parola di uno che riceve tanta posta di telespettatori delusi: le battaglie si vincono con idee nuove, non con idee che si assomigliano a quelle degli altri.

  • PeggioreRai

lauretta ha scritto alle 14:43   

Intervistato da Repubblica, Gerry Scotti dichiara:”Lo dico da italiano che paga il canone, voglio che la Rai ci sia e che faccia servizio pubblico. Copiando la tv commerciale è peggiorata. Riportiamo la prima serata alle 21 per favore”.

  • Benvenuta

mary ha scritto alle 22:54   

Finalmente, dopo che la mamma Natalia Titova è stata ospite di molti programmi tv per raccontare della sua gravidanza, è nata la piccola Sofia Rosolino.


9
luglio

BAILA!, ROBERTO CENCI SI DIFENDE: “HO FATTO CAMPIONI DI BALLO MA NON ACCUSO LA CARLUCCI DI AVERMI IMITATO. NON C’E’ ALCUN PLAGIO”

Roberto Cenci

Plagio? Imitazione? Programma fotocopia? Nemmeno per idea! Ad intervenire in difesa della causa di Baila! ci pensa Roberto Cenci, regista e direttore artistico del nuovo talent di Canale5, che in alcune dichiarazioni riportate da Libero e Il Giornale afferma di non voler sentire parlare di cloni ricordando di essere stato il primo ad aver portato il ballo popolare in tv:” Nel 1994-95 ho fatto Campioni di ballo con la Cuccarini dove si sono sfidate coppie di professionisti, ma non mi sono mai sognato di dire che la Carlucci mi ha imitato“.

Insomma, chi è senza peccato scagli la prima pietra sembra dire il regista della trasmissione, al centro di una simile querelle due anni fa in occasione della partenza di Io Canto sull’ammiraglia Mediaset. Una posizione condivisa anche da Piersilvio Berlusconi che in occasione della presentazione dei palinsesti, dopo essersi soffermato sull’argomentazione della diversità dei due format (inglese quello di Viale Mazzini, sudamericano quello della D’Urso) ha dichiarato: “Il talent di ballo funziona nelle tv commerciali di tutto il mondo. Non ci sogniamo certo di affermare che l’unico reality sia il GF e o che l’unico talent di canto sia Amici

E’ lo stesso Cenci a far notare un ulteriore tratto distintivo di Baila! rispetto al successo targato Rai1: “C’è una differenza fondamentale. Loro usano ballerini professionisti e campioni di danza, noi vip ma anche gente comune, macellai salumieri che ballano in modo magnifico. Non vedo il plagio, rilassiamoci!“. Smentite anche le voci di un presunto esodo dei ballerini di Ballando (Samuel Peron, già ospite di Pomeriggio Cinque in primis) verso la nuova creatura: “Non è assolutamente vero. I personaggi di Baila! saranno diversi, non ci sarà alcun furto“.





8
luglio

BAILA!: MILLY CARLUCCI FA CAUSA A MEDIASET

Milly Carlucci incrocia le dita: vincerà la "guerra" contro Baila?

Milly Carlucci non ci sta e affila le armi. Baila! (ex Io Ballo- leggi qui), previsto per la quasi imminente stagione autunnale su Canale 5, proprio non le va giù. La conduttrice sente odore di plagio del suo Ballando con le Stelle e, dopo il già discusso caso Ti lascio una Canzone – Io Canto, chiede alla nuova dirigenza di non ripetere il precedente errore e prendere subito le giuste contromisure. 

Milly è praticamente sbottata come forse mai le era capitato in tanti anni di carriera (leggi qui il suo sfogo), ed è così che dalla sfuriata è passata ora ai fatti. Come rivela il Corriere della Sera,  il popolare volto della tv di Stato ha dato mandato al suo avvocato, Giorgio Assumma, di avviare un’azione legale contro il competitor Canale 5 per prevenire la messa in onda del programma. Con lei tutta la squadra di autori pronta a difendere Ballando con le stelle contro il programma clone che andrebbe inevitabilmente a danneggiare l’originale show di Rai 1. Anche la Rai non potrà certo far finta di niente: lo show ballerino è infatti, da anni, una garanzia di successo per la tv di Stato. 

Per il momento si è fatto sentire il consigliere d’amministrazione Rodolfo De Laurentis, che ha invitato l’azienda a porre attenzione sulla vicenda (leggi qui), ma è chiaro che le vie legali, che vedono Carlucci & Co in prima fila, faranno presto intervenire la stessa Rai, al fine di tutelare il programma. Senza dimenticare che lo show di Barbara D’Urso avrebbe contattato altresì i ballerini professionisti di Ballando (Samuel Peron sembra già passato alla concorrenza), mandando su tutte le furie la già infastidita Milly Carlucci. 


14
giugno

BAILA: CHICCO SFONDRINI TRA GLI AUTORI. DE SICA E COLOMBARI IN TRATTATIVE COME CONCORRENTI

Barbara D'Urso e Samuel Peron

Mentre cresce a dismisura la polemica nata dall’approvazione dei palinsesti in casa Rai, sul fronte opposto -a Cologno Monzese- si affilano le armi per un autunno che si preannuncia combattutissimo. A fare la parte della leonessa, quest’anno, sembra essere Barbara D’Urso, pronta al grande ritorno in prima serata sull’ammiraglia Mediaset con Baila.

Proprio su questa produzione arriva l’ultima anticipazione (direttamente dal settimanale Chi): Chicco Sfondrini, storico autore di Amici e C’è Posta per Te, farebbe parte del team creativo del talent danzereccio (quindi relativo solo alla fase preparatoria), che vedrebbe grossissimi nomi sia tra i concorrenti vip, sia tra i prof. Nel turbinio di indiscrezioni il settimanale Vero TV parla addirittura di Christian De Sica e Martina Colombari in gara, mentre Alberto Bilà e Cesara Buonamici potrebbero trovare posto in giuria, dopo l’esperienza a Let’s dance. Per il programma pare che al momento si sia scelta la serata del lunedi.

Ma non finisce qui. Sempre Sfondrini sarebbe in procinto di entrare nella rosa del gruppo autorale di Pomeriggio Cinque, guadagnandosi un posto di rilievo tra i collaboratori più preziosi della Bislacca.





6
giugno

MILLY CARLUCCI ALL’ATTACCO DI IO BALLO: IL FORMAT ORIGINALE E’ IL NOSTRO, BISOGNA DIFENDERE BALLANDO CON LE STELLE

Milly Carlucci

Se c’è una cosa che in questi anni continua a divertirmi tanto è intervistare Milly Carlucci. Ogni volta, infatti, è straordinariamente interessante vederla ponderare con estrema cura parole e notizie, salvo poi stuzzicarla puntualmente con un tradizionale “E dai Milly, su…“, utile a scucirle di bocca qualche piccola informazione in più. E ancor più divertente è l’immancabile risposta: “Davide, non posso mica fare la peracottara“.

Ma questa volta la conduttrice più garbata e precisa del piccolo schermo è sbottata. Ci è riuscita Laura Rio in un’intervista realizzata per il Giornale dove la Carlucci manifesta senza mezzi termini il suo disappunto per l’esperimento che vedrà la luce nella prossima stagione televisiva su Canale5, Io Ballo, che ha tutto il sapore di una copia in salsa commerciale del rodatissimo Ballando con le Stelle. E Milly non ci sta:

Io Ballo sarà un danno per Ballando con le Stelle e un danno per tutta la televisione. La Rai dovrebbe fare qualcosa per difenderlo, anzi sono sicura che i vertici aziendali faranno di tutto per proteggere uno degli show più importanti e di maggiore ascolto. [...] Penso che valga la pena aprire un confronto, ragionare sulla impopolarità della scelta e chiedere che si cambi idea. [...] Il format originale è il nostro. Ci abbiamo sudato sopra per anni. [...]

Inutile il tentativo della Rio di farle notare come a nulla siano valse le lamentele giunte da più fronti per il caso affine ‘Io Canto – Ti Lascio una Canzone‘…

Quella volta è andata così, la Rai ha lasciato fare probabilmente non valutando bene il danno. Ora, spero, anche grazie alla nuova dirigenza, che si prendano contromisure. Bisogna tutelare l’unico show che quest’anno è riuscito a mantenere lo stesso livello di ascolti dello scorso, nonostante l’emigrazione del pubblico sui canali digitali.


25
maggio

IO BALLO: BARBARA D’URSO SCIPPA ALLA CARLUCCI ANCHE IL BALLERINO SAMUEL PERON?

Barbara D'urso intervista "cuore a cuore" Samuel Peron

Per Barbara D’Urso non c’è tempo da perdere: dopo l’incetta di TeleRatti, la nostra Mammarattona punta a rifarsi con Io Ballo, il Ballando con le Stelle in salsa Mediaset che Maria Carmela presenterà in autunno. I preparativi fervono, per saperne di più non resta che sintonizzarsi ogni pomeriggio su Canale 5. Da qualche settimana il contenitore pomeridiano di Videonews spopola di ballerini: professionisti o improvvisati come il fedele Corazzon, l’importante è che in un modo o nell’altro si balli.

Così Pomeriggio Cinque diventa l’ufficio di reclutamento in cui la padrona di casa porta avanti i suoi casting. Le interviste “cuore a cuore” sono il vero banco di prova che ospitano ogni giorno il candidato di turno e lo mettono alla prova davanti alle telecamere. E se Milly Carlucci non aveva preso affatto bene l’idea di un (presunto) plagio al suo Ballando, dinnanzi a quello che sembra una “corteggiamento professionale” in piena regola a Samuel Peron, uno dei suoi storici professionisti, le sarà venuto un attacco del ballo di san Vito.

Sotto gli occhi di una bislacca entusiasta, si consuma il tradimento catodico. La padrona di casa ci tiene a far trasparire tutto l’affiatamento che c’è tra i due: d’altra parte il primo walzer della coppia risale al famoso promo di Capodanno Cinque, puntualmente riproposto. E dopo aver ballato nei promo, la bislacca balla anche in diretta, senza scarpe, fingendo che sia tutta improvvisazione.


18
maggio

BARBARA D’URSO FA LE PROVE DI “IO BALLO” A POMERIGGIO CINQUE

Barbara d'Urso

Ormai è ufficiale. In autunno Barbara D’Urso si cimenterà con un programma sul ballo ed è proprio lei a darne la certezza (se c’è n’era bisogno, dopo la nostra anteprima che puoi leggere qui) durante Pomeriggio cinque di oggi. Quale occasione migliore per lanciare il nuovo show di Canale5 con un ospite del calibro di Miguel Angel Zotto? Il re del tango, in studio con la compagna, è in questi giorni in Italia con una tourneè e dopo un’esibizione della coppia anche Maria Carmela si butta in pista, cercando di imparare qualche passo base del ballo.

Con “le tettes qui” e un “escuchame” alla fidanzata del tanguero per un “desculpame“, la d’Urso crea subito un’atmosfera di divertimento che traslerà di certo in Io ballo (il titolo non è ancora definitivo). Aprofittando dell’ospitata, Zotto viene invitato a prendere parte al nuovo spettacolo di Mediaset e la d’Urso ricambia promettendo di andare a vedere il suo spettacolo nei prossimi giorni.

Che il tangero per il Ballando con le Stelle in salsa Mediaset sia già stato trovato? Secondo il settimanale “Chi” gli autori stanno cercando un tanguero professionista come insegnante per i concorrenti e il Biscione avrebbe chiesto aiuto a Valeria Mazza, alla quale spetterebbe il compito di cercare in Argentina il miglior ballerino sulla piazza. Ma non è tutto.